Narcisisti e sesso: più lo fanno più soli si sentono. Come mai?

Fonte: https://www.psychologytoday.com/us/blog/the-narcissus-in-all-us/200810/narcissists-dont-make-love
Autori: i ricercatori Joshua D. FOSTER professore di Psicologia Sociale dell’University of South Alabama e Ilan SHRIRA, psicologo sociale presso il Lake Forest College e professore della Loyola University Chicago 
Trad. C. Lemes Dias

____________________________________________________

I NARCISISTI NON SANNO COSA SIGNIFICA FARE L’AMORE

Cosa pensano i narcisisti quando pensano al sesso?

Prendete qualche minuto per pensare a cosa significa la parola sesso per voi (il rapporto sessuale in sé).

… ora… STOP.

Andati avanti e valutate ognuna delle 14 parole sottostanti in termini di quanto siano importanti per il vostro concetto di sesso, cioè, che cosa significa “sesso” per voi.

Se aggiungete 1 accanto alla parola significa che non è affatto importante, mentre 9 significa che è estremamente importante. Naturalmente, potete anche utilizzare qualsiasi numero compreso tra 1 e 9. Non preoccupatevi se alcune delle parole sembreranno un po’ strane. Seguite il vostro istinto.

  1. Lealtà
  2. Potenza
  3. Amore
  4. Dominazione
  5. Fiducia
  6. Ego
  7. Vicinanza
  8. Potere
  9. Onestà
  10. Controllo
  11. Rispetto
  12. Manipolazione
  13. Felicità
  14. Rischio

Ora potete valutare il risultato nel seguente modo:

DOVETE OTTENERE DUE PUNTEGGI: il primo riguarda la somma dei risultati che avete messo davanti alle parole dispari e l’altro la somma dei risultati delle parole pari. Chiamiamo il vostro punteggio per le parole dai numeri dispari Communal Sexuality (basata sulle relazioni, la cura, l’accoglienza, n.d.T). e il vostro punteggio per le parole pari Agentic Sexuality (sintesi di affermazione di sé, individualismo).

Le persone che hanno un punteggio elevato rispetto agli altri nella Communal Sexuality tendono a considerare il sesso come un atto che è reciprocamente gratificante (cioè, entrambi i partner ricevono qualcosa di positivo da esso) al fine di migliorare la relazione. Le persone che ottengono un punteggio elevato nella Agentic Sexuality tendono a considerare il sesso come premiante e auto-valorizzante. In una certa misura, il sesso è più “NOI” per le persone ad alto contenuto di Communal Sexuality e più “ME” per le persone con elevati punteggi nella Agentic Sexuality.

Alcuni anni fa abbiamo (cioè Joshua Foster, Ilan Shrira e Keith Campbell, 2006) applicato questo test a 272 studenti dell’Università della Georgia.

Per farvi un’idea dei punteggi, gli studenti in questo studio hanno ottenuto una media di 57 punti per la Communal Sexuality e 23 per l’Agentic Sexuality. Le donne hanno ottenuto un punteggio leggermente superiore rispetto agli uomini in termini di Communal Sexuality (59 contro 53) e gli uomini hanno ottenuto un punteggio leggermente superiore rispetto alle donne sulla Agentic Sexuality (27 contro 21).

Ciò che ci interessava di più, tuttavia, era come queste concettualizzazioni del sesso fossero collegate al costrutto della personalità narcisista. Coerentemente con ciò che avevamo previsto, e probabilmente anche con ciò che ci si aspetterebbe, i narcisisti patologici (cioè, persone con alti livelli di narcisismo) tendevano a segnare punteggi più alti nell’Agentic Sexuality e inferiori nella Communal Sexuality rispetto a quelli meno narcisisti. Ciò che questo suggerisce è che, proprio come qualsiasi altra cosa nella loro vita, i narcisisti considerano il sesso “tutto su di me”.

In una certa misura, riteniamo che i narcisisti considerino i loro partner sessuali come oggetti che soddisfano i loro bisogni di piacere, status e potere. Come potete immaginare, questo tipo di atteggiamento non promette nulla di buono per le relazioni a lungo termine. In effetti, una cosa che sospettiamo, ma non abbiamo provato, è che un’attività sessuale più frequente potrebbe effettivamente danneggiare le relazioni che coinvolgono partner narcisisti.

Ecco perché. Il sesso generalmente serve per avvicinare i partner (sia fisicamente che psicologicamente). In altre parole, il sesso può essere pensato come un meccanismo per migliorare le relazioni. Per i narcisisti, tuttavia, che vedono il sesso più in termini di gratificazione personale, il sesso potrebbe effettivamente causare una maggiore separazione. Pensate in questo modo: è improbabile immaginare che un terapeuta coniugale suggerisca a una coppia di impegnarsi in attività isolate con frequenza nella speranza che cresca la vicinanza tra i due. Anzi, accrescere l’isolamento aumenta la probabilità di separazione. Allo stesso modo, se il sesso è essenzialmente un’attività isolata (anche quando c’è la presenza e la partecipazione di un’altra persona), allora si può immaginare che un attività sessuale più frequente possa effettivamente far sì che un partner narcisista si senta più lontano dall’altro.

Certo, stiamo prendendo la prospettiva del narcisista nei limiti della nostra indagine. È certamente possibile che i partner (non narcisisti) diventino sempre più attaccati ad ogni atto sessuale. Ciò sarebbe particolarmente crudele perché mentre il sesso lavora per rendere un partner più attaccato, allontana il partner narcisista. È possibile che in una certa misura ciò possa anche spiegare i risultati delle nostre ricerche, quando dimostrano che gli ex partner di persone narcisiste riferiscono di essere particolarmente turbati dallo svolgimento dei rapporti. Ancora una volta, non abbiamo testato direttamente questa idea, ma certamente sembra una possibilità logica.

Se si accetta l’idea che l’attività sessuale possa indebolire le relazioni che coinvolgono i narcisisti, allora possiamo chiederci: può essere fatto qualcosa per cambiare questo quadro? La risposta è: non lo sa veramente nessuno.

Si potrebbe cercare di evitare di fare tanto sesso con un partner narcisista, ma altre ricerche che abbiamo condotto ci portano a credere che i narcisisti patologici semplicemente guarderebbero altrove per soddisfare i loro bisogni sessuali.

Vedete, i narcisisti tendono a manifestare questo tipo di approccio nelle loro relazioni: “cosa hai fatto per me ultimamente?” e sono più veloci di molti altri ad abbandonare le relazioni che non soddisfano ogni loro singolo bisogno (Foster, 2008).

Un’altra opzione sarebbe in qualche modo far assumere ai narcisisti una visione più ampia della sessualità. Nessuno di noi è esattamente sicuro di come farlo, O SE SIA ADDIRITTURA POSSIBILE. Tuttavia, ci esistesse un modo per incoraggiare dei partner narcisisti a considerare il comportamento sessuale in termini di “noi”, FORSE sarebbe possibile far prendere una piega diversa alle loro relazioni a lungo termine.

(Questo post è stato scritto in co-autoria con Ilan Shrira)

Ulteriori letture (articoli su questo argomento possono essere trovati qui):

Foster, J. D. (2008). Incorporating personality into the investment model: Probing commitment processes across individual differences in narcissism. Journal of Social and Personal Relationships, 25, 211-223.

Foster, J. D., Shrira, I., & Campbell, W. K. (2006). Theoretical models of narcissism, sexuality, and relationship commitment. Journal of Social and Personal Relationships, 23, 367-386.

 

666 pensieri su “Narcisisti e sesso: più lo fanno più soli si sentono. Come mai?

  1. Morgana la tua cecità emotiva e disarmante e terribilmente a me familiare.
    Cosa vuoi veramente da quest’uomo?
    Vuoi veramente chiudere?
    Vuoi veramente che non ti cerchi più?
    Vuoi recuperare la tua dignità?
    Se sì allora devi smettere di interagire con lui sotto ogni forma.
    Tutto ciò che dici, che fai, ogni tuo minimo movimento rivolto a lui non fa altro che alimentare il suo ego.
    Se continui ad ostinarti ad un confronto civile sarai umiliata sempre di più.
    Non c è nulla da salvare in un rapporto umano basato sul prevaricamento dell’altro, non c è affetto Morgana nei tuoi confronti, c è solo l’intenzione di distruggere la tua psiche.
    Devi fare uno sforzo e non cadere nei suoi tranelli provocatori, ogni tua reazione lo fanno letteralmente godere.
    Stai facendo il suo gioco e lui ti distruggerà.
    Ascoltaci Morgana la maggior parte di noi ci è già passata.

    "Mi piace"

    1. Cosa voglio realmente da lui? Volevo rompere l’astio del “non saluto” come se nemmeno mi avesse mai conosciuto, ed il disprezzo di certi suoi sguardi. Assurdo? Fanno male. Accettavo di non vederlo più fuori, ne sentirlo ma quell’indifferenza e disprezzo no..
      Io non avrei voluto chiudere, lo ammetto e sembrerò masochista lo so. Ma rivolevo la persona che a fasi alterne c’era, e ti viene da pensare che possa averlo cambiato tu in negativo. Anche lui mi disse che era cambiato perché io ero cambiata impazzendo, diventando ossessiva. Ma su quello lo rispetto io non gli chiedevo di riaprire la frequentazione.
      Vorrei.. recuperare la dignità ma direi che con lui non ci sia più modo.
      Tutto il resto che dici, mi sembra sia davvero così, ma fatichi a crederci umanamente. Ti dici “possibile proprio lui da cui mi rifugiavo i primi mesi , possa essere questo?”
      Io infatti mi spiace dirlo ma son sincera, mi aggrappo ad alcuni vostri commenti, come il dirmi che non ho colpe o che “sì è giusto poter parlare con altri di quanto successo” senza che questo sia sbagliato. Perché purtroppo non sono così sicura di me stessa, e lo vorrei perché so che “traballare” nella fermezza del proprio agire sia cmq un’apertura per qualsiasi senso di colpa, che sia giusto o meno.

      Piace a 1 persona

      1. E perché vuoi rompere l’astio del non saluto con uno che anche tu hai capito essere una persona disturbata?
        I sensi di colpa che provi sono il risultato dei suoi atteggiamenti, è ciò che vuole per vederti agonizzare disperata.
        Tu non hai nessuna colpa, ma se ad una tua cara amica vedessi che un uomo la tratta così cosa le diresti? Cosa penseresti di quella persona?
        Prova ad uscire dalla tua prospettiva
        e guardare dall’esterno, per quanto tu sia in stato confusionale non puoi non vedere questo.
        Se una persona ti fa capire, pure in malo modo, che non vuole più avere a che fare con te, lascia stare se è un narcisista o no, perché umiliarsi a rincorrerlo? Non si deve elemosinare l’attenzione di nessuno a prescindere da tutto.

        Piace a 1 persona

  2. Lo so che ci siete passati tutti e che magari avete patito per molto più tempo, non penso davvero di essere “l’unica” in questa cosa. Ma per me è la prima volta, con ogni probabilità ho io stessa prerogative che non mi aiutano per i sensi di colpa, ma davvero ciò che fa realmente male, non è tanto il dover rinunciare a lui ora , ma sentirti mangiare dal dubbio che questi sensi di colpa possano in qualche modo essere fondati e non visti da me. Ognuno di noi penso si faccia i suoi esami di coscienza, ecco i miei in questo momento non mi danno la certezza di non averne, forse anche perché lui li espone con una tale fermezza che quasi mi convince o per lo meno mi mette in confusione.
    Ho fatto leva sugli oggetti, non tanto perché importanti ma per il principio che 1-mi da lezione di dignità e correttezza ma poi su queste cose si perde 2-perché non restituire cose non tue è l’unica cosa che non posso aver interpretato male, è un dato oggettivamente sbagliato
    E Soprattuto quando vuoi bene a qualcuno, e ci tieni, l’ultima cosa che vorresti è avergli fatto del male, od uno sgarro. Per questo non voglio sentirmi in colpa, ne aver generato la rottura io senza capire quale sia il motivo reale (ha alternato colpe scrivendomi tra un silenzio e l’altro. Perché ero ossessiva, invadente con passaggi e brioche, perché parlavo troppo con altri. Sono più motivi ma su cui non ha mai voluto confrontarsi, li ha buttati lì così senza volerne discutere)
    Mi ha bloccato e cancellato da fb. Ora l’ho bloccato io sia sul cell che da fb, non per fare la “figa” dopo che mi ha tolto lui, ma per la mia testa… se un punto devo mettere sembrerà infantile ma devo fare così

    "Mi piace"

    1. Ma Morgana…hai mai sentito di una relazione sentimentale che è finita perché uno dei due era troppo invadente perché portava la brioche all’altro o gli dava dei passaggi a casa??? No dai, non puoi davvero credere che sia possibile

      Piace a 2 people

  3. Spirito Libero sei stato bravo, è questa la cosa che avrei dovuto fare. Nel cercarlo se non risponde, ignora od altro non avrei dovuto insistere perchè poi un po’ di questa insistenza Ti senti in colpa o cmq in errore, perchè non è mai giusto insistere. Avrei dovuto fare così. E se deriva da lacune dell’infanzia so che non è per niente facile..
    Grazie, leggere anche queste cose insegnano che le vecchie lacune possono essere superate, od almeno ci si può sperare

    "Mi piace"

    1. Morgana…io non sono stata brava e riprendere un cesso che non mi cagava più…sono stata stupida, ma si…ci ero pure riuscita a farmi cagare di nuovo dal suddetto cesso! Ovviamente li per li mi sono appluadita da sola per aver superato la muraglia cinese, ma il risultato è che dopo esserci rivisti (e anche per questo “risultato” mi sono gasata come una cretina, perché pensavo non volesse vedermi mai più) lui e poi di nuovo sparito nel nulla…cogliona io che ci ho perso tempo.

      Piace a 1 persona

  4. Oggi ho scoperto il vaso di Pandora, mi viene da chiedere se mi hanno nascosto una candid camera….
    La ragazza nuova con cui lo vedevano in questi gg era una ragazza che frequentava prima di me.. (Ci si era viste ad un aperitivo tra colleghi e mi pareva si scambiassero sguardi strani ma mi disse che non l aveva mai conosciuta prima) poi ha iniziato a frequentare la stagista (che pensavo vedesse solo dopo aver scartato me…) poi ha attaccato con me (che fino ad allora non lo conoscevo ) frequentando me ha lasciato perdere la stagista. Ma dopo i nostri 9 mesi mi ha scaricato e (a questo punto direi ripreso) con la stagista … E scaricata la stagista ora ha ripreso la prima…
    Cosa posso dire ? Possibile non abbia capito nulla ?
    Se non è un narcisista sembra però seguire davvero la teoria dello scaffalista. Io non mi sono resa conto di nulla, ed ho creduto.
    Però sembra non abbia accavallato, forse perché nello stesso ambiente lavorativo ?

    "Mi piace"

    1. Cara Morgana ti sei risposta da sola….un narcisista fa esattamente quello che ha fatto e sta facendo il tipo orrendo con cui ti ritrovi a combattere questa guerra: ha mollato quella prima di te per stare con te, poi ti molla per la stagista, e poi molla la stagista per tornare con quella prima di te…per loro é solo un gioco di bambole intercambiabili, e ancora meglio se le le tipe si conoscono così triangolare é ancora più divertente. Sono contraria alle alleanze tra ex del narcisista ma ci starebbe bene che lo sputtanaste tutte insieme tendendogli una bella trappola….ma purtroppo lo volete tutte….e lui gode come un pazzo e si diverte nel giocare con voi…..

      "Mi piace"

      1. E aggiungo che molto probabilmente nei nove mesi con te ha mantenuto contatti con le due per tenerle “in caldo”….magari si vedeva con la stagista già mentre era con te….per quello ti odiava….era diventata la seconda e poi si è fatta ripresa il podio….mamma mia ma chi é il questo qui… nemmeno Ridge di Beautiful! 😁

        Piace a 1 persona

      2. Non so come riesco ad ironizzare.. Ma scherzi a parte, ora do una interpretazione diversa a quando (visto che mi diceva che voleva andare a scopare in giro ma che non l aveva ancora fatto).. Chiedevo “come mai non l hai ancora fatto?” E mi diceva “non è così facile, non devono solo piacermi ma essere in un certo modo” forse intendeva che fossero “plasmabili”, sensibili o non so… Ma ora mi viene da pensare ancora peggio.
        Ciò che fa venire i nervi è che l importanza gliel abbiamo data noi.. E gliela diamo tutt’ora 😞

        "Mi piace"

      3. Morgana ora capisci….non è che non trovasse quelle che non gli andavano bene… lui aveva giá con chi farlo…e forse al di là del lavoro, dove gioca con voi tre, vede anche altre donne…non so davvero a questo punto se sia un narcisista o solo un patetico donnaiolo, un libertino…ma sicuramente un disturbo ce l’ ha…certo per tenervi tutte così…deve essere stato veramente abile nel coinvolgervi…..
        Un genio perverso che ha inventato una nuova figura geometrica: il quadangolo!😁
        Scusa se ironizzo..sicuramente ci stai male ma davvero un verme così merita veramente di sparire sotto terra….
        Ti abbraccio 😘😘😘

        Piace a 1 persona

      4. Per mequanto, un disturbo narcisistico di personalità ce l’ha, ha troppe caratteristiche da manuale per non esserlo… Ma certo è sempre anche un patetico stronzo! 😉

        Piace a 2 people

      5. Ma non è strano abbia saltato tra la prima e la terza ripescando sia la seconda che la prima? Ora un uomo normale non è così facile che lo faccia o sbaglio ? Possibile siano tutte coincidenze ?
        L assurdo è che non mi sono accorta di nulla. Ma non sembra ci abbia accavallate, ma che sia stato molto rapido a riprenderne la frequentazione quello sì.

        "Mi piace"

      6. La rapidità cara Morgana sta nel fatto che lui non ha mai interrotto i rapporti con nessuna….magari mentre stava con non accavallava ma sicuramente scambiava messaggi con le altre per tenerle in “caldo”…il mio primo np faceva così….spariva per mettersi con una ma poi dopo un pò mi cercava….se le cose con la nuova andavano bene si limitava a tenermi in caldo, se invece era in fase di scarti con la nuova o non ne subito la successiva (che nel frattempo cercava) allora mi rivedeva subito….

        Piace a 2 people

      7. Confermo che je rode quando le donne triangolate non si comportano come gelose l’una dell’altra e si distendono tra loro. Una delle cose che il mio fantastico np non ha proprio digerito è il fatto che io e una di queste (quella prima di me, scalzata da me ma sempre ripescata con triangolazioni per ferirmi) siamo effettivamente diventate amiche: ci aiutiamo anche contro di lui, ci proteggiamo a vicenda (tutti balliamo il tango). Ancora oggi, quando può, cerca di dividerci triangolando (soprattutto con.lei contro di me, perché con.lei i conti li ha chiusi: dice che leo si era innamorata ma lui no,quindi lei aveva equivocato, lui sta up e lei down, ha vinto lui, ma con me i conti non li ha potuti far tornare bene, quindi verso di me ha una collera che con lei non ha)

        Piace a 1 persona

      8. Blume io mi chiedo come si fa a volere persone così….che triangolano così spudoratamente….guarda non giudico anche perché io sono la prima di tutte le cazzone che si é fatta zerbinare senza dignità….ma di fronte a cose così non ce la posso fare a continuare…ma come fațe tu e Morgana ad accettare che questi continuino a ronzarvi intorno..che vi prendano e mollino per altre…cosa hanno di così speciale questi qui? Scusa se chiedo….in fondo anche io mi sono fatta prendere e lasciare per altre da sti cessi d’uomo ma non ho mai accettato le triangolazioni così sfacciate…
        La vivete come una sfida? L’idea che nonostante le altre in fondo preferisca voi?
        Ma la domanda delle domande è : perché ci si fa trattare così?
        Un abbraccio e buona notte…

        "Mi piace"

      9. Io credo di osannarlo per lo stesso motivo che mi spiazza e mi ferisce… Cioè il ricordo di come mi faceva sentire “speciale”, diversa… Come nessuno ed il senso di protezione unico, ed in tutto questo si era creata una strana fiducia. …. Stesse cose che mi hanno spiazzato nel momento in cui mi son trovata con davanti un’altra persona.
        L essere spiazziate ti induce ancora di più a sperare che da quLche parte od in qualche modo ti sbagli e la parte buona da qualche parte c è
        A volte gli domandavo “ma qual è la parte vera di te?” E lui mi diceva “entrambe”
        La speranza è il frutto a volte proibito per tanti, perché costa fatica, è come sognare, è come amare gettando in quell’impresa tutta te stessa.
        Bello… Molto… Vale molto più questo del rischio di farsi male, però se ti va male una storia ok fa male…. Ma se becchi una persona che sembra si diverta a farti stare male beh è la prima volta che mi capita così, e così… Non lo so come ci si difende, è qualcosa di inatteso.. Si fondono le cose e fatichi a capire quale sia la realtà. L abbraccio che ti proteggeva è lo stesso che ti sta stritolando… Non è giusto, non è come l amore che passa e devi accettarlo, è qualcosa di disumano, ingiusto. inteso per come le sensazioni a cui ti porta ti fanno sentire…. “perdi” un po di te stessa.

        "Mi piace"

      10. Che dirti, Spirito Libero, a me le triangolazioni non è che abbiano fatto piacere, ma sinceramente non sono state l’aspetto peggiore della vicenda. A parte la prima volta, inattesa, che mi ha fatto arrabbiare non poco (ma davanti a lui ho cercato di non perdere l’aplomb), poi,avendo inquadrato il disturbo, le ho molto ridimensionate: vedendone il lato di sua necessità malata (un rubinetto, presto!) ne provavo pena, vedendone il lato del dispetto a me (che ho sempre avvertito forte) lo percepivo ridicolo… Attraverso le triangolazioni, pure se non è che mi facessero piacere, non è riuscito a ferirmi più di tanto né a legarmi. Non è questo che mi ha legato a lui. Quello che mi ha incastrata è stata la sensazione di specialità della nostra relazione NONOSTANTE le triangolazioni quello che mi ha ferita è stata la sua volontà distruttiva in sé, il non voler ammettere il bello (e la sfida a tirarglielo fuori)… Infatti, ho chiuso la relazione non sulle triangolazioni, ma sul fidanzamento annunciatomi: come a dire, vabbe, vai, una come me non te la meriti.
        Mettici pure che quando triangolava, era nella sala da ballo. Il tango già è un ballo di connessione intima, mentre lui triangolava tirando fuori un ballo da rodolfo valentino, io ballavo in reale connessione con altri (e questo lo faceva infuriare). Faceva il grande seduttore, ma mi controllava sempre e poi di fronte soltanto a un mio ballo più intimo con qualcuno (non un pornotango come i suoi show nella triangolazione, per intenderci), fumava di rabbia (pur non ammettendolo). Fumava di rabbia di fronte alle foto a casa mia, fumava di rabbia se vedeva una rosa a casa mia… Di fronte a questo, come poter perdere la testa io per gelosia?
        Mettici pure che, culturalmente, non ho mai amato la competizione al femminile ma ho sempre coltivato la sorellanza. Mettici che queste altre con cui triangolava mi sembravano tutte un po’ a rischio. Mettici che, pure se soffro di dipendenza affettiva, ho i miei bei tratti narcisistici (che lui mi ha fatto tirare fuori) per cui so esercitare un po’ il controllo razionale sulle mie emozioni, mettici che so sempre vedere il lato umoristico delle cose, mettici la sfida con lui, mettici la sensazione di essere speciale…
        Il punto però non è come abbiamo fatto a sopportare le triangolazioni, ma tutto l’ambaradam connesso alla immaturità emotiva di qursti soggetti. Ci siamo invaghite di bambini!

        Per inciso: oggi come oggi, e da un po’, lui non mi riprende come vuole. Io ho chiuso la relazione e ho evitato accuratamente ogni situazione per me a rischio di ricaderci.

        Piace a 1 persona

      11. Credo sia vero cara Blume, alla fine ciascuna di noi ha sofferto per cose diverse…per dire, io non sopporto di sentir parlare altre donne figuriamoci vedere una triangolazione dal vivo…ma ho sopportato di essere silenziata senza motivo e nonostante ciò di ripredermi il tizio e pure contenta di farlo…se non é zerbinaggio assoluto questo non so cosa altro sia….
        Anche io ho chiuso definitivamente con np1 quando si é fidanzato perché come te finché era single potevo ancora illudermi che nonostante le altre fonti noi avessimo qualcosa di speciale….alla fine mi dicevo lui torna sempre da me e pensavo fosse per quello e invece era solo perché in quel momento non aveva di meglio…..mi ha distrutta l’umiliazione di essere considerata la “ruota di scorta preferita”….questo è stato il massimo status da me raggiunto.
        Vedere poi che dopo che l’ho lasciato ne ha scelta una come me, divorziata con un figlio, cosa che io credevo fosse un ostacolo al suo impegnarsi, e a questa abbia dato il massimo di tutto mi ha proprio ferita nel profondo…e credo sia proprio questa stata la sua vendetta per avergli tolto la ruota di scorta. Della serie “Tu non eri nulla, ora do a un’altra tutto quello che non ho mai voluto dare a te” . Sono cose che fanno male, ma almeno ora non sarò più io a subire triangolazioni con amiche e amichette….magra consolazione. Un abbraccio

        Piace a 1 persona

      12. E si, detto all’osso, quello che alla fine mi ha legata a lui è il prodigio di farmi sentire un essere speciale: capace di far innamorare addirittura un np! Sono convinta che il mio legame più malato con np risieda nell’incastro narcisistico di entrambi. Ognuno voleva ‘piegare’ l’altro, sedurlo, in ogni un rimando infinito di specchi. Tutta la relazione con lui è stato, per entrambi, uno spiare le mosse dell’altro, agire con lentezza e a specchio, uno stillicidio, una sfida continua. È questo che mi ha dato l’adrenalina. È questo che ha riempito il mio vuoto narcisistico.

        Piace a 1 persona

      13. Sicuramente Blume…certi legami partono dalle stesse ferite sebbene elaborate in modo diverso. Si ha questo senso di similitudine, che io ho avvertito più fortemente con np2, forse anche per un simile percorso di vita e studi, una visione del mondo, una forma di isolamento dal mondo reale per vivere delle fantasie. Era un legame mentalmente molto forte e credo sia questo che lo abbia distanziati, perché continuare avrebbe messo pesantemente in discussione tutta l’impalcatura messa su per stare nel mondo. Ovviamente ciò non toglie che era un incredibile stronzo e che sono contenta che sia ghostato da solo. Un abbraccio

        Piace a 1 persona

      14. @Blume, in effetti ci ho pensato a lungo nei mesi d’inferno, se ami davvero qualcuno vuoi la sua felicità anche se lontano da te, anche se per mille ragioni non puoi farne parte. Per me non era così, allora si trattava di possesso? Di rivalsa? Insomma niente di positivo o costruttivo neppure da parte mia.

        Piace a 2 people

  5. A me però non ha mai fatto grossi complimenti, solo fisici, quelli sì come se fossi bellissima, ogni giorno o quasi me lo diceva. Ma per il resto no.

    Vi mando una carezza, siete state davvero un abbraccio virtualmente vero oggi più che mai. Speriamo domani vada meglio. Devo cercare di vederlo meno, non sono pronta per essere distaccata 😶

    Piace a 1 persona

    1. Cara Morgana sono sicura che stai diventando sempre più consapevole di tutto e spero che con l’aiuto di tutti tu riesca a venirne fuori💜

      "Mi piace"

  6. Per Spirito Libero: anche per me, con np, la connessione emotiva (o l’illusione di essa, o la percezione veritiera di quelli che però erano per me sentimento stabile e per lui solo attimi) è stata la chiave della dipendenza. La sensazione di avere affinità e visioni comuni. Una timidezza di fondo, nonostante un carattere istrionico. Uno stesso modo di connettersi quando le cose andavano bene. Un modo di connessione fisica fortemente simile. Una stessa cultura, stessi interessi, uno stesso senso dell’umorismo… Un capirlo dall’interno.
    In relazione a quello che ho detto finora, dico una cosa che può apparire assurda qui a voi su questo blog: io capivo dall’interno i moti di np. Ne comprendevo le propensioni e le ferite. Ne comprendevo le spinte interne per conoscerle su di me. Io non solo ho le stesse origini di np nelle ferite, ma riconosco in me gli stessi moti, le stesse difese. È come se io gliele leggessi dentro, non si tratta solo il frutto di una conoscenza razionale del disturbo. Certe dinamiche, le conosco. Le emozioni di vergogna, di vuoto interno, è anche il mio. Non sono mai stata maligna, ma so cosa vuol dire schermarsi, non dare spazio alle emozioni, anestetizzarsi, la paura dell’altro che fa scattare schemi difensivi. La differenza da np è che ne ho coscienza, sono anche empatica e la sofferenza altrui non mi fa gioire, e soprattutto, a fronte di tanti fallimenti sentimentali, già intrapresi anni fa una psicoterapia per cercare di salvarmi.
    Questa conoscenza diciamo interna di np, ha costituito una trappola ulteriore per me, alimentando l’illusione di poterlo aiutare col mio esempio.

    "Mi piace"

    1. Penso che proprio queste profonde similitudini tra noi e loro li abbiano in qualche modo spaventati perché non puoi manipolare efficacemente chi ha capito bene chi sei perché in parte ti somiglia…non c’è gusto a giocare con un simile, anche se sono enormi le differenze nella capacità nostra di poter amare, mentre a loro questa cosa è negata proprio per la difesa strenua dell’involucro di cui si ricoprono.
      Molto più divertente manipolare persone inconsapevoli, più malleabili…meno complesse. Non a caso spesso scelgono donne che non li sfidano sul piano intellettivo, fanno molta meno fatica ottenendo molta più gratificazione….

      Piace a 1 persona

      1. Infatti è così. Non possono mettere a repentaglio la loro organizzazione patologica. Se non reagisci secondo il loro copione, si spaventano e fuggono incrudelendo. Se riuscissero a stare dentro un rapporto differente, sarebbero sulla via della guarigione. Ma è molto meglio trarre gratificazioni immediate e superficiali, a tenere coeso quel falso Sé che li sorregge e senza il quale si sentirebbero persi, come in un paese ignoto di cui non si conosce la lingua, come sotto un cielo la cui mappa di stelle non porta segnali alla rotta…
        Dopo esperienze che li hanno sospinti verso lidi ignoti, non a caso spesso si rifugiano in rapporti con persone che interpretano bene il loro copione, la parte assegnata, e non li sfidano sul piano intellettuale ed emotivo. Come il mio, ad esempio. Ma va bene così. Effettivamente, il nostro è stato solo uno spreco di energia. Perle ai porci, dobbiamo convincerci seriamente di questo.

        Piace a 1 persona

      2. Cara Blume, tutto quello che abbiamo vissuto in fondo ha fatto luce anche in noi stesse quindi non é stato uno spreco assoluto… si….alla fine della fiera resta del rammarico per le tante energie spese sinceramente verso un obbiettivo che purtroppo era materialmente impossibile da raggiungere vista la peculiare struttura psicologia dell’egolatra….
        Quello che a me resta come ferita é essermi abbassata a varie umiliazioni solo perché non volevo perdere le persone….ma nessun amore per quanto grande può prevedere la menomazione identitaria, é un errore che non andrebbe mai fatto…non solo con gli np ma con nessuno. Un abbraccio

        "Mi piace"

      3. Sono d’accordo. Tutta ‘sta vicenda è servita anche a me, almeno, a rendermi conto con ancora più chiarezza di certe dinamiche che mi appartengono e, spero, a vaccinarmi in futuro rispetto ad altri eventuali fantastici np che dovessero profilarsi all’orizzonte. Però, certo, a prezzo di quale dolore…

        "Mi piace"

      4. Speriamo non ce ne siano più cara Blume…comunque tutto questo ci ha dato la riprova che siamo persone di valore, capaci di amare, di accettare, di perdonare…cose che in futuro riserveremo solo a chi le merita e le sa apprezzare 😘👍

        "Mi piace"

      5. Cara Blume, mettere a repentaglio la loro organizzazione patologica significa rinnegare la loro esistenza stessa. Semplicemente non si possono permettere di guardarsi allo specchio e vedere spuntare un barlume di coscienza. Se la loro coscienza non è mai stata utilizzata in 40, 50, 60 anni o più di vita, pensa ai danni che hanno perpetrato e a cosa comporterebbe se arrivassero improvvisamente a rendersi conto dello scempio in cui hanno ridotto la loro esistenza… Meglio restare nell’ignoranza di chi sei, no? E odiare chiunque provi a porgerti uno specchio veritiero davanti.

        Piace a 1 persona

    2. La trappola suprema, cara Blume: “Dai, che ce la facciamo. Guarda come faccio io!”. Guardano pure come facciamo noi, ma ciò che provano è la profonda invidia di non essere capace di volare così in alto e addirittura REALIZZARE ciò che progettiamo. E noi? Restiamo intrappolati nell’idea di ESSERE UTILI e addirittura ci convinciamo del nostro ruolo di ‘psicologi volontari’ del n.p… Di base, in effetti, le prede hanno le stesse ferite dei predatori n.p. La differenza sta nel modo in cui affrontano queste ferite e nella capacità di non trasformarle in un meccanismo di difesa altamente disfunzionale.

      "Mi piace"

      1. È così, cara Claudileia. Ma noi ce la faremo a risalire la china, sono certa. Per loro, invece, non c’è proprio speranza…
        Baci

        "Mi piace"

      2. parole sante cara Claudileia, “le prede hanno le stesse ferite dei predatori n.p.” mi fa tremare. Non ero consapevole di quanto fossi ferita o credevo di avere elaborato.

        "Mi piace"

  7. Dopo essere andata alla sua scrivania a chiedergli le cose indietro, stamani mi ha scritto su fb (l’ho sbloccato solo su quel canale, anche se non penso gli altri li veda visto che mi aveva prima bloccata lui) “Ti lascio le cose stasera sul.tuo tavolo dopo che te ne sei andata. Non voglio incrociarti ne parlare, dopo quello che hai fatto ieri poi non c’è più nessuna possibilità di parlare” 😦 non gli avevo chiesto di parlarmi, ma perchè ribadire ancora una volta che non c’è più possibilità di parlare… sembra sempre che io non capisco quanto sia prezioso lui o sbaglio? spero tanto di non sbagliare… Ho cercato di non perdere l’intento ma provando a spiegargli, ma zero non ha dato seguito. Ed io devo necessariamente smettere

    "Mi piace"

    1. Si, smetti. Ti rende le cose (se te le rende) ma facendoti ancora sentire sbagliata. Umilianditi. “Dopo quello che hai fatto ieri non posso più parlare con te”??? Perché, prima ne mostrava l’intenzione?
      Non lasciarti impressionare, è l’ennesima trappola. Deve sempre farti sentire in colpa. Il loro motto è questo:
      “Non è successo, e se è successo non è importante. E se è importante, non è grave. E se è grave, non dipende da me. E se dipende da me, non l’ho fatto apposta. E se l’ho fatto apposta, te lo meritavi”.
      Questa la loro logica interiore…
      Di fronte a questo, capisci bene che non se ne esce in alcun modo, tantomeno attraverso i richiami all’onestà.
      Un abbraccio.

      Piace a 1 persona

      1. No è vero… me lo dice da tanto ormai. Ma stavolta penso me l’abbia scritto per evitare scenda ancora di persona, forse non si aspettava lo facessi

        Una l’ha già scaricata perchè ossessiva, ma ha rispolverato la prima.
        E poi spostandomi presso altra sede, dubito gli tornerò ancora in mente non vedendomi più 😦

        Ma dite che cercando di dirgli che non sono stata finta (tra le cose scritte in questi due mesi c’è stato che per lui avevo finto per 9 mesi e poi era uscita la mia vera natura ossessiva) e spiegandogli che io ho sempre avuto rispetto della sua libertà per cui non mi sento di essere stata così ossessiva, per lui risulto una “debole” e da scartare a maggior ragione?

        "Mi piace"

      2. Semplicemente, non considererà quello che dici, non ne terrà conto, o forse si se gli farà comodo. Non possiamo sapere come userà quello che dici. Ma di sicuro non servirà a spiegarti, né a ottenere quello che vuoi, né ad avere giustizia. Come fai a ottenere risarcimento da uno che piega costantemente la realtà a suo uso e consumo?
        Lascia perdere. Lasciagli pensare quello che vuole, e che non si sa nemmeno cos’è, anche perché cambiano idea in continuazione. C’è un caos dentro di loro. Smetti di pensare a cosa farà lui se tu dici o fai una certa cosa, hai già avuto modo di constatare che le strategie non servono, come un prestigiatore sempre crea realtà virtuali, cade sempre in piedi! Non te ne sei accorta?

        "Mi piace"

      3. Cara Morgana, purtroppo lui si inventerà QUALSIASI COSA per far sembrare che la colpa è esclusivamente tua SU TUTTO. Più lo stai a sentire, più la tua mente ne esce inquinata. Il problema è che tu hai eletto lui, una persona altamente disturbata, come un essere affidabile per dare dei giudizi su di te. Secondo te, quando lui dice una cosa, allora vuol dire che ‘forse’ è vero. Ciò che dovresti comprendere è che nulla di ciò che lui dice è reale. La tua ossessività è una roba che ti ha inculcato lui, facendo passare le tue pacate richieste di chiarimento in una vera persecuzione. Dopodiché sei passata davanti a lui e ha pronunciato la parola ‘str…’ per farlo ascoltare. E allora QUESTO ‘particolare’ è diventato un motivo in più per colpevolizzarti dal fatto che sei stata scaricata. Tutto, ma proprio tutto ciò che fai nelle sue mani diventa un’arma in più contro di te. Che ti importa di come risulti AI SUOI OCCHI se sono gli occhi di una persona disturbata? Cara Morgana, se vai dal macellaio con il tuo telefonino rotto, e gli chiedi di riparare lo schermo, il massimo che ti può dare, dopo averti riso in faccia, è un chilo di carne macinata per togliersi il disturbo. Puoi implorare al macellaio di sistemarti il telefono, ma lui continuerà a darti salcicce, carne per il barbecue e tutto l’occorrente a riguardo. Non c’è verso di farti capire e più insisti peggio è, perché lui continuerà a sostenere al mondo che sei una stalker. Noi sappiamo che non è così, ma AI SUOI OCCHI, meglio dicendo, per i nuovi propositi che lui ha ADESSO, la tua presenza è dispensabile. Lo so che è una situazione orribile, ma prima ci rendiamo conto meglio è. Un abbraccio a te.

        Piace a 1 persona

    2. Cara Morgana già che ti ha scritto sul canale aperto significa che non é vero che non vuole mai più comunicare, ti sta solo facendo capire di “toglierti dalle scatole” per un pò. Loro non chiudono mai del tutto ma a volte proprio con te non ci vogliono avere a che fare perché sono impegnati in altro (leggi, altre). Poi quando si stancano delle altre, quando uno di queste gli rompe le scatole, diventa ossessiva ecc, magari gli torni in mente e ti riparlano di nuovo dimenticandosi tutto quello che avevano detto prima. Fanno così.

      "Mi piace"

  8. PER BABI: sì, anche il nostro sentimento verso di loro, a ben pensarci, non è vero amore. È dipendenza, rivalsa, vendetta, sfida, possesso, non so che altro, ma l’amore in effetti che c’entra? Chi fra noi ha avuto il privilegio di provare l’amore con una persona normale, non np, può saperlo con chiarezza: l’amore non comporta rivalsa, non contempla strategie, si nutre di fiducia e non di sospetto.
    Questi qui tirano fuori da noi il peggio del peggio, fanno rivivere vecchi fantasmi… A chi la paura dell’abbandono, a chi le difese narcisistiche, a chi il senso di vuoto, a chi la bassa autostima, a chi la cattiveria, a chi la totale condizione di resa, a chi il servaggio, o altro… Mi ricordano il demone di un telefilm che, come prerogativa, aveva quella di suscitare nelle vittime umane il loro peggior incubo, agendo sulle paure inconsce.
    Altro che salvarli, ne rimaniamo contaminati!

    Piace a 2 people

  9. Comunque, signori e signore, noi sognatori e realisti, vittime e dipendenti, noi vigliacchi e coraggiosi voglio raccontarvi una cosa che mi è successa mercoledì al tango (dove fortunatamente np non c’era).
    Ballando al buio (una sperimentazione di tango sensoriale, 1 h, cambi partner a ogni tango e non vedi con chi stai ballando), sono capitata tra le braccia di un perfetto sconosciuto e ci siamo sciolti l’uno nelle braccia dell’altro. Nonostante abbia visto altri uomini dopo la chiusura con np, è la prima volta in assoluto che mi capita questo, dei baci appassionati bellissimi, coinvolgenti, con nulla da invidiare a noi sappiamo chi.
    Poi, alla luce ci siamo cercati e riconosciuti ballando, anche questo riconoscersi molto intenso. Un bel tipo, non bello ma interessante, però non è questo il punto, non so neanche se lo rivedrò. Ma registro in positivo questo mio abbandono. Non so se è un caso, ma, come dicevo in antica risposta anche a Dance, tutti dopo np mi sono sembrati insipidi, a cominciare dai baci. Stavolta non è stato così. Sarà un caso o un indizio di ripresa sensibile alla vita, come donna? Speriamo la seconda che ho detto!

    PS. Consiglio a tutti un corso di tango, fa miracoli!😉😆

    Piace a 2 people

    1. Si…probabilmente non e’ stato amore vero il nostro e men che meno il loro (loro non possono amre nessuno e secondo me nemmeno loro stessi altrimenti non si autocastrerebbero cosi’ malamente!), anche perche’ un rapporto che nasce e cresce sul non rispetto, sulla manipolazione e sul disinganno non puo’ essere calssifica come amore, e un “non amore” che noi ammantiamo di significati illusori…ma che la realtà ci fa duramente toccare come non veri.
      Blume la tua pasisone per il tango e’ molto bella…seguo un blog che parla di questo e so cosa intendi , sono “amori di tre minuti”, ma molto intensi, dove davvero un uomo e una donna si lasciano trasportare, si rispettano nelle loro diveristà, armonizzano i loro passi, si guidano e si lasciano guidare…proprio come dovrebbe essere una amore vero!
      Un abbraccio

      "Mi piace"

      1. Sì, una cosa davvero bella quanto rara. E dopo, finita la sperimentazione, ballando ancora, alla luce, ci siamo riconosciuti subito solo dall’abbraccio, ci siamo emozionati ancora molto.

        "Mi piace"

      2. Grazie, Spirito Libero.
        Che accadano queste cose per me è importante, in sé, al di là di eventuali sviluppi (sono anche abituata a non caricare mai le cose di troppe aspettative: difesa preventiva per proteggermi da delusioni!). Perché mi dimostrano la reattività della mia sensibilità. Io non ho mai molto dubitato di potermi liberare materialmente da np. L’ho sfanculato in fondo abbastanza presto (una relazione di 6 mesi totali). Però il mio timore più grande è di vivere serrata in difesa, inpermeabile ad altre suggestioni, ad altri trasporti…
        Da questi piccoli particokari, sento che sono ancora viva, invece! Siamo tutti vivi, fratelli e sorelle! Dobbiamo crederci, dobbiamo lasciarci andare e aprirci a queste possibilità!
        Un abbraccio serale a tutti e tutte

        Piace a 1 persona

      3. Queste parole mi infondono tanta gioia e speranza Blume…io sono ancora molto sulle difensive e a volte penso che sono diventata una specie di narcisista pure io. Se una persona è carina con me non provo nulla…proprio come un narcisista. Forse é solo questione di tempo….di crederci…un abbraccio!

        Piace a 1 persona

      4. Anche io conosco momenti di depressione, in cui avverto una mancanza di senso totale (io vado in modalità depressiva, non in ansia, mi spengo e amen…), ma bisogna forzarsi di provare, di crederci. Perché noi abbiamo patito np proprio a causa del fatto che un cuore ce lo abbiamo! Per quanto spezzato, esiste!

        Morgana, iscriviti a un corso di tango invece di seguire solo il blog!!!😉😆

        "Mi piace"

      5. Volevo dire: Spirito Libero, iscriviti al tango! Poi però avevo in mente anche Morgana, con la quale a volte mi spazientisco, ma verso di lei ho enorme simpatia e pena…

        Piace a 2 people

      6. Certo Blume…la capiamo e vorremmo proteggerla da tanto dispiacere. Il tango mi appassiona da morire..non escludo di poterlo fare…a tante cose ho dovuto rinunciare in questi anni e ora vorrei riprendere a vivere…ti ammiro molto per la tua voglia di vivere ed emozonarti! É la prova che la relazione con np non ti ha piegata….
        Io purtroppo mi sento ancora profondamente umiliata e una parte di me crede di non meritare di essere felice. So che non devo soccombere a questi pensieri negativi e ci sto lavorando..
        Questo è il risultato di tre anni di relazione malsana, ecco perché é importante allontanarsi il prima possibile da questi soggetti….perché poi le conseguenze negative si pagano nel tempo…e il nostro tempo é prezioso e dobbiamo viverlo bene…
        Un abbraccio

        "Mi piace"

      7. Un abbraccio forte anche a te, Spirito! E se lo hai già contemplato, ti prego, credimi per la fiducia che puoi aver maturato di me qui sul blog, vai a incontrarti col tango, non è salvifico (io vi ho addirittura incontrato np!) ma può aiutare molto, specie a chi, come te, come anche me, in fondo si disprezza e pensa di non meritare la felicità, come tutti i dipendenti nessuno escluso, altrimenti non si spiega questa nostra caparbietà a trovare affascinanti quegli stronzi di np! Anche qui, pure np si disprezzano e non si accettano nel fondo del loro fondo, come noi, ma la differenza sta nelle strategie compensative adottate: loro fanno pagare agli altri il prezzo per non confrontarsi con la propria fragilità interiore, loro ci vanno di gatto a nove code sugli altri, noi invece utilizziamo l’opzione del cilicio, cioè ci autoflagelliamo nell’impresa vana di stare bene con np, sempre per non guardare il nostro vuoto interiore. Anche noi in qualche modo utilizziamo np per non guardare bene dentro noi stessi, per non affrontare noi stessi sul serio.
        Potrà sembrare una eresia, ma siamo impantanati con il nostro vero Sé sia noi sia np, sia noi che loro in definitiva a combattere contro una autostima precaria, loro non possono ma noi possiamo invece lavorare sulla nostra autoaccettazione, dobbiamo indirizzarci qui (cioè, nella direzione opposta a quella di np, che si alimentano invece della nostra disistima.
        Per far questo, credetemi, è utile suscitarsi occasioni di rientrare in contatto con la messa in moto di nuovo della nostra sensibilità SENZA di loro.
        Per questo dico che l’esperienza del mio tango al buio è stata preziosa e per questo consiglio il tango, suscitatore o riattivatore di energie emotive.
        Un abbraccio a tutti.

        "Mi piace"

      8. Grazie Blume, rifletterò su queste parole. Sebbene ancor ferita sto meglio rispetto a mesi fa, sicuramente. Non é ancora facile buttarsi all’esterno e rimettersi in gioco nelle relazioni. Quando ci ho provato ho trovato prima np2 e poi un testa di cazzo che era già fidanzato ma l’ho scoperto solo dopo mesi. Capirai che sono cose che, uscita da una schifezza di relazione come quella con np1 dove ero il ruotino di scorta, tutto ciò non abbia fatto molto bene…
        Ora mi sento a mio agio nelle cose che amo fare….per adesso una relazione sentimentale non la vedo possibile perché sono ancora piena di paure e sono certa che la farei fallire subito. Ho contatti con uomini, ma per ora solo piccole esplorazioni per saggiare il terreno.
        Sono convinta che il tempo sia un grande medico che aiuta a metabolizzare tante cose e ogni cosa a suo tempo…
        Fortunatamente so che da certe dipendenze si può uscire quindi sono molto fiduciosa nel futuro….un abbraccio

        "Mi piace"

      9. Cara Spirito Libero, Blume ti ha suggerito il tango, ma se sei una ‘gamba di legno’ come me (già, detto da una brasiliana sembra una barzelletta!) provaci con l’arrampicata. L’arrampicata è indicata a bambini e adulti con problemi di autostima e difficoltà ad acquisire sicurezza in se stessi. Il rapporto tra istruttori e allievi è molto bello, perché hai praticamente un ‘mental coach’ che ti indica i modi di arrivare alla vetta. C’è tanto lavoro mentale e corporeo: impari a fidarti del tuo corpo e delle soluzioni che trovano i tuoi piedi per arrivare alla vetta, impari a cadere ‘bene’ e rialzarti, tonifichi gambe e braccia. Porto anche la mia bimba (9 anni) a farla, perché terapeuticamente è un bel esercizio e voglio che cresca consapevole della sua forza. Imparare a cadere e a rialzarti è fondamentale per risanare la ferita dell’umiliazione. Mia figlia, quando cade tra i materassi della palestra, prova e ci riprova sulla stessa parete che l’ha ‘respinta’. E’ bello vedere i bambini che a volte piangono perché non ce la fanno, e subito dopo vederli in alto, fieri della ‘conquista’, mentre ci guardano in attesa di un applauso. Vedo, tra i frequentatori adulti, la medesima solidarietà verso chi è insicuro. Onestamente fino a poco tempo fa non conoscevo questo sport, ma dopo essermi confrontata con un paio di terapiste infantili ho compreso che le mie impressioni erano vere. Se hai una palestra di arrampicata nei paraggi, potresti fare una lezione di prova. Un abbraccio forte e buona serata!

        Piace a 1 persona

      10. Carissima Claudileia, ti ringrazio per questo suggerimento….pensa che io abito in una bella zona collinare dove si praticano arrampicate all’aperto e sono certa che ci sono scuole che lo insegnano…mi informerò sicuramente!
        Hai fatto molto bene a incoraggiare la tua bimba verso questa disciplina…quanto é fondamentale per noi donne crescere con autostima e consapevolezza della grande forza che abbiamo! Le stai dando una bella spinta per il futuro…ne farà certamente tesoro.
        Mi sta aiutando moltissimo questo blog, aver trovato qui tanta comprensione e incoraggiamento mi fa sentire a casa.
        La cosa più brutta nelle relazioni con narcisisti è che a lungo ci si sente sole in balia di qualcosa di più grande di noi stessi. Smetti di vivere piano piano, le energie si riducono perché vengono risucchiate nelle dinamiche di questi rapporti sanguisuga. Io mi rendevo conto di andare in giro come se fossi uno zombi, ho rischiato più volte incidenti stradali proprio perché con la testa non ci stavo a furia di chiedermi cosa mi stesse accadendo. Ora va meglio..molto meglio..e ringrazio te e tutti quanti per il supporto e l’affetto, che ricambio di cuore. Un grande abbraccio

        Piace a 2 people

      11. Cara Spirito Libero, mamma mia, manco fossi una strega! E allora, molto probabilmente ci saranno palestre di arrampicata nei paraggi. Che bello! Fammi sapere se ci proverai. PS: anche per la concentrazione è un ottimo esercizio ‘svuota mente’ perché dovrai creare la strategia migliore per arrivare al punto prefissato e controllare i movimenti delle mani e dei piedi per non cadere, calibrare la forza, gestire il corpo intero. Insomma, si vede che mi sto appassionando alla cosa! Notte, cara.

        "Mi piace"

      12. Noi donne siamo tutte in pò streghe e percepiamo le cose in modo sorprendente….se solo usassimo di più il nostro intuito anche per neutralizzare subito certi soggetti! 😊Grazie mille ancora per il suggerimento cara Claudileia 🌸

        "Mi piace"

      13. Si. Io non mi sono mai iscritta a un corso insieme a un ballerino. È vero che in genere sono più donne che uomini, ma si balla lo stesso. E poi a ballare impari se cambi spesso ballerino. Il tango argentino è tutto improvvisazione. L’arte di chi segue è riuscire a seguire tutto, con le marche più diverse…

        Piace a 1 persona

      14. E quell essere ancora vivi che pensi non ci sia più invece lo siamo …ci vuole solo il giusto tempo una buona dose di fortuna…a volte penso non proverò mai più niente per nessuno mi sento asettica. Sono contenta Blume hai privato una bella emozione. Io l unica cosa che vorrei fare ora è uscire un Po a parte stasera che ho partecipato a una manifestazione di quartiere .. E il lavoro e tanto. Perché arrivo tardi. Adesso vorrei uscire un Po e trovare un Po di amici e mo iscrivermi a un corso ..insomma non voglio chiudermi qui dentro perché mi sembra a volte che la vita scorre e possiamo fare un sacco di cose belle. Il pensiero ce sempre Blume .Non come prima ovviamente sono due mesi oggi. Però costruire cose nuove e sane e la migliore guarigione. Oltre voi ovviamente che siete davvero intorno al mio cerchio. E tutti fantastici. A volte vorrei vedervi tutti e invece non potremmo mai per vie logistiche. Ma. Un giorno chissà. Compagne di viaggi così importanti. Vi abbraccio tutte .

        "Mi piace"

      15. Si, Mirna, bisogna provare a uscire fuori dal nostro bozzolo, anche se ci sentiamo spente e pure se è difficile…
        D’accordo, là fuori è anche pericoloso, ci sono np che peraltro ci vengono incontro manco fossimo luce per falene, però non possiamo difenderci da questo murandoci in casa, nel bozzolo emotivo, non possiamo arrenderci così e dargliela vinta (che senza di loro siamo nulla, mentre loro se la spassano con le fidanzate per cui ci hanno scartate!). Ma vaff…
        Un abbraccio mattutino

        Piace a 2 people

      16. Vuoi ridere Blume? Ho letto un commento su un video YouTube, una tipa ha scritto “il mio narcisista ha 53anni e io 22, é fedelissimo perché sembro una ragazzina e lui impazzisce per me, se avessi quarant’anni sicuramente sarei piena di corna haha”…le ho risposto “Vai tranquilla che le corna ti arrivano lo stesso prima o poi, magari proprio da una bella quarantenne…sai, noi ci sappiamo fare abbastanza bene” 😁😁

        Piace a 1 persona

      17. Ahahah, è incredibile quello che lasciano credere!!! A me diceva che le 50enni sono le migliori, alla ragazza di 30 anni il contrario!
        Ma se c’è una cosa certa con np, sono le corna!!! A qualsiasi età!

        Piace a 2 people

    2. Con questo tuo post mi hai fatto sognare un mondo futuro possibile !
      Cosa ti trattiene quindi dal tuffarti in una nuova esperienza nella speranza che sia un uomo normale?

      e poi …”dei baci appassionati bellissimi, coinvolgenti, con nulla da invidiare a noi sappiamo chi” …perchè ballando il tango ci si bacia ?! 😮

      Piace a 1 persona

      1. Io ci provo, Dance, a buttarmi nelle esperienze. Non sempre va bene. Molti uomini mi sono parsi insulsi a confronto di np. Ma sento, avverto, che il mio modo di aprirmi sta cambiando, mi sto ricaricando di qualche energia. Speriamo di essere fortunata, perché anche questo fa la sua parte.
        No, nel tango non è previsto baciare, ma in una serata particolare, con sperimentazione al buio mi è successo.

        "Mi piace"

      2. Ahhh Blume insulsi anche a me anche se sento quell energia nonostante i problemi che ci sono anche nella mia famiglia in questo periodo. Però ce da riflettere su questo. A volte penso stop. Non mi piacerà più nessuno ,per me che sono una passionale , deve come si dice ,farmi sangue una persona ….

        "Mi piace"

  10. Cara Morgana, le domande che ti fai adesso purtroppo non possono avere risposta perche’ ora lui con te è in modalità “non disponibile”, non si sa quanto durerà questa fase…potrebbe durare un mese come un anno, qualunque spiegazione cerchi di dargli adesso sulle tue reali intenzioni sarà come scrivere al vento…non lo recepirà, non lo capirà.
    Devi lasciar passare un pò di mesi, riequilibrarti e solo dopo magari potrai provare a riparlargli anche se dvavero, la cosa migliore è lasciarli andare proprio perchè anche se poi riesci a comunicare di nuovo loro riproporranno sempre le stesse modalità distruttive, se non peggio. Un abbraccio

    "Mi piace"

  11. Quando riesci ad avere nitida la situazione resisti, ma è diverso quando ti mancano le cose che ricordi belle e lo vedi che magari con gli altri sembra socievole etc. Ti domandi… perchè solo a me ha tolto la parola ed il saluto? prima che succedesse gli avevo anche detto che tra tutte le cose che potevano succedere, non parlarsi più sarebbe stata la più devastante, ma mi diceva che lui non ne sarebbe mai stato capace. :-/
    Poi, se doveva solo scrivermi che mi riportava le cose, poteva non leggere i miei successivi messaggi, invece li legge anche se non ha risponde (?)

    Però Claudileia hai ragione sembra sia colpa mia su tutto, ed è vero ancora una parte di me reputa importante ciò che pensa .
    Non è lecito in certi casi pensare che magari avresti potuto sopportare di più, avresti potuto tacere di più… se solo la parte sana fosse tornata fuori.
    Ma è anche vero che in questi due mesi, ho provato sia messaggi spensierati che pieni di rabbia… ma in qualsiasi caso per la maggior parte è rimasta un eco.. per di più umiliante perchè ti senti stupida, e frulli cercando di immaginare cos’abbia pensato lui.
    Ma faresti di tutto per rompere il disprezzo e l’indifferenze.

    Qualche giorno fa sono incappata in un libro, sembra fatto apposta. Si chiama il Lupo e il filosofo e parla come gli insegnamenti di un cucciolo di lupo ti fa capire che spesso si ha timore del lupo ed invece il lupo è solidale con il branco ed immune da doppi fini, da ogni atteggiamento di calcolo e manipolazione. Atteggiamenti che invece hanno le scimmie… e spiega come gli uomini scelgono se diventare lupi o scimmie 😦

    Un abbraccio a Voi

    Piace a 1 persona

    1. Ah, ma guarda che caso, Morgana, gli avevi rivelato la tua paura più grande (il non parlarsi più) e lui fa proprio questo!!!
      Ha scelto la via scimmiesca, non ha certo il carattere del lupo!

      Piace a 1 persona

      1. Anche io rivelai al mio primo narcisista che la mia più grande paura era cercare qualcuno e non ricebere risposta….e ovviamente quando è stato il momento di affondare il coltello ha sempre fatto questo! Sparire senza rispondere. Non bisogna mai rivelare le proprie intime fragilità perché poi le useranno contro di te. Bisogna dirgli il contrario di quello che ti fa male così magari fanno quello che va bene a te!
        Ma si può vivere senza poter essere se stessi? É allucinante….

        Piace a 1 persona

      2. Sì, è veramente allucinante, non poter.mai essere se stessi, non loro ma nemmeno noi stessi quando siamo con loro.
        Comunque, loro sono scientifici, qui come i nazisti: non esistono regole, ai fini della soluzione finale. Non risparmiano niente e nessuno, a qualsiasi prezzo, unilateralmente, senza nessun accordo umano di fondo da rispettare, i colpi sotto la cintura sono la loro specialità, e pensano pure di avere diritti ad agire così. A guera è.guera! ,Così ragionano.

        Piace a 1 persona

      1. Novità : np² dopo un periodo silenzioso si é rifatto vivo con un messaggio molto articolato: “Mmm” 😂😂
        Che gli si siano miracolosamente rivitalizzate le parti basse?😱 Ovviamente non ho risposto. Ma che pietà 😂😂😂

        "Mi piace"

      2. Più che altro, avrà litigato troppo con fidanzata, si sarà per questo scassato momentaneamente la minchia, oppure la fidanzata oggi c’ha da fare e quindi avrà mandato a tutto l’harem lo stesso messaggio molto articolato e pregno di affetto…😆😆😆

        Piace a 2 people

      3. Assolutamente Blume…fanno proprio così e sono incredibilmente prevedibili e ridicoli😄Certo ora che so chi è e non l’ho più idealizzato (lo fanno loro e anche noi all’inizio) mi rendo conto della immane pochezza della loro persona. Chiaramente per arrivare a questo bisogna prima passare da vari dispiaceri…ma quantomeno sono contenta di prenderla così adesso….

        Piace a 1 persona

      4. Certo! Ma non farti condizionare emotivamente la giornata da questo suo profondo messaggio. Pensa ad altro! Fai qualcosa che ti distragga.

        "Mi piace"

      5. Si si sono organizzata da qui ai prossimi sei mesi figurati se mi faccio condizionare dal Fantozzi arrapato 😂

        "Mi piace"

      6. È proprio matematico, si ripresentano quando lo sporco lavoro che stanno facendo altrove subisce una pausa, o vengono mandati a fanculo e non hanno altro di immediato fra le mani… Da soli, non possono stare.

        Piace a 2 people

    1. Ciao Blume, e a tutte voi
      Ieri mi sono guardata video vari tra cui alcuni sullo “scarto del narcisista” sono davvero troppo coincidenti con le cose vissute, ieri sera mi son messa un po’ a sedimentare i pensieri…
      Ma stamani sono andata a vedere una partita di pallone del bimbo della mia amica. Voglio godermi le altre persone, loro ci sono state in questo brutto periodo. É giusto oltre che bello… Sopratutto per me stessa, esserci a mia volta, e capire che la vita é anche molto altro… Di quanto lo sia stato lui. Devo capirlo e farlo x me e per chi mi vuole bene. Per cui oggi…e spero a lungo, questo é il mio intento.

      Un bacio a tutte voi

      Piace a 2 people

      1. Brava Morgana, bisogna reagire e dedicare spazi a chi ci vuol bene, a chi ci merita. Non è facile scrollarsi di dosso il tutto, ma bisogna spingersi a reagire.
        Piano piano ti stai rendendo conto che è lui quello ‘fatto male’, difettato, non tu che non hai avuto colpe se non quella di aver creduto a una realtà non vera… Però, non sei sciocca, sei solo stata ingannata: non si è giocato ad armi pari, son buoni tutti a vincere barando!
        Un abbraccio e buona partita!

        Piace a 2 people

      2. Blume sari ipocrita se ti dicessi che è tutto così… Ci sto provando e sono consapevole che l incostanza sia la cosa più dura di questo periodo, l’incostanza proprio negli intenti ma ci provo, e molto grazie a chi mi sta vicino.
        I sensi di colpa… Sono i più duri a morire, me li ha ricordati fino all’altro giorno, portando all’esasperazione le cose pensi che i tuoi difetti siano stati amplificati per quello ma non riesco ancora ad essere certa non sia stata colpa mia in qualche modo. E questa cosa pesa molto e rallenta il distacco forse più di tutto, anche se é il fattore primario che indica la cattiveria…perché se vieni lasciata non dovrebbe esserci più bisogno di addossare colpe all’altro.
        Seconda difficoltà è avere voglia di fare, uscire, insomma di esserci…
        Ma sto provando a sfondare queste “porte”
        Bacio e buona domenica a Te

        Piace a 1 persona

      3. Cara Morgana, fai benissimo a state accanto a persone positive e a riprenderti in mano la vita…
        È normale stare ancora male e sicuramente non ci si “libera” dall’oggi al domani, satebbe bello ma ci vuole il suo tempo. Noi tutte abbiamo avuto le nostre belle ricadute prima di decidere che ne avevamo abbastanza, anche più e più volte pur sapendo a cosa si andava incontro. Ma andando avanti informandosi, leggendo e confrontandosi con chi ha vissuto la stessa esperienza piano piano diventerai sempre più forte e saprai respingere queste dinamiche malate. Un abbraccio

        "Mi piace"

    2. Blume sto leggendo solo ora i vostri post ..avrei voluto risponderti prima visto che la giornata e già finita 😂comunque nulla di che per la mia domenica con il mal di denti. Ma a pranzo da una vicina di casa e poi un caffè al bar. Una botta di adrenalina..😂😂un abbraccio ragazze stasera mi guardo su Rai tre amore criminale ultima puntata poi a seguire ma non reggero’ sicuro ce un bel programma su relazioni difficili. Settimana scorsa parlavano di un argomento che noi conosciamo bene. Baci😘😘

      "Mi piace"

  12. Ciao, vorrei dire il mio parere da parte di un uomo, ho letto molti dei commenti ma è difficile leggerli tutti perché sono tanti.
    Penso ci sia differenza tra un’uomo che va con varie donne e un’uomo che va con varie donne e le maltratta e le offende e le umilia.

    Spero di non essere frainteso nel mio discorso.

    Ci sono uomini che vanno con varie donne, ma non per forza le trattano male ( almeno spero, magari è una mia fantasia ) nel senso non le offendono –
    Penso che un narcisista maligno o uno psicopatico faccia tutto questo solo per divertirsi e offendere la dignità di queste ragazze. Le potrebbe anche far scannare una con l’altra. Quindi le sfrutta soltanto. Inoltre è violento con loro. Penso ci sia una bella differenza con il classico Don Giovanni o sbaglio ?

    A parte questo volevo dire che provo molta tenerezza quando leggo questi commenti di donne che nonostante tutto restano legate a questo tipo di persone.
    Dovete capire che potete trovare di meglio, molto di meglio : e che in ogni caso è meglio stare da sole che stare con persone del genere che vi fanno vivere un’incubo. Esistono uomini che non si svegliano la mattina per sfruttare qualcuna o per fregare il prossimo, ci sono. Magari sono più banali ? Meglio, state più tranquille
    Un abbraccio
    Massimo

    Piace a 2 people

    1. Ciao massimo, grazie del tuo contributo.
      Certo che c’è differenza, e sta tutta nella malignità. Magari un dongiovanni si comporta pure male, ti dice cose che non pensa pur di averti, ma non svolge un’opera sistematica di distruzione delle donne che incappano in lui. C’è egoismo, magari, superficialità, anche un po’ di malafede se vogliamo, ma non la perversione di distruggere.

      Piace a 2 people

      1. Prego Blume

        Esattamente, è questo che intendevo.
        Dovete capire che un narcisista si sente inferiore, è per questo che cerca di affermare la sua superiorità, perché lui si sente inferiore nei confronti delle donne – spero di vederci giusto anche in questa valutazione. Fanno tanto i forti ma secondo me in fondo sono solo dei gran vigliacchi

        Piace a 1 persona

      2. È proprio così, massimo. E quando incappano in una donna che resiste, scappano a gambe levate. Infieriscono sulle fragilità. Sono dei gran vigliacchi, esattamente. Come quei satanisti che sacrificano un micetto o un cagnolino piccolo. Mica hanno il coraggio di affrontare un pitbull incazzato…

        Piace a 1 persona

      3. Assolutamente Massimo….alla fine capisci che sono molto deboli nonostante ostentino disprezzo e finta forza.

        "Mi piace"

    2. Appoggio in pieno. Infatti i tradimenti fanno male ma si superano penso con meno danni….
      Il male quando non sei così… Sta proprio nel non riuscire a comprendere il perché della cattiveria (e non egoismo come ci si può incappare in un tradimento) , il perché dello sfruttamento (da chi pensavi ti volesse bene), e la non coerenza con l’esclusività data all’inizio dove sembravi speciale ed unica e poi addirittura da disprezzare. E almeno per me…. L affondo crudele gratuito… Di essere guardata con disprezzo quando ormai ti ha lasciato…. Direi che con un tradimento “normale” ci sono delle differenze che sono quelle… Che ti rompono dentro…
      Ed a cui… Preciso e dovrebbe essere la forza per “allontanarcisi”, non vedo alcuna non volontarietà anzi…. La cosa più brutta è che son cose che possono evitare. É come infierire sul corpo di un morto… Da vigliacchi ed inutile….e tutt’oggi mi chiedo… Perché ??? Anch io sono insicura ma non vado in giro a distruggere le persone.

      Piace a 1 persona

      1. Morgana, questo tipo di persone non hanno nessuna pietà ed empatia nemmeno per i propri familiari, immagina per chi loro considerano ” un estraneo ” .
        Invito tutti a leggere questo articolo :
        https://artedisalvarsi.wordpress.com/2015/08/04/il-narcisista-perverso-in-famiglia-un-distributore-automatico-di-ansia-e-tensione/
        Questo è esattamente ciò che io e la mia povera Mamma abbiamo subito per anni da parte di questo ‘ fratello ‘ più grande.
        Lo stesso fratello a cui ho sentito pronunciare offese veramente pazzesche nei confronti di povere ragazze incappate sulla sua strada.
        Ho sempre pensato che avesse un fortissimo disturbo, ma ora leggendo i post qui nel Blog riesco ad inquadrarlo perfettamente.
        Sono dei malati e trasmettono intorno un malessere incredibile.
        Se sei incappata in un narcisista perverso leggendo i post qui sul blog puoi facilmente riconoscerlo.

        Piace a 1 persona

      2. Cara Morgana, hai fatto un’analisi corretta e molto lucida di quello che ti è accaduto, mi complimento con te per come hai saputo superare la confusione e comprendere cosa avviene in una relazione abusiva come quella che hai vissuto. Nel tuo caso con l’aggravante di essere stata usata in modo spudorato per mesi e mesi attraverso una ben studiata manipolazione affermazione affettiva messa in piedi per garantirsi attaccamento da parte tua. Ha caoito che volevi protezione e ti ha dato l’illusione di averla per poi farsi i comodi suoi a tue spese. Vedere una persona che sembra amarti trasformarsi nel peggiore degli aguzzini credo sia una delle cose più dolorose che un essere umano possa provare. Non meritano comoassione/pietà o altro perché pur essendo disturbati sanno di fare del male apposta. Un abbraccio

        Piace a 1 persona

      3. Il perché sta inscritto a lettere di fuoco nel loro disturbo, nella necessità di far soffrire gli altri per avere conferma del proprio valore.
        Sono individui che non hanno sedimentato il valore di se stessi, è come se non sentissero di avere un senso e un valore (per motivi legati alla loro infanzia, a come sono stati trattati da piccoli, sono stati manipolati, invalidati nella percezione di se stessi, fatti sentire privi di valore e autonomia), quindi coprono questo vuoto con rapporti in cui esercitano potere sull’altro. La sofferenza altrui li fa sentire vivi. Li fa sentire potenti. È l’unico modo in cui sentono di avere un valore. Perché, oltre a questo, al di là di questo, non c’è nulla nella loro anima. C’è come un deserto che non si può far fiorire. Gli unici sentimenti REALI che provano, al di là delle pantomime, sono invidia e collera. Sono stati delle vittime e ora sono dei carnefici. Non possiamo salvarli. Purtroppo, è così.

        Piace a 1 persona

      4. L’assurdo è che è figlio di una psicologa. Infatti conosceva anche i sonniferi e le medicine che prendevo, e sapeva che andavo dallo psicologo anch io. Fidandomi di lui, gli dissi anche ai primi “buchi di silenzio” che mi riportava alla mia infanzia a quando mia madre mi chiudeva in una stanza ed io aspettavo. Aspettavo un sacco di tempo la mia punizione. E lui mi diceva che gli dispiaceva e che forse dovevamo smettere di vederci ma che io lo facevo stare bene. Mi rispondeva ma ogni tanto ripeteva lo stesso questi buchi di silenzio. Ma avevo smesso anche di lamentarmi e provavo ad accettarli, perché era peggio quando si alterava gridando magari per delle sciocchezze che nemmeno pensavo lo facessero reagire così.

        "Mi piace"

      5. Ecco perché probabilmente Morgana il trattamento del silenzio che quest’uomo ti propina ti paralizza. Perché ritrovi quello stesso meccanismo punitivo che ricevevi nella tua infanzia quando ti mettevi in attesa che la punizione terminasse senza che tu potessi difenderti o che le tue ragioni potessero essere espresse e riconosciute. È la tua antica ferita che lui riapre, è questo che ti fa stare così male. E oggi, come allora, senti di dover espiare la tua colpa (quale poi?) rimanendo in trepidante attesa che lui interrompa quel doloroso silenzio, esattamente come faceva quella bambina.
        È sulle nostre antiche ferite che possiamo lavorare per voler bene oggi, da donne adulte, a quella bambina che ogni tanto torna a farsi sentire
        Un abbraccio

        "Mi piace"

      6. Carissima Morgana, è impressionante come rompono la nostra fiducia nello stesso identico modo che abbiamo detto di non sopportare. Vogliono ferirci più del vampiro originale, lasciare un segno maggiore di quello che avevamo già per rendersi ‘indimenticabili’. Ti aggiungo questo articolo di M. Tonia Evans a questo proposito. Prova a leggerlo con attenzione, anche la seconda parte è importantissima. Potrebbero darti una chiave di lettura decisamente inedita sul perché lo fanno https://artedisalvarsi.wordpress.com/2018/06/07/il-camaleontismo-dei-narcisisti-la-ricerca-la-scoperta-e-lattacco-ai-vostri-punti-deboli/. Abbracci a te e buona notte, cara.

        Piace a 1 persona

      7. Claudileia,
        Ho letto l articolo, e mi è rimasta impressa la parte “Sceglievo, invece, di continuare a dichiarare la mia innocenza e fedeltà. Cercavo di spiegarmi, supplicavo, mi giustificavo, pregavo, urlavo, piangevo, imploravo e combattevo”…. È davvero il fattor comune in cui ci si trova tutte quindi? Ci sono finita anch’ io pur con mancanze diverse.
        Ma se questo per loro è nutrimento, allora perché scartare ?
        La parte finale, da molta grinta ed è il pensiero che mi ripeto tante e tante volte. Perché lo credo. Credo che tra le mancanze, i vuoti, i difetti… Ognuno di noi abbia dei pregi e qualità che son solo nostre, e come tali preziose, si dovrebbe avere la forza e determinazione di “contaminare” gli altri con il buono che c è in noi, cercare di farlo prevalere. Sarebbe un contagio proficuo… In primis per noi stessi x assurdo e mi piacerebbe essere costante in questo modo di pensare.
        Buona notte, e spero tanti bei sogni, la notte sa essere un elastico infinito.

        "Mi piace"

      8. Cara Morgana, anche se non ci credi e te lo abbiamo ripetuto tante volte: lo scarto non è mai definitivo. Anche quando accade in modo orribile, tu potresti sempre servire. Il tuo numero non viene mai cancellato dalla loro rubrica perché ‘prima o poi’ può darsi che abbiano bisogno di qualcosa che potrebbe essere loro utile. Ora come ora lui ha deciso di avere abbastanza rifornimento. E’ brutto dirlo ma tu saresti ‘l’eccesso’. Quando ci sarà un deficit di nutrimento, allora si ricorderà di te e di tutte le sue ex, andando a bussare alle loro porte. La prima che apre rientrerà nel girone per essere scartata quando lui, nuovamente, avrà troppo nutrimento.

        "Mi piace"

    3. Caro Massimo, sono convinta di quello che dici. Anzi, hai evidenziato perfettamente uno dei punti salienti che caratterizzano il narcisista rispetto al comune donnaiolo.
      Infatti se è vero che tutti i narcisisti sono anche donnaioli, non tutti i donnaioli sono dei narcisisti.
      C’è proprio nei narcisisti il sadico gusto di umiliare le donne, di cosificarle, di divertirsi a triangolare con loro, anche in modo spudorato.
      Dici che ti fa tenerezza vedere delle donne che sono in qualche modo affezionate o comunque legate a questi uomini…probabilmente più che di amore vero e proprio si tratta di una dipendenza emotiva, fisica o mentale…ma di fatto é così….si resta invischiate a lungo….
      Sicuramente esistono uomini validi in giro, che sono autentici e non recitano una parte…sarebbe terribile se così non fosse. Grazie e un abbraccio

      Piace a 1 persona

      1. Penso che siano degli elementi pericolosi in qualsiasi contesto uno li inserisce : una disgrazia averne uno in famiglia, un incubo per i partner, una sciagura per i colleghi di lavoro, una seccatura enorme per i vicini di casa, una rottura di balle anche per le forze dell’ordine immagino –
        se li mettete in una giungla se ne scappano tutti gli uccelli e gli animali.
        E’ questa l’idea che ho di questi individui
        grazie a te e ricambio l’abbraccio –
        stiamo qui a discutere di gente che si fa zero scrupoli
        sono dei gabinetti ambulanti

        Piace a 1 persona

      2. “Se li metti in una giungla se ne scappano tutti gli uccelli e gli animali” 😂Assolutamente cosi..dove stanno fanno solo danni👍

        "Mi piace"

  13. Spirito libero, non so se sono lucida. Io amo scrivere… Ho smesso quando ho iniziato a frequentare lui, ma vorrei tanto ritrovare quella passione. Quando scrivo esprimo meglio ciò che sento. Dicevo, non so se sono lucida, ma i dubbi che mi tengono arenata dal taglio netto che dovrei operare con lui, sono dettati dal fatto che hai paura di aver tu una visione distorta della cosa, e di vederlo come un malato ed invece magari era solo stanco di me. Ho solo dei dati oggetti che non posso aver mai interpretato, come il non provare mai ad offrire nulla.. Ma appoggiarsi alle tue proposte di cene od altro senza offrire nulla, anche solo dirlo, come dire fare il gesto…
    E tenersi tutte le cose date in prestito, tipo scroccone…
    Però incappando in questi blog e notizie sui narcisisti sono rimasta davvero basita, perché non mi è mai capitato un uomo che mi ricordasse ogni giorno quanto fossi bella, ma davvero ogni giorno come fosse un bombardamento di convincimento almeno per i primi due mesi. E poi dirti che non voleva sentirmi ne vedermi smettendo anche di sentire i messaggi, con le giustificazioni che “lui era così”… , riprendere più alternati i complimenti, e poi alcuni bui (ma pensi anche che ci può stare se una persona è altalenante con dei momenti di buio)
    cose mai successe prima, ma che pensi possano avere un perché seppur non piacevole, possibile. Voglio dire che ho la costante paura di sbagliare io a giudicarlo anche se ciò che leggo qui sembra un vestito quasi perfetto delle cose successe.
    Ma il dubbio mi tiene in qualche modo “legata” e “fragile” perché in questo c è un velo del dubbio di essere io a non aver capito, e lui ad essere stato solo “poco sensibile”
    Quello però che più di tutto mi porta a questo blog oltre i dubbi sopra scritti, c è il trovarsi altre persone nello stesso ambiente, in concomitanza con l avermi lasciato dandomi le più svariate colpe, tutte solo mie. Queste alternate dai silenzi. Ma anche questo mi fa salire i dubbi perché aldilà della modalità seppur dall oggi al domani lui mi ha detto che era finita (perché ero impazzita è troppo ossessiva ) ma me l ha detto… Forse dovevo solo smettere di cercare una sorta di pace.
    Ma il disprezzo… Ed il rimarcarmi ogni volta che per ciò che ho fatto non ho più possibilità di parlare con lui, queste cose non sono da persona normale…
    Per tutto questo io sono un elastico ancora in mano sua… Vorrei invece crepare tutti questi dubbi, perché la realtà è che sono questi che ci annientano secondo me, perché se si è convinti che il male l abbiamo solo subito ed era tale, è più facile credere in se stessi e smettere di volere certe persone .
    Mi spiace se sono stata prolissa e forse un po confusionaria nell esporre i pensieri.
    Un bacio

    "Mi piace"

    1. Cara Morgana, non sei prolissa….é normalissimo pensare tanto a queste cose, io ci ho scritto addirittura due blog sul mio primo np….ho avuto sospetti di narcisismo dopo un anno e mezzo ma ho chiuso gli occhi per un altro anno e mezzo proma di accettare le realtà. E in questo lasso di tempo ci sono stati ritorni seguiti da scarti…..e io che mi dicevo ogni volta che avevamo comunque un “rapporto speciale” ecc. ecc. Fino a poco tempo fa ho dubitato del suo narcisismo perché all’apparenza diresti che é un bravo ragazzo. E ancora adesso sapendo che sta da sei mesi con quella nuova e tutto sembra andare bene continuo ogni tanto a farmi queste domande. Poi però penso a come mi ha trattata, alle sue sparizioni, alla sua freddezza dopo gli incontri…al modo che aveva di inserire sempre altre nei discorsi, fossero ex o “amiche”….a me non ha mai offerto nemmeno una pizza e con una di queste “amiche” si é andato a fare addirittura una vacanza in Egitto e a me ha detto che avevano dormito in letti separati …seeee!!! E durante la suddetta vacanza mi aveva pure cercata…chissà come mai? Si vede che non gli era andata bene molto bene a letto….a quel punto ben gli sta, ha pagato un sacco di soldi per andare in bianco lo stronzo.
      Solo per aver pensato di potermi prendere in giro con questa storia della “vacanza casta” avrebbe meritato che lo mandassi al diavolo, narcisista o no.
      Questo per dirti cara Morgana che anche se ti restano dei dubbi sul narcisismo del tipo…il solo modo con cui si è comportato con te é senza giustificazioni…non merita nessuna attenuante, se sei stata ossessiva è perché ti ci ha portato lui a esserlo, non fari colpe di questo.
      L’amore per la scrittura é una cosa bellissima, la scrittura è terapeutica e aiuta tantissimo a chiarirsi le idee quindi scrivi sempre quello che senti.
      Un abbraccio

      "Mi piace"

      1. Grazie Spirito libero, hai ragione su tante cose..
        E se ti consola anch’io ho scoperto dopo che con l’ultima conquista offre sempre lui il caffè.. (Altro non so) ma rispetto al mio zero… Già mi fa pensare che per lo meno materialmente ci ha marciato.
        Solo al mio compleanno, mi ha stupito con dei regali più centrati di chiunque mi avesse mai conosciuto. Se sono persone così prive di empatia, e sensibilità mi domando come fanno a capire così bene le tue reali esigenze e carpiscono più di altri i tuoi gusti, e cose che hai dentro. ?
        Anche queste cose ti fanno vacillare…. E vivere con la speranza che quella parte torni fuori… E ti dica che hai solo visto male…
        un abbraccio

        "Mi piace"

      2. Cara Morgana, è vero che sono privi di empatia emotiva ma come ho letto da qualche parte sono dotati di “empatia cognitiva” ovvero capiscono in modo intuitivo i bisogni e le necessità di una persona così a volte sembrano essere veramente dei partner impeccabili. Ma questa abilità l’hanno raffinata solo “osservando” i comportamenti altrui…non è una capacità di tipo emotivo. Forse ha azzeccato i regali pe4 te perché gli avevi parlato dei tuoi gusti e se n’è ricordato…o ha notato quello che ti piaceva andando in giro…sono dei grandi osservatori.
        Il mio secondo np aveva capito perfettamente cosa fare al primo incontro per catturare la mia fiducia…e ci conoscevamo davvero pochissimo….. poi vabbè, si è rivelato da subito lo stronzo che è, per mia fortuna, ma se avesse continuato in quel modo mi sarei innamorata molto rapidamente. Sono davvero bravi a recitare il copione giusto per farti legare a loro.

        "Mi piace"

      3. Sì, è così, hanno una empatia cognitiva e non emotiva. Per capire gli stati d’animo degli altri debbono leggere i segnali concreti corporei, altrimenti non sanno né prevedere gli stati d’animo altrui né ‘sentirli’.
        Io cercavo sempre di sapere cose da np, come oggetto di studio proprio (anche io ho le mie malsanità…), e una volta che si parlava di empatia (!) gli chiesi proprio come facesse lui a comprendere le emozioni altrui, e lui mi rispose proprio esattamente questo: debbo vedere i segnali fisici, l’espressione degli occhi, il rossore, il pallore, il movimento delle mani… Una operazione razionale, insomma. E, aggiungo io, si applicano solo se gli interessa, per comportarsi di conseguenza, cioè se ne ricavano un vantaggio personale. A me, invece, capita di avvertire le emozioni altrui anche senza guardare, pure quando mi disturbano e non vorrei… A volte sento un’energia forte provenire da qualcuno, la sento sulla pelle. Le emozioni altrui possono attraversarmi davvero. La capacità empatica è questa. Non la loro.

        "Mi piace"

      4. Proprio così…..utilizzano la “loro” capacità di leggere i segnali emotivi e corporei per agire come l’altra persona vorrebbe, ma sempre per un loro tornaconto…nel momento in cui dovrebbero dimostrare presenza e cura dell’altro sono completamente assenti.

        "Mi piace"

  14. Massimo, la mancanza di empatia… L ho constatata (se di narcisista si tratta) quando piegata dalla sua mancanza ho scritto in ogni modo quanto male ci stessi, ed i problemi che erano sorti in quello stesso periodo. Ci avevano appena detto che ci avrebbero spostato a momenti da quella stessa azienda (dove lavora anche lui ma in un settore diverso), ed avevo problemi con mia madre malata. Ho capito che non gliene importava nulla..
    Così come l attrazione che mi diceva e sembrava vero, non gli permettesse di non guardarmi ogni volta che passavo davanti a lui. E poi da un giorno all altro quel modo di guardare è diventato istintivamente indifferenza ed a tratti disprezzo. Incomprensibile.. Per me.
    Non ho mai ritenuto l empatia così preziosa… Come nel dolore del constatare quando non c è, da chi più di tutti te l aspetti.

    "Mi piace"

    1. Morgana
      Un uomo in genere è ritenuto un vincente quando si fa vedere con molte donne, è un concetto di seduzione abbastanza semplice e banale che questi individui usano.
      Ho letto molti dei vostri post e vi dico la mia : con tipi del genere vi fate male, anche se creano questi intrighi, queste attese, etc.
      non c’è partita perché sono disturbati – solo qualcuna disturbata come loro potrebbe tenergli testa.
      Ricordiamo cosa diceva il grande Oscar Wilde :

      ” l’unica arte di scherzare con il fuoco è di non rimanerne nemmeno abbronzati “

      "Mi piace"

  15. Morgana e spirito libero come detto già in altri post l.n.p. Non mi piace dire mio ..con cui stavo era il principe azzurro perfetto …bravissimo in tutto..ha rappresentato quello che io volevo…tutta la mia dipendenza affettiva che lui aveva percepito anche se io facevo sempre la dura …lui l aveva ben capita e voleva lasciare un marchio indelebile oltre le mie ferite nonostante io non volessi questa relazione, anello di fidanzamento ,data matrimonio,31 dicembre ,ora. Ecc ecc …poi giù la maschera e fuggito con scarto prima che lo facessi io…in 12 ore Morgana capisci ?? Sono psicopatici veri oltre che stronzi.ce poco da ragionare su malati.un abbraccio

    Piace a 1 persona

    1. Cara Mirna, hai ragione, quello che ti è successo è indicibile, per fortuna che non ti sei sposata se no davvero ti avrebbe rovinato la vita più di quanto non abbia già fatto…
      Penso che ciascuno di noi ha le sue modalità e tempistiche per superare la cosa….scrivere e parlarne a me aiuta a metabolizzare meglio, anche se non saprei quale sia modalità migliore per superare il trauma…io non sono andata dall`analista, ho anche un fratello psicologo ma mi vergogno a parlargli di queste cose, forse é per quello che sono così logorroica 😅

      Piace a 1 persona

      1. Anche io lo sono e sono contenta che abbiamo questo blog e co teniamo tutte per mano….nemmeno io per ragioni economiche. Non ho potuto andare dall analista ma senza di voi sarebbe stata .molto più dura. Un abbraccio

        Piace a 1 persona

      2. Mirna indicibile veramente, mi spiace è stato veramente disumano…
        Credo per quel poco che ho compreso e sto vivendo che la reale cosa che tortura e li differenza è la disumanità.
        Se non avessi la costante paura di rompere del tutto… (anche se probabilmente l’ha già fatto lui) mi verrebbe voglia di dirgli che se io non ho dignità come mi ha scritto di recente, lui no sa cosa significa voler bene a qualcuno davvero, perchè questo supera la dignità… peccato che se l’altra persona non è uno stronzo in teoria riesci a voler bene senza dover perdere la tua dignità..
        Spirito Libero, non sei logorroica, e spesso ho trovato i tuoi commenti molto “protettivi”scaldano il cuore e vista la situazione da cui si arriva a me aiuta molto.
        Confrontarsi a me sta aiutando a “sollevare” un pochino tutte le colpe che mi sento addosso

        Piace a 1 persona

      3. Mi fa piacere essere utile…almeno così tutto questo dolore ha un senso. Anche per me é una fortuna avervi conosciute 🌸

        "Mi piace"

      4. Mirna e Spirito, vi informo del fatto che a roma è presente un associazione che organizza dei gruppi di parola ad un costo davvero accessibile in cui parla e si ascoltano le altre e si è moderate da psicologhe esperte in materia.
        Se una terapia per lavorare su se stesse ha costi improponibili si può almeno provare a focalizzare meglio il “disturbo” e i motivi per cui ci attrae così tanto.

        "Mi piace"

      5. Cara Dance ti ringrazio di questa informazione. Per me parlarne qui è già molto. Sicuramente bisogna comprendere a fondo il perché si cade (e spesso si ricade) in situazioni del genere, bisogna lavorare moltissimo su sé stessi. Vorrei aver conosciuto prima questo blog…avrei risparmiato tanti tempo…o forse anche no, purtroppo spesso si va avanti comunque anche sapendo.
        Ma spero che portare qui la mia esperienza e conoscere quella degli altri possa aiutare. Un abbraccio

        "Mi piace"

      6. Grazie Dance…E credo che magari Roma e un Po distante io sono di Torino. Comunque a proposito di Roma 20 e 21 scendero per lavoro…cercherò magari a Torino…baci

        "Mi piace"

  16. Cara Claudileia,
    Avevo scritto circa due anni fa su questo blog dei miei dubbi che il mio ex fosse un narcisista, mi avete dato incoraggiamento, alleviato il dolore delle mie ferite emotive, fornito quella comprensione che altrove era impossibile ricevere perchè tutti liquidavano la mia storia con un “ingenua tu che ci soffri”… Ebbene dopo 5 mesi di no-contact ci sono ricascata… l’ho contattato io con un pretesto e da li lui ha chiesto un riavvicinamento, per darmi quella dignità che al momento in cui mi aveva lasciata non mi aveva dato. E ci sono ricascata, mi avevi detto Claudileia che il mio punto debole era ed è il desiderio di essere “riconosciuta” (mio padre non mi ha riconosciuta alla mia nascità ne legalmente nè privatamente ‘ definendomi al mio fratellastro “figlia di amici”). Adesso dopo un anno e mezzo di storia, mi ha rilasciata perchè ha un periodo difficile e vuole una pausa per capire se gli manco… Sono sempre un oggetto io. Preso e poi posato a seconda del suo umore. I miei sentimenti non vengono riconosciuti … Non posso provare dolore, devo aspettare tranquilla che lui si riprende, perchè il suo dolore è sempre più grande del mio. E io sono la causa del suo dolore con le mie richieste di presenza, attenzioni… Gli ho detto di non usare questo periodo per capire se gli manco, ma di usarlo per capire cosa vuole dalla vita, perchè non tornerò più con lui. Da li è partita la mia colpevolizzazione, sono io ingiusta che non lo capisco, non lo aspetto, che gli manco di rispetto e lo lascio, io che non l’ho mai amato, ma ingannato, lui che mi ha sopportato… lui che mi dice che piange che soffre… Ma nel frattempo chi lo cerca per sapere come sta sono io non lui. Chi riconosce la sua sofferenza sono io, non lui. Chi vuole rivedere la sua decisione di lasciarci, sono io non lui. Chi si scusa, si mortifica, chiede perdono, sono io non lui…. Perchè continuo a fare così? Non ero nemmeno più felice nell’ultimo periodo, si era distaccato e non trovavo più forza per andare avanti, eppure sono qui che lo piango lo compatisco. Sento che se si facesse avanti gli darei una terza possibilità perdendo altri anni di vita … lontana anni luce dal conoscere il vero amore. Non mi sento più vittima ma responsaibile del mio male. Sento che mi sto facendo del male e non mi amo, votando me stessa per un uomo, perchè voglio essere riconosciuta e non amata, lui non potrà mai amarmi … Aiutami Claudilelia…. ce l’ho più con me stessa stavolta che con lui…

    Piace a 1 persona

  17. Ragazze io ho risposto a Sara nei commenti dell’ultimo articolo del blog…volevo proporvi di “trasferirci” li per continuare le nostre riflessioni, anche perché a furia di scorrere le centinaia di commenti (io uso lo smartphone) mi si sono consumati i polpastrelli! 😅😅
    Un abbraccio a tutte

    Piace a 1 persona

  18. Consiglio a tutte voi di leggere qualche sito sulla seduzione : scoprirete la tecnica del freeze e altre che questi individui applicano –
    ripeto però la differenza : il seduttore, chiamato in inglese Pick Up artist, va con più donne , non si impegna, ma queste donne non le maltratta, non le annienta, non le distrugge psicologicamente.
    Può sparire per una settimana, ma lo fa in maniera soft, senza offendere e denigrare, crea quella giusta tensione.
    Certo, usa dei trucchi per andare con più donne contemporaneamente, avrà sicuramente il suo grado di narcisismo, ma è tutto un altro discorso.
    Gli individui di cui mi parlate sono chiaramente disturbati, inoltre non sembrano nemmeno questi gran seduttori ma semplicemente dei gran manipolatori ( e quando il gioco non funziona più diventano logicamente aggressivi )

    "Mi piace"

    1. Caro Massimo, onestamente i ‘seduttori che vanno con più donne’ possono fare ENORMI danni anche quando in teoria trattano ‘benissimo’ tutte le donne che seducono. Basta fare sesso con un gran giro di donne senza profilattico e incurante della loro salute, per dirti. Alcuni miti vanno sfatati: se ognuna di queste donne ‘sedotte con amore’ crede di essere l’unica, allora temo che il ‘seduttore’ faccia del danno alla loro psiche esattamente come lo farebbe un narcisista perverso della peggior specie. Ogni donna è unica e ha la sua sensibilità, così come ogni uomo. Una cosa che non capisco dei ‘seduttori che usano dei trucchetti’ per avere tante donne da ‘gonfiare d’amore’ è: perché non si mettono con delle seduttrici incallite che la pensano come loro, che agiscano come loro, che usino dei ‘trucchi’ come loro, che mentano a tutti gli uomini che frequentano per avere ancora più uomini alla loro disposizione? Uomini tutti trattati ‘molto bene’, intendiamoci. Non comprendo perché cercano donne integre e per di più fedeli da ‘sedurre’ quando proprio non riescono ad essere fedeli nemmeno alla loro ombra. Ecco cosa non capisco. Ti metteresti con una donna che si comporta in questo modo? Penso che un uomo con questa mentalità deva stare con una donna identica, di modo che nessuno dei due soffra, giusto? Oh, no! Così non funziona. Santa ingenuità la mia! Perché l’uomo è ‘cacciatore’ e la donna che agisce come una ‘cacciatrice’ diventa una… Indovina un po’ cosa diventa? Caro Massimo, io non credo ai seduttori ‘innocui’. Anzi, per me un uomo che frequenta tali siti per imparare a sedurre più donne si sente inadeguato e alla fine si comporta in modo ridicolo. A me i ‘seduttori’ fanno ridere. Dopodiché credo a un cambiamento culturale in cui di fondo ci sia l’onestà emotiva: se ti piacciono tante donne, sii onesto con tutte queste donne senza usare dei trucchetti per farle credersi uniche. Almeno così sanno di non doverti prendere sul serio e di doverti usare come un sex toy, anziché fantasticare chissà quale futuro. Perdonami se sono dura, ma si tratta di un tipo di soggetto che davvero non riesco a tollerare.

      Piace a 2 people

      1. Claudileia, di base è un’altra delle assurdità che ci tocca vedere in quest’epoca – narcisisti e donne psycho ormai non si contano più, e fanno danni su danni, supportati da telefoni e social.
        Non pensare che li stimi, non li stimo affatto . ma io ne parlo proprio per far comprendere meglio cosa c’è in giro

        "Mi piace"

      2. Uuuuh Massimo, pure il seduttore seriale???? 🙂
        Frequentare certi siti è tollerabile solo nel caso di ragazzetti in piena tempesta ormonale, indegni di un uomo fatto che intraprenda una relazione intesa come connessione con l’altro di qualunque genere esso sia.
        L’interazione tra persone dovrebbe essere fondata sul rispetto, principalmente di se stessi.
        Una cosa interessante che ho letto è la seguente: la nostra (in senso di umana) capacità di avere esperienze affettive appaganti, anche in senso erotico, è direttamente collegata al sentimento che riusciamo a concepire.
        In altre parole, il sesso va alla grande nella misura in cui siamo innamorati della persona con lo facciamo, vale per tutti maschi e femmine.
        Altrimenti è ginnastica. Ci sono modi più semplici, meno rischiosi e forse pure più piacevoli (se è vero quanto ho letto) di tenersi in forma.

        Piace a 1 persona

  19. Babi esistono e come, e anche da parecchi anni. Il corrispettivo femminile del narcisista perverso in questi siti viene chiamato semplicemente ” psycho “. Ho letto storie assurde di donne che hanno rovinato intere famiglie, non sono da meno in quanto a follia.

    Nei commenti femminili io leggo spesso : il rapporto, la relazione, la comprensione, il dare e l’avere, il percorso insieme, il rispetto basato sulla reciproca attenzione, etc.
    Mi chiedo se questa non sia la vostra visione delle cose, quello che vi aspettate . Poi vi ritrovate insieme a mangiafagioli scorreggioni che vi scartano senza tanti complimenti.
    Non sarebbe meglio essere giusto un pò più realiste ? 🙂
    Oppure, il ragazzo romantico andarlo a cercare tra i ragazzi romantici ?
    il ragazzo romantico magari si affeziona davvero, ma non fa vivere le montagne russe di emozioni. Voi cosa cercate davvero ?

    "Mi piace"

      1. Morgana, dovrai ammettere che esiste il mondo come lo vorremmo e il mondo così com’è.
        Se cerchi lealtà in un narcisista il cui principale interesse è quello di scommettere sulla serie C dei vari campionati puoi rimanere delusa 🙂
        Il ragazzo romantico esiste, scrive poesie nella sua solitudine, ti attira ?
        Dai si scherza un po – voglio dire che persone con istinti primordiali magari non conoscono il concetto di lealtà o di percorso insieme, vi trascinerebbero per i capelli con la clava se fosse per loro.
        Ma voi cosa cercate esattamente, è questa la domanda. Cercate il bruto o il romantico ? 🙂
        La verità è che ‘ l’attrazione non è una scelta.
        Quindi, cambio domanda : siete attratte dai bruti o dai ragazzi romantici ?

        "Mi piace"

      2. Bhè non sapevo a priori che fosse un narcisista o meno, e anche indipendentemente da questo c’è chi si “vende” diversamente da come poi evolve….
        Io credo che ci sia una parte romantica ed una più “brutale” in ognuno di noi, e che a volte si desiderino entrambe ma non a “discapito”, cattiveria, verso l’altro.
        Ho detto lealtà perché… da un uomo seppur faccia male l’infedeltà può succedere ma almeno la lealtà ci vorrebbe….

        Piace a 1 persona

      3. penso che la lealtà sia un concetto sconosciuto ed estraneo a questi individui –
        forse l’essere vili e goderne è ciò che li caratterizza

        "Mi piace"

      4. Massimo mi dispiace ma sei fuori strada, ti assicuro che se ognuno di noi avesse solo avuto sentore che si trattasse di narcisista, non staremmo qui a parlarne.
        Il dolore inflitto è dovuto principalmente alla loro capacità manipolativa esercitata su persone, in molti casi, totalmente ignare dell’ESISTENZA di questo disturbo.
        E la difficoltà è proprio capire dopo, perché il loro comportamento non è da persone normali.
        Tu hai un osservatorio privilegiato se ti riferisci a tuo fratello, perché lo vivi quotidianamente e ne osservi aspetti che per gli altri sono ignoti. E non è un caso che per tanti che lo conoscono superficialmente lui sia una persona simpatica e piacevole.

        Piace a 2 people

      5. Morgana, ma perché “da un uomo seppur faccia male l’infedeltà può succedere” ?Perché ancora oggi tra le righe c’è la tacita accettazione che il tradimento da parte di un uomo sia ‘normale’ anche se non auspicabile?
        Ti dico come la penso: il tradimento è una cosa disgustosa, che svilisce per primo chi lo agisce, è principalmente tradire se stessi e le proprie scelte. Non è mai giustificabile, neppure quando le cose non vanno per il verso giusto. E vale per tutti senza distinzioni.

        "Mi piace"

      6. NOn è auspicabile ma appena uscita da altro trattamento…. penso che di questo tutto il resto sia per me molto peggio

        "Mi piace"

    1. Caro Massimo, non metto in dubbio il fatto che ci siano eccome, e perdonami se ho fatto un discorso apparentemente di genere. Per me il rispetto che fonda, o dovrebbe fondare la relazione, vale sia per uomini che per le donne.
      Poi quanto dura, che caratteristiche abbia, romantica o no, è un dettaglio.
      Per dire io non amo troppo le smancerie o gli atti plateali, non pretendo tappeti di fiori o ceste di diamanti, neppure cerco emozioni forti fini a se stesse. Il mio punto debole è un altro.
      Volevo solo un alleato, in senso ampio, qualcuno che fosse in grado di fare squadra con me, un complice forse, per affrontare insieme la vita. Questo il mio peccato. Questa la mia mancanza di realismo.

      Piace a 1 persona

      1. Babi cara, forse le mie risposte sembrano dure, non lo sono credimi, cerco solo di farvi capire un punto di vista maschile della situazione. Non penso proprio che abbiate bisogno di ulteriori rimproveri dopo quello che avete subito.
        Penso di aver già risposto nel commento precedente : il guaio davvero grosso è che voi cercate questa comprensione, questi alleati in persone che sono completamente l’opposto di quello che cercate, è davvero un paradosso lo so.
        Immagina una ragazza dolcissima, sensibile, che finisce vittima di un serial killer – è orribile come cosa giusto ?
        Vi invito ad aprire gli occhi : per fare in modo di cambiare prospettiva.
        un abbraccio forte

        "Mi piace"

      2. Caro Massimo, il problema è che il narcisista indossa una maschera che impedisce a chiunque di vedere cosa c’è sotto in un primo momento. Quando la maschera crolla la vittima è già diventata dipendente da un pezzo. Dipendente da cosa? Dall’immagine iniziale che si è fatta dal n.p. La preda vuole che tutto ritorni come prima. Se gli n.p. dimostrassero sin dall’inizio ciò che sono, nessuno sarebbe così ingenuo di contrarre matrimonio, di fare società, firmare un contratto e così via. La tua prospettiva è diversa, perché tu parli da fratello, quindi conosci il meccanismo da quando sei nato. Una persona che non sa niente sul narcisismo crede ciecamente alla maschera iniziale e stenta ad accettare di essere stata truffata emotivamente da un soggetto senza coscienza. Bisogna sempre considerare l’imbroglio iniziale e lo scombussolamento che provoca la caduta della maschera. E’ troppo semplicistico dire: truccatevi bene e uscite perché nel mondo ci sono uomini migliori. Il meccanismo della dipendenza è molto più complesso.

        Piace a 2 people

      3. Claudileia è sicuramente un meccanismo veramente complesso e sono qui per imparare, per capirne di più. Ho già appreso concetti fondamentali che mi stanno servendo molto.
        Ripeto, mio fratello non ha quasi mai maltrattato una ragazza in casa, sono abilissimi a nascondere queste cose, fa parte della loro maschera.
        Molti dei miei parenti lo considerano un santo, uno che ride e scherza, non hanno capito proprio niente, poveri loro.

        "Mi piace"

  20. Babi non lo sai la prima volta, ma il fatto che vedo molte ricascarci di nuovo con gli stessi individui, questo fa pensare.
    Non è una colpa, nessuno parla di colpe. Per me la colpa rimane di questi individui disturbati, punto.
    Sta a voi capire come mai vi attirino questi elementi, e sono sicuro è quello a cui lavorate.
    La cosa veramente incredibile è proprio vedere ragazze sognatrici cadere nelle grinfie di questi loschi individui.
    Mio fratello in questo discorso non c’entra, lui rarissimamente ha maltrattato qualche ragazza in casa, ti assicuro che sono bravissimi anche a coprire queste malefatte, devono apparire sempre puliti e lindi.

    "Mi piace"

  21. Da tutte le vostre storie ho capito che questi individui all’inizio si comportano da veri ‘ Galantuomini ‘ , non sembra vero averli incontrati.
    Con il tempo invece si rivelano per quello che sono, ovvero delle cloache umane che mangiano scatolette di tonno tutti i giorni e si addormentano con le scarpe.
    Purtroppo non vanno in giro con un cartello con su scritto WC, e quindi non è facile individuarli.
    Ma oltre all’essere dei gabinetti sono anche violenti, aggressivi e paranoici.
    Insomma, stasera è Halloween e non hanno bisogno di travestirsi 😀

    "Mi piace"

  22. Io ho formulato un’ipotesi. Più uno e bello e più gli altri lo fanno sentire narciso. Più ti senti narciso e più pensi di valere rispetto agli altri e questo ti rende egoista. Più sei egoista e più sei sicuro quando ti poni con gli altri perché non te ne frega niente e non hai paura di sbagliare. Più sei bello e sicuro più fai sesso. Il problema è che chi é bello e raccoglie consensi per questo, non ha bisogno di altri talenti e si basa solo sulla bellezza. Quindi fa sesso solo con altri belli che sono vuoti ed egoisti. Quindi avendo al proprio fianco il vuoto ci si sente soli ovviamente.

    "Mi piace"

    1. Caro Nessuno, premesso che il concetto di bellezza è uno dei più relativi in assoluto – anche perché ogni essere umano è unico al mondo! – magari tutti i narcisisti fossero “bellissimi” così da essere sgamati SUBITO e farci venire almeno il sospetto di avere a che fare con palloni gonfiati. La tua teoria potrebbe essere veritiera per quella minima parte dei narcisisti talmente fotogenica da posare per Vogue quando non ha nient’altro da fare. Qui parliamo di MANIPOLAZIONE, quindi vuol dire l’abilità di fare giochi mentali affinché gli altri ritengano STUPENDA una maschera mortuaria anziché una persona vera. Questo perché una vera persona non c’è lì dietro. Giusto come afferma Vaknin, i narcisisti sono degli zombie. I narcisisti patologici raccolgono qualunque forma di nutrimento per campare, il che vuol dire che non guardano in faccia a nessuno quando si tratta di ottenere un vantaggio: belli o brutti, intelligenti o stupidi, ricchi o poveri, perché no? I narcisisti maschi possano passare dal letto di una donna bella e colta a raccogliere per strada una prostituta vittima del traffico, piena di cicatrici per i riti voudoo ai quali ha dovuto sottostare pur di non morire. Sono degradanti e amano degradare. Non hanno alcuna empatia e tutto ciò che conta è il soddisfacimento del bisogno del momento. Le condotte di rischio sono la norma. La donna narcisista ugualmente ha una visione impersonale del suo corpo. Si tratta di uno strumento e basta. I narcisisti si sentono soli perché non sanno – dopo una vita sprecata a mascherarsi – qual’è la loro reale personalità. Caspita, questo sì è che è un problema! Se uno non sa cosa vuole, dove va, cosa piace o non piace, se non sa progettare nulla perché durante la realizzazione dei propri progetti si annoia e molla tutto e invidia le qualità di chi ce la fa, come ad esempio la coerenza e la perseveranza, e finisce per odiare il mondo intero per non essere adorato come vorrebbe… PER FORZA deve mascherarsi per apparire bello ed incantare. E PER FORZA il suo migliore specchio è la bruttura, l’orrore, l’assenza di umanità. Con la parlantina oppure con il fare “misterioso” distraggono gli altri dalla loro oggettiva bruttezza. La bellezza fisica gioca un ruolo secondario per la maggior parte delle vittime, proprio perché non sono affatto persone vuote. Semmai è il o la narcisista a provare a trasferire il loro vuoto a qualcun’altro attraverso il sesso. Ecco perché molti narcisisti sono sessualmente promiscui e cronicamente insoddisfatti.

      "Mi piace"

    2. Non penso la vita sia così facilmente uno “schema”. E cmq ci sono “belli” che furbamente sanno mostrarsi interessati dolci e sensibili, caratteristica che può piacere e “viziare” i rapporti se non vera…., accalappiando persone a sè tutt’altro che vuote.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...