La triangolazione narcisistica come metodo di tortura psicologica

Tratto da Psychopath Free, disponibile online su: http://Book.PsychopathFree.com

Trad. C. L. Dias

_________________________________________________

Per attrarre più persone i soggetti narcisisti patologici e psicopatici creano un clima di desiderabilità, rendendo l’idea di essere benvoluti da tutti e corteggiati da molti. Uno degli obiettivi di questa strategia è creare dentro di voi quel nucleo di vanità che vi farà sentire di essere il foco principale della loro attenzione, le persone prescelte, coloro che hanno trionfato sulla moltitudine dei loro ammiratori. Gli psicopatici fabbricano un’illusione di popolarità circondandosi di persone dal sesso opposto (*nel caso degli eterosessuali): amici, ex partner e la persona che eventualmente vi sostituirà. Dopodiché, danno inizio alla creazione di triangoli che incitano la rivalità e aumentano loro “valore percepito”.

***Piccola osservazione prima di proseguire: le persone s’innamorano e si disinnamorano. Le persone trovano nuovi amori prima e dopo la fine di un rapporto. Le persone possono tradirsi a vicenda. Questo non si tratta di un articolo su questo tipo di situazione quotidiana, non importa il quanto sono state ugualmente devastanti e ingiusti. Contrariamente, cercherò di descrivere un insieme molto specifico di condotte comportamentali che gli psicopatici utilizzano con l’obiettivo di torturare e controllare le loro prede.***

Gli psicopatici, così come gran parte dei predatori, cercano potere e controllo. Vogliono prevalere sui loro partner sessualmente, emotivamente e fisicamente. Lo fanno attraverso lo sfruttamento delle loro vulnerabilità. Ecco perché amano bombardarvi di attenzioni e lusinghe all’inizio del rapporto. Non importa il quanto siete forti e fiduciosi, essere “innamorati” rende QUALSIASI PERSONA vulnerabile. Gli psicopatici non hanno bisogno dell’aggressione fisica per controllarvi (anche se a volte la usano). Senza alcuna necessità di utilizzare metodi aggressivi, sono i rapporti umani a proporzionare loro l’opportunità perfetta per distruggere e portare all’esaurimento una persona con la fabbricazione di un’illusione d’amore[1]. Per questo motivo la domanda “Perché semplicemente non avete chiuso il rapporto?” fatta da persone che ignorano l’esistenza dell’abuso psicopatico, vi ferisce. Nessuno inizia un rapporto immaginando di averci a che fare con uno psicopatico e con la speranza di essere abusato, maltrattato e criticato – prima siete stati ingannati, per questo vi siete innamorati. L’innamoramento è il vincolo umano più forte mai esistito e gli psicopatici lo sanno.

Come fanno, però, a mantenervi legati da un vincolo così forte? Uno dei metodi preferiti è la triangolazione. Quando uso questo termine, spesso i sopravvissuti pensano alla prossima preda, ma né sempre è così. Gli psicopatici usano la triangolazione con grande frequenza per sembrare di essere “molto quotati”, di modo a gettarvi nell’ossessione di sapere cosa stiano facendo nei momenti in cui non sono con voi.

Tutti possono essere oggetto della triangolazione di cui stiamo trattando:

  1. La vostra famiglia
  2. La loro famiglia
  3. I vostri amici
  4. I loro amici
  5. Gli ex
  6. I futuri partner
  7. Gli sconosciuti
  8. Persone inventate

La capacità degli psicopatici di fare grooming[2] negli altri non ha paragone. Gli psicopatici sentono un’intensa euforia quando mettono le persone une contro le altre, specialmente quando sono loro stessi l’oggetto da contendere, fabbricano situazioni per provocare gelosia e portano i partner a dubitare della loro fedeltà. In un rapporto normale le persone fanno il possibile per dimostrarsi degne di fiducia. Gli psicopatici, invece, vanno nella direzione opposta: costantemente fanno capire di avere altre possibilità oltre a voi e che potrebbero trascorrere il tempo assieme a loro. Il tutto per impedirvi di vivere il rapporto con grande serenità. Ovviamente negheranno di aver generato il vostro stato di allerta costante accusandovi di essere ‘pazzi’ per aver sollevato il problema.

Il punto è che siete stati abituati a un livello altissimo di attenzione dopo essere stati attratti nella rete dello psicopatico, per questo sentite che c’è qualcosa di molto personale e confuso quando deviano la loro attenzione verso altri obiettivi. Gli psicopatici sanno l’effetto che fa in voi questa ‘deviazione’ verso gli altri. E così cominciano a “dimenticare” i piani che avete fatto insieme, a passare molti giorni in compagnia di persone che hanno sempre denigrato davanti a voi, a ignorarvi con la scusa di passare più tempo con la loro famiglia, quando vi avevano detto sin dall’inizio di vivere in una famiglia orribile. Possono, ad esempio, arrivare a cercare conforto e sostegno da qualche ex quando un membro della loro famiglia muore, giustificando il tutto in nome di un “legame speciale” con la persona (un legame che voi non potete capire!). Eppure altre volte, per non dire sempre, hanno denigrato proprio questa/o ex accusandola/lo di essere abusante, pazzo/a, instabile e stressante.

Cercare l’attenzione, la simpatia e il conforto di persone diverse da voi è una strategia molto comune degli psicopatici. Come persone empatiche e come loro partner, voi legittimamente avvertite che dovrebbero cercare sostegno da voi. Insomma, non eravate voi i responsabili della loro ‘guarigione’ nel passato, quindi cos’è cambiata rispetto a prima? Una volta loro vi avevano raccontato di essere stati feriti, maltrattati dalla vita, e che voi eravate il motivo della loro felicità. Ora, però, cercano la forza in amicizie ‘particolari’ oppure nei rapporti precedenti ‘perché voi non potete capire’. E sarete sempre rinfacciati di questo. Il che mi porta ad affrontare un altro argomento: i social network.

La tecnologia è lo strumento scelto da molti psicopatici per manipolare gli altri con  la triangolazione. Può essere qualcosa di banale come mettere un ‘mi piace’ su qualche commento di un’ex di vecchia data ignorando appositamente uno vostro; possono sempre “accidentalmente” fare l’upload di qualche fotografia in cui appaiono abbracciando o baciando l’ex che una volta affermavano di odiare, ecc.

Tutto deve sembrare non intenzionale, al punto che certe volte attribuite questi ‘incidenti’ alla loro insensibilità.  Non v’illudete: è tutto scrupolosamente calcolato.

Possono aggiornare loro status con parole strategicamente ambigue, foto di profilo ambigue, musiche e video che suggeriscono che state per “perderli” (il mio preferito è stato “The Thrill is Gone”, di BB King, video sul quale l’EX HA MESSO ‘MI PIACE’). Loro condivideranno elementi intenzionalmente pensati per attrarre nuove prede, ma anche vecchie fiamme. Per esempio, potranno scrivere qualche aneddoto che riguarda la nuova preda, oppure una canzone d’amore che condividevano con l’ex. Si tratta di un modo di fare che produce due effetti:

1) Provoca in voi uno squilibrio, l’ansia e la gelosia (e ovviamente vi diranno che: “è solo facebook”, “è una sciocchezza”, “che palle! Sei sempre connessa ai social per spiare gli altri”, “mi stai stalkerizzando?”). Tutto sembra troppo innocente o irrilevante per provocare una lite che, se accadrà, sarà sempre “per colpa vostra”.

2) L’altro effetto è che la “concorrenza” si sentirà fiduciosa, amata e speciale. Loro fanno grooming negli altri  e contemporaneamente corrodono la vostra identità e la vostra sanità, mettendo in dubbio il vostro posto accanto a loro.

Uccidono due uccelli con una sola pietra!

Gli psicopatici VOGLIONO generare il conflitto partendo da questi episodi, perché apparentemente sono così irrilevanti (come detto prima) che davvero sembrerete pazzi, nevrotici e gelosi quando sollevate il problema. Con grande calma vi forniranno una scusa per tutto, dopodiché incolperanno voi. L’abuso velato è impossibile da essere dimostrato, perché strategicamente ambiguo. Voi non potete dimostrare che loro obiettivo è attrarre un’ex a causa di una musica postata in una rete sociale, ma voi sapete, intuitivamente, che è così. Il processo di fabbricazione della pazzia (crazy maker) è finalizzato così. Siamo onesti: lamentarsi degli status e dei commenti di Facebook sembra immaturo, no? Ed è proprio così che vogliono che vi sentiate.

Dopodiché sono molto abili nel cercare tipi di personalità specifici, per esempio persone che amano donarsi, persone molto insicure, persone che si sentono grandi soltanto prendendosi cura degli altri. Il motivo per cui la vostra devozione sembra per loro insignificante e sostituibile durante il rapporto è proprio perché hanno un battaglione di rifornimento a disposizione.

Le persone psicopatiche danno a intendere che amano negli altri determinate caratteristiche/qualità che non hanno niente a che vedere con le vostre e che a volte sono l’esatto opposto di ciò che siete. Il messaggio è semplice: tu non sei più speciale. Tu sei sostituibile. Se voi non date l’idolatria che credono di meritare, stati certi che andranno a bere da altre fonti. Potete dare tutta l’energia positiva e l’attenzione che credete più che sufficiente, ma ugualmente si stancheranno di voi. Vi faranno credere di non averne alcun bisogno della vostra presenza perché la Corte che hanno messo in piede è perfettamente capace di cullarli e ammirarli.

L’immagine che vi trasmetteranno è di essere persone incredibili, ammirate e stimate…

Osservate un attimo, però, chi sono le persone del loro circuito e scoprirete che tutti i loro fan hanno una miseria implicita (che potrebbe essere causata dallo psicopatico stesso, oppure perché hanno un’intrinseca mancanza, un’insicurezza, una necessità di auto affermarsi, magari il desiderio di avere la popolarità che non hanno mai avuto, ecc.)

La triangolazione finale accade quando prendono la decisione di abbandonarvi. È questo il momento in cui iniziano liberamente a parlare che il rapporto tra voi è fonte di sofferenza per loro, e che non sanno più come agire per quanto riguarda il vostro comportamento. Loro possono affermare di essersi confrontati con un carissimo amico sul vostro rapporto, raccontandovi nei dettagli la conversazione che avrebbero avuto con lui e su come entrambi erano d’accordo sulla tossicità della vostra relazione. Nel frattempo, però, ignorano spudoratamente i messaggi frenetici che inviate nel tentativo di avere un dialogo aperto e razionale per risolvere il problema e salvare il ‘rapporto’. Quindi, voi vi chiederete perché mai preferiscono manifestare le loro preoccupazioni sull’andamento del vostro rapporto a qualcun altro anziché a voi stessi, i diretti interessati?

Bene, il motivo è che hanno già preso la decisione di buttarvi via e ora stanno soltanto torturandovi. Cercano unicamente i consigli di persone che sanno che saranno d’accordo con loro. Per esempio, la famosa “amica” di cui parlano è, probabilmente, la loro prossima preda.

Dopo la separazione, gli psicopatici si vantano apertamente della loro felicità accanto alla nuova/ al nuovo partner, mentre la maggior parte delle persone normali si sentirebbe a disagio e avrebbe molta cautela prima di iniziare frettolosamente un rapporto. La cosa più sorprendente è che si aspettano che voi siate felici per la loro conquista, altrimenti sarete considerate persone amare e gelose.

Fanno, inoltre, una valutazione post scarto: se strisciate o implorate, può darsi che attribuiscano un qualche valore all’energia che ancora avete da spendere per loro. Andranno dallo schifo alla delizia per il vostro comportamento umiliante. Se, invece, andate all’attacco e cominciate a svelare le loro bugie, faranno il possibile per portarvi al suicidio. Potete pure tornare indietro con una richiesta di scusa, ma sarete disprezzati a vita per aver osato attaccarli e contestarli.

Sapete troppo, avete visto il predatore dietro la maschera.

Ecco perché sbandierano i nuovi partner a voi, caricano fotografie e dichiarano la loro felicità online per dimostrare il quanto sono felici e perfetti. È l’ultimo tentativo di portarvi allo squilibrio attraverso la triangolazione, per portarvi a mettere la colpa sulle nuove prede dimenticandovi chi è stato il vostro aggressore. E voi, ovviamente, incolperete gli altri e anche voi stessi, poiché i disturbati siete voi, mentre loro sono ‘sulla loro’, “felici con la loro vita” e con la loro “bellissima nuova storia”.
Gli/le ex che seguono coinvolti/e in qualche modo non capiscono di essere dei burattini nelle mani dello/a psicopatico/a. Sono individui che credono di avere un ruolo importante nella sua vita. Sentono che saranno ‘sempre lì’ per lui/lei. Non comprendono di essere mantenuti nei paraggi per mettere un po’ di pepe nelle situazioni ogniqualvolta il soggetto psicopatico si annoia. Non sanno di essere all’origine dei tanti litigi non perché la loro amicizia con lo psicopatico è speciale da fare invidia, ma perché lo psicopatico intenzionalmente crea il dramma. Sono persone che vivono nell’illusione che la loro amicizia con lo psicopatico sia qualcosa di brillante, unica e senza precedenti quando, in realtà, vengono usate unicamente per triangolare.

Com’è possibile proteggersi da questo abuso emotivo devastante? In primo luogo dobbiamo imparare cos’è l’auto rispetto. Ne parlerò prossimamente. Il punto elementare è: dovete sapere cos’è un comportamento accettabile e cosa non lo è all’interno di un rapporto. Dovete sapere che un partner che vi tradisce e vi rema contro non merita il vostro tempo. Sì, né tutte le vittime perdonano i tradimenti. Tante volte l’abuso è talmente sottile e calcolato, le menzogne e le storie tristi rappresentate così bene, che il partner abusato scopre cosa sta accadendo quando è troppo tardi.

Non dovete mai rassegnarvi al pensiero che ci sia qualcosa che non va in voi pur di giustificare il comportamento veramente dubbioso di una persona. È molto complicato agire quando l’abuso è sottile, velato, disegnato per farvi sembrare pazzi.

Arrivati fin qui, vi introduco alla “Regola dell’Investigatore Privato”. L’idea è semplice: sempre che vi sorprendete agendo come degli investigatori privati nei confronti di qualcuno bisogna rimuoverlo immediatamente dalla vostra vita. Vi ricordate della Costante[3]? Voi agite da investigatori con lei? Fate gli stalker sorvegliando il Facebook della vostra Costante oppure mettete in dubbio ogni sua intenzione? Ovviamente no. Allora sapete che la causa scatenante del vostro comportamento viene dall’esterno.

Anche se questa sensazione di sfiducia vi può sembrare oscura e irrazionale, fidatevi del vostro istinto. Se dubitate o vi preoccupiate costantemente dei vostri pensieri, dovete smettere di attribuire la colpa a voi stessi per cominciare a prendere delle misure che contrastino il vostro stato.

Miracolosamente, sempre che rimuoverete la persona tossica della vostra vita vi accorgerete che l’ansia comincerà a calare. Molti di voi sono bravi nello sparare giudizi contro voi stessi, trascurando il ruolo degli altri. Ora finalmente avete l’opportunità di dare il giusto peso alle azioni altrui.

Potete iniziare interrogandovi se vi piace oppure no il modo come vi sentite accanto a una determinata persona.

Nessuno ha il diritto di dire che i vostri sentimenti o le vostre sensazioni sono sbagliati. Ricordatevi di porvi la domanda: “Come mi sento oggi?”

La risposta è l’unica cosa importante.

La triangolazione lascia cicatrici emotive di lunga durata, portandovi a credere di essere dei mostri gelosi, pieni di mancanze e insicuri.

Cominciate a guarire le vostre cicatrici, partendo dalla convinzione che sono state fabbricate. Non eravate voi stessi, siete stati manipolati.

Il vostro vero Io è gentile, amorevole, aperto e compassionevole. Mai metterlo in discussione.

________________________________________________________________________________

[1] https://artedisalvarsi.wordpress.com/2015/09/20/quando-lamore-sa-di-coca-cola-la-campagna-seduttiva-del-perverso-narcisista/

[2] . Il Grooming è programmare qualcuno per agire come si vuole.

[3] Pensate a una persona alla quale volete bene. Qualcuno che è per voi una fonte di ispirazione e che non vi delude. Possono essere un genitore, un amico, un membro della comunità, i vostri figli, il vostro gatto, un parente deceduto. Qualsiasi essere. Potete dirmi di non averne una Costante. Certo che l’avete, provate a pensare velocemente. Immaginate un Potere Superiore nella vostra mente, un potere che porta pace al vostro cuore, colorato, brillante e pieno di vitalità, qualcuno che incorpora tutte le qualità che ammirate: empatia, compassione, bontà. Uno spirito gentile che vi fa sentirsi protetti. E voilà, avete una Costante.

Pertanto, con la vostra Costante in mente (tangibile o immaginata), vi faccio qualche domanda: la vostra Costante vi destabilizza? Vi rende ansiosi? Gelosi? Il vostro cuore sale fino alla gola quando lei vi parla? Quando siete lontani dalla vostra Costante, sprecate le ore cercando di comprendere il suo comportamento o cercando di difendervi da argomenti ipotetici?

82 pensieri su “La triangolazione narcisistica come metodo di tortura psicologica

  1. Grazie grazie grazie… questo articolo arriva al momento giusto quando lo psicopatico (3anni da fine della storia che ha seguito tutti i passi descritti) mi contatta su meil aziendale perché bloccato dappertutto chiedendo di essere amici… non riuscendoci mi incontra per caso e mi implora di fare il Pap test perché lui sta avendo enormi problemi … grazie per avermi ricordato i motivi dei riagganci
    Che schifo!

    "Mi piace"

    1. Cara Pina, perché ti ha chiesto di fare il Pap test dopo tre anni??!!! Che tipo di problemi sta avendo lui? Non vorrei che si fosse beccato qualche malattia sessualmente trasmissibile e stessi cercando di dirti un qualcosa per salvarsi legalmente la faccia a posteriori. Controllati, carissima, perché il tipo non è per niente rassicurante e – come ogni narcisista perverso – è un distributore di ansia e paura.

      "Mi piace"

      1. Cla’ e ora mi fai mettere paura… nei mesi scorsi prima che lo bloccassi anche sul telefono aziendale mi aveva detto che aspettava una figlia quindi se aveva problemi così importanti si sarebbe messo a procreare???
        Secondo me è l’ennesimo tentativo di farti del male( e ci riesce sempre) per dirti vedi come ti tradivo? Avrei potuto trasmetterti qualcosa perché quando stavo con te andavo con donne infette…. uno che ha patologie al l’apparato genitale può mai mettersi a fare figli??io credo sia un modo per farmi ulteriore male visto che non riesce a cavare un ragno dal buco con me ma non perché io non voglia correre da lui ma perché ormai ho capito che non mi porterebbe nulla di buono e quindi gli chiudo sempre le porte in faccia

        "Mi piace"

      2. Cara, perdonami se ti ho fatto riflettere su questo. Se davvero ha messo incinta la sua compagna vuol dire che A LEI avranno chiesto una serie di analisi. Da queste analisi potrebbero emergere di tutto e di più, coinvolgendo anche lui. Ho appena avuto un bimbo e quindi so che ti fanno dei controlli a non finire, il che rende la sua richiesta molto strana. Potrebbe essere un ulteriore tentativo di avvilirti? E’ possibile, certo. Ma per essere sicure e dormire sonni tranquilli è meglio fare qualche controllo.

        "Mi piace"

      3. Grazie Cla’……
        Questa sofferenza non finirà mai!
        Eppure è colpa mia perché dovevo stare lontana da lui subito dopo che mi fece prendere un’infezione spaventosa , una cistite vosibacuta da provocarmi lupus è scomparsa di 3 milioni di globuli rossi. Mesi di analisi e addirittura mi fu prediagnosticata un’Artrite reumatoide… e lui mi sfotteva pure dicendomi che ero vecchia ormai.
        Il nostro destino ce lo creiamo noi… io ho sbagliato. E poiché credo di essere anche un po’ strega, spesso mi veniva in mente che avrei potuto ammalarmi per le sue pratiche sessuali.e poi arriva questa notizia…
        Quando incontri un elemento disturbato come lui e fai l’errore di rimanere in coppia a lungo paghi con la vita

        "Mi piace"

      4. Cara Pina, guarda che TUTTE le persone che si sono ritrovate a vivere un rapporto di coppia (si fa per dire!) con un soggetto psicopatico si sono ritrovate in ospedale per i più svariati motivi, tra i quali al primo posto ci sono i controlli per le malattie sessualmente infettive. La promiscuità e/o l’uso della sessualità con fini punitivi è una caratteristica fondamentale del loro modo di essere e di stare nel mondo. Penso alla sua compagna e al bambino che ha in grembo, assolutamente ignara che il suo amato uomo vada in giro a chiedere a delle donne che non vede da una vita di fare il pap test perché lui ‘ha dei problemi’. Questo restare sul vago sul tipo di problema fa venire l’ansia e destabilizza l’interlocutore. “Alla fine, se parli così, stai dicendo che anche la mia salute potrebbe aver pagato per il tuo comportamento? Ma cosa mi stai dicendo?”. Quindi, uno resta a rimuginare notte intere su cosa stanno cercando di dirci. Per questo ti dico di tagliare la testa al toro prima che i dubbi comincino ad assalirti. Dopodiché massima distanza come prima. Ora sai che che il tipo è ciò che è: inaffidabile fino al midollo osseo.

        Piace a 1 persona

      5. Ahhhhhh, parole sante. Distributori di ansia e paura, angoscia e stress, panico. Mamma mia come si vive sereni senza questi attrezzi accanto.

        "Mi piace"

  2. Dopo aver rotto con lo psicopatico e dopo che lui mi ha bannata da Facebook , sono andata ,per altri fonti, a spiare il suo profilo. C’era il video di una canzone di un gruppo al cui concerto saremmo andati insieme se non l’avessi lasciato. Il suo commento era ” Quanto mi sarebbe piaciuto andare a quel concerto”. Sapeva che lo stavo seguendo. Allo stesso modo , quando stavamo insieme,scriveva ” Mi manca Milano” o “Quant’è che non vado al mare, mi manca”.Gli chiedevo il perchè di certe affermazioni su Facebook , e lui:” Perché? Non posso scrivere che mi manca Milano?Lo sai che ci andavo spesso.” Poi ho capito che era un modo di riattivare a se le ex senza far nomi. Un giorno alla radio hanno trasmesso una canzone e lui, con impeto di rabbia,ha spento la radio.Gli ho chiesto perché: ” Mi ricorda una mia ex” ” Ti ha fatto star male?” ” Non sono tenuto a dirti tutto”.Le ex erano sempre presenti nella sua vita “Quanto mi sono divertito con questa , io e l’altra ci capivamo all’istante “etc. Lasciava in bella vista biglietti d’amore delle sue ex : “Siamo rimasti amici, è un problema per te?”.E ancora: ” Comunque se mi lasci io mi metto con Y oppure X , devo ancora decidere ” bisogna vedere se loro sono d’accordo ” ” E perchè non dovrebbero esserlo?” Insomma , questa coltre di donne pronte a cadere ai suoi piedi non facevano altro che farmi temere di perderlo , così mi sono piegata alle umiliazioni più feroci, anche perché aveva fatto terra bruciata intorno a me e mi rimaneva solo lui. Ora ci sta provando con me anche se ne ha almeno altre due (che non sono né Y né X).Mi chiedo se mi userà. per far star male le attuali prede come ha fatto con me.

    Piace a 1 persona

    1. Cara Aroundste, quando diciamo che gli psicopatici hanno una sessualità impersonale ci riferiamo proprio al fatto che una vale un’altra. Non riescono ad uscire dalla logica dello sfruttamento emotivo e quindi vi usa e vi getta in alternanza conforme l’umore del momento.

      Piace a 2 people

    2. ciao Aroundste , ma invece di chiederti se ti userà per far star male le altre, domandati perché , nonostante tutto il male che ti ha fatto, devi ancora far entrare questo individuo nella tua vita. Basta fb , basta comunicare con queste bestie. Devi capire che l’unica e dico l’UNICA soluzione per guarire da questa “malattia” ( e parlo della tua , della nostra) e allontanarlo più possibile da te! Un abbraccio

      "Mi piace"

  3. La mia esperienza è molto diversa, poiché il narcisista nella mia vita è mia madre… ma usa le stesse tattiche! Su Facebook è bloccata ma è tra i contatti di mio marito e lei, con falsa casualità, butta esche anche lì. Scrive cose personali e poi quando mi scrive sul cellulare si comporta come se io dovessi sapere quello che ha scritto su Facebook (io, ovviamente, fingo di cadere dal pero e rispondo con “??” E “non ho capito, di cosa stai parlando?”), implicando che si aspetta che io o mio marito leggiamo (il che non è vero, mio marito ha messo impostazioni privacy molto severe e non ci compaiono le cose che scrive. Solo dopo, quando la sentiamo personalmente per sms, andiamo a vedere x curiosità e ricostruiamo il puzzle)
    Per non parlare del fatto che su Facebook scrive cose su di me, anche se le ho chiesto espressamente di non farlo. L’ultima chicca è stata scrivere di aver comprato l’ultimo album di un certo cantante, scrivendo che le piace “così tanto”.
    Ma non è vero. Quel cantante piaceva a me quando ero adolescente, e lei mi criticava – e si è sempre rifiutata di comprarmi i suoi album.
    Insomma, che sia narcisista uomo o donna, partner o genitore o altro… le tattiche sono sempre quelle. Il che è una fortuna, una volta che lo capisci, diventa prevedibile (e ti puoi tutelare)

    Piace a 2 people

    1. Ogni madre narcisista prova una profonda invidia per la figlia. In questo caso la tua dichiarava la sua PROFONDA invidia con la storia fasulla del cantante. Dopodiché voleva entrare in polemica con te, credendo magari che tu la rinfacciassi sul fatto che non potevi sentire il cantante che ‘ora gli piace tanto!’. Vedi, Maia, le mamme così cercheranno sempre un modo per farci ricordare la loro cattiveria. Agli altri sembrerà una cosa da niente, ma noi sappiamo che dietro al loro modo di fare c’è tantissima invidia.

      "Mi piace"

      1. È proprio vero… per anni soffrivo senza capire. Ora che ho capito, lo trovo quasi divertente. Quasi, perché in realtà è molto triste…

        "Mi piace"

      2. Perché le madri narcisiste provano profonda invidia per la figlia femmina? L’ho notato anch’io con la mia . Ora ho applicato il no contact ma pareva stizzita dai miei successi mentre parevano ovvii i miei insuccessi … No contact,ma lei ora va a chiedere informazioni in giro su di me perché dice che mi rifiuto di parlare colei ( che è vero) ma di non capirne il motivo:dice che mi ha dato tutto, di non capire questo mio atteggiamento.
        Invidia perché?

        "Mi piace"

      3. Perché la figlia ha la possibilità di realizzare tutto ciò che lei non è riuscita a fare. Si sentono fallite. Quando c’è un divario molto grande di età invidiano la libertà mai avuta e quando la differenza è poca entrano in competizione come donne, cancellando il ruolo di madri. Le cause, però, sono molteplici.

        "Mi piace"

      4. Mia madre avrebbe potuto fare quanto me e più di me . Si è fatta ingabbiare in un matrimonio che non le piace per salvare le apparenze , e non accetta io abbia fatto finire un matrimonio che non andava . Ma la scelta di salvare le apparenze a discapito del benessere è stata sua.

        "Mi piace"

  4. Sono tutti uguali.Cliché .Lui non lavora ed amiche, ex,novizie,vecchie prede,la prediletta del momento,intanto che si trasulla l’altra di ieri, oggi è domani mi devono aiutare economicamente,pena se non mi aiuti ti butto fuori da fb se vuoi stare sul mio fb devi pagare.Poi a me piace viaggiare, ok chi mi porta a sue spese?Anche al ristorante quale paga oggi?toc toc io busso chi risponde?medesimo messaggio a tutte chi abbocca?

    "Mi piace"

  5. Una vita con lui, con un pazzo a cui davo tutte le scuse per paura di perderlo e ho fatto una famiglia con tre figli meravigliosi, di cui una adottata. Non sono mai stata simpatica alla sua famiglia persone assurde, il padre mi umiliava con battute riferite soprattutto nei confronti di mio padre e lui non mi difendeva mai, non prendeva le mie parti si girava e andava via. Boh! Poi ho capito:”Gelosia” già gelosia di tutto, del mio lavoro, del mio ridere del mio amare la vita, dei miei amici, ha fatto il vuoto intorno a me con i suoi silenzi punitivi che mi portavano a fare piano piano le sue scelte e io sempre più dedicata a lui per salvarlo da una famiglia patologica e volevo farle vedere la meraviglia della vita.
    Pazzesco! Dovrei scrivere un romanzo quasi 40 anni di vita con un nulla, una fatica immensa per portare avanti un progetto solo mio.
    Dopo la separazione, la terza, ma adesso legale, ha triangolato tantissimo con la figlia grande, fra l’altro madre di un bimbo, di 4 anni e le raccontava tutti i suoi tentativi sentimentali e si lamentava continuamente di me e del mio comportamento che l’aveva portato a certe scelte. I figli non vedevano l’ora di vederlo fuori casa ero solo io che scusavo e cercavo di mediare poi un giorno mio figlio mi dice: “Ma mamma, ma non lo capisci? Ti sei sposata con un uomo che non ti ha mai amata”
    Il padre, parlava del padre, e poi ieri mi ha detto:”Io non avrò mai figli perchè non saprei come fare il padre, perchè io non ho mai avuto un rapporto di figlio con mio padre”
    Mah! si vedrà.
    Grazie! ti leggo da molto e sei da supporto alla psicoterapia che faccio da due anni e che mi ha aperto gli occhi, ma le ferite sono profonde profonde. Ma io amo la vita e piano piano stò ritrovando la gioia e la voglia di divertirmi e di ridere, e oggi sono riuscita a scriverti.

    "Mi piace"

    1. Dolcissima Maria Giovanna, la tua testimonianza mi ha commosso tanto. Grazie per le parole di sostegno e per l’affetto che dimostri. Speriamo che tuo figlio capisca di avere te, una persona sana, come unico punto di riferimento e che riesca, nonostante l’esempio paterno, ad avere fiducia nella propria capacità di diventare un buon padre in futuro. Purtroppo i danni dei soggetti narcisisti perversi/psicopatici si ripercuotono per generazioni. La cosa migliore è ritrovare la gioia di vivere ben lontana da loro, dando ai figli, attraverso il proprio esempio, la possibilità di auspicare la serenità e la felicità che hanno sempre meritato di avere! Un abbraccio pieno di affetto anche da parte mia!

      "Mi piace"

  6. E’ ormai più di un anno che ho interrotto una relazione con una narcisista. E’ una collega e perciò continuo a vederla e per lavoro a frequentarla. Sono un uomo molto forte caratterialmente e molto empatico e ancora oggi mi domando come ho fatto a cadere in una trappola così tremendamente scontata e prevedibile. Questo la dice lunga sulla pericolosità di queste persone. Spesso anche in siti simili a questo ( confesso che questo è quello che mi piace di più) cerco di leggere e in alcuni casi di intervenire per dare il mio contributo per aiutare le altre persone che si trovano in situazioni come lo ero io. Riguardo alle triangolazioni ultimamente la tizia mi ha ricontattato e mi ha proposto un caffè ( faccio notare che il suo nuovo fidanzato è nello stesso palazzo dove lavoro anche io e lei) , sono andato e ho perfettamente capito che stavo diventando protagonista involontario di una triangolazione . Primo ed ultimo caffè ,lo sarebbe stato comunque, ma a maggior ragione intuendone il fine. Morale , anche se sembra tutt’altra cosa sappiate che queste persone non cambiano, può sembrare, ma fanno SEMPRE il loro sporco gioco cioè quello di usare le persone per i loro scopi.

    "Mi piace"

    1. Caro Pancio, mi fa piacere che tu abbia subito capito le sue intenzioni. E’ terribile quando continuano a usare le persone che hanno fatto soffrire per colpire le prossime prede. Non hanno alcuno scrupolo nel mettere in atto i loro giochetti psicologi per seminare zizzania tra i colleghi nell’ambiente di lavoro. Un abbraccio.

      "Mi piace"

  7. Abuso velato. Non potevi trovare altra definizione per inquadrare la situazione in cui la vittima del np si trova. E’ solo fb, è una ex con tanti problemi, smettila con questa gelosia cosi mi allontani, per me esisti solo tu, stai rovinando tutto. Allora provo ad essere più razionale e provare ad accettare che non risponda alle mail, ai mess, si nega al telefono, salvo trascorrere intere giornate su fb. Sette anni di questa vita e mi ritrovo svuotata, disfatta, persa, in un’altalena di ritorni improvvisi come se niente fosse, ad essere ignorata e poi ricercata con frasi ad effetto promesse mai mantenute. Cosa e come trattarlo? Non riesco ad attuare il nocontact, ti prego spiegami se esiste un modo dignitoso per uscirne senza impazzire perchè mi sono completamente isolata da tutti per riuscire a mantenere un filo attivo con lui. Mi rendo conto di essere ridicola e patetica di avere perso dignità e amor proprio. Grazie per continuare ad esserci accanto con il tuo blog.

    "Mi piace"

    1. Carissima Dyna, in primo luogo dovrai comprendere che questa persona è come una droga per te. E’ questo il primo passo. Le droghe fanno bene, secondo te? La seconda cosa è: con un narcisista perverso o sei schiava o ti rendi libera ATTUANDO IL NO CONTACT. NON ESISTE UN’ALTRA SOLUZIONE. Per sostenerti in questo processo avrai sicuramente bisogno di accompagnamento psicologico perché sono ‘persone’ che ti succhiano la vita. Questa persona ti sta USANDO e basta. Se ti senti svuotata e distrutta è arrivato il momento di dire BASTA o continuerai in questa altalena per ulteriori ANNI. Non sei ridicola e patetica, ma sei dipendente da una persona che ti vampirizza. Non perdere MAI la speranza che riuscirai ad allontanarla.

      "Mi piace"

  8. Io sono sposata da 37 anni e mezzo (mi raccomando quel mezzo), ho tre figli meravigliosi e anche una nipotina. uno dei miei figli mi ha detto la stessa cosa. Però mi ha anche detto che visto che ho sempre accettato il suo comportamento inaccettabile, ho contribuito , incoraggiato suo comportamento, – sono diventata suo complice. (Questo è molto duro a mandare giù). Ha finito con la frase’ Se lui è cosi cattivo (ha portato l’amante in casa) senza esserne consapevole, lui non merita il tuo amore. Se lui e consapevole e si comporta nella stessa maniera , allora è un uomo di grande povertà e non merita tuo amore .

    "Mi piace"

  9. CLAUDILEIA LEMES DIAS :SEI FANTASSTICA.SEI TU CHE SCRIVI QUESTI POST?SONO CUCITI ESATTAMENTE SU DI LUI.NON FA UNA PIEGA NEI MINIMI PARTICOLARI DELLA DESCRIZIONE ,COSI MINUZIOSA E MICROSCOPICA DESCRIZIONE.GRAZIE GRAZIE QUAL’E IL TUO BLOG?SU FB?

    "Mi piace"

  10. Il “mio” NP mi ha lasciata via Whatsapp perché avevo rifiutato – per metterlo alla prova, visto che sospettavo mi usasse – di prestargli una somma di denaro piuttosto consistente.
    Dopo la prima fase di love bombing, poi sapientemente alternata a triangolazioni e a denigrazioni più o meno velate, stava lentamente venendo allo scoperto.
    Ha cercato e sta cercando in tutti i modi di tenermi nella sua vita, dicendo che resterò per sempre una persona amica perché non ho cercato di distruggerlo. Io gli do corda perché mi diverto a vederlo nella sua pochezza e soprattutto faccio una cosa che non ho mai fatto (tantomeno sui social media): sbandiero flirt, corteggiatori, viaggi, ristoranti… So benissimo che rosica come un matto (dalle domande che mi fa) vedendo che comunque senza di lui mi godo la vita.
    Che dire, mi sono salvata in tempo, ma adesso sto meditando una vendetta subdola come il trattamento che mi aveva riservato…

    "Mi piace"

  11. Claudileia ho scritto quando eri ancora in vacanza …potresti rispondere anche tu alé mie domande? te ne sarei molto grata .. sono passati due anni ma ancora sto male purtroppo.
    Grazie

    "Mi piace"

  12. Grazie a tutti voi: vittime e competenti, che date informazione ed esperienze vissute, e; devo ammettere con una maestosa forza di un cocktail personale di infinito amor proprio, intuito sopra la norma, empatia, intelligenza, sono fuori da una situazione angosciante e svalutante, dove con immensa scaltrezza mi sono presa comunque una rivincita personale tendendogli una trappola degna di un vero e nocivo NP, che ha visto i suoi risultati nelle sue stesse parole, in cui inveisce contro urlandomi che ero una vera psicopatica 😂😂😂😂 IO‼️‼️‼️🤣🤣🤣🤣 Con questo non voglio incitare nessuno a cercare vendetta perché voglio assolutamente affermare che hanno ragione gli esperti quando dicono di non pensarci neanche ad una vendetta, perché devo ammettere che fondamentalmente io sono riuscita ad agire e ad riuscire in questa impresa perché fondamentalmente non mi sono mai presa di questa persona, mai caduta nella rete!!!! Però comunque ho dimostrato empatia per la condizione in cui era e di questo se n’è approfittato alla stragrande, perciò andava punito!!!!! Naturalmente dopo essermi presa la mia rivincita personale ho attuato un AMOREVOLE PER ME STESSA GRANDIOSO NO CONTACT🔝🔝🔝🔝 Se non riuscite da soli fatevi aiutare,sono mostri maledetti!!!!! Ciao a tutti!!!💋💋💋💋

    "Mi piace"

  13. Ciao Giorpi1, senza scendere troppo nei dettagli, posso riassumere il tutto, affermando di aver attuato un feroce ma piacevole (per lui) LOVE BOOMBING nei suoi confronti, in cui lui c’è cascato con tutte le scarpe credendo di avermi nuovamente come prima facendo finta di nulla, durato tre giorni intensi, dopo un suo unico ed isolato caso di silenzio punitivo, perché chiaramente non gliene ho mai permesso altri, dopo la mia vendetta! E di averlo scartato di punto in bianco dicendogli e affermando con metodo assertivo e sicuro che non volevo assolutamente un uomo come lui, pieno di problematiche di ogni tipo!!! Mi puoi capire!?!?! La gioia infinita!?!?!?! Nel vederlo impazzire completamente !!!!!!🤣🤣🤣🤣🤣 Dandomi perfino della psicopatica!!!!! Proiezione da parte sua!!!!!😂😂😂😂😂😂 Ho fatto strabene, non puoi capire come sono stata bene dopo!!!!😂😂😂

    "Mi piace"

  14. Bene, ho letto la tua premessa, la storia dei biscotti e hai fatto centro nel mio cuore! Sei una brava persona e volevo esprimerlo.
    Il 17/12/17 saranno 17 anni che ho scoperto che mio marito usava la triangolazione per dominare e non sarebbe stato che l’inizio. Io, piena di sensi di colpa per aver imposto il nostro secondo figlio ho subito come un martirio anni di tortura.
    Mi trema la terra sotto i piedi ma chiudo, a gennaio si chiude. Durissima questa vicenda vorrei solo dire che e’ tutto vero e che ipotizzo almeno un anno di convalescenza. Ho provato a chiudere 3 volte, ma questa volta ho deciso che se non ci riesco faccio piuttosto un gesto estremo e questo mi ha motivato ad andare avanti fino in fondo. Un abbraccio a chi ha letto

    "Mi piace"

    1. Cara Giò, cosa vuoi dire con “gesto estremo”? Ti prego, cara. Non dirlo mai. È proprio lì che ti vogliono portare, per chiudere in bellezza e dire che i pazzi siamo noi. Mi raccomando, quando pensi queste cose, se non hai la possibilità economica di chiedere un aiuto terapeutico puoi sempre sfogarti qui. Non chiuderti in te stessa MAI. Posso comprendere il quanto ti senti in colpa per aver “imposto” il secondo figlio, tuttavia, nel pieno della nostra dipendenza affettiva il nostro ragionamento non è logico né lineare, proprio per questo viene chiamata DIPENDENZA. La triangolazione PROVOCA questo desiderio di vincere sulle fantomatiche o reali rivali ad ogni costo. Ora che ne sei consapevole, ti prego PERDONATI e abbraccia i tuoi meravigliosi figli. Loro non sono mai un errori, ma angeli che meritano di ricevere tutto il nostro amore. Ti sono vicina, C.

      "Mi piace"

  15. Giò ti abbraccio forte anche se non ci conosciamo, le nostre storie si assomigliano tutte….mi spiace di tutto il tuo dolore…lo capisco perché lo sto provando anch’io…questa è la mia seconda volta che ci provo….è dura….ma proviamo a farcela…anzi dobbiamo farcela.. Per i nostri figli…un abbraccio forte forte….

    "Mi piace"

  16. Sto provando a chiudere e va bene lo sappiamo che è molto molto dura…perché un conto è non sentirlo né vederlo, un conto è riuscire a far sì che la nostra mente si stacchi…cioè la parte più difficile è tagliare quei legami “energetici”, mentali, che abbiamo creato. E credo che un modo che possa aiutare è fare memoria. E’ provare a ricordarci che due più due fa quattro anche se Lui ci ha fatto credere il contrario. Provare a mettere nero su bianco le angherie forse aiuta a mantenere la rotta verso la guarigione e l’uscita da questo tunnel doloroso.
    Leggendo questo articolo…mi viene in mente il giochino perverso della triangolazione che faceva con me. Come tutto quello che faceva di perverso su di me aveva un effetto lievemente stordente all’inizio, per la serie: ma è veramente come sembra? Ma dal momento che sembra talmente assurdo da sembrare vero in una relazione in cui noi ci siamo completamente affidate all’altro, la risposta che ci diamo è NO. Ma qualcosa dentro di noi muore umiliata e depressa ogni volta che accettiamo le perversità dell’altro in nome dell’amore che sinceramente proviamo e che ci impedisce il giudizio chiaro sull’altro e su quello che fa.
    La mia triangolazione avveniva con mia cugina!!!…purtroppo ho scoperto lavora per lui….come collaboratrice saltuaria…..purtroppo l’ha saputo anche lui….e ci giocava: ogni volta che andavo da lui perché lui mi “convocava” altrimenti non potevo perché lui è un uomo molto impegnato, diceva che proprio quel giorno aveva incontrato mia cugina che era passata al lavoro ma non per motivi lavorativi, solo per salutarlo, perché lei spesso passa a salutarlo. E mi chiedeva di lei della sua vita. Non ci credi? MI chiedeva e poi mi faceva vedere sul cellulare i suoi whatsapp….facendomi capire che avevano un fitto carteggio…ecco uno dei meccanismi perversi….instillare il dubbio….così per vedere cosa succede…..Come un’altra perversità che su di me ha avuto un effetto devastante è la critica sempre instillata, velata al corpo….: sei dimagrita? bene mi piaci secca! ( io ho un disturbo alimentare!!!! LUI è un medico non credo che abbia potuto non accorgersi…comunque questo disturbo l’ho sviluppato durante la relazione, a causa sicuramente di mie fragilità che però lui ha esasperato umiliandomi….) Guarda saresti perfetta se ti rifacessi il seno….bisogna fare qualcosa….!!!
    Come far sentire una persona inadeguata e insicura…..e quando poi gliel’ho fatto presente che ormai avevo quasi vergogna a farmi vedere da lui…mi ha dato della esagerata…era solo uno scherzo! mi ha detto…
    Ecco…queste piccole ma grandi cose che mi sento di condividere con voi…perché nel recupero dei ricordi si tende ad edulcorare….ma per poter tagliare non devo farlo…devo ricordare quello che è…anche se è tanto tanto dolore…..

    "Mi piace"

    1. Ciao Elisa sono Pina una che ce l’ha quasi fatta dopo 3 anni fa quando decisi che dovevo salvarmi. Non ti racconto la mia penosa storia uguale a quelle di tutte e non finirò mai di ringraziare Claudy. Hai ragione quando dici che bisogna mantenere la memoria però se veramente vuoi guarire devi assolutamente cambiare in Toto la tua vita e pensare quanto meno è possibile al mostro.Lo devi cancellare dai tuoi pensieri. Quando ti assale il ricordo vai su you tube e ascolta musica e canta! Devi concentrare le tue attenzioni su di te sui tuoi nuovi progetti di vita sui tuoi desideri e già così sarà difficile e ci vorranno anni. Io ancora oggi se mi capita di vedere una ragazza noto i particolari per capire se a lui potrebbe piacere!!!! Purtroppo sono programmi mentali, sinapsi che si sono installate e solo riprogrammando il cervello potrai essere serena e ringraziare il Signore che sei riuscita a lasciarlo. Questa è neuroscienza. Aiutati con letture non solo di carattere psicoterapeutico sul narcisismo( comunque è un legame che mantieni con lui) perché devi capire come funziona la mente di questi poveracci. Ma poi focalizzati sul tuo cervello e su i tuoi desideri e rinasci…. ci vogliono anni ma dopo 3 anni posso dire che sto vedendo la fine del tunnel.

      "Mi piace"

      1. Ciao Pina, sono contenta che tu ce l’abbia fatta!!! Caspita dopo tre anni!!!..Com’è lungo e penoso il processo di guarigione!!! Sono circa due settimane che non lo sento….ma il mio pensiero è costantemente rivolto a lui. Come suggerisci tu cerco di distrarmi in tutti i modi, coinvolgendomi molto coi bambini che mi tengono impegnata. È come se cercassi di stordirmi di cose per non pensare….Ma appena c’è un attimo di silenzio in me….oddio riaffiora tutto…ed è così doloroso….che mi sembra di impazzire…..!!! Tutto me lo ricorda, tutto, perché il condizionamento è stato così forte e pervasivo che lui era presente in ogni mio pensiero….quindi in ogni luogo, in ogni contesto….io l’ho portato sempre con me, quindi lui è ovunque!…io ringrazio questo blog e tutti quelli che condividono esperienze e dolore perché fanno sentire le persone come me che stanno provando ad uscirne….meno sole. Pina se hai voglia di raccontarmi la tua esperienza…io ti ascolto volentieri…ho bisogno di capire sempre di più dentro di me quello che è successo perché ancora talvolta lo nego e incolpo me stessa….ma poi leggo qui e ritrovo tutto…l’orrore…che in qualche modo nel mio cervello condizionato dalle sue punizioni, dai silenzi, dai suoi ragionamenti velati, dalle sue triangolazioni, dalle sue umiliazioni, dicevo nel mio cervello si trasformava in HAI SBAGLIATO ANCORA, e puntualmente nell’angoscia mi chiedevo ma cosa? Cosa ho sbagliato per meritare questo?…..Grazie e un abbraccio….

        "Mi piace"

      2. Ciao Elisa … no , io ancora non sono fuori. Soffro ancora sia per lui che ora ha una nuova vita ma soprattutto per me che a 50 anni ho dovuto ricostruire tutto senza dubbio in meglio. Ci vorranno ancora anni anche perché il vecchio programma deve essere sostituito da un altro per riportarsi giù nell’inconscii e io un altro amore i storia che sia non ce l’ho e non voglio averlo e più passa il tempo e più data impossibile ricostruirsi una vita sentimentale perché per un uomo già a 42 anni sei carne da macello.mi sto concentrando sul lavoro e soprattutto su nuovi lavori e sui miei figli ma la sera quando testi da sola non è bello… comunque ringrazio il Signore che sono riuscita a togliermelo di torno . Se vuoi ci possiamo sentire in privato. Io ho iniziato una formazione per diventare mentore affinché i miei errori possano servire a qualcun altro
        Un abbraccio e sii forte. Se vuoi io sono qui mi trovi su fb

        "Mi piace"

      3. Grazie a te Claudy… tu meglio di me sai quanto sia difficile uscire dal tunnel dopo una storia di nove anni con un narcisista che hai amato più dei tuoi stessi figli e scopri che mentre tu trascuravi te e i tuoi figli lui invece ti usava solo per avere una casa e da mangiare gratis. Che mentre tu facevi progetti per il futuro lui si guardava intorno cercando chi doveva presentare alla famiglia uno schifo!ma tutto questo tu lo sai. Devo perdonare me stessa per il male che mi sono fatta fare per i lividi e le cicatrici che ancora mi sono rimaste .ma sto rinascendo e ce la farò! Ho già scelto il nome di del mio libro che ora brevetterò : Ed Eco uccise Narciso. Ti piace?
        Un bacio

        "Mi piace"

      4. Carissima Pina, come ti ho scritto tante volte, i tuoi figli sono rimasti sempre con te. Hai vissuto momenti terrificanti che fortunatamente sono finiti. Nove anni sono tanti, MA NON UNA VITA INTERA. Pensiamo a coloro che sono ancora dentro e non sanno come uscire perché non vedono la luce. Sono certa che il tuo libro sarà di aiuto a tante persone. PS: per scaramanzia non si divulga mai il nome prima dell’uscita, carissima Pina!!! Mi sembra un titolo avvincente anche se, sai com’è l’editoria, possono importi ciò che voglio… 😦 Un abbraccio!

        Piace a 1 persona

      5. Grazie per il consiglio Claudy ..lo so e infatti è il primo pensiero che mi è venuto in mente ma lo cambierò tante altre volte .spero di poter dare il mio contributo ma soprattutto spero con tutto il cuore di non aver più la mia mente impegnata con il pensiero di quel mostro pieno di niente
        Un bacio e buon natale

        "Mi piace"

  17. Bellissimo articolo, la triangolazione per me è la strategia peggiore che adottano. E’ qualcosa di infernale e loro sono degli artisti assoluti nel usarla. Mi sono sempre chiesto se studiano o gli viene naturale?
    Per dire passando sul suo profilo fb tempo fa notai che erano apparsi vecchi post di quando eravamo assieme… Era forse un caso oppure no? Cosa voleva dire? Allora mi pensava ancora o stava triangolando con un altro?
    Un tempo impazzivo per questi interrogativi che non mi facevano dormire notti intere, ora mi viene solo schifo a pensarci.

    "Mi piace"

  18. Oh…Pina….io ti auguro tutto il bene e l’amore che meriti. Non Devi pensare a quella cosa della carne da macello….gli uomini che ragionano così sono quelli stronzi, io ti auguro se ne avrai il desiderio, di incontrare uno di quelli rari….che però esistono….. un uomo che si comporta come tale e non come un decerebrato psicopatico. Mi piacerebbe parlarti in privato ma non sono pratica di social…non sono su Facebook! Oddio troppo old style! 😅 comunque non so se esiste un altro modo… Magari via mail….intanto ti ringrazio e ti abbraccio perché dopo nove anni con uno stronzo meriti molti molti abbracci….

    "Mi piace"

  19. Collega narcisista
    Ciao a tutti, ho una collega narcisista sulla sessantina. Questa persona è invisa a tutti (perfezionista, ipercritica, lamentosa, infantile, egocentrica, isterica e chi ne ha più ne metta) cerca in continuazione di manipolare ciclicamente qualcuno per ottenere rifornimento narcisistico e svalutare qualcun altro che in quel momento è il suo bersaglio. Da quando sono entrata il suo bersaglio sono io, è terribilmente invidiosa e fa di tutto per screditarmi (senza riuscirvi perché ho un buon carattere e sono molto competente, tra l’altro ho un ottimo rapporto con i colleghi con i quali spesso ci troviamo d’accordo sulle considerazioni su questa personaccia). Il problema ora è che io ho avuto una storia finita male con un collega esterno al posto di lavoro che peró ogni tanto fa capolino in ufficio perché settimanalmente si deve presentare a fare rapporto e lei, sapendolo, sta agganciandosi a lui per mettersi al centro dell’attenzione pensando di farmi in questo modo (è pazza ha più di sessant’anni e poi lui so bene che la odia ma la cosa assurda è che si stanno appoggiando a vicenda in una sorta di rappresentazione in cui si valorizzano reciprocamente). Quando lui arriva lei inizia a parlare ad alta voce simulando un’intesa e un affiatamento e idealizzandolo e lui mi accorgo che fa lo stesso con lei cercando di darsi un tono e cavalcando la ventata di rifornimento narcisistico che lei gli offre. Si usano a vicenda perché in questo hanno l’obiettivo comune di ferirmi. Come posso difendermi da questa dinamica perversa? Io ignoro entrambi ma riesco a lavorare male quando sono in presenza di entrambi grazie per le risposte

    "Mi piace"

  20. ” Se voi non date l’idolatria che credono di meritare, stati certi che andranno a bere da altre fonti.” Se ho capito bene la storia, ciò avverrà anche in caso voi tributiate l’idolatria perfettamente.

    "Mi piace"

  21. Conobbi una persona narcisista che la triangolazione la faceva di nascosto, tanto che in seguito dovetti cambiare mail, telefono cellulare e altro.
    Oggi dopo la prima esperienza subodoro quasi subito questi meccanismi, ma non essendo mail colpa delle vittime di chi adotta questi sistemi, mi è ricapitato di recente ed è stata girata una mia mail ad una ex di una persona, appunto la triangolazione, in aggiunta si trattava di dati personali espressi nel contenuto della mail. La legge italiana è chiara su questo aspetto, tali divulgazioni sono lesive dell’auto determinazione di un soggetto, è uno strumento che abbiamo noi che siamo vittime di questi tentativi di violenza psicologica.
    Questo articolo individua perfettamente quelle che sono state le mie esperienze da cui ho appreso e mi sono fatta degli anticorpi, certo non posso evitare il dolore, ma ho cercato di convertirlo, grazie anche alla lettura di questo blog.

    "Mi piace"

  22. Cioè in pratica non esiste alcun modo di risolvere, se non uscendone, allontanando lo “psicopatico” dalla propria vita in via definitiva? E’ impossibile che lo psicopatico ne possa uscire? (Ad esempio se segue un percorso da uno psicologo, come nel caso della persona di cui parlo). Che tragedia, mi sento davvero sconfitta nell’aver letto tutto questo ed aver riconosciuto la situazione. 😦 sono stata anch’io buttata fuori, spero davvero non si tratti di triangolazione, ma solo di un momento di forte confusione.

    "Mi piace"

    1. Cara GD ti posso garantire che uno psicologo non serve a niente se lui è un np. Mia moglie, allo scoppio della nostra crisi, è stata in terapia per tre anni, e sono arrivato alla conclusione che abbia lei condotto la terapia a suo piacimento. Lei è uscita con la certezza della bontà del suo modo di essere, ed il suo mantra adesso è “prima vengo io” e a quello si dovrebbe piegare la vita di tutti quelli che le girano attorno. Bel risultato! Già prima tutto doveva avvenire secondo i suoi schemi altrimenti era un casino e io dovevo in ogni modo soddisfare le sue esigenze, peraltro inarrivabili per definizione. Pensa adesso che è pure convinta da una psicologa che questo le sia dovuto!
      Boh!
      Lei sostiene che vuole stare con me senza amore, ma per convenienza materiale, e che ci riesce a stare perchè tanto lo ha sempre vissuto anche nella sua famiglia. Bel risultato di una terapia personale!
      Boh!
      Come vedi speranza zero; non cambiano; anzi ho l’impressione che la terapia le sia servita a capire maggiormente quali sono le tecniche e le modalità di manipolazione, necessaria per ottenere quello che serve. Quindi non farti inutili illusioni, se è un np (questo lo sa lui e lo sai probabilmente solo tu) non cambierà mai e la terapia fa solo il suo gioco.
      Piuttosto, se ti sembra di non farcela, vai tu in terapia; la mia personale esperienza è stata molto positiva e utile, direi fondamentale; l’importante è assicurarsi che il terapeuta capisca veramente la situazione, altrimenti si può anche cambiare (come ho fatto io all’inizio, non trovandomi bene col metodo proposto da un prima terapeuta).
      Coraggio, un abbraccio.

      "Mi piace"

      1. Caro Gianni, mi vien da chiedere che razza di terapia abbia fatto lei… Mi sembra che le sue considerazioni non possono essere il risultato di un percorso di crescita personale, ma potrebbero essere il frutto di un percorso terapeutico basato sulle menzogne raccontate da lei stessa in terapia.

        "Mi piace"

    2. Cara GD, SE si tratta di psicopatia o di narcisismo patologico (sopratutto se il livello è perverso/maligno) non esiste un’altra alternativa diversa dalla fuga. Conforme il livello di narcisismo è possibile ATTENUARE alcuni sintomi, TUTTAVIA, ci vogliono ANNI di terapia e l’età conta MOLTO. Quanto più giovani sono gli n.p., più possibilità hanno di ricreare i meccanismi distrutti durante l’infanzia. Il problema è la loro tendenza alla menzogna e alla manipolazione… Cioè, gli n.p. anche se giovanissimi MENTONO MOLTO e hanno infinite capacità seduttive e manipolatorie, il che rende a dir poco TORTUOSO il percorso terapeutico. Insomma, i risultati sono spesso INCERTI.

      "Mi piace"

  23. Secondo il mio pensiero non riusciamo a lasciare questi uomini xchè pensiamo stupidamente che potrebbero salvarsi l esistenza con il nostro amore..ma sappiamo bene che questo nn può accadere loro nn amano veramente o se hanno amato adesso rinnegano tutto..uomini vuoti e nel vuoto ci siamo finito dentro..

    "Mi piace"

  24. Grazie di cuore…5 anni cosi
    Mi sembra di inpazzire ancora
    Sono passati solo 3 mesi mi sono salvata a pelo con un sacco di problemi di ogni tipo

    "Mi piace"

  25. Gentilissima, fermo restando che adesso sono sicura al cento per cento che il mio ex partner fosse un narcisista maligno, è possibile che lo psicopatico usi addirittura un luogo o una situazione, apparentemente avversa, per triangolare? Il mio, all’epoca della nostra conoscenza, era rientrato temporaneamente nel suo luogo di origine (a sole due ore di treno dal mio). Sarebbe stato molto semplice vederci, perché io ho molto tempo libero e sarei potuta andare a trovarlo in qualsiasi momento, ma lui metteva sempre avanti sempre una serie infinite di problematiche: la madre anziana, la figlia (avuta da un precedente matrimonio), la distanza ecc. Voglio dire, è possibile che il narcisista sfrutti qualsiasi situazione di ostacolo come triangolazione, ovvero per instillare nella vittima l’idea di essere poco importante? Perché era proprio così che mi sentivo. Grazie di cuore.

    "Mi piace"

    1. Cara Silvia, la triangolazione è l’arma di svalutazione più perversa mai usata dai narcisisti. Questo perché molto spesso quanto più insignificante è l’oggetto che usano per triangolare con te, più sanno di ferirti. Sì, un luogo, un hobby o una cosa può essere sfruttata con il solo fine di spiazzare e ferire il bersaglio tanto quanto una persona vera. Fermo restando che è chiaro che quando cominciano a rinviare all’infinito l’incontro o trovano mille scuse per non vederti è perché sono circondati di nuovi giocattoli umani. Per quanto riguarda la triangolazione con dei luoghi specifici, possono dire cose come: “Sto così bene qui, in questo posto, ci sentiamo più tardi e così vediamo quando torno…” oppure “Qui tutti mi vogliono bene, mentre lì…” “Stavo pensando di trasferirmi definitivamente qui, chissà se cambiando un po’ d’aria troverò finalmente la felicità…”. Usano la triangolazione utilizzando un luogo quando sanno perfettamente che non potresti mai trasferirti oppure, anche quando saresti disposta a farlo, danno a intendere che non saresti benvoluta da nessuno o che ti annoieresti a morte. E’ un modo molto subdolo e malvagio di dire che stanno bene senza di te, pur sempre giocando con la possibilità che PRIMA O POI vi ritroverete in quel luogo e che succederanno ‘cose meravigliose’ se solo farai ciò che vogliono e ti comporterai come vogliono. Grazie a te, figurati! Un abbraccio grande.

      "Mi piace"

  26. La risposta è sì, cara Silvia, ti triangolano con qualunque cosa o persona possa servire loro ad erodere sistematicamente la tua identità ed il tuo valore…Oggi è la sua vita precedente (famiglia di origine, figlia, etc), domani chissà. Può accadere anche che ti triangoli con un oggetto di culto, ad esempio una moto come nel mio caso…passava ore ed ore il mio ex marito ad occuparsi della moto trascurando famiglia casa e figli piccoli…Nessuna donna matura potrebbe essere gelosa di una moto o di una madre anziana, come nel tuo caso. E tu ti senti poco importante ed incompresa, esattamente come loro vogliono che tu ti senta. Beh, la buona notizia è che non lo sei! Qui troverai sempre persona pronte ad ascoltarti ed offrirti una parola di conforto, sei a casa.. Un abbraccio 🤗

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...