I principali giochi mentali usati dai narcisisti per erodere la vostra identità

https://thenarcissisticlife.com/games-narcissists-play/
Autore: Alexandre Burgemeester,  neuro-psicologo (Università di Amsterdam), specializzato in Disturbi neuro degenerativi, Disturbi della Personalità e Disturbi Emotivi 
Trad. C. Lemes Dias

____________________________________________________________

I narcisisti sono maestri in giochi mentali. Giocano per vincere, non per prendere prigionieri. Sono, però, perdenti in partenza, anche perché quando non vincono spesso reagiscono con accessi di rabbia, allontanandosi come dei bambini piccoli.

L’unico modo per battere i narcisisti è rifiutarsi di giocare con loro. Ecco alcuni dei giochi più comuni che amano giocare:

#1 Ping-Pong

Quando una persona inizia a capire come i narcisisti ragionano, si rende conto che è un po’ come giocare a ping-pong. Ogni volta che un narcisista dovrà riflettere su se stesso o su qualcos’altro, immediatamente restituirà la palla alla persona che considera avversaria. I narcisisti restituiscono SEMPRE la palla all’altro.

Lo fanno con la speranza di evitare qualsiasi assunzione di responsabilità per quanto riguarda i loro stessi comportamenti. Sperano che non assumendosi la responsabilità delle proprie azioni (usando biasimo, vergogna, proiezione, rifiuto, ecc.) il partner farà ciò che ha sempre fatto: perdonarli, accettare le loro scuse per giustificare un pessimo comportamento, supporre che non possano aiutarsi perché hanno avuto una brutta giornata, un’infanzia difficile e così via.

Il narcisista è un bersaglio mobile e voi siete sempre sulla linea di fuoco. Per allontanarsi da loro (o smascherarli), dovete sempre tenere d’occhio la palla, cioè, LE LORO AZIONI e I MOTIVI PER CUI VI HANNO SCELTI per giocare con loro. Dopo aver compreso chiaramente, smettere di giocare sarà più semplice.

Potete smettere di afferrare la palla e rimetterla nel campo del narcisista, ponendo dei limiti e rendendolo consapevole delle sue azioni, costringendolo a rendersi conto di non avere più nessuno con cui giocare, di modo che vi lascerà cadere dalle mani come una patata bollente, cercherà di punirvi o scapperà da voi.

#2  Gotcha!

Il narcisista può essere un maestro dell’empatia fasulla. Sembra leggervi dentro, capire quello che state provando ed essere davvero capace di mettersi nei vostri panni. Questi atti vi fanno abbassare la guardia; ma proprio quando pensate di aver sviluppato con lui un vero rapporto di dare-avere, ecco che improvvisamente vi spara qualcosa  – un “gotcha” – molto spesso lo fa quando siete già a terra. Inaspettatamente si metterà a parlare della sua straordinaria nuova carriera, di un viaggio lussuoso che sta intraprendendo oppure di un enorme cambiamento di stato finanziario, discorrerà su argomenti che vi faranno sentirvi ancora più svalutati. I narcisisti sanno balzare velocemente da uno stato psicologico ad altro di forma inaspettata e improvvisa; il loro scopo è abbattervi, umiliarvi, rendervi piccoli e inferiori…

 #3 Crazy Eights

Questo è il gioco preferito dai narcisisti: definirvi “matti” ogni volta che provate ad affrontarli, fare emergere problemi o comportamenti passati, oppure smascherarli quando fanno qualcosa di spaventoso. Il gioco è così: vi viene detto che avete un’immaginazione troppo fertile, che non sapete di cosa state parlando, che non hanno idea di cosa state dicendo, o che li state accusando di tante cose perché avete dei problemi. Vi diranno che è ovvio che siete gli unici pazzi nel rapporto (e che tutti intorno a voi sono d’accordo con loro sul fatto che siete completamente pazzi).

Dichiareranno di non ricordare nemmeno gli eventi impossibili da dimenticare, negheranno categoricamente che siano mai accaduti e non ammetteranno mai la possibilità che potrebbero essersi dimenticati. Questa è una tattica estremamente aggressiva e esasperante chiamata “gaslighting”, una tecnica comune usata da tutti gli abusanti. Le vostre percezioni della realtà sono continuamente minate, tanto che finirete senza alcuna fiducia nella vostra intuizione, memoria o ragionamento. (Vide anche su questo blog https://artedisalvarsi.wordpress.com/2015/07/15/gaslighting-il-battaglione-delle-amazzone-pazze-del-perverso-narcisista/)

#4 Morte con mille tagli

Questo è un gioco davvero “divertente” che i narcisisti amano giocare. Significa distruggere la vostra anima, il vostro ego, i vostri successi e qualsiasi sistema di credenze avete che non siano d’accordo con le loro convinzioni. Si ritengono i vincitori del gioco quando riescono a riplasmare TUTTO in voi, di modo che tutto ciò che fatte diventa un completo fallimento. Vengono assegnati punti extra quando riescono a prendersi tutto il merito per qualsiasi cosa buona accada, mettendola subito nel loro piatto. I punti doppi si guadagnano quando riescono a mettere tutta la colpa per ogni cosa negativa su di voi, gli altri giocatori.

# 5 Ventuno

In questo gioco popolare, non vi è permesso di raggiungere l’età emotiva di 21 anni. Anche se avete 50 anni, sarete comunque trattati come dei bambini (bambini stupidi, cattivi, sciocchi, ecc. ). Non potete avere le figure e se ottenete un asso, per voi vale solo un punto.

 #6 Il gioco del re/della regina

 La parte più importante da ricordare di questo gioco è che nessuno può conoscere le regole tranne il Re o la Regina. Inoltre, il Re o la Regina possono inventarsi delle regole strada facendo senza mai dire agli altri giocatori quali sono e cambiandole ogni volta che vogliono. Siccome sono il Re o la Regina, vincono sempre la partita. Potete essere penalizzati per aver infranto le regole, anche se hanno scelto loro di non dirvi quali sono.

#7 Il gatto e il topo

Questo è un tipo di gioco di pazienza (solitario) molto competitivo, per due giocatori. È anche conosciuto come “Cattiveria e Malizia”. Le carte sono disposte dal basso verso l’alto partendo dal Re degli Imperi selvaggi. Le altre carte (il normale ordine delle cose e\o le regole sociali comuni) sono irrilevanti nel gioco. Il gioco termina quando qualcuno vince giocando l’ultima carta della propria pila di “premi”. Il gioco può anche finire se i giocatori finiscono le carte, nel qual caso il risultato è un pareggio.

Il gatto e il topo (oppure Cattiveria e Malizia) è un gioco perfetto per un narcisista perché è in realtà una forma di solitario, richiede “una superiorità” da parte sua e comporta l’estrazione delle carte “migliori” per sé, per battere l’avversario facilmente.

Implica un “premio” per i narcisisti, che di solito significa il diritto di poter farvi del male in un modo o nell’altro e a qualunque momento. I narcisisti tengono traccia delle cose reali o immaginarie che fatte, che avete fatto o che potete ipoteticamente fare in futuro. Questa è la loro “pila” e tireranno fuori una carta da essa per usarla contro di voi alla prima occasione.

# 8 Poker dei bugiardi

Gli individui con disturbo narcisistico di personalità (DNP) svolgono questo gioco in modo fantastico. Sono dei bugiardi esperti. La loro intera persona e il loro intero mondo sono totalmente basati su menzogne. I loro attributi positivi e le presunte azioni sono tutte inventate per convincere gli altri a dare loro la dose di offerta narcisistica di cui hanno bisogno per funzionare a dovere: elogi, adulazione e riconoscimenti.

 # 9 TENERSI ALLA LARGA

Questo è un gioco che voi stessi dovete imparare a giocare. È importante sottolineare che il narcisista non riconoscerà mai i giochi che vengono giocati: tocca a voi smettere di giocare con lui/lei. Per fare questo, dovete smettere di rinfacciarli eventi/comportamenti passati perché vi diranno SEMPRE che avete torto, che hanno ragione loro e che avete bisogno di aiuto. Non cercate di farli riconoscere o assumersi la responsabilità delle loro parole o azioni perché diranno SEMPRE che non l’hanno fatto o che non è mai successo.

Se avete una relazione, potete sempre allontanare il narcisista tossico della vostra vita. Se il vostro capo è un narcisista abusivo, potete cercarvi un altro lavoro. Potete anche allontanarvi dai vostri genitori, se sono violenti/abusivi con voi.

Se scegliete, invece, di restare, un modo per smettere di giocare è non rispondere ai loro colpi, frecciatine, suppliche, abbandoni, ecc. È difficile smettere, ma forse pensare in questo modo vi aiuterà: se state giocando un gioco in cui vi lanciano sempre una palla, l’unico modo per fermare la partita è non prendere più la palla quando lanciata, non raccoglierla o ridargliela indietro. È possibile smettere di giocare con un narcisista, ma solo quando siete pronti per affrontare un attacco di negatività, accuse infondate e istrionismo. Ignorate le provocazioni, non rispondete a parole dure, riattaccate il telefono (con un avvertimento appropriato come “Ora spengo, ho qualcos’altro da fare”, senza sbatterlo in faccia) o allontanandovi subito dal luogo in cui li incontrate. Ci sono molti modi per rifiutarsi di prendere la palla, di abbandonarla sul campo e di evitare di gettarla indietro. Questo è il gioco di “tenersi alla larga” – state lontani, andate via e rifiutatevi di giocare.

 

23 pensieri su “I principali giochi mentali usati dai narcisisti per erodere la vostra identità

    1. Guarda, a dire il vero ci vogliono i peli sullo stomaco pure per fare il “sasso grigio”. Una persona comune non ha tutta questa freddezza in corpo e prima o poi esplode. Ecco perché non ho mai pubblicato qui un articolo che parlasse esclusivamente della contro manipolazione, dell’assertività o della tecnica del sasso grigio. Tante volte, quando un n.p. sente che la preda non risponde a nessuna delle sue provocazioni verbali parte la violenza fisica, di modo che la mia PERSONALE opinione sarà sempre l’allontanamento da questi soggetti.

      Piace a 3 people

      1. Hai pienamente ragione Claudileia, nessuna contro manipolazione, solo allontanarsi definitivamente. I tuoi preziosi consigli in tutti questi mesi di no contact,sono stati per me di grande aiuto. Grazie mille per tutto quello che fai x noi. Un abbraccio con tutto il cuore.

        "Mi piace"

  1. Nel tenersi alla larga è contemplato anche il non saluto? Cioè mi spiego meglio. Sabato stavo andando in chiesa per una celebrazione importante per la mia famiglia. Mentre camminavo a braccetto con mia cognata (che tra l’altro ha perso un figlio l’anno scorso ad appena 16 anni, infatti andavamo in chiesa per l’anniversario) incontro lui, la nuova fidanzata incinta e suo padre. Erano le 17e30 c’era già buio, lui ha visto che ero a braccetto con lei e poteva immaginare che stavamo andando in chiesa perché davanti al sagrato c’era pieno di ragazzi e di altra gente, insomma si capiva. Va beh. Per farla breve io speravo di riuscire a non salutarlo ma appena mi ha visto a voce alta ha detto “oh! Ciao Mary!”, cioè per farti capire, non un semplice ciao che sarebbe bastato, ma c’ha messo dell’enfasi con quel oh! Ed io ho dovuto ricambiare il saluto. Sembra assurdo ma quel oh! mi ha dato fastidio. Mi sono sentita in obbligo di salutarlo anche se dentro di me avrei preferito di no. Non so quando mi ricapitera da’ di incontrarlo di nuovo ma vorrei sapere se ha senso togliergli il saluto e come fare così mi farebbe sentire. Grazie 🙂

    "Mi piace"

    1. Qualsiasi contatto con il soggetto è tossico per te, quindi TRAVERSA LA STRADA e buonanotte. Non sei costretta a salutare che si è comportato malissimo con te. Ovviamente potrebbe dire di tutto e di più, per esempio che sei gelosa, incivile, matta, ecc. Tuttavia, ciò che conta è il tuo benessere, e non il suo bisogno di mantenere una facciata. Solo tu sai cosa c’era dietro al suo “Oh!”: anni di teatro, di recitazione pura, di menzogne. Tu non hai più bisogno di recitare alcunché, quindi…

      Piace a 1 persona

  2. Ho vissuto tutte le.fasi di cui sopra fino a quando ha voluto lui. Poi dopo cje sono passata al no contat mi ha perseguitata per un mese e mezzo poi sparito . Altra casa, altra donna nel.giro di poche settimane.
    Ma come fanno a non.avere ricordi o rimorsi?? Come fanno a passare da una casa all altra, da una relazione all altra, da un.letto all altro con cosi facilità. Vanno in giro felici e contenti e tu ti vivi il dolore più atroce. L unica cosa che hanno lasciato.

    "Mi piace"

    1. Cara Molly, dividono bene le loro “cose” in compartimenti non comunicanti dentro il cervello, perciò tu sei tu e l’altra era “un’altra COSA”, quindi quando saltano da un letto all’altro non ESISTE ALCUN TIPO DI CONFLITTO del genere che stai pensando. Cosa dice un uomo che va a prostitute, quando viene beccato? Come si giustifica? “Guarda QUELLE non sono NIENTE, tu sì che sei importante. È solo sesso”. Può essere la scoperta più scabrosa dell’universo PER TE ma per loro non ti riguarda: “Le trans? Mica sono donne, perché questo scandalo?”. Voglio dire, hanno BEN RISOLTO nella loro mente a quale compartimento appartieni tu, che è diverso da “A” e “B”, di modo che quando vanno da “A” si comportano normalmente e senza nessuna tensione, perché NELLA LORO testa è tutto perfettamente funzionale ai loro bisogni.

      "Mi piace"

  3. Lo so che certe domande per noi persone normali sembrano d’obbligo…la realtà è che loro non sono come noi ed è irreale pretendere da loro un comportamento da persone sane dal momento che non lo sono: il loro cervello è malato, la loro anima (se ce l’hanno) è piena di merda e nessuno potrà mai lavare via tutto quello schifo!
    Chiedere a loro di provare dei sentimenti sarebbe come CHIEDERE A UN DALTONICO di vedere i colori come li vediamo noi! Non possono, non ce la fanno…il loro cuore non potrà mai sentire come il nostro!

    L’inganno nasce proprio perchè sembrano persone normali all’inizio: tutti i film ci parlano e ci descrivono gli psicopatici come persone rozze senza cultura…brutte e con l’aspetto minaccioso! La realtà è un’altra…spesso abbiamo persone colte e pluri-laureate! sono pozzi di nozioni e sanno tantissime cose, quello che non sanno e non sapranno mai è cosa vuol dire ‘provare affetto sincero per qualcuno’ Veniamo ingannati da questo aspetto ‘da persone normali’…ma non lo sono! sono dei pazzi psicopatici anche se hanno gli occhi verdi, sono vestiti in giacca e cravatta e fanno gli ingegneri! E difficile crederlo ma è così

    l’emisfero del cervello che dovrebbe governare le emozioni, quello in cui i neuroni danzano insieme e nasce quella bellissima cosa chiamata EMPATIA… in loro è seriamente danneggiato o proprio mancante! Possono ‘capire’ le emozioni (le imparano PER NECESSITA’ -secondo me- a volte…per poterci meglio manipolare ma non riescono a ‘provarle’ nulla sulla propria pelle)

    il mio ex una volta mi raccontò che da piccolo si divertiva a seviziare gli animali: gattini buttati nell’acido e lui che restava lì a vedere l’effetto che faceva vedere morire qualcuno! mi chiedo come ho fatto a non scappare a gambe levate….forse perchè lui mi ha infarcito di sensi di colpa dicendo che era piccolo e ora è cambiato ed è un uomo nuovo…uno che si impegna ogni giorno per essere un uomo migliore! Io sapevo che la violenza sugli animali da parte di ragazzini giovani, è un segno grave di squilibrio…ma ho lasciato correre! ho lasciato correre anche quando mi raccontò che picchiava la sua ragazza quando aveva 18 anni!

    Volevo veramente liberarmi di lui perchè sentivo un pericoloso odore di bruciato (le mie carni probabilmente 😉 )….ma poi mi disse con voce piagnucolosa: ‘Ecco…ora non vorrai più vedermi vero? Non credi che le persone possano cambiare e diventare migliori? io mi sono confidato con te perchè sei l’unica di cui mi fido e sono sincero con te perchè so che non mi giudicherai .e voglio che tu sappia tutto di me ..che non ci siano ombre tra noi…per poter andare avanti serenamente con il nostro amore…..e questa è stata la mia vita…è il passato! Ora sono un uomo che si impegna…non sono più quella persona’

    E io DEMENTE gli ho dato una chance muahahahahaha! Quando ogni cellula del mio essere mi gridava ‘VATTENEEEEEE’

    con il senno di poi mi rendo conto che mi stava testando: voleva vedere fino a che punto avrei tradito i miei ideali per poterlo amare!

    chi può farlo…deve scappare a gambe levate al primo accenno di squilibrio!

    Piace a 2 people

    1. Tutto vero quello che hai descritto, sanno mimetizzarsi così bene, che agli occhi degli altri vengono considerati delle gran belle persone. Pensa il mio ex, un avvocato, stimato da tutti, relazionava spesso in convegni riguardanti la famiglia e la violenza contro le donne, per non parlare poi quando entrava in chiesa e si prostrava davanti all altare dichiarandosi uomo di grande fede. Ma la verità purtroppo sulla sua vera natura crudele e malvagia la conosco solo io e le mie figlie, una violenza psicologica e talvolta fisica subita x ben 25 anni. Io povera illusa che non conoscevo assolutamente la sua patologia, narcisismo patologico,ho amato, accudito, sostenuto, rispettato un mostro. Esco da questa terrificante e dolorosa esperienza con tanta sofferenza , amarezza, delusione, ma con grande dignità. Del mio silenzio, della mia indifferenza, del mio no contact nei suoi riguardi ne vado fiera. Ho raggiunto un grande traguardo dopo un anno e mezzo dal mio allontanamento, la mia più grande soddisfazione è quella di dimostrargli quanto vale NULLA.

      "Mi piace"

      1. Cara Mimma mi dispiace molto per quanto hai dovuto subire: dio solo sa cosa ti ha fatto quel demonio! Per fortuna ne sei uscita e da quello che dici le cose procedono bene…devi essere fiera di te stessa 🙂
        Loro ci scelgono e vogliono che noi siamo il loro specchio e in questo specchio devono leggere solo cose belle e positive….adulazioni e qualsiasi cosa possa nutrire il loro ego (finchè gli garba e finchè non si stancano della recita in cui loro sono dei fantastici principi azzurri)
        Anche il mio era avvocato (ha dato da più di un anno l’esame di stato…passandolo) E da chi raggiunge questi traguardi non ti aspetti di certo che siano dei tali ingannevoli pagliacci mascherati da brave persone!

        Bene…da ora in poi in quello specchio dovranno leggere solo il nulla: ciò che loro sono!

        un abbraccio

        "Mi piace"

  4. Era (è) un matto….e tutt’ora mi chiedo come ho fatto a passar sopra a tutto questo, io che amo gli animali con tutta me stessa …ho una gatta che amo infinitamente e ho accolto perchè trovatella (lei ha trovato me e mi ha adottata)

    come ha fatto a irretirmi così? E’ stato così abile nel mentire

    come dicevo a Molly l’altra sera….loro sguazzano in storie così…amano l’orrido..il male….amano buttartelo addosso per vedere l’effetto che fa!
    che bisogno aveva di raccontarmi tutte queste cose raccapriccianti? Poteva risparmiarsele…ma lui CI TENEVA A RACCONTARLE per vedere l’effetto che avevano su una come me, lui sotto sotto godeva della mia reazione profondamente schifata…..più schifo avrei provato durante il racconto….maggiore sarebbe stato il valore del ‘mio perdono’ e di conseguenza il suo VALORE DI UOMO! Poteva dimostrare giorno dopo giorno di essere una persona valevole e io non avrei mai saputo la storia dei gattini 😦 quindi non è vero che ha raccontato tutto per evitare che più avanti nella relazione ci potesse essere qualche ostacolo di questo tipo ‘di cose non dette’ che avrebbero potuto far naufragare il rapporto! Ci mettono costantemente alla prova per vedere quanta merda riusciamo a inghiottire prima di dire basta! Più merda fagocitiamo….più loro esultano e si sentono importanti (altrimenti che divertimento ci sarebbe in questa vita per loro eh)

    Aborro qualsiasi forma di violenza e ancora non so come ho fatto ad accettare che lui in passato avesse picchiato la sua ex (ammesso che sia vero) …ho molta paura di individui così, eppure gli ho detto che credevo nel suo miglioramento e i sforzi che aveva fatto (a dimostrazione che sanno davvero camaleontici e sanno recitare davvero bene la parte degli uomini redenti quando gli fa comodo recitare quella parte!)

    unica soluzione…la fuga
    il problema, per chi ancora non sa dell’esistenza di questa patologia, è che la nostra parte buona è sempre pronta a concedere un altra chance a qualcuno che dice di aver sofferto tanto! e loro si preparano la strada per fare breccia nei nostri sentimenti con le più assurde storie di vita tristi e problematiche!

    Chi non darebbe una seconda possibilità a una persona che desidera con tutta se stessa dimenticare il passato ed essere una persona migliore?
    E’ così che il mio narciso mi ha fregata alla grande….maledetto!

    Piace a 1 persona

  5. Leni è talmente raccapricciante che si fa difficoltà a credere..si raccontano proprio per vedere qual è il livello di tolleranza, di dolore che possiamo tollerare e così pesare quanto siamo diventati dipendenti e quanto è grande il nostro amore e la nostra devozione per loro. Il mio poteva evitare sia di lasciare le mutande sporche con le yracce del tradimento sia raccontarmelo di sua spontanea volontà. Poteva evitare di raccontarmi che facrva sogni erotici conun altra donna che non.ero io ma non si ricordava chi fosse. Poteva evitare di drmi come si svolgevano le sue chat erotiche e illustrarmi le foto schifose che gli mandavano queste qua. Poteva fare a meno di dirmi che una sera che abbiamo litigato per una delle sue triangolazioni e io sono uscita perché l aria in casa era irrespirabile lui aveva contattato questa della chat e le aveva chiesto se era stata con altri uomini in quelle ultime settimane perché sapere che ci era stata lo eccitava e gli bastava questo.. E questo è solo una decima parte di cosa mi.ha fatto e raccontato. Cose che io non avrei mai scoperto. Mi ha freagata e rovinata alla grande e io li a ingoiare tutta la sua sporca vita. E perdonare, giustificare. Con chi sono stata? Um.mostro, un terrorista, un malefico depravatore di anime?
    Una cosa sola certa ho. Che io nom sarò mai piu la stessa. Ieri un amico del mio gruppo di preghiera mi.ha dato un.passaggio per tornare a casa dato che la mia auto si è rotta e in macchina con lui avevo un.senso di disgusto. Un amico, solo semplicemente un.amico pure ammalato di sla..epoure solo x il fatto di essere uomo mo faceva sentire a disagio.
    Cosa sarà della mia vita?

    "Mi piace"

    1. Cara Molly, l’obiettivo del tuo ex “MOSTRO” (francamente non sono una psicoterapeuta per andarci piano con le parole) era proprio questo: essere l’ultimo nella tua vita per poter tornarci sempre. Non cascarci. Lavora sodo per mandar via l’immondizia psichica che ti ha lasciato e riacquistare la tua fiducia NELLA MAGGIORANZA degli uomini che hanno una sessualità SANA.

      "Mi piace"

  6. Oddio Leni, non è possibile. Stesse identiche frasi, parole, atteggiamenti.
    Quando mi.disse delle prostitute prima e durante la.nostra relazione mi disse che l ha fatto perché dato che in.passato mi.aveva mentito , non.voleva farlo più quindi dovevo apprezzare e quando io feci un.passo indietro schifata mi rimprovero asserendo che stavo rovinando tutto nonostante la sua sincerità. Che lui ora era un.uomo nuovo, che non.credevo che lui potesse cambiare, che non gli davo fiducia..chiedeva fiducia…

    "Mi piace"

    1. Dare “fiducia” in queste particolari condizioni vuol dire: “OK, accetto quello che hai fatto E ANCHE cosa stai facendo e continuerai a fare alle mie spalle”. Sono test grezzi per comprendere la nostra ipotetica reazione quando tutta la m…fatalmente verrà a gala. Chiedono sempre tanta fiducia e poi, quando non la diamo (perché quando arrivano a chiedercela con le lacrime agli occhi abbiamo già scoperto il peggio del peggio!) diventiamo automaticamente “pazze sospettose”. Terribile.

      "Mi piace"

  7. Ciao Molly!

    esatto le stesse identiche frasi: questi gentiluomini sembrano stati clonati dal momento che ogni comportamento sembra la fotocopia di quello che sentiamo dire da persone che hanno vissuto la stessa esperienza! Certo che non so se siano più allucinanti le conversazioni alle quali hai dovuto partecipare, le cose che hai dovuto vedere…o la mia storia con i gattini! In ogni caso chi si comporta così è una persona davvero squilibrata!
    Certo che farti vedere le foto oscene che mandavano le sue con questi è davvero una mossa meschina e deplorevole….voleva che tu stessi male a tutti i costi!

    Purtroppo a volte noi ragazze abbiamo la falsa credenza che l’amore possa salvare ogni cosa….che possa salvare anche le persone più compromesse psichicamente! A volte pensiamo: se lo amerò con tutte le mie forze anche a costo del mio benessere e provando a venirgli incontro nonostante ci siano chiari segni che la persona che vogliamo amare/salvare(?) è una emerita testa di ca###,….alla fine avrò una ricompensa….l’amore! Più mi sacrificherò per lui più avrò la ricompensa di un amore profondo (lo stesso amore che proverebbe un naufrago verso chi lo salva dalle acque)
    Con loro (i narcisisti) non funziona così
    A dire la verità non funziona così con nessuno e in nessun contesto secondo me, perchè il vero amore è un luogo dell’anima in cui io non devo salvare nessuno e non devo essere salvata, a mia volta, da nessuno!
    Il vero amore è felicità, comprensione, gioia, il vero amore è avere la certezza che la persona che ami non potrebbe mai in nessun modo provare a farti del male intenzionalmente!

    Molly adesso sei in una fase di repulsione verso gli uomini….è ancora troppo fresca la ferita e forse è normale che tu sia guardinga con qualsiasi uomo! Ma vedrai che piano piano quando tutta la vicenda avrà i contorni un pò più ovattati, inizierai ad essere un pò più speranzosa verso l’altro sesso: non sono tutti narcisisti là fuori (grazie al cielo)

    Il corpo umano e la mente umana, secondo m,e sono stati progettati in modo unico e funzionale nei nostri diversi momenti della vita…prima o poi il tuo cervello cercherà di espellere tutta la merda che ha visto, sentito e toccato con mano! il tuo cervello rigetterà quello schifo semplicemente perchè ad un certo punto, un giorno saprà di non averne più bisgno per andare avanti!

    a me ha aiutato tanto aver avuto un grande amore prima di questo deficiente! questo grande amore è rimasto dentro di me anche se ci siamo lasciati…così come resterà sempre dentro di me la consapevolezza di cosa vuol dire essere stati amati davvero e amare tantissimo qualcuno!
    quello non era amore…..e inconsciamente lo sentivo!
    anche dopo ho avuto la fortuna di conoscere una persona che amo con tutto il cuore!

    quindi non perdere la speranza cara Molly…soffri quel che c’è da soffrire per ripulirti e poi come dicevo ti alzerai un giorno e penserai: ‘Ma cosa cazzo ci ho trovato in quel cretino????’ e ti farai una bella risata….
    ….e andrai avanti con la tua vita accanto a un nuovo amore

    Te lo auguro di cuore !

    "Mi piace"

    1. Senza investire nel ripristino della propria autostima e senza cambiare RADICALMENTE il concetto di “amore” che ci è stato introiettato sin dai primi approcci affettivo-sessuali, la forza per rialzarsi può tardare più del dovuto ad arrivare. Dico questo perché questi personaggi inventati fanno leva sulle nostre fragilità di fondo per convincerci di tutto e del suo contrario. Se dopo la batosta ci rassegniamo all’idea che ora siamo le creature più orrende, pesanti e pazze del mondo perché prima abbiamo creduto alle loro lusinghe (e quindi NON POSSONO aver mentito SU TUTTO all’inizio, vero?) gli diamo un potere straordinario sulla nostra vita, di vita e di morte direi. Tutti dobbiamo comprendere che la loro è una STRATEGIA COLLAUDATA in cui ti guardano negli occhi e ti dicono “Ti farò credere nell’amore” pensando già a tutto ciò che faranno per conformarti al LORO copione cinematografico. Ora, nessuno può immaginare di essere parte di un soggetto scritto da un individuo totalmente disturbato, di modo che è fondamentale perdonarsi per gli eventuali errori commessi e investire tutte le energie rimaste su noi stessi.

      "Mi piace"

      1. Queste continuano però ad essere consapevolezze che devono esserci a monte: quando il danno è fatto temo che anche rendersi conto a ritroso non sia sufficiente a sanare certe ferite

        "Mi piace"

  8. Perdonarli, accettare le loro scuse, bugiardi esperti che giocano con la nostra vita. L’unica colpa che sento di avere in questa storia d’amore è di non essermi protetta, di avere sempre giustificato pur di non perdere il contatto con il mio np che è sempre riuscito a negare l’evidenza riuscendo ogni volta a farmi dubitare delle verità accertate. Per quel suo bisogno di apparire ed essere ammirato pubblicò su fb notificando nel post che si trovava in Messico con tanto di coordinate da dove stava scrivendo. E’ riuscito a negare di esserci mai andato, che addirittura non aveva neanche il passaporto. Ma come mi hai chiesto di raggiungerti (abitiamo in città diverse) e appena arrivata sei sparito, dileguato? Perchè non me l’hai detto, avrei rimandato il viaggio!? ma no tesoro mio non insistere, sarà un errore di fb io non mi sono mai mosso, ero ammalato. Riuscì a farsi perdonare dopo alcuni mesi di silenzio punitivo nei miei confronti, disperata mi chiedevo perchè gli avessi fatto questa scenata, insomma ero diventata io la “colpevole” di averlo accusato e farmi passare per matta. Alla disperata ricerca di aiuto per riprendere in mano la mia vita ormai distrutta soprattutto dalla mia stupidità, ho riletto questo bellissimo articolo di Claudileia, alla quale va ancora una volta un grazie di cuore, che forse mi era sfuggito e rivisto tutte le situazioni vissute da me in una sequenza seriale che mette i brividi. Grazie anche a tutti per le testimonianze, ci fanno sentire meno soli.

    "Mi piace"

    1. Grazie, carissima Dyna! Quando abbiamo le prove e ciò nonostante preferiamo credere a ciò che dicono, neghiamo fatti evidenti che ledono la nostra dignità e autostima. Il risultato è la conferma della loro onnipotenza e della nostra nullità. Da quel momento in poi, possiamo starne certe che aumenteranno il loro disprezzo e faranno di peggio, cercando di farci esplodere per dimostrare al mondo che “le pazze” o “i pazzi” siamo noi. Abbracci!

      "Mi piace"

  9. come posso difendermi da un narcisista ,per l esatezza fratello ,ilquale ha cercato di piegarmi al suo volere e questo in un momento di mia grande fragilitaì-ora gli ho girato i denti e questo lo ha mandato su tutte le furie non riuscire piuì ad avere potere su di me a risposto con insulti minacce e quantaltro.non vorrei piu sentirlo ne vederlo ,ma so che non mi lasciera in pace ,lui deve vincere su di me -sono vedova ,sola e cerca di mettermi contro figli e nipoti,in parte c’e’riuscito,,,,

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...