Quelle che… “E se il narcisista fosse finalmente felice con l’altra?”

Fonte: http://www.thenarcissisticpersonality.com/is-the-narcissist-happy/
Trad. C. Lemes Dias

_____________________________________________________________

Quando lasciamo un narcisista o il narcisista ci scarta, c’è sempre il pensiero che lui/lei diventerà una persona diversa con il nuovo partner. Anche quando conosciamo bene le persone tossiche con le quali abbiamo avuto a che fare, immaginiamo che stavolta saranno davvero innamorati e felici come non mai e… semplicemente non riusciamo a capacitarci. Ci diciamo: Come può essere felice ora? Come può amare lei/lui e non me? Forse non è un narcisista!

È vero che dobbiamo imparare a non dare alcun peso a ciò che fanno, tuttavia è normale sentirsi in questo modo, sopratutto a causa del tempo che abbiamo investito nella relazione. Se è naturale avvertire questa sensazione di sconfitta a seguito di qualsiasi altra rottura (comprese quelle normali), un cuore spezzato da un partner narcisista è molto più pesante da sopportare (per le modalità che di solito impiegano nella rottura, n.d.T.). Di conseguenza, per andare avanti abbiamo semplicemente BISOGNO di scrollarci di dosso la fastidiosa sensazione che sono diventati improvvisamente felici e il modo più semplice per farlo è cambiare la nostra prospettiva.

La risposta vera è NO, un vero narcisista non cambia mai i suoi schemi. MAI E POI MAI. Dopodiché, è altamente improbabile che i vostri ex partner non fossero dei narcisisti, a causa di tutti i comportamenti FOLLI che vi hanno portato, per esasperazione, a questo sito web e ad altri simili. Se i nostri ex non fossero narcisisti, non avremmo mai avuto motivi per fare ricerche del tipo “il mio ragazzo mi dà il trattamento del silenzio”, “la mia ragazza scompare e riappare come se questo non fosse un grave problema”, “il mio ragazzo tiene nascosto il suo cellulare” oppure (dal mio inferno durato 13 anni) “Perché il mio ragazzo ha dovuto cambiare il suo numero di cellulare 10 volte in due anni?” La lista potrebbe continuare all’infinito. La conclusione è che non dovete nemmeno dubitare. I vostri ex sono dei narcisisti e un narcisista non cambia mai i suoi comportamenti, non importa chi sia la sua vittima, di modo che le loro storie future inizieranno e finiranno proprio come la vostra. È solo una questione di tempo.

Quindi, il tuo/la tua ex narcisista è felice nella sua nuova relazione? La risposta è un sonoro NO, non lo è. Perché si tratta esattamente dalla stessa persona di sempre, l’unica differenza è che proprio ora è nel pieno dell’idealizzazione, progettando l’ennesimo futuro fake con il suo nuovo sfortunato bersaglio. Siate certi: sta seguendo lo stesso identico copione collaudato delle sue relazioni e, inevitabilmente, così com’è successo a voi, ogni cosa meravigliosa avrà una svolta tragica. Nel frattempo, però, faranno tutto il possibile per creare un’illusione di felicità usando Facebook e/o altre forme di social media. Esclusivamente per perpetrare la loro vendetta, posteranno un’immagine felice dopo l’altra nella speranza che GUARDERETE il quanto siano incredibilmente felici, TANTO PER FARVI IMPARARE LA LEZIONE! E se, per caso, sceglierete di evitare i loro post sui social media, continueranno comunque a postarli per farsi vedere dai vostri amici! La nuova vittima, ovviamente, pubblicherà anche lei le sue foto, ma con un’intenzione completamente diversa dal narcisista ed è probabile che non sappia nemmeno chi siete o del vostro passaggio nella vita dell’amato.

Le nuove vittime credono davvero nel loro amore, proprio come voi avete creduto. Voi, però, sapete di che pasta è fatto un narcisista e che non cambia mai.

Vedete, creare un’illusione di felicità è la formula preferita usata dai narcisisti per controllare il danno che hanno causato nel post-rottura. È solo un’altra tattica narcisistica per gettarvi nel dubbio, instillarvi ansia e continuare a mantenere il controllo di base sulle vostre emozioni. L’intenzione dei narcisisti ora è quella di reinventarsi rapidamente – come dei camaleonti – assecondando il loro nuovo ambiente e la nuova cerchia di amici. Sembreranno persone completamente diverse da un giorno all’altro ma, in realtà, è soltanto un grande stratagemma costituito da una trasformazione attentamente elaborata che allude, improvvisamente, a tutto ciò che non hanno mai saputo essere.

In altre parole, se sembravano non avere amici mentre erano con voi, appariranno sui social media apparentemente circondati da amici nella loro nuova relazione. Hai visto quanti amici ho adesso? Tutti quegli che non sono mai venuti in giro con me per colpa TUA! È un’illusione e, come tale, non può durare a lungo. Possono creare un milione di travestimenti ma il fatto è che restano quel che sono.

Un narcisista è un illusionista che semplicemente si sciacqua e si riveste per la solita farsa.

Quanto pensiate che possano trattenersi da raccontare le loro bugie più tenere? Quanto ci vorrà prima che inizino a giocare “il gioco del telefonino” con le nuove prede e che le diano il primo trattamento del silenzio? Conoscete questa persona dentro e fuori e nulla è cambiato solo perché la vostra relazione è finita: i narcisisti nascono camaleonti e saranno camaleonti anche molto tempo dopo che ve ne sarete belli andati.

Dunque, asciugatevi gli occhi – voi che tuttora piangete – e lasciate che la gratitudine invada il vostro cuore: il vostro ex è diventato IL PROBLEMA di qualcun altro. È tempo di superare il dolore e liberarsi da relazioni malsane. Se sentite che la mattina il dolore vi butta giù, giocate a Postpone & Pretend[1]  e continuate la giornata.

Per quanto riguarda i social media, posso solo dire di starvene alla larga. Il mio ex narcisista era un patito di Facebook (e hacker) durante l’intera relazione, di modo che ho scelto di evitare completamente i social network dopo la separazione, decisione che si è rivelata intrinsecamente collegata ai tempi della mia guarigione: ciò che non potevo vedere non poteva neanche ferirmi. Funzionerà anche per voi, saresti stupiti dai cambiamenti.

Una sola cosa è cambiata per quanto riguarda voi e il/la narcisista che vi ha ferito: VOI siete liberi.

Amen!

_______________________________________________________________

[1] Zari Ballard fa riferimento al fatto che un narcisista abbandona e riprende la sua preda infinite volte, di modo che lei non riesce nemmeno a iniziare un percorso di guarigione. Ciò che suggerisce ai suoi lettori è “rimandare il dolore” dell’ennesimo abbandono e “pretendere” la serenità immediatamente per aver “già sofferto abbastanza”: “Se ti senti così triste da non riuscire a superare la giornata, cerca di farlo come prima cosa la mattina successiva all’abbandono: quando apri gli occhi, prometti a te stessa che rimanderai il dolore per 24 ore. Fallo. Prendi l’impegno con te stessa prima ancora di alzarti dal letto. Dopotutto, c’è sempre domani per essere triste tutto il giorno, se è quello che si sceglie di fare. Per oggi, hai troppo da fare e semplicemente non c’è tempo per essere triste a causa di un’imbecille. Ho scoperto che è molto più facile uscire da una depressione quando sai che hai tutto il giorno dopo per far fronte a questo. Quindi, semplicemente rimandalo. Questo è il primo passo! Poiché la tua tristezza è stata posticipata e la vita andrà avanti per almeno 24 ore, potresti anche pretendere che tutto vada bene. Non hai bisogno di parlare di quello che è successo con chiunque ti ascolti perché non sono affari loro. Inoltre, è probabile che famiglia, amici e colleghi abbiano già ascoltato la tua storia e si siano stancati di farlo. (…)Postpone & Pretend ha aiutato a salvarmi la vita. Non solo mi ha salvato da giorni e giorni di angoscia, mi ha permesso la chiarezza mentale di dire “Basta!” alle tattiche del narcisista per controllarmi, ha eliminato l’amnesia relazionale che abbiamo subito dopo la rottura, quando ricordiamo le cose buone (che comunque erano false, non dimenticate). È saltato tutto! Quando rimandiamo la tristezza, eliminiamo automaticamente tutta la spazzatura che ne deriva: il ruminare, la tentazione di chiamare o mandare un messaggio o guidare verso casa sua, la sensazione di essere distratti 24 ore su 24, la preoccupazione per ciò che questa persona sta facendo ora che se n’è andata… tutto questo. Fare questo gioco mentale aumenta la nostra fiducia e fa saltare le ruote dell’ingranaggio. Ogni mattina, se ci svegliamo e ci impegniamo a stare bene per le prossime 24 ore, riotteniamo grande parte del nostro potere.” Vide http://www.thenarcissisticpersonality.com/get-over-the-narcissist/comment-page-2/

 

 

 

 

 

 

Annunci

66 pensieri su “Quelle che… “E se il narcisista fosse finalmente felice con l’altra?”

  1. Sono proprio in quella maledetta fase.
    Lui sta bene e sta bombardando d amore un altra. Dopo un mese e mezzo che mi ha lasciata. Quando era con me mai usava wp..ora perennemente collegato, mai aveva messo come immaginr di wp il suo volto, sempre paesaggi. Ora c è la sua foto sorridente e felice.
    Nel giro di niente ha trovato una.nuova casa..sembra che io sia stata nulla invitandomi a mai scrivergli ne sms ne mail..solo x urgenze tramite raccomandata.
    Mi manca la terra sotto i piedi.
    Con chi sono stata? Chi è questo essere privo di rimorsi per i continui tradimenti e abbandoni, privo di cuore, gentilezza o pietà.
    A chi ho dato la mia vita? Per chi ho rinunciato a tutto, anche qllq mia dignità perdonando tradimenti con prostitute lasciandomi le tracce del tradimento nel cesto della biancheria?
    Sono esausta, sfinita, mi sforzo ogni momento di non pensarlo con l altra.
    Al mattino non vedo l ora arrivi la sera per chiudere gli occhi e non pensare piu.
    Perché tanta crudeltà?
    Questi articoli sono un balsamo per me e ringrazio Dio per questo.
    Scusate lo sfogo

    Mi piace

    1. Molly, devi capire che queste persone non si stancano mai di fare il bene anche se gli gli altri (tu), non l’apprezzano.
      Dopo il sarcasmo , veniamo a noi :-). Il tuo sentire di ora è perfettamente “normale” dopo una relazione con persone cosi piene di Bontà. Lui è felice , ci credo , ha esaurito te e ora ha una fonte di energia Nuovissima da pappare . Lascia stare i giuramenti d’amore di queste persone ,tutto quello che leggi nella sua bacheca social è finzione , ciò non significa che non sia vero al momento ma nel futuro prossimo non c’è longevità, a parole si ma nei fatti uhmmm.
      Ti racconto questa. La mia ex ,tra i tanti … si era invaghita di un uomo 7 anni più giovane, lei era poco più che trentenne, beh a farla breve , per mesi si mostrava radiosa ,piena di forze e di nuovi sentimenti , fin quanto il tipo è scaduto. 6 mesi e subito nella spazzatura , il bello è che mi presi qualche calunnia pure io che non c’entravo nulla . Poi ce ne furono altri e altri fin a quello che si è sposato o si dovrà sposare. Sai qual’è la cosa bella :-))) e che se mi tornano i conti ,il tipo e tutto quello che io non avevo , benestante assai e con un gran giro di conoscenze che a lei servono . Vedi quanta energia ?Qaunto adesso ha da prendere? Vedi quanto bene può fare?
      Molly a poco a poco passerai tutte le fasi , ci penserai per anni e anni , la ferita narcistica dopo l’adolescenza fa fatica a chiudersi del tutto (Cla può spiegarti meglio) , dopo i 30 è difficilotto ma non impossibile, ti rimarrà la consapevolenza di quello che hai vissuto e stai tranquilla che nessun narcisita uomo o donna potrà più farti “fessa” . Ci vuole tempo e lavoro.
      Ciao

      Piace a 1 persona

  2. NO CONTACT Salvatore (è dura ma ci si riesce eccoome)Metadone puro NC ed il cervello con il tempo si disintossica.Ci vuole 12-18 mesi per uscirne (abbastanza) altrimenti ,non sarebbero NP i soggetti con cui si è andati ad imbattere.

    Mi piace

  3. Grazie Juri , grazie Luisa..
    È assurdo nonostante da lui non ho avuto nulla..mi ha tradita dal primo giorno. Il suo harem che aveva prima della nostra storia non l ha mai lasciato ma io non sapevo.
    Una promiscuità sconvolgente ..mentre prendeva casa insieme a me, portava nella.mia vita suo figlio, prometteva matrimonio, invecchiare insieme, i suoi ti amo, muoio senza di te ancora risuonano nella mia.mente e nel mio cuore.
    Dopo sette mesi si è aperto il vaso di Pandora e l ho lasciato, ma lui piangente in ginocchio davanti la porta di casa di mia mamma dove mi ero rifuggiata e la promessa di fare una psicoterapia mi ha convinta a investire ancora. Li ho firmato la mia condanna. Un continuo chat silenziate che giustificava nom si ricordava di averle, fughe e ritorni con tanto di traslochi ogni 15gg, donne che scrivevano quando pareva loro anche di sera tardi e lui cadeva dalle nuvole..quando scappava via a volte lo andavo a cercare e l ho supplicavo di tornare ma mi cacciava via in malo modo, a parte un avolta che mi disse..mi dispiace ma sono io che non.vado se torno poi dopo un.po voglio qualcosa di diverso ..ho bisogno dei miei spazi..io gli chiesi di tornare per potermi abituare all idea di stare senza di lui..mi ero bevuta il cervello totalmente. Accettò ma appena arrivato a casa mo disse che si era sbagliato e quello che voleva era stare con me salvo poi scappare via di nuovo ..sono stremata..l uomo che diceva che non.poyeva vivere senza di me ora dopo pocje settimane, un.mese e mezzo..ha trovato una nuova casa e ha un aktra .ma lascia la nostra foto insieme su fb come immagine di profilo e quando l ho invitatao a toglierla ha risposto che non.entra in fb. Da mesi e.non.gli va di entrare.
    Mi sembra un incubo..
    Mi sembra di vivere un

    Mi piace

    1. Carissima Molly, in primo luogo bisogna ringraziare alla Provvidenza il fatto di non aver preso alcun impegno FORMALE con questo PSICOPATICO. Se ti fossi sposata SULLA CARTA i guai sarebbero infinitamente maggiori e ti saresti inchiodata a vita in questa CROCE di sofferenza disumana. Dai tuoi scritti mi sembra di capire che l’individuo SA PERFETTAMENTE del suo disturbo e gode infinitamente dell’ansia che genera in voi tutte. Direi che il momento di ripristinare la tua dignità è proprio adesso, tagliando ogni contatto con un soggetto che potrebbe rubare ulteriori anni della tua vita.

      Mi piace

  4. Da mesi il mio np si descrive disperato per la salute di un famigliare, incapace di reagire al punto di non riuscire a rispondere a messaggi, telefonate, mail, ma brilla su fb, dall’alba a notte fonda pubblica di tutto, commenta, da argomenti seri a quelli piu leggeri e addirittura quelli più spinti, per essere accattivante e apertamente flirta con le sue seguaci. Impossibile capire quale sia la sua vera personalità, dubitare delle tante bugie che in privato racconta mi fa risultare crudele e noiosa, mi chiedo perchè arrivare a farmi del male cosi con estrema leggerezza.

    Mi piace

    1. Perché è un narcisista. Quindi per lui l’incoerenza totale è normale. La sua vita è divisa in compartimenti: “con A mi serve la facciata addolorata” mentre con con “B funziona quella pimpante.” E così riesce a ottenere ciò che vuole dal mondo intero.

      Mi piace

  5. Claudileia grazie, grazie infinite..i tuoi articoli sono come una boccata di ossigeno per me..razionalmente so tutto, so chi è e come agisce ma emotivamente non riesco a capacitarmi. In.più ho l aggravante di studiare pasicologia e sto facendo un.corso di counselor e mediatore familiare..
    Ho amiche nella stessa situazione e mi dicono che quando parlano con me stanno meglio e hanno le idee più chiare..ma su di me questa consapevolezza non.riesce ad attecchire.
    Amo quest uomo purtoppo !
    Emotivamente parlando mi chiedo perché dopo tutto questo massacro, dopo essere andato via e ora la sua casa e un altra donna, solo dopo poche settimane dalla rottura, tiene come immagine del profilo la nostra foto e le altre negli album di fb.
    Mi chiedo perché da quando mi ha scartata a metà agosto perché mi ha stolkerizzata per due mesi per poi all improvviso dare disdetta per la sua parte del contratto di affitto senza neanche avvisarmi e si è trovato un altra casa e ha cominciato a mandare raccomandate a me e ai miei chiedendo la meta dei soldi che aveva usato per mettere si casa quando siamo andati a vivere insieme. Io ero in no contat da due mesi ma nel momento in cui ho mandato una mail per rispondere alla raccomandata spiegando che non devo dargli niente dei soldi che ha speso oer la tinteggiatura dei muri e il trasloco e invitandolo a togliere lq foto da fb, la residenza da casa mia mi ha risposto con due parole due ..sei delirante non mi scrivere mai più sms e mail solo raccomandate..io volevo sprofondare. Non l ho mai cercato ho solo risposto alle sue lettere raccomandate perché stava disturbando i miei.
    Mi dai un parere..sono un po’ in dissonanza..intanto grazie a tutti a Claudelia un abbraccio.
    Scusate la lunghezza dei messaggi.

    Mi piace

    1. Cara Molly, per uscire dalla dissonanza dovrai rivedere il tuo concetto di AMORE. Amore è cura, rispetto E ANCHE passione e desiderio. La persona che credi di amare ha destabilizzato ogni tuo valore e principio. Risultato: sei nel limbo. Studiando a fondo questo tipo di personalità vedrai che COMPRENDERAI anche con il cuore di che pasta è fatto un uomo e la differenza tra cos’è l’ossessione e l’amore. Tu vuoi averla vinta facendosi finalmente amare da chi ti calpesta. Tuttavia, Molly, chi ti calpesta non è capace di amare per dei limiti concreti ed obiettivi spiegati dalle neuroscienze. Questa terribile esperienza ti aiuterà certamente a dare una mano a chi soffre, a usare la tua empatia nei confronti di chi ha davvero bisogno. Purtroppo finché avrai qualsiasi tipo di contatto con questa persona NON TI RIPRENDERAI. Non chiedeterti più perché lui fa questo o quello, come lasciare in bella mostra le vostre foto: lui è uno stratega del caos, TU devi esserlo della razionalità e dell’affetto per il tuo stesso bene e quello delle tue/dei tuoi futuri pazienti. Ciò che proverai con il contatto zero totale, QUEL TIPO DI DOLORE è ciò che ti avvicinerà delle persone che curerai. Pensaci su. Abbraccio.

      Piace a 2 people

  6. Carissima Molly
    inanzi tutto mi dispiace tanto per la tua sofferenza, mi ricordi molto me stessa tanto tempo fa 😦

    Provo a farti sentire meglio: sai dove è stato e dove è il nostro errore?
    Nel chiederci ‘PERCHE?’
    ….in un punto del tuo post scrivi proprio così: ‘mi chiedo perchè…….?’

    con i soggetti narcisisti non bisogna chiedere perchè…..non bisogna più farsi domande una volta che abbiamo capito la loro natura!!! (e tu l’hai capita perfettamente dal momento che sei su questo sito a scrivere come tutti noi) Le domande importanti che ti tormentavano durante il tuo rapporto con lui, ti hanno portato a leggere questo blog e adesso è finito il tempo dei ‘perchè’ ed è iniziato quello delle risposte a quei perchè…e le risposte sono tutte dentro questo blog: non so se hai già letto tutti gli articoli oppure no….se non lo hai fatto, prenditi una giornata per leggere tutto dalla A alla Z e finalmente capirai che hai avuto a che fare non con una persona ma con una MALATTIA …..e…carissima Molly contro malattie di questo tipo tu non puoi combattere, puoi solo accettarle e basta! Puoi solo accettare e ringraziare infinitamente Dio, il fato,…il destino (chiamalo come vuoi) del fatto che questo imbecille psicopatico si sta allontanando dalla tua vita!

    ti chiedi se ti ha mai amata? quello che amava di te era ciò che poteva portarti via, ciò di cui poteva cibarsi,…ma non amava te MOLLY….amava quello che potevi dargli! Se ti amasse veramente non farebbe l’idiota e tu non sapresti nemmeno dell’esistenza di siti come questi! Sei arrivata fin qui perchè lui ti ha disrutta in tutti i modi possibili …e rispondi a questa domanda: l’amore è distruzione o è COSTRUZIONE?

    ti chiedi se lui potrà cambiare se lo accetterai ancora (dovesse tornare) in nome dell’amore che provi per lui! Anche qui la risposta è brutta: no, non cambierà mai e ti farà cose ancora peggiori se gliene darai occasione, perchè è questo ciò che fanno questi soggetti, vogliono vedere fino a che punto tu riuscirai a prostrarti per loro, per meritare un briciolo del loro prezioso consenso….e più ti prostrerai, più loro acquisiranno potenza!

    ti chiedi perchè non si mette una nuova foto profilo e tiene ancora quella di voi due nonostante la rottura (e magari questo sotto sotto ti fa sperare che lui sia ancora innamorato di te)! sai perchè lo fa? Loro amano fare questi giochini assurdi, tenerti sul filo del rasoio, farti sperare e poi farti crollare, farti sperare e poi farti crollare e avanti così all’infinito! e tu non puoi sapere quali macchinazioni ci sono dietro e non puoi sapere cosa lui ha raccontato sulla fine vostra storia!ricorda che raccontano bugie con la stessa spontaneità con la quale noi respiriamo!

    Lascialo perdere e ringrazia che non ci hai fatto un figlio, ringrazia di non averci comprato una casa assieme, ringrazia di non avere preso qualche malattia sessualmente trasmissibile (una ragazza che conosco ha preso l’AIDS a causa di un soggetto così! Davvero non sai quanto sei fortunata ad averlo PERSO!!!! Credimi, non si può avere un futuro con una persona così, che mente, che ama schiacciarti a terra PER poi guardare l’effetto che fa e in questo modo sentire di valere qualcosa….non puoi avere un futuro con una persona che NON E’ IN GRADO DI AMARE NIENTE E NESSUNO…oppure peggio: non puoi costruire nulla con uno che per sentirsi ‘bene’ deve fare del male

    E’ così e devi accettarlo: lui ha una malattia che gli impedisce di essere normale e di avere una relazione normale e non puoi pretendere da te stessa che il tuo sacrificio e il tuo amore possano provare a salvarlo! e’ difficile da credere che esistano persone così….eppure ci sono, anche se la nostra parte buona cerca di negare tutto questo

    Chiederesti ad uno zoppo di camminare? no vero?
    Con il cervello dei narcisisti è la stessa cosa: il suo è gravemente compromesso a causa della sua patologia e per questo non può essere diverso da quello che è nemmeno se passasse 24 ore su 24 con gli psichiatri più bravi!

    e’ ora di alzare la testa e rendersi conto che ciò che abbiamo amato era solo un cumulo di bugie! vedrai che ce la farai:
    ti faccio brevemente l’elenco delle cazzate più grandi che
    il mio narcisista mi ha propinato (qui ormai le conoscono da almeno un anno)

    morte di una parente
    cancro al cervello
    prossima paternità annunciata su facebook (rivelatasi poi solo una cazzata per attirare attenzione)

    Fuggi…..più lontano che puoi e cerca l’amore sano da un altra parte!
    Un abbraccio!

    Piace a 1 persona

    1. Sante parole, carissima Leni, di grande consapevolezza. Purtroppo la loro “malattia” li fa sentirsi onnipotenti, per questo si vedono per ciò che non sono, cioè, sani come un pesce. Non c’è alcun dialogo con persone così. Speriamo che Molly, per la professione che ha scelto, riesca a capirlo molto meglio di noi, di modo a fornire il suo prezioso aiuto-testimonianza a chiunque abbia bisogno. Grazie infinite per esserci.

      Mi piace

  7. Carissime, Leni, Claudeila
    Vi leggo e respiro, vi leggo e prendo forza ma mi viene la rabbia per cio che leggo totalmente vero.
    Dopo due mesi che vivevamo insieme una mattina nel fare la lavatrice e prendendo la biancheria nel cesto e le sue mutante erano chiaramente un frutto di tradimento. Lo chiamai al tel dicendogli che avevo la prova dei suoi tradimenti e lui mi disse..scommetto che ti riferisci alle mutande che hai trovato ma sei sempre malpensante, gelosa e paranoica..semplicemente stanotte ho fatto un sogno erotico con una donna che non.eri tu ed ho avuto un eiaculazione..vuoi pure controllare i miei sogni’?
    Io allibita mi chiesi e gli chiesi come è possibile che lui sognasse un altra donna dato che si dichiarava innamorato di me e diceva che anche fisicamente era molto attratto da me..mi insulto ancora e io chiesi scusa.
    Dopo due mesi venne fuori uno scandalo nel suo posto di lavoro..tutti dicevano che lui aveva una relazione con una collega che luo aveva spacciato sempre x amica e confidente e più volte se eravamo al tel mi diceva..ti lascio perché è artivata La…. ti richiamo dopo. Io dicevo ok. Non sospettavo nulla.
    Lo lasciai ma lui venne a supplicarmi dicendomi che non.era con lei che mi aveva tradita ma con una prostituta.
    Mi disse del suo passato fatto di prostitute chat eroticje e varie colleghe e donne con cui aveva relazioni di ogni tipo prima di me. E che da quando era insieme a me era solo caduto una volta.
    Promise di farsi aiutare da uno psicologo e mi supplico piangendo x giorni finché io nom.conoscendo ancora la patologia dissi va bene riproviamo.
    Da li un.massacro di bugie nascondimenti mezze verità donne che scrivevano triangolazioni..una volta persino mentre eravamo in.giro all improvviso arrivò una donna correndo lo afferrò dalle braccia gli mandò un.bacio quasi a toccargli le labbra e andò via salutandolo..io era come non.esistessi..rimasi ammutolita senza riuscire a proferire parola..lui mi chiese ae mi avesse dato fastidio io dissi di no..ma me ne lamentai in.seguito..risposta..era una collega e secondo lui era un.saluto normalissimo e io ero la solita paranoica..
    Nella fase della svalutazione in.un litigio mi accusò di essere traumatizzata dalla.scoperta delle prostitute e che sono sotto trauma e quindi se non.risolvevo questo problema non si poteva continuare..che ero vittima di me stessa e del trauma che non.riuscivo a superare e non era giusto che lui dovesse pagare x questi miei problemi.
    UN.TRAUMA CH EMI AVEVA CAUSATO LUI.
    UN MOSTRO DI CATTIVERIA
    mi fermo qui x ora..ma scrivere di quello che mi è successo mi aiuta a vedere più chiaro.
    Spero che presto io possa ricambiare l aiuto che mi state donando.

    Piace a 1 persona

    1. Carissima Molly, questo tipo di comportamento è la norma quando abbiamo a che fare con dei narcisisti perversi. Per favore, BADA ALLA TUA SALUTE, CONTROLLATI. Fallo, cara Molly, ci siamo passate tutte. Lo consiglio a tutte le persone che hanno avuto a che fare con questi esseri promiscui. Loro, non avendo alcun amore per se stessi (perché non sanno cos’è l’amore in ogni sua declinazione) sono assolutamente fatalisti e impersonali nella scelta delle persone che si portano a letto. Tanto può essere una brava donna come te, quanto una prostituta che accetta, per un po’ più di soldi, di fare sesso senza protezione. Cara Molly, quando dico che la vita è l’unica opera d’arte che possediamo mi riferisco al fatto di uscire da questo tipo di “pseudo” rapporto VIVE E SANE. Molte non ce la fanno. Tu puoi, cara Molly. Prenditi cura di te a cominciare dalla tua salute, del tuo corpo. E’ un passo importantissimo, cara. Ti abbraccio fortemente.

      Mi piace

  8. Grazie a te carissima Claudileia di esserci sempre per noi
    Per chi è uscito o sta uscendo da relazioni con questi personaggi disturbati è importante conoscere (tramite questi articoli) la verità che si nasconde dietro comportamenti che definivamo semplicemente ‘da stronzi’! Tramite questo prezioso spazio che tu gestisci abbiamo capito finalmente che non è stronzaggine…è malattia…è disturbo di personalità! Ora conosciamo bene la differenza tra un banale bastardo (che magari si è comportato male solo con noi per una serie di eventi e magari viene da una vita di comportamenti irreprensibili prima di noi) e un uomo che invece attua sempre all’infinito gli stessi schemi perchè è affetto da questa malattia! tutte queste letture sono importanti! grazie infinite, la consapevolezza che ho è tutta frutto di questo blog, tramite il quale ho trovato risposte importanti che mi terranno alla larga da altre persone psicopatiche 🙂

    Mi piace

  9. ciao cara Molly!
    intuisco da ciò che scrivi che hai bisogno di mettere nero su bianco tutte le cose che hai dovuto sopportare in nome di questo amore: continua a farlo!!!….scrivi più che puoi perchè non solo servirà a te…ma servirà anche alle altre persone che leggeranno e ritroveranno gli stessi schemi nei quali sono rimaste invischiate loro stesse!

    Tra quello che racconti sento che una parte di te scrive quelle cose perchè stenta a credere che la persona che si diceva innamorata di te..sia potuta arrivare a un tale abisso di cattiveria, menefreghismo e ostilità: non dimenticare che i soggetti narcisisti mancano completamente di empatia, non sanno mettersi nei panni degli altri in nessun caso (per forza stanno talmente bene nei loro panni che profumano di onnipotenza, come potrebbero mai svestirsi di una tale magneficenza per indossare i nostri panni di tristi amanti tradite?)

    Ora ti dico come la penso di quell’avvenimento che hai raccontato:
    Se veramente avesse voluto evitare la lite con te (ed evitare di farti soffrire) per via di quelle mutande sudicie, avrebbe trovato un modo per farle sparire senza che tu te accorgessi (sono maestri in questo) avrebbe pure potuto buttarle! La verità è che, secondo me, lui voleva che tu le trovassi: non hai notato che non ha nemmeno fatto lo sforzo di simulare sorpresa e provare insabbiare tutto? sembrava quasi che ti aspettasse al varco, non è caduto dalle nuvole insomma….lui voleva che tu le vedessi…VOLEVA VEDERE QUANTO CI SARESTI STATA MALE! E’ esattamente questo che leggo nelle parole ‘scommetto che ti riferisci alle mutande che hai trovato’
    Oppure proviamo a dare un altra chiave di lettura a questo episodio: magari lui ha detto la verità quando ti ha detto che si è trattato di un sogno erotico (E’ chiaro che ti ha tradito di sicuro ma magari questo non era una prova e le prove erano altre) …ma non hai visto che anche qui si è affrettato a dire che il sogno erotico non era su di te, ma su un altra donna!
    Capisci dove voglio arrivare? Lui, indipendentemente da quella che è la verità riguardo questo avvenimento (solo lui la conosce), voleva farti del male! Se proprio voleva raccontarti una cazzata e se proprio non voleva ferirti, avrebbe potuto inventarsi che il sogno erotico era su di te….ma al contrario lui ci teneva a PUNTUALIZZARE che non eri tu! Lo capisci quale è il suo modus operandi anche in queste cose?
    Loro sono così: quando nel tuo sguardo leggono sofferenza e la collegano a ‘un qualcosa che riguarda loro’ si sentono benissimo, sì, è proprio in quel momento che il loro buco nero per un attimo viene riempito dalla consapevolezza di VALERE QUALCOSA qualcosa attraverso te e il tuo malessere! PIU’ TU SOFFRI…..PIU’ LORO STANNO MEGLIO…MAGGIORE E’ LO STATO DI DELIRIO IN CUI TI GETTANO E MAGGIORE E’ LA LORO POTENZA, più sei a terra e più solo sono tranquuillio del fatto che si…sono ancora in grado di fare la differenza (in male ovvio)|!

    La loro logica disumana è questa: ‘Guarda quanto soffre per me = guarda come sono importante, non starebbero così male per qualcuno che non vale nulla!’ questo è il gioco

    Ora ti racconto questa:
    prima di sapere dell’esistenza di questo tipo di patologia, e quando ancora stavo con il mio narcisista, gli confessai che avevo iniziato ad andare da una psicologa! dopo questa rivelazione, lui subito mi chiese: ‘Non ci stai andando per colpa mia, vero?’
    in quel momento la mia pancia, il mio stomaco, la mia pelle, tutto quello che chiamiamo ‘sesto senso’ mi stavano scquotendo per farmi riflettere sul tono della sua voce mentre mi faceva questa domanda!
    Il mio sesto senso diceva: ‘Ascolta bene cara….lui non ha il tono di una persona SERIAMENTE PREOCCUPATA PER LA TUA SALUTE o preoccupata di essere il motivo del tuo disagio! Cara…questo è il tono di una persona COMPIACIUTA del fatto che tu ti sei ridotta ad andare da una psicologa e spera di essere LUI LA CAUSA del tuo malessere’

    Purtroppo non sempre ascoltiamo il nostro senso senso e la nostra pancia quando ci dicono che qualcosa non va, ma fortunatamente in quel momento mi venne da rispondere di getto che non era lui la causa…ma era per problemi lavorativi! Sembrava deluso poverino…….deluso dal fatto che NON mi stava portando lui al disagio! Povera stellina chissà come si sarà sentito sminuito! 😉

    credimi Molly…lui vive del tuo dolore, più tu soffri, più lui cresce, magari adesso ha già ottenuto tutto da te ed è occupato con la nuova fiamma (che desidererà ridurre allo stremo esattamente come ha ridotto te)….ma non abbassare la guardia mai perchè potrebbe ritornare (ritornano sempre cara…proprio come gli zombie dei film hahahahaha)

    stagli alla larga più che puoi, se avete questioni ancora in sospeso gestiscile come ti ha detto lui, con raccomandate…ma non dimostrarti con lui nè ferita, nè rancorosa, ne tantomeno ancora innamorata! Sarà la tua miglior rivincita! L’indifferenza è forse l’unica cosa che li destabilizza, fallo piombare nel nulla cosmico dal quale è venuto, perchè è proprio di quel nulla che hanno più paura! Hanno paura della noia, del vuoto del quale forse ogni tanto si rendono conto di essere stati composti! Cercano di riempire quel nulla con ogni cosa…..e anche quando le cose vanno in apparenza bene, loro trovano il modo inventarsi qualche tragedia greca che possa distogliere la loro mente dall’abisso nel quale potrebbe infilarsi!

    tu fai parte di quelle ragazze che, nella sfiga, sono state fortunate, ti ha lasciata lui finalmente! Anche io alla fine sono stata lasciata da lui (in un momento in cui si stava forse frequentando con un altra! Non sai quanto ho pregato che fosse lui a lasciarmi (non lo reggevo più…nè lui nè le sue finte tragedie alle quali non sapevo più se credere o no)!
    mi sono sempre detta: se mi lascia lui…poi finalmente potrò sparire e non risponere più alle sue telefonate e così ho fatto
    Da quel momento non gli ho più dato modo di infiltrarsi nella mia vita: sapevo che se avessi disgraziatamente risposto ad una chiamata, lui si sarebbe inventato qualche sfiga colossale (sfiga finta che subito non avrei potuto sbugiardare perchè sarebbe stata la sua parola contro la mia) per commuovermi e riacciuffarmi! Questa è la manipolazione che in molti usano…..perchè chi lascerebbe sola una persona che ha amato e che ora ha bisogno di aiuto? No, basta…ho scelto proprio di non sentire più la sua voce e le menzogne che uscivano dalla sua bocca

    Scappa prima che lui torni…e se torna dimostrati la persona più noiosa del pianeta: di solito non reclamano niente da persone noiose dalle quali non c’è nulla da succhiare a parte una nooooooia infinita……..e visto che è proprio dalla noia che cercano di fuggire, vedrai che si allontanerà! non rispondere a provocazioni nè con gioia ne con tristezza nè con dolore ….sii la persona più apatica del mondo! non dargli più appigli

    e se vuoi un consiglio….vai subito dalla ginecologa, fai esami perchè questo è un soggetto a rischio…come tutti i narcisisti che credono di essere immuni da ogni sfiga (nonostante se ne inventino a iosa che commuovere il prossimo)

    ti abbraccio forte!!!!
    scusa la lungaggine hahaha

    Mi piace

  10. Leni non ci crederai o forse si..oggi la psicologa mi ha dato i tuoi stessi chiarimenti sulle mutande , su quello che mi ha raccontato, sul suo modus operandi.
    Doloroso avere la conferma che la sua voglia era solo farmi soffrire , peggio è che l ha fatto sin dall inizio.
    La.psicologa che mi sta seguendo è stata la.sua CTP ( consulente tecnica di parte) in sua difesa per una CTU che ha chiesto il giudice che segue la separazione dalla ex moglie quindi avemdo avuto più colloqui con lui lo conosce e conosce anche il risultato del.test di roshach dove è venuto fuori il suo funzionamento narcisistico di personalità..davanti a lei in.un loro incontro in cui c ero nche io il mio ex spiegava nei dettagli cosa accadeva con le prostitute con cui mi tradiva e lei l.ha fermato dicendogli che raccontare i dettagli del tradimento in mia presenza era aberrante..lui rispose che raccontava per spiegare che non aveva avuto rapporti completi ma solo orali..quindi secondo lui era meno grave…un mostro..questo successe a febbraio 2017 ..sono poi rimasta insieme ancora sei mesi….la psicologa mi dice le stesse cose che scrive Claudelia , tu e voi tutte. Era perverso gia dal primo giorno e io sono stata una stupida a non mandarlo via gia all inizio.
    Ci credo che per lui ero niente..ho accettato l inferno, nascondendo la testa sotto la sabbia.
    Sono credente e non cerco vendetta..ma giustizia si..
    Pagheranno mai questi esseri?
    Sbatteranno prima o poi la testa e si faranno un.po male?
    Scusate non.sono e non.voglio essere cattiva ma mi ha proprio dilaniata.
    Tanto che appena saputo da lui delle prostitute sono andata in menopausa da un giorno all altro..
    Leni è vero scrivere mi aiuta..molto. vi ringrazio x la pazienza.
    Un.abbraccio a tutte..uno forte forte a Claudelia

    Mi piace

    1. È impressionante come tutti un po’ si somigliano.. anche il mio ex (padre dei miei figli) mentre lo lasciavo perché non ne potevo più dei suoi interminabili silenzi e musi lunghi, volle raccontarmi in ogni dettaglio le sue scappatelle.. con ogni donna che a detta sua “gliela metteva davanti “.. e adesso dopo lui ecco il mio attuale compagno.. che sempre col telefono al seguito ha scaturito il dubbio di fedeltà.. ho controllato il suo telefono a fondo e ho trovato un mondo fatto di chat d’incontri per single, di contatti con escort e messaggi nel cuore della notte alla ricerca del luogo d’incontro… ho trovato “bella pantera sei in città? Dimmi dove e in mezz’ora ti raggiungo ovunque tu sia”… oppure pianti e lamenti con la ex che lui ha fatto scappare dopo ripetuti tradimenti insieme a me “ho sbagliato tutto”… e a me ogni santo giorno “la vita è sofferenza, non credo nell’amore, fa soltanto soffrire, l’unico vero amore è quello per i genitori “…………e io che più volte ho provato a mettere in riga sento propinare “tu sei l’unica donna che non sono riuscito a tradire, ci ho provato ma non ci sono fisicamente riuscito, non ho mai avuto prima di te una relazione così pienace in simbiosi, mi impegno molto ma se a te non basta io di più non posso fare..” se sono arrivato alla mia età da solo forse è perché non sono fatto per stare in coppia”… … e poi l’aver scoperto il suo scrigno segreto l’ha messo in una condizione di inferiorità “dice” perché si sente in difetto… ma non cambia e non cambierà mai… e so che l’uomo che mi ha fatto innamorare dopo il buio dei miei anni precedenti in realtà non esiste.. era la maschera di chi tesseva la sua tela.. ma io ci sono caduta per intero.. e nonostante le umiliazioni e le accuse di essere IO INVADENTE… non riesco a porre fine a quest’inferno di delirio, di dubbio e d’incertezza di chi oggi sembra amarti alla follia e domani sopportarti a malapena………
      Scusate lo sfogo… ma di queste cose non parlo con nessuno… è troppa la vergogna di essere tanto debole e stupida…
      Francy

      Mi piace

      1. Carissima Francesca, è vietato qui darsi della debole e/o stupida per non aver capito prima. Nessuno ha il DSM in tasca per comprendere di avere a che fare con un soggetto disturbato. Dopodiché c’è da lavorare sui motivi che ci portano a cedere alle lusinghe da due soldi che i soggetti n.p. usano durante la fase di love bombing, sulle fragilità che ci hanno fatto credere in una parvenza di verità quando tutto era teatro. È evidente che la persona che hai accanto ora ha seri problemi. Direi che la sua unica verità è aver ammesso di non essere tagliato per la vita di coppia. Sicuramente (non so quanti anni ha, ma immagino che sarà sulla cinquantina) continuerà ad agire in questo modo fino alla fine dei suoi giorni perché il godimento nel narcisismo sta nell’imbroglio. Voglio dire, hanno BISOGNO di due elementi per sentirsi in equilibrio con loro stessi: a) qualcuno da ingannare; b) fonti INESAURIBILI e INTERCAMBIABILI di nutrimento narcisistico che provino per loro una SCONFINATA ammirazione e desiderio. Senza questi due elementi si “deprimono” e quindi ti ritrovi con un MOSTRO ancora peggiore che gira per casa accusandoti di aver avuto la vita e la libertà rovinata. Non so cosa deciderai di fare, ma se hai la possibilità di cercare un aiuto esterno fallo. Un abbraccio forte e tanta solidarietà!

        Piace a 1 persona

  11. Ciao Molly 🙂
    non mi stupisce….hanno modus operandi tutti uguali
    Ha bisogno di entrare nei particolari…perchè entrare nei particolari ti farà star male…ti farà capire quanto sei scesa in basso per amore suo e lui adora vedere che è riuscito a far fare alla propria compagna cose che normalmente non avrebbe fatto (mi riferisco alla sopportazione di questi atteggiamenti) Adorano farti scendere in baso essere consapevoli che tu per loro hai tradito le tue convinzioni e hai sacrificato in nome loro i tuoi valori!
    Amano entrare nei dettagli quando si tratta di cose macabre o sessualmente compromettenti, loro ci sguazzano nei discorsi turpi Nell’altro post chiedevi se ci sarà mai una giustizia per persone così: anche questo è il loro ‘brutto’…cercare di far in modo che anche la persona più buona e dolce arrivi a provare desiderio di vendetta….spingerla a provare bassi istinti vendicatori! Ti dico solo che io che sono credente e praticante avevo iniziato a fare sogni ad occhi aperti in cui lo mettevo all’angolo e lo menavo come se non ci fosse un domani 😉 I miei ovviamente restano solo sogni (hahahaha) perchè non farei mai male ad una mosca…ma ti confesso che in quei sogni ad occhi aperti mi sono divertita un mondo …proprio perchè so che restano solo sogni!

    vorresti vendicarti? Beh…non credo ci sia vendetta migliore che regalargli un pò del tuo oblio, lui gode nel vedere che può fare con te il bello e il cattivo tempo:

    vuole che tu in quel dato momento sia allegra e felice e che ti senta felice come non mai grazie alla sua preziosa presenza? (periodo del love bombing ovviamente)…lui sarà quello che ti darà la possibilità di amare per la prima volta come mai hai fatto in vita tua! si sentirà onnipotente per essere stati in grado di suscitare questi sentimenti in te

    vuole che tu sia triste e disperata? Basta mandarti un messaggino crudele sul cellulare e il gioco è fatto! Pensa alla sua soddisfazione se (MA NON TE LO AUGURO PER NIENTE sia chiaro) doveste sentirvi per telefono e tu ti dimostrassi arrabbiata o molto triste…o peggio con il cuore in gola per il solo fatto di sentire la sua voce: sarebbe una sua ennesima vittoria
    Fatti trovare NEUTRA…con frasi secche ……fagli capire che se lui sta per sposarsi, sta per avere un figlio e appena prenotato una vacanza alle Canarie per te va bene, la tua vita non cambia,…..fagli capire che se lui è stato appena investito da un camion doppio rimorchio e si è miracolosamente salvato…per te va bene ugualmente! Fagli capire che tu resti la stessa CHE LUI CI SIA O CHE LUI NON CI SIA!
    questa sarà la tua peggior vendetta mia cara Molly!
    Loro detestano essere dimenticati
    Loro detestano sapere di NON ESSERE IMPORTANTI (SIA NEL BENE CHE NEL MALE)
    Loro detestano essere invisibili
    E così facendo tu gli regalerai un passo in più verso questa invisibilità!

    E poi credi a me, la peggior vendetta per loro è proprio la vita che conducono: senza potersi mai INNAMORARE VERAMENTE DI QUALCUNO o di qualcosa!

    Pensa a cosa sarebbe la nostra vita senza avere la certezza di poterci innamorare in qualsiasi giorno e in qualsiasi luogo di qualcuno, di qualcosa……cosa sarebbe la nostra vita se non potessimo innamorarci di un’ idea…di un hobby…..di un luogo…..degli occhi di un cane o di un gatto….cosa sarebbe la vita senza amore?
    La vita senza amore è un incubo e loro (che non hanno il cervello programmato per amare) cercano in ogni modo che conoscono di sfuggire a questo: LORO CERCANO DI SFUGGIRE AL NON AMORE, ALLA DIMENTICANZA, alla noia…..al vuoto!
    In un certo senso è uin pò come se fossero impotenti….una sorta di impotenza mentale, non meccanica! Per questi motivi quando leggono nei nostri occhi la capacità di gioire e amare cercano in ogni modo di portarcela via…….
    …così magari diventeremmo un pò più simili a loro

    Un abbraccio cara Molly! Ne uscirai ne sono sicura
    L’importante e acquisite sempre più consapevolezza di queste dinamiche e vedrai che diventerai forte come un leone 🙂

    Mi piace

    1. Che tenera Leni, mi sono divertita un mondo a leggerti……😂😂😂😂non dimenticando comunque l’aspetto serio della conversazione naturalmente……

      Mi piace

  12. Vorrei solo sapere una cosa: i narcisisti sono insensibili, cinici, egoisti, non sanno amare nessuno – nemmno sé stessi – ma…. alla fine di una qualsiasi storia é possibile che si dimentichino delle loro ex, come se non fossero mai esistite? Non riescono proprio ad avere il ricordo di una persona che gli ha dato l´anima?
    L´unica donna di cui si ricordava il mio ex in maniera quasi ossessiva, parlando spesso di lei, é stata una ragazza con cui é stato circa 26 anni fa. Lui ha ammesso di non averla trattata benissimo e lei lo lasciò per un altro dopo 2 anni. Mi ha sempre detto che é stato male solo per lei perché é stata l´unica a mollarlo! Ma questa sua “nostalgia” per questa donna ormai adulta come lui, ce l´ha perché ha ferito il suo orgoglio o perché era davvero innamorato?

    Piace a 1 persona

    1. Conservano ricordi annebbiati e distorti su tutto, incluso l’infanzia dei loro figli, per dirti. È ovvio che lui afferma di “aver amato” soltanto la donna che ha avuto la forza di lasciarlo per umiliare tutte le amanti che credono a tutto ciò che dice. È probabile che conservi unicamente il ricordo della modalità con la quale è stato scaricato ma non della donna. Sono persone che ragionano così: “Managgia, non riesco a imbrogliare questa! Che palle!!!”. Dov’è l’amore in tutto ciò? Cara Jasmine, per amare qualcuno bisogna avere un cervello evoluto in grado di accogliere sentimenti alti e non mi sembra il caso del tipo che ti è capitato.

      Mi piace

  13. Ovviamente qui si parla di molti anni fa, anche lei aveva poco più che 20 anni e penso che la loro storia non fosse cosi “seria” data la vita che poi lei ha condotto e le ambizioni che aveva.
    Peró ancora adesso faccio fatica a capire come le sue storie siano durate tanti anni, anche con la madre di sua figlia é stato per 13 anni! Ha cmq sempre affermato di non essere mai stato innamorato di nessuna, solo di aver provato un grande affetto!! Ma possibile che queste donne non abbiano mai visto il narcisista che é in lui? Non penso che sia migliorato con gli anni!

    Per quanto riguarda i figli, beh, qui confermo. Una volta mi disse che non ha provato nessun particolare entusiasmo alla nascita di sua figlia, che era sempre in giro per lavoro (ma particolarmente per i suoi hobby) e che adesso si sente in colpa per averla trascurata per tutti questi anni. Quante volte quando eravamo al lago insieme e lei voleva fare dei bagnetti con lui le diceva di stare calma perché doveva andare a fare il suo amato giro di windsurf!!!

    Mi faccio tutte queste domande ancora adesso perché avrei dovuto troncare molto prima e non permettergli di sfruttarmi cosi. Durante la nostra storia mi continuava a ripetere quanto fossi speciale, l´amore della sua vita, ecc. e poi negli ultimi mesi mi ha trattata peggio di una pezza da piedi nel rispetto dell´”amore” che c´é stato in passato.
    Sto cercando di perdonarmi ma non ci riesco! Mi rode l´idea che lui abbia avuto quello che voleva e me ne ha dato prova perché é sparito senza un perché!

    Mi piace

    1. Ha messo nel sacco queste donne esattamente come ha fatto con te, lo schema è sempre stato lo stesso. La tendenza della maggior parte delle persone è pensare: “Sarà un po’ farfallone, un po’ egoista, un po’ eccentrico, un po’ bugiardo, un po’ manipolatore ma… Chi non lo è?”. Per questo l’informazione serve, per far comprendere che certi comportamenti sono da manuale psichiatrico e quindi non riscontrabili in un rapporto affettivo vero.

      Mi piace

  14. Si, hai ragione, probabilmente lui ha saputo “recitare” bene con tutte.
    Claudileia, cosa mi consigli? Dovrei vendicarmi? O non servirebbe a niente, se non gonfiargli ancora di piu´ il suo ego? Il no-contact sta ormai durando da 3 mesi pero´ non vorrei che lui pensasse che nutro ancora rancore perche´ gli darebbe solo soddisfazione!

    Mi piace

    1. Cara Jasmine, premesso che nessuna “vendetta” può mai “redimere” chi non ha una coscienza e nemmeno risarcire gli anni e l’energia che abbiamo speso investendo sul “nulla materializzato”, la prima cosa da fare è: smettere di pensare a “cosa lui stia pensando” di te, dalla vita, dell’altra, del mondo… perché ciò che lui “pensa” è funzionale al suo disturbo, ossia, sta pensando ossessivamente in un modo qualsiasi per ottenere più attenzione, più ammirazione, più sesso e più soldi (per ottenere le tre cose che ho scritto prima!). Quindi, ciò che lui “pensa” è incompatibile con ciò che tu ora sai e dunque IRRILEVANTE per la tua vita perché sono i sogni pomposi e scintillanti degli appartenenti al regno della superficialità e dell’artificialità. Pensasse cosa volesse di te, vai avanti a passo spedito e non voltarti come la moglie di Lot.

      Mi piace

  15. È che a volte mi trovo in uno stato confusionale: certi giorni provo una grande rabbia, altri invece vorrei chiamarlo per deporre “l´ascia di guerra”, perchè in fondo ho permesso anch´io di usarmi e avrei potuto andarmene molto prima.
    Sarebbe davvero un´ulteriore umiliazione ricontattarlo, anche in “tranquillitá”?

    Mi piace

  16. Quando 1 mese fa -per sbaglio- mi é partita la chiamata e lui il giorno dopo mi ha scritto chiedendomi al riguardo, dopo la mia risposta mi ha “liquidata” con un “Ak ok! Buona serata!” e questo dopo 2 mesi di silenzio! Ma perché fa cosi secondo te? Come se ce l´avesse con me… È davvero un modo per dirmi che gli ho fatto comodo fino a quando ne aveva bisogno e ora posso anche andare a quel paese?

    Mi piace

    1. Cara Jasmine, lui fa “così” per restare NELLA TUA MENTE. Lui non ti vuole, ma il suo DISTURBO lo porta a non ammettere di essere DIMENTICATO. Cancella il suo numero e blocca le sue chiamate o continuerai nel giro all’infinito come amica “Charlie Brown”, nel ruolo umiliante di nutrimento e fogna narcisistica.

      Mi piace

  17. Ma potrebbe esserci la possibilitá che lui non si faccia vivo perché crede che sono ancora innamorata e quindi non vuole illudermi? O é solo per un fatto di orgoglio ferito perché nemmeno io l´ho piú contattato?

    Scusa le mie tante domande ma é stata la prima persona che mi ha presa in giro in questo modo e ancora non mi sembra vero!

    Mi piace

    1. Cara Jasmine, le persone che hanno questo disturbo a livello patologico si concentrano IMMEDIATAMENTE nel presente, perciò tutto ciò che è successo mesi fa, le tue domande e la confusione nella tua testa non gli interessano minimamente. Quindi, lui va avanti con la sua voracità distruttiva senza porsi alcun tipo di domanda, proiettato totalmente verso il soddisfacimento dei suoi bisogni con la nuova preda. Quando vorrà divertirsi farà magari qualche squillo o ti invierà un sms chiedendo come stai. Sappi però che non gli può fregar di meno, ha solo bisogno di controllare il suo harem. Lo ripeto: la tua scelta è di farne parte IN QUESTO modo poco dignitoso della sua parvenza di vita, oppure andare verso una vita pulita, rendendoti conto di aver amato un imbroglio vivente, non un uomo.

      Piace a 2 people

  18. Cara Claudileia, ieri sera l´ho visto per caso in cittá con la sua “bella” e, come immaginavo, é proprio lei, quella di cui ha parlato male per mesi, quella che era vecchia, poco sportiva, troppo cosí e troppo cosà! Si é fermato a parlare e io non ho lasciato trasparire nulla, anzi, ho fatto la superiore e gli ho detto che sono contenta per loro. Mi ha raccontato che la loro storia é nata molto inaspettatamente e che con il passare del tempo si sono accorti di capirsi al volo (caratteristica fondamentale per lui in una donna….!!) e quindi al momento stanno insieme ma a rilento, nel senso che la cosa sta crescendo piano piano! Mi ha anche detto cosi spontaneamente che non sono ancora andati a letto insieme!!!!
    Non nego che ho sentito un colpetto al cuore sapendo che stanno insieme peró avrebbe potuto essere sincero quando stava capendo che si stava innamorando o comunque quando il suo interesse verso di lei non era piú solo per amicizia. Sai quante volte gliel´ho chiesto? Ha preferito allontanarsi senza dire una parola e lei ha fatto la parte dell´amica mentre io le confidavo tutto.
    Sicuramente ha trovato la donna ideale per la sua situazione/vita e sará una storia senza grandi impegni, avendo entrambi separazioni alle spalle, figli e un´etá avanzata. Lei non avrá le pretese che ho avuto io, il voler mettere su famiglia, andare a convivere, non accettare il fatto che lui viva ancora con la ex da separati in casa. E dato che lui non é mai stato veramente da solo dopo essersi separato credo abbia bisogno di compagnia. Peccato che lui volesse la 25enne fresca, senza figli e libera per poter andare ovunque quando gli pareva ma rimarrá solo un sogno.
    Tu credi davvero che lui non possa trattarla come ha fatto con me? Si conoscono da piccoli e da quello che ho visto lui ha sempre dimostrato un gran rispetto per lei. Perché con me non lo ha fatto? Cos´ha lei in questo caso piú di me?

    Mi piace

    1. Dio mio, Jasmine… Cosa ha lei più di te??? Questa domanda dimostra il quanto la tua autostima è stata messa sotto i piedi da questo “individuo”. Guardiano I FATTI: tu davvero credi che lui sia “separato in casa”? Jasmine, lui ha la sua moglie e la vecchia amante-amica “Charlie Brown” DI SEMPRE, di solito è la coetanea quasi sempre separata (per colpa del narcisista) o vedova (che comunque è stata amante per un po’ o lo è tuttora, accontentandosi del suo ruolo di COSTANTE, esattamente come la moglie). Dopo queste due ci sono le giovanotte che fanno da satellite e che mai e poi mai intaccheranno il loro ruolo nella vita del n.p. Sono donne spesso molto crudeli, perché sanno tutto e godono della rovina delle giovanissime, ridono con il narciso quando le distrugge strada facendo perché odiano la giovinezza che oramai non hanno più. Le Charlie Brown a volte precedono l’ingresso della moglie nella vita del n.p., per questo restano convintissime che loro, comunque sia, ci saranno SEMPRE. Cara Jasmine, GUARDA LO SCHIFO per ciò che è. Non è difficile fare la “superiore” con una coppieta così… Tutto ciò che devi fare è girare i tacchi e andartene appena hai l’accortezza di respirare aria inquinata, senza costringerti più a prendere parte di un teatrino machiavellico ideato da una coppieta molto più grande di te solo per divertimento. PS: è probabile che la moglie sappia tutto sulla Charlie Brown, essendosi arresa alla sua presenza nella vita del “marito”. Probabilmente la moglie è una donna che ha sofferto talmente tanto da essere oramai totalmente indifferente alla presenza dello zombie-marito nella sua non-vita.

      Mi piace

  19. La moglie ha un compagno da due anni, però a causa dei problemi economici che hanno avuto nessuno dei due (cioé lei e il mio ex) hanno potuto permettersi di andare via di casa e lei al momento non vuole andare a convivere con il nuovo fidanzato.
    La nuova donna del mio ex é una sua amica d´infanzia con la quale c´é stato un flirt ma a sentir lui circa 30 anni fa!! Lei poi si é trasferita in un´altra cittá e non si sono più visti, solo contatti su FB.
    Di una cosa sono sicura, si, che lui e la ex hanno a volte sparlato alle mie spalle e quando l´ho scoperto ho totalmente perso la fiducia in lui! E anche che lei rimarrá il suo punto di riferimento (questo me lo ha detto chiaramente).
    Comunque si, hai ragione.. Alla fine lui non sa cosa voglia dire amare una persona.
    Mah, a questo punto, che siano felici….

    Mi piace

    1. Cara Jasmine, dai tuoi commenti è chiaro che questo soggetto ti ha raccontato balle a non finire. Hai mai conosciuto personalmente la sua fantomatica moglie, visto che sono “separati in casa”? Immagino che hai saputo DA LUI che pure la moglie ha qualcun altro, vero? E sempre da lui hai saputo che PURE LA MOGLIE ha parlato male di te, o mi sbaglio? Carissima, per me che sono una “rana fuori dallo stagno” il tipo è un manipolatore da due lire.

      Mi piace

  20. Io conosco sia lui che lei da un paio d´anni perché abbiamo amici in comune e tra me e lui é nato tutto davvero molto inaspettatamente. Loro erano giá separati da alcuni mesi e in seguito ho conosciuto anche il nuovo compagno di lei. Lei stessa mi ha garantito (e questo l´ho anche visto) che tra di loro non c´é piú nulla da anni ma che hanno voluto ancora “vivere insieme” per il bene della bimba. Poi lei ha conosciuto quest´altro uomo e si sono separati definitivamente, Dopodiché abbiamo iniziato la storia io e lui. Tra di loro é sempre rimasta una grande complicitá e questo mi dava fastidio perché non ero mai io la sua “consigliera” ma lei. Chiamava i genitori di lei ancora “suoceri”, quando parlava di “noi” con il suo piú caro amico si riferiva a lei e non a me, insomma… mi sono sentita sempre la seconda. Il loro rapporto, seppur non piú fatto di amore, é sempre stato al primo posto per lui, ma con la scusante della bimba e con la motivazione di evitare litigi altrimenti lei gliel´avrebbe messa contro.
    Ho scoperto che hanno sparlato di me leggendo i suoi messaggi nel telefonino. Ok, lo so, non si fa ma ero sull´orlo della crisi. Una sera l´ho chiamato perché non stavo bene e gli avevo detto che sarei andata al pronto soccorso. Lui mi ha detto farmi accompagnare da qualcuno e di rifarmi viva. Nel messaggio c´era scritto che l´avevo detto apposta per farlo venire da me (quella sera avevamo discusso per l´ennesima volta). La fiducia in lui é calata di brutto quando ho letto quel messaggio e infatti da allora la storia é precipitata.
    Ad oggi per fortuna sono convinta che non sarebbe mai stato l´uomo per me e sono anche contenta di esserne uscita perché era diventata un´agonia. Si, lui con le parole é sempre stato molto bravo e durante le discussioni é stato molto abile a rigirare le frittate, facendo in modo di farsi sempre chiedere scusa da me!

    Mi ha fatta soffrire non poco ma lo ha fatto specialmente negli ultimi mesi! Quando ha iniziato ad allontanarsi da me avevo giá capito che il suo interesse per quell´altra era cambiato e alla mia domanda se si fosse innamorato é letteralmente andato fuori di testa e mi ha urlato in faccia. Che in questo momento cosi difficile é la domanda piú stupida che potessi fargli, che non lo capisco mai, ecc. Alla fine, avevo ragione io!
    Il mio tarlo é quello che non riesco ancora a perdonarmi per essere stata cosi accondiscendente e debole per non aver troncato subito! Alla fine mi ha “sostituita” con l´altra e lo ha fatto dopo avermi usata.
    Come si fa ad andare avanti con la consapevolezza che ha vinto LUI? 😦

    Mi piace

    1. Cara Jasmine, dipende del tuo concetto di VITTORIA. Alla fine ti sei ritrovata all’interno del gioco di una coppia terribilmente annoiata che non sa cosa inventarsi per portare avanti il loro “rapporto di complicità” per il “bene della bambina”. Quindi per loro vale tutto, incluso giocare i sentimenti di terze persone. Francamente, se ce la fai ad allontanarti totalmente da questo ambiente la vittoria è tua.

      Mi piace

    2. Ciao jasmine, riguardo al tema della vittoria mi permetto di scrivere alcune riflessioni personali. Penso sia l’ennesimo inganno dello psicopatico. Normalmente la fine di un rapporto con una persona amata è un’accadimento triste che può succedere nella vita di tutte le persone e come tutte le avversità che ci capitano si devono affrontare. Ovviamente non è semplice e ci vuole del tempo, ci sono delle fasi da superare simili all’elaborazione del lutto, si cerca di capire gli eventuali errori commessi, ci si mette in discussione e si soffre. Molte volte questo tipo di situazioni sono un’occasione per cercare di evolversi come essere umano, migliorarsi, essere più consapevoli dei propri pregi e difetti, insomma può essere un opportunità per un percorso di crescita e di maturazione.
      Questa breve descrizione sarebbe quello che dovrebbe succedere a grandi linee alla fine di un rapporto normale ad entrambe le persone coinvolte, ovviamente in modi e tempi differenti in base alle proprie sensibilità.
      Questo processo di elaborazione e crescita avviene nello psicopatico? Penso proprio di no visto che il suo modo di agire a questa situazione è quello di gettarsi sulla prossima preda utilizzando le solite tecniche che conosciamo bene. Di fatto lo psicopatico non elabora e non cresce mai, non ha tempo per farlo, è sempre fermo al suo schema come un criceto che continua a correre nella stessa ruota, mentre noi abbiamo la necessità e l’opportunità di maturare e crescere grazie alle nostre esperienze che siano esse positive o negative.
      Tutti gli abusi che abbiamo subito ci fanno soffrire, certo, però penso che alla fine la vittoria sia di chi abbia la possibilità di crescere, di migliorarsi e di avere la libertà di cercare nuove vie verso la propria felicità e non del criceto che è condannato a correre sempre nella stessa ruota in eterno.
      Un abbraccio.

      Mi piace

      1. Ciao Massimo, grazie per la tua risposta.
        Si, hai perfettamente ragione: queste persone non cresceranno mai perché non ne sono capaci e infatti basta vedere come si é ridotto a 50 anni. Avrebbe potuto condurre davvero una vita dignitosa ma non essendo capace di usare la testa ora si ritrova con niente. Per caritá, umanamente mi dispiace per la sua situazione, anche perché c´é di mezzo una bambina, peró alla fine si é rovinato con le sue stesse mani. Sai quante volte gli ho detto in faccia quello che penso? L´ho fatto perché ci tenevo, perché volevo aiutarlo, perché volevo fargli capire che deve affrontare la realtá e non andare avanti a speranze. Beh, mi ha allontanata anche per questo, perché la veritá fa male e a lui piacciono solo le persone che lo adulano.
        Ho notato proprio dall´ultimo incontro casuale con lei che non é cambiato di una virgola! Anche se ci siamo parlati poco ormai so com´é fatto e nelle sue parole ho solo visto la solita superficialitá e il voler essere superiore, quindi…
        So che la vittoria é di chi riesce a imparare e crescere dagli errori e ammetto che, nonostante la sofferenza, sono maturata molto e da lui ho comunque imparato delle cose, come mi é successo con i miei ex. Sono sempre stata dell´idea che le persone non capitano per caso nella nostra vita e se ho conosciuto lui ci sará un motivo. Da lui ho forse imparato ad essere più pratica, a non perdermi piú in cavolate. Essendo molto più grande di me ha anche avuto piú esperienze e, nonostante la sua testa sia rimasta ferma a 16 anni (!), ogni tanto la maturitá del 50enne la tirava fuori.
        Al momento per me é difficile considerarmi la “vincitrice”, perché mi sono letteralmente inzerbinata con lui per poi essere allontanata senza neanche una spiegazione. E lui questo l´ha visto e ha saputo bene giocare con i miei punti deboli. L´unica cosa che mi consola é sapere che in passato abbia fatto la stessa cosa con le sue ex, anche dopo anni di relazione, e che erano tutte dei trofei. In pratica non ha mai amato nessuna, nemmeno la madre di sua figlia. E forse gli ultimi mesi mi sono serviti per vedere chi é realmente, altrimenti sarei ancora qui a piangere per aver perso quello che credevo fosse l´uomo dolce, sensibile e premuroso che avevo conosciuto. Quindi alla fine é stato solo un bene per me perché ora so cosa voglio e non voglio da un uomo. Il fatto é che ha é stato molto abile nel manipolare la mia mente e il percorso di “guarigione” é ancora lungo.

        Un abbraccio

        Mi piace

    3. Ciao Jasmine, grazie a te.
      “Sono sempre stata convinta che le persone non capitano per caso nella nostra vita”. Sono perfettamente d’accordo con questa tua frase, infatti ti posso dire che grazie ad un percorso di psicoterapia ho scoperto di essere una persona che per necessità della vita ha dovuto sempre privilegiare la mia parte razionale reprimendo quella irrazionale (emotività), questa mia sofferenza interiore è stata il mio punto debole che lei ha utilizzato per entrare nella mia anima e devastarla. Difatti ero un target perfetto per una narcisista, l’ho incontrata e sono stato scelto perché ritenuto idoneo per i suoi bisogni.
      Se non avessi avuto questo tipo di debolezze magari sarei passato inosservato ai suoi occhi oppure non sarei cascato nella sua trappola. C’è un motivo che spiega perché ci capitano certe persone e quel motivo è dentro di noi quasi sempre. Anche per questo motivo dobbiamo concentrarti esclusivamente su noi stessi senza più pensare al pazzo (lo so, sembra facile a dirsi!).
      Sono sicuro che tu abbia cercato di aiutarlo con tutta te stessa cercando di portarlo nella realtà, sfinendoti per questo, purtroppo ho constato che quando cerchi di portare la realtà nella loro bolla, fatta di grandiose fantasie e mondi immaginari strabilianti dove tu in quel momento sei la rappresentazione dell’amore perfetto (un’ immagine impossibile da mantenere), è l’inizio del disastro. Questo non è volergli bene ma è l’affronto più grande che potessi fargli (per la loro visione). L’immagine perfetta creata dalla sua mente che aveva di te si trasforma in una grande delusione perché lo hai messo in discussione, hai la grande colpa di aver portato la realtà nel suo mondo perfetto, è vietato farlo! Il paradosso è che nella sua mente è come se tu lo avessi tradito, imbrogliato fingendo di essere una persona diversa da quella che eri realmente (da come ti aveva idealizzata lui). Anche l’amore dovrebbe evolversi, crescere e maturare, ma per il criceto “l’amore” è solo quello iniziale, adolescenzale, fatto di fortissime passioni, brividi, grandi gesti, adulazione e farfalle nello stomaco in eterno e immutabile. Tutto ciò non è umanamente sostenibile.
      Come dici tu “non è cambiato di una virgola” e non cambierà mai, in questo caso l’età anagrafica non significa maturità , loro fanno esattamente le stesse cose, sempre. La mia ex per dire aveva la fobia del tempo che passava e una sera mentre ci abbracciavamo mi disse queste parole: “vorrei che fosse sempre così, tutto perfetto e che non cambiasse mai niente”. Io le dissi che non si poteva controllare tutto e che niente rimane fermo, ecco non dire mai qualcosa di simile ad una maniaca del controllo!
      Pensa che anche lei mi amava alla follia talmente tanto da presentarmi sua figlia perché voleva condividere tutto con me… ti ricorda qualcosa? Ora che sto analizzando tutta la mia storia potrei raccontare un libro di aneddoti che vanno dal terrificante all’orribile e sono convinto che gran parte di questi siano comuni a tutte le vittime dei narcisisti.
      Ti capisco quando dici che è difficile sentirti “la vincitrice” però devi crederci perché da quel che racconti hai solo da guadagnarci a lasciare questa relazione, vorrei farti notare che avere la forza di riuscire a trovare delle motivazioni per migliorarti in mezzo allo schifo e dopo ciò che hai passato, come hai fatto tu, non è da tutti, brava! Utilizzi il termine “percorso di guarigione”, significa che ti stai già muovendo, stai camminando, significa che sei viva, nonostante tutto. Non sottovalutarti mai perché sei molto forte e lui ha fatto di tutto per sminuirti e farti credere il contrario. Anche per me c’è ancora molta strada da fare, la sofferenza è stata tanta, mi sto concentrando su me stesso e per la prima volta nella mia vita mi sto prendendo realmente cura di me, è faticoso però sento che le giornate sono sempre meno brutte. Prenditi cura di te e continua per la tua strada, la vittoria è tua.
      Un abbraccio.

      Mi piace

      1. Caro Massimo,
        sai, sono convinta anch’ io che se non avessi avuto queste mie “debolezze” lui non mi avrebbe mai scelta, specialmente per fargli da compagnia durante i mesi estivi! Sinceramente non so come sia con la nuova preda, se la tratta meglio o peggio di come abbia trattato me… Quello che so per certo e’ che non e’ una storia fatta di amore ma piu’ che altro di compagnia reciproca, e non lo dico per una questione di orgoglio o gelosia ma proprio perche’ e’ lui quello che non sa amare.
        Si, so che ci ho solo guadagnato separandomi da lui e che in altro caso sarei stata infelice ma ho ancora sensi di colpa verso me stessa, per essere stata un suo giocattolo. Avrei dovuto staccarmi appena ho visto che quello che voleva era solo sesso e compagnia per non restare da solo ma la paura della solitudine e del vuoto mi hanno sopraffatta! Io so di esserne comunque uscita con dei cambiamenti mentre lui e’ e sara’ ancora li con la sua vita disastrosa, a vivere sempre il presente senza dare conto al tempo che sta passando, alle conseguenze delle sue azioni, ecc. Infatti e’ questo quello che mi consola e che mi fa andare avanti. Lui pensa di avermi provocato un grande dolore lasciandomi e che io non sappia vivere senza di lui… Si, all’ inizio e’ andata cosi e ho sofferto parecchio ma ora che ho la mente piu’ lucida sto mettendo insieme i pezzi del puzzle e tutto quello che vedo e’ una persona che mi fa pena. Pensa che lui si e’ permesso di dirmi che la mia vita e’ noiosa, schematica e fatta di orari!!!! Solo perche’ ho una famiglia unita, un lavoro stabile e delle visioni di alcune cose diverse dalla sua. Mi ha addirittura detto che lo stressavo troppo solo perche’ alcune volte gli chiedevo a che ora avesse smesso di “lavorare” (caricare articoli da vendere su internet per lui e’ un lavoro)! Un’ altra con piu’ orgoglio e stima di se stessa lo avrebbe mandato a quel paese da molto prima e di questo mi pento!
        Mi ha colpito molto quello che hai scritto riguardo al volerlo aiutare e hai perfettamente ragione! Tipi come lui non vogliono essere aiutati, non vogliono consigli, non vogliono sentirsi dire che hanno fallito oppure che hanno sbagliato. In effetti e’ il torto piu’ “crudele” che si possa fare ed e’ anche per questo che abbiamo avuto discussioni! Non ha mai sopportato il mio modo di aiutarlo, anzi, mi ha sempre fatto esempi di altre persone che hanno trovato soluzioni molto piu’ utili delle mie per farlo!
        Ad oggi dico che non avrei nemmeno mai dovuto cominciarla quella storia ma purtroppo al cuore non si comanda e lui e’ stato veramente abile nel farmi credere di amarmi e di “essere la sua vita”! Dobbiamo stare lontano da certe persone perche’, in fondo, sono persone infelici che amano stare in mezzo ai casini e alle persone ugualmente incasinate per sentirsi dire quanto sono bravi a risolvere i problemi, ecc. Non sanno dare nulla se non quel poco di brivido di passione perche’ sono grandi mentitori e abili giocatori! Ma se ci pensi bene non saranno mai delle persone serene perche’ non amano nemmeno se’ stessi.
        Riteniamoci fortunati e prendiamoci cura di noi stessi… forse un giorno queste esperienze saranno servite a qualcosa.

        Un abbraccio

        Piace a 1 persona

      2. Cara Jasmine, per quanto mi riguarda appartengo alla corrente che non vede niente di positivo nel loro passaggio. Non hanno niente da dare e nemmeno da insegnare. Semmai BLOCCANO la tua vita per anni, impedendoti di andare avanti. Credo che il loro passaggio serva soltanto a farci comprendere che i predatori della nostra psiche sono una realtà che va DIVULGATA per salvare il maggior numero di vite possibili.

        Piace a 1 persona

  21. Ormai da lui sono lontana, anche se solo da tre mesi, e dovrebbe essere questa la mia vittoria, lo so.
    Pero´ ho permesso a lui di prendermi in giro e di sfruttarmi.. Anche se fisicamente siamo lontani nella mia mente ho questo tarlo! Quello che mi fa davvero male é che mi ha trattata da “scopamica” pur avendo avuto una relazione con me, dove sosteneva di amarmi alla follia, portandomi nella sua vita e in quella di sua figlia! Possibile che per lui tutto questo non ha avuto valore per poi dopo trattarmi cosi? Questi elementi non badano nemmeno al bene o alle conseguenze per i figli?

    Mi piace

    1. I figli vengono USATI come una scusa PER TUTTO: posando da padri/madri esemplari (quando sono del tutto assenti) riescono a conquistare la simpatia delle prede; inventandosi delle malattie infantili o finte riunioni a scuola, possono darti buca tranquillamente; raccontandoti i particolari della gestione ‘problematica’ dei loro ragazzi “difficili” possono tenerti lontana il quanto vogliono dalla verità; possono sempre scaricarti dicendo che i figli ostacolano il vostro “amore” oppure che hanno deciso di dedicarsi esclusivamente a loro; i più crudeli scaricano le loro responsabilità e cattive intenzioni sui poveri figli: “Scusami, oggi sto di m… perché ho litigato con mio figlio, mi tratta malissimo, NON SO COSA GLI SUCCEDE.”, “Chi è quella ragazzina? Ma dai che è un’amica di mio figlio!”. Insomma, I FIGLI VENGONO USATI ESATTAMENTE COME TE E COME TUTTE LE PERSONE CHE INCROCIANO PER STRADA.

      Mi piace

  22. È pazzesco! Infatti quando é nata la figlia non c´era mai, sempre in giro per lavoro. E anche durante la nostra storia ne ho visti parecchi di episodi dove le sue passioni venivano prima di lei. Il culmine é stato baciarmi in sua presenza quando nemmeno aveva intenzioni di tornare con me e lei, poverina, si é sentita presa in giro. Quando gli ho chiesto di come vive questa situazione mi ha zittita dicendomi che voglio sempre parlare! E questo dimostra l´uomo che é stato….

    Mi piace

    1. Ecco, cara Jasmine. Spero che tu riesca a comprendere che quando diciamo che NON AMANO NESSUNO, non stiamo cercando di tirarti su con le solite parole scontate, ma soltanto dicendo la dura verità. Il figli vengono USATI come uno strumento per manipolare, come una vetrina per farli fare bella figura oppure visti come una limitazione alla loro libertà. Insomma, se c’è la possibilità di salvare una povera creatura da un genitore così, bisogna afferrarla al volo e scappare il più lontano possibile.

      Mi piace

  23. Cara Claudileia,
    quando scrivo che da lui ho imparato qualcosa non é proprio da prendere alla lettera, nel senso che tramite lui ho scoperto cosa voglia dire il senso di vuoto. Quando mi lasciò la prima volta sono andata in depressione: avevo continui attacchi di panico, sono dovuta andare da una psicologa e anche da una psichiatria per farmi prescrivere delle gocce, avevo paura di stare in mezzo alla gente ma nel contempo non riuscivo più a stare in casa da sola e a sopportare il silenzio intorno a me. “Lui” mi ha fortificata e dopo essere caduta cosi in basso sono convinta che non reagirei mai più cosi per nessun motivo. “Lui” mi ha fatto capire che tipo di uomo NON voglio al mio fianco! Ecco cosa intendo… Forse incontrarlo mi doveva servire per toccare il fondo per poi impedire che riaccada di nuovo! Ok, forse su una cosa aveva ragione ma questo me l´hanno detto in molti: che nella vita non ne vale la pena perdersi in cavolate e questo, in effetti, é vero.
    Lui come persona non ha da insegnare nulla a nessuno, anche se si crede il migliore. Nella mia vita non ho mai conosciuto una persona cosi che racconta balle a dismisura e che usa le persone solo per i propri scopi! Quello che mi fa strano é che un giorno lo ha ammesso lui stesso: frequenta solo persone che hanno un interesse in comune con lui, non per pura amicizia! E questo mi ha un po´ fatto pensare….
    E quello che ho passato io é niente in confronto a certe storia che ho letto qui, quindi devo farmi forza e uscirne “da vincitrice”, perché io ho sofferto ma mi sono rialzata e ho ricostruito la mia vita, lui invece é ancora li, che sta aspettando di essere buttato fuori di casa, ancora senza un lavoro fisso e continuando a vivere nella sua superficialitá. È e sará sempre cosi, un vortica dal quale non ne uscirá mai.. Avrei dovuto ascoltare molto prima la mia famiglia e i miei amici piú stretti quando mi dicevano di lascarlo perdere ma non ho avuto il coraggio e le forze per farlo. Alla fine ho lasciato a lui questa decisione ma adesso dico che é stata una liberazione. Sono arrivata ad un punto dove non mi interessa nulla di quello che pensa, anche se se la ride alle mie spalle.
    Avrei avuto una vita infelice e sarei rimasta sempre la seconda. Grazie, ma anche no….

    Mi piace

  24. Cara Claudileia,
    grazie per i tuoi blog! Da quando li ho scoperti mi sono molto d´aiuto per superare la mia storia con il mio ex.
    Siamo stati insieme per circa 1 anno ma non é stata una relazione del tutto bella e soddisfacente. Lui era troppo “frenetico” e “su di giri”, doveva sempre essere occupato nel “produrre”, nell´aiutare gli altri, ecc. Non avendo un lavoro stabile si manteneva con dei lavoretti saltuari e alla fine, quella che pagava sempre e ogni cosa, ero io (che idiota!) Dato che mi ha fatto vedere il suo estratto conto posso confermare la mancanza di liquidi però, ad oggi, non so se fosse tutta una messa in scena per intenerirmi.
    Comunque, lui mi lascia da un giorno all´altro (dopo una discussione) dicendo di non amarmi più e che é stufo dei nostri litigi. Dopodiché lui continua cmq a smessaggiarmi ma io rimango ferma e fredda nelle risposte. Io ho un compagno da circa tre mesi e sono felice, mentre ho saputo che anche lui si é fidanzato. Non chiedermi perché ma prima di Natale l´ho chiamato e chiesto se potevamo vederci per un caffé tra amici… Beh, la telefonata é stata un terzo grado. Mi ha chiesto se sono fidanzata e da lí a farmi domande su chi fosse lui, dove abitiamo, cosa fa di lavoro, ecc. Alle mie risposte lui continuava a emettere solo dei suoni e a non dirmi niente, quasi come se fosse infastidito. Io invece gli ho detto che sono contenta per lui e per la sua nuova storia (a questa mia affermazione é rimasto in totale silenzio). Alla fine ci siamo salutati e nel complesso non é nemmeno stata spiacevole la conversazione però mi sono sorpresa di questo suo atteggiamento, specialmente dopo non esserci né visti, né sentiti per un po’. A Natale e Capodanno mi ha scritto anche degli sms di auguri.

    Ora la mia domanda é: come mai tutto questo interesse verso la mia vita e il mio nuovo compagno? Conoscendolo l´ho interpretata come una ferita al suo orgoglio perché ora sa che non piango più per lui e che mi sono rifatta una vita. Sbaglio? Non credo sia stata una reazione verso una persona che gli manca….

    Mi piace

  25. Cara Claudileia,
    me lo sto domandando anch´io. Non so, ho dovuto farlo come se sentissi la necessitá di vedere una sua reazione ad un mio contatto. Non ci siamo lasciati benissimo la prima volta e ho sempre avuto la sensazione che ci fosse una specie di tensione tra di noi e per questo mi é venuto naturale chiamarlo, anche se ci ho pensato chissá quante volte prima di farlo. So che ho sbagliato e che avrei dovuto lasciarlo nel suo brodo ma ho avuto parecchi momenti di confusione: in certi giorni provavo risentimento e rancore, in altri cercavo di trovare delle giustificazioni ai suoi comportamenti ritenendo anche me stessa responsabile….

    Lui non si è più fatto sentire e io nemmeno.

    Mi piace

  26. Carissima Claudileia, scoprire il tuo blog è stato come aggrapparsi ad una scialuppa di salvataggio in mezzo ad un oceano. Sarà il mio compagno di viaggio per tutte le mie giornate che mi accompagneranno alla mia rinascita. Ringrazio la mia psicologa che me l’ha consigliato. Grazie.

    Mi piace

      1. Incredibile quanti individui di questo tipo esistano al mondo…
        leggere questo blog mi ha permesso di aprire gli occhi e di riconoscere alcuni atteggiamenti tipici di quello che si è rivelano essere il mio ormai ex narcisista.
        Ho quasi 30 anni, e solo ora che la nostra storia è finita mi rendo ormai tristemente conto di quanto lui mi abbia fatto perdere tempo, letteralmente BLOCCANDO la mia vita negli ultimi 5 anni.
        Avevo 24 anni quando l’ho conosciuto, decisamente troppo giovane ma soprattutto inesperta per capire chi avevo davanti. Entrambi impegnati, mi ha fatto innamorare follemente del suo essere “artista”, della sua poesia, delle parole che magicamente facevano breccia nel mio cuore. Sapeva esattamente quali tasti spingere per irretirmi.
        Ho lasciato il mio fidanzato di allora per lui, una persona buona, semplice, di poche parole ma che sapeva amarmi realmente. Io però sono stata catturata dalle promesse dell’altro, promesse di una vita stupenda insieme, una famiglia, figli, insomma tutto ciò che io ho sempre sognato.
        Lui al contrario ha impiegato quasi un anno (forse anche di più) per chiudere definitivamente con la ex, una donna di 45 anni (13 in più di lui). Dopo qualche mese dall’inizio della nostra relazione, scopro uno scambio continuo di sms con lei, la donna che lui mi aveva descritto come pazza, ossessiva, immatura… a suo dire lei non riusciva a staccarsi da lui, e lo chiamava e gli scriveva di continuo. Ai miei ingenui tentativi di richiesta di cambiare semplicemente nr di cellulare (la cosa più semplice ai miei occhi), lui rispondeva con un “non posso, troppe persone conoscono questo nr…”
        Gli sms con lei mi hanno lasciata esterrefatta: lui le prometteva che sarebbe presto ritornato, con un’apparizione teatrale davanti al suo negozio, e a quel punto sarebbero tornati insieme, una volta chiusa la storia con me. Io non significavo nulla per lui, soprattutto in quei sms apparivo come una ragazza con cui “non aveva mai fatto nulla…”e altre baggianate del genere.
        Stupidamente, molto stupidamente, decido di perdonarlo.
        Dopo qualche mese, scopro una serie di sms con un’altra donna, 45enne anche lei.
        I suoi messaggi passavano dal “ti amo tantissimo” al “pensa come sarebbe la nostra vita insieme, noi due, un vero sogno!”, “quanto vorrei essere al posto del tuo compagno!” Insomma, un copione che si ripete. Scopro anche di chiamate molto ricorrenti tra i due.
        Chiedo spiegazioni, sconcertata da come un uomo che si era professato innamoratissimo di me, potesse scrivere tali parole a un’altra donna. Lui si giustifica dicendo di non sapere nemmeno il motivo di tali sms. Per lui non significano NULLA. Lo aveva fatto così, tanto per fare.
        Mi faccio promettere di non sentire più questa donna se vuole stare ancora con me. Mi sembrava davvero di dover spiegare le più banali regole di una relazione seria, come se fosse un bambino a cui tutto andava spiegato….
        A questo punto vi chiederete il perchè io abbia continuato con lui. Mi vergogno e mi pento immensamente di non aver troncato in quel momento. Non immaginavo la mia vita senza di lui, lui che mi prometteva un futuro fantastico insieme…
        Per la prima volta ho cominciato a controllare il suo cellulare ogni qual volta ne avevo l’occasione (molto di rado in realtà, per lui era come una seconda pelle, non lo abbandonava nemmeno in bagno sotto la doccia). E ogni volta, poco o tanto, trovavo cose che non mi piacevano affatto… altri scambi di sms con donne più adulte, molto promiscui e ambigui. Mi trovo a dover “riprendere” a parole queste donne, arrabbiandomi con loro anzichè con lui, il vero responsabile. Aveva una scusa per tutte: la pazza, l’isterica, la zoccola…

        La storia prosegue con alti e bassi, Alti che mi facevano toccare il cielo con un dito, Bassi che mi facevano sprofondare negli Inferi.
        Fino a chè, dopo avermi promesso mari e monti, arriva il fatidico momento di andare a convivere. Ammetto di aver insistito io, vuoi perchè costruire una famiglia è sempre stato il mio sogno, vuoi perchè stupidamente pensavo di avere un controllo maggiore su di lui una volta stati sotto lo stesso tetto (ho omesso di dire che è sempre stato un tipo molto impegnato: i nostri incontri avvenivano quasi esclusivamente nei weekend, ovviamente dopo aver terminato i suoi numerosi impegni. La sua passione, la musica, è sempre stata per me una sorta di rivale. Mai successo che lui mettesse davanti prima me. C’era sempre da controllare l’agenda prima di poter organizzare qualcosa insieme)
        Lui inizialmente vacillante, dopo poco tempo si dimostra convinto della scelta della convivenza. Io ero al settimo cielo. Cominciammo a cercar casa. Io mi sarei accontentata di un affitto per cominciare, ma lui non ne volle sapere: “voglio che questa sia la casa definitiva, non voglio affrontare nuovi traslochi in futuro” Ovviamente la casa doveva essere abbastanza grande per soddisfare le sue esigenze (proviene da una famiglia benestante che gli ha concesso ogni suo sfizio, pagando per intero ogni cosa volesse, tra cui macchine, strumenti…). Io mi sforzo per andare incontro alle sue manie di grandezza, straconvinta che lui ormai fosse certo del significato del passo che stavamo per compiere.
        Per concludere: nemmeno UN MESE dall’inizio della convivenza, lui mi liquida nel giro di mezz’ora, una sera a cena, dicendo che IO lo avevo convinto a fare questo passo, ma lui non si era mai sentito pronto… “come hai fatto a non capire che in realtà non ero pronto?? Non capivi che io ti ho accontentata solo per non litigare??” quindi era tutta colpa mia… il suo UNICO errore, a detta sua, era quello di non avermi detto NO alla richiesta di sviluppare la nostra relazione verso uno step successivo. “Stavamo così bene quando ognuno era a casa sua!! Se fossimo rimasti in case divise, a quest’ora ti amerei ancora come il primo giorno!!” Insomma, avevo rovinato tutto. Scrivo alla madre, con la quale ho sempre avuto un buon rapporto, incredula di tutto quello che stava succedendo. Di tutta risposta, il giorno successivo, lui le prende il cellulare e mi blocca su whatsapp.
        Dopo nemmeno due settimane dalla lite e da quella che credevo una separazione, ritorna da me, apparentemente pentito, chiedendomi scusa. Avrebbe trovato un modo di farsi perdonare “degno della mia persona”, così disse.
        Bene, l’unica cosa degna della mia persona è essere stata nuovamente lasciata, dopo due mesi, con la motivazione di avercela messa proprio tutta, con tutto sè stesso, ma “il sentimento non è decollato”.
        questa la mia triste esperienza, con una casa ancora in comune (e tutto ciò che ne consegue burocraticamente) con un narcisista ( o semplicemente un immaturo, chi lo sa) che mi ha rovinato la vita.

        Mi piace

  27. Leggere questi articoli mi fa sentire meno sola e più compresa perché penso che solo chi abbia avuto a che fare con questi personaggi sappia come davvero ci si sente. Io ne ho trovati due di questa specie, uno dopo l altro, quando ancora non sapevo dell esistenza di questa patologia. Entrambe le volte sono rimasta shoccata dalla brutalità e freddezza della rottura, entrambe le volte ho scoperto che queste persone non frequentavano solo me, la cosiddetta triangolazione… Oltre a ringraziare di essermi liberata di loro, dopo non poca sofferenza e un percorso di crescita personale, a volte faccio ancora fatica a credere che esistano davvero persone cosi vuote e cattive che mi chiedo se il problema sono io dato che -io, brava ragazza di sani principi e tante qualita cosi tanto apprezzate da loro-vengo sempre sostituita da una terza persona con la quale subito si accasano. Mi sono chiesta anche io se siano felici con altre perché io non sia stata in grado di dar loro felicita. Sono anche venuta a sapere che uno dei due aspettava pure un figlio da qualcuna mentre ancora frequentava me. Una delle tante con cui si vedeva a mia insaputa. Questa cosa mi ha fatto sentire di non valere niente, oltre a provare amarezza e disgusto. Però credere o sapere con certezza, -a volte non so quale delle due opzioni pensare- che siano affetti da una patologia e che i loro schemi non cambieranno mai mi fa sentire meglio, non in colpa, ma fortunata a non averci più niente a che fare oltre che essere diventata più forte e consapevole.

    Mi piace

  28. perchè mi da fastidio la sua felicità!!
    Anzi lo so…vorrei non fosse mai piu felice dopo quello che mi ha fatto…
    e allora perchè anziche fargliela pagare la vita per quello che ha fatto a me e mio figlio…lui ora è libero di enfatizzare la sua nuova convivenza quando parla con mio figlio dei suoi progetti …per farmi sentire? Perche è veramente felice? Perchè la vita consente tutto questo…dove è la giustizia?

    Mi piace

    1. Cara Lory, ti dà fastidio perché tu ancora credi che una persona come lui possa davvero raggiungere la “felicità” come tu la concepisci. La felicità per te è essere innamorati, avere tanti progetti, iniziare una nuova vita, ecc. Ma la felicità per un narcisista patologico (ammesso che lui lo sia) non ha niente a che vedere con questo concetto appartenente alle persone comuni. Per le persone n.p., la felicità consiste in avere fama, soldi, tante donne/uomini, riconoscenza, accesso al potere e ai suoi ambienti, non invecchiare mai e sfruttare di tutte le persone che incontrano quando e come vogliono. Ti sembra possibile che sia davvero felice? Dov’è la giustizia? Dipende del tuo concetto di giustizia. Per me che sono “rospo fuori dal lago” e che guardo lo stagno da un’altra prospettiva, una persona che dipende dall’ammirazione altrui, che è ipersensibile alle critiche, che vuole godere senza limiti di tutti i corpi in cui batte l’occhio, assatanata di potere e di fama, che si annoia ogni 5 minuti, incapace di stare da sola per fare quel minimo di introspezione necessaria – a una persona mediamente intelligente – di comprendere perché mai non riesce a godere dei piaceri quotidiani della vita, sarà ETERNAMENTE INFELICE. La sua insoddisfazione sarà CRONICA. Può avere accanto una fotomodella che al primo starnuto della povera, troverà un motivo per considerarla una perfetta bambola rotta. Può avere una macchina d’oro che quando saprà che qualcuno ne ha una cosparsa di diamanti luccicanti, cadrà nella più nera invidia. No. Escludo che possa essere “felice” secondo la nostra comune mortale percezione. Diciamo che lui, ben sapendo cosa significa per una persona comune dotata di empatia, in cosa consiste la felicità, ci gioca su. E’ solo una maschera che indossa per ferirvi.

      Mi piace

      1. Hai ragione…ma il pensiero che possa trovare chi gli da quello che vuole mi fa perdere tutto quello che faticosamente sono riuscita a costruire da quando lho lasciato..e dopo anni di continue richieste di ritorno…cose ecclatanti …messaggi chilometrici..pianti che ho repentinamente rifiutato perche il male ricevuto è stato tanto..dopo tutto questo fino a circa 2 mesi fa…ora esce con questa nuova convivenza e lo spiattellamento al cellulare al mio piccolo coinvolgendo dopo pochissime settimane di relazione anche il mio piccolo….
        Perchèèèèèè questa maschera di cui mi parli E CHE SO PERFETTAMENTE CHE C’E’ mi ha fatto dimenticare tutto quello su cui ho lavorato dolorosamente…cosa cìè ancora che nn va in me!!! Come la tolgo questa rabbia dolorosissima..inesauribile!!!

        Mi piace

      2. Cara Lory, mi scrivi di ANNI di continue richieste di ritorno, di tanto teatro, ecc. Non so cosa t’immaginavi. Che lui non trovasse mai nessun’altra? Non ho ben capito. Forse la rabbia che provi riguarda in fondo il fatto che a te piaceva vederlo strisciare per te, anche fintamente? Perdonami, ma sarà necessario rispondere con sincerità a queste domande, se vorrai abbandonare la rabbia definitivamente.

        Mi piace

      3. Non so spiegarti .. so l’inizio come è con lui!!!! È il pensiero che sta vivendo un momento anche se falso di felicità mi urta oltremodo .. il fatto che vuole dimostrare a tutti che lui è capace di avere una relazione è che la fallita sono iooo.. questa è limgoustizia che credo di subire dalla vita!!!

        Mi piace

      4. Cara Lory, invece credo che ci dobbiamo spiegare il perché di queste sensazioni se vogliamo stroncarle, perché non hanno alcun senso. Lui può voler dimostrare ciò che vuole e mettersi con chi vuole. Se tu guardi ciò che fa lui del suo presente come una grande “ingiustizia” nella TUA vita attuale, rischi di dipendere da lui per sempre. Mi chiedo se in questi anni in cui non hai voluto tornare indietro per niente (e hai fatto benissimo!) hai provato a ricostruire la tua vita in qualche modo, oppure sei rimasta legata al fatto che lui, ‘prima o poi avrebbe imparato la lezione’. Molto spesso non riusciamo ad accettare che non siamo maestre di vita di uomini adulti, a maggior ragione se disturbati, e quindi facciamo finta di abbandonare nella speranza che quella persona ‘capisca’. Considera il fatto di dover cambiare radicalmente prospettiva se vorrai davvero andare avanti con la tua vita. Provare rabbia per un ipotetico narciso che ha finalmente mollato la presa su di noi non è per niente sano. Anzi, c’è da mandare un mazzo di fiori alla sua nuova donna per il gran favore che ci ha fatto. Se tu, dopo tanti ANNI sei ancora nella fase in cui spera che lui resti solo per sempre, facendo finta di adorarti ancora, vuol dire che dalla separazione non c’è stato un tentativo di elaborazione del tuo lutto mentale. Praticamente sei rimasta bloccata in una modalità molto dannosa per la tua psiche.

        Mi piace

      5. In questi anni è stata dura anche solo andare a mangiare una pizza con amici perché come ti ho detto lui puntualmente chiamava ed inveiva su tutto.. sulle mie compagnie .. sul mio modo di vestirmi .. se lasciano il bambino da mia madre .. eccc .. SI la mia risposta è siii ho provato a costruire di nuovo la mia vita ma sempre con questonbra dietro … ma negli ultimi mesi mi sono arenata .. non mi piacciono più le persone che mi circondavano … non riesco più ad uscire .. e sto praticamente sempre con i miei figli … ed ora questa novità … dimmi tu come posso uscire da questo vortice in cui sono caduta … aiutami

        Mi piace

      6. Cara Lory, intanto vorrei capire se hai provato a fare psicoterapia. L’aiuto non può avvenire solo dal blog quando ci sono anni e anni di condizionamento. Il contatto doveva essere minimo, nel senso che la comunicazione tra di voi doveva avvenire soltanto per quanto riguarda gli argomenti relativi alla gestione dei figli. Dopodiché mi sembra che lui ha avuto accesso sempre a tutte le informazioni su di te, su come ti vestivi, su quando uscivi con i tuoi amici, ecc. Ribadisco che lui ha tutto il diritto di vivere la sua vita, anche perché se lui ti assillava così tanto ora hai la grande opportunità di essere finalmente libera. “Questa novità” non la stai vedendo come una liberazione, ecco il punto, ma come un tradimento. Il tradimento dell’uomo che ti ‘perseguitava’ e che non ti lasciava vivere. Vorrei che ti interrogassi su queste contraddizioni, perché senza una sana introspezione restiamo nel limbo. Penso che ti eri abituata ai suoi maltrattamenti psicologi e ora che non ci saranno più, grazie all’arrivo dell’altra, non sai come vivere circondata esclusivamente da persone sane.

        Mi piace

      7. Si, ho fatto per un anno terapia.
        Si, forse ero così abituata a difendere la mia privacy..la mia vita che ora mi sento come se tutto quello che faccio non serve!!!
        Forse è stato l’impatto iniziale…forse ho un problema anch’io…probabilemnte ho bisogno necesariamente di sentirmi legata a qualcuno….non so come si chiama questa patologia…non lo so ma non lo vedo come un tradimento da parte sua …vedo come se la vita di questa persona va avanti indistutrbata dopo il male che ha fatto a me e il bambino ed ora …io a fare la mamma e a quadrare i conti tutti i santi giorni della mia vita e lui a fare il fidanzatino innamorato!!!
        Ecco piuttosto è questo che mi rode …il non essere creduta ..il passare per pazza…che sono io la fallita perche lui sta dimostrando che è capace di avere una famiglia ed io no!!!!

        Mi piace

  29. Ciao Claudileia
    anch’io ho vissuto una relazione con un manipolatore narcisista. Ed ho vissuto anche la fase del crudele abbandono con triangolazioni con altre amanti scoperte in modo evidente solo alla fine della pseudo relazione. Con me e le altre amanti non aveva pubblicato sui vari social foto. Invece con quest’ultima ha pubblicato foto in cui li ritrae insieme. Dopo aver pubblicato foto ha voluto comunque continuare a vedermi.
    Non mi dilungo ulteriormente ma per fortuna ora ho applicato il no contact totale. Appurato che questo sia fatto da lui per alimentare il suo ego e dare sofferenza alle sue vittime nel vederlo con altre mi chiedo come mai ha reso visibile solo ora sui social agli altri la pseudo relazione? Non teme che rendendola visibile possa anche allontanare le altre attuali e prossime vittime?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...