Come smascherare uno psicopatico prima di cadere nella sua rete

Fonte: https://www.youtube.com/watch?v=UURSYPy54A0
Autore: Iñaki Piñuel y Zabala, ricercatore, psicologo e professore della Facultad de Ciencias Empresariales y Ciencias del Trabajo dell’Università di Alcala’
Trad. Gabriella Maddaloni

______________________

Ci sono una serie di caratteristiche che definiscono uno psicopatico, ma ci sono anche dei criteri che permettono di rendersi immediatamente conto che qualcosa non va. Tutte quelle relazioni che nascono e crescono molto rapidamente, che si sviluppano con una formidabile intensità emotiva, hanno una caratteristica di “non realtà”. Gli esseri umani non psicopatici, infatti, si avvicinano gradualmente all’altro, perché è pericoloso avvicinarsi e dare fiducia a qualcuno con cui costruirai un rapporto di coppia: se non fosse la persona giusta, infatti, si potrebbe soffrire molto. Dato che gli psicopatici e le psicopatiche non hanno alcun tipo di prevenzione e non conoscono la paura, avanzano molto rapidamente in una fase che dovrebbe durare molto più tempo.  Non esitano a sedurre, a mentire, ad usare qualsiasi tipo di linguaggio, anche sessuale, in una tale forma che la persona che si relaziona a loro, la vittima, ha la sensazione di star vivendo un formidabile amore passionale, che però non trova radici nella realtà, bensì in un processo di manipolazione.

Ma perché lo psicopatico o la psicopatica si comportano così? Perché, dato che non hanno paura, “corrono” senza nessun problema, e quello che dovrebbe durare settimane o mesi, dura soltanto poche ore, o a volte pochi giorni. La vittima si trova quindi totalmente abbandonata alla produzione di abbondanti sostanze chimiche prodotte nel suo cervello e che inducono un senso di dipendenza. Lo psicopatico o la psicopatica sfruttano questa situazione per creare un vincolo permanente e rendersi indispensabili per la loro vittima. Questo è terribile, perché non sapendo la vittima di non avere al suo fianco una persona normale, l’unica spiegazione che riesce a darsi davanti a questa incredibile sensazione d’euforia, è che ha finalmente conosciuto l’amore della sua vita, la sua “anima gemella”, qualcuno che ogni essere umano aspira ad avere, senza sapere che non può essere vero qualcosa di così bello, perché non può essere vero effettivamente qualcosa di simile. Si tratta di un fake, del processo di costruzione di una maschera, maschera che lo psicopatico o psicopatica costruisce “clonandola” sulla vittima. Utilizza infatti tutti i suoi sogni, i desideri, quello che la vittima gli trasmette – sono molto intelligenti e astuti nel fare questo – per convertirli in una maschera che, applicata sul suo volto, produce sulla vittima una tale fascinazione da convertire lo psicopatico o la psicopatica in un oggetto di adorazione, quasi in un “dio” o una “dea” per lei. Questo processo di “adorazione del dio o della dea” costa carissimo alla vittima, perché dovrà poi “smontarlo”, e ciò rappresenta quasi una conversione spirituale, perché si tratta di far cadere il “falso dio”, il “falso idolo”.    

112 pensieri su “Come smascherare uno psicopatico prima di cadere nella sua rete

  1. Esatto.In un video di uno psicoterapeuta(‘la maschera della psicooatia’), molto famoso sullo studio della psicopatia,egli diceva che lo psicopatico preso nel punto giusto lo si sgonfia come un palloncino.Ma non spiegava come.Come si fa ha sgonfiare uno psicopatico?

    Piace a 1 persona

  2. Io ci sono cascato in una settimana e ci ho messo quasi 20 anni a fare quel processo di “smontaggio” dell’idealizzazione.
    Oggi, mi auguro, non ricadrei così scioccamente nella trappola della seduzione rapida.
    L’unica attenuante che mi do, al di là della manipolazione, è che per molti anni lei a parole e in parte anche nei fatti, ha sempre portato avanti progetti e idee molto simili ai miei. Diciamo che la fase di idealizzazione, seppure sempre più diluita nel tempo, è durata 15/16 anni, durante i quali ho vissuto nell’illusione dell’amore perfetto.
    Poi il brusco risveglio alla realtà e 3/4 anni di “smontaggio”. Nel frattempo le complicazioni, perlopiù ormai solo materiali, e soprattutto avere due figli, rendono difficilissimo allontanarsi.
    Solito articolo molto centrato e realistico.
    Abbraccio a tutti!

    Piace a 2 people

  3. È doloroso ammettere che succede proprio così. Loro vanno “veloci”, anzi ti fanno sentire quasi in colpa, poi quando sanno che sei caduta nella loro trappola se ne vanno, e tu rimani lì con tutto il dolore possibile.
    È triste rendersi conto che ciò che si è vissuto è soltanto un copione che questi “esseri” ripeteranno più volte.

    Piace a 2 people

    1. E proprio la velocità che ti sconcerta molto , infatti forse era un segnale che io non ho colto. La cosa impressionante e che lui voleva attendere per il rapporto fisico perché a suo dire voleva rendere l incontro magico e non consumare velocemente e senza un posto ben studiato con il giusto tempo ecc ecc.. doveva recitare la parte per fare colpo forse.

      "Mi piace"

  4. Purtroppo è assai difficile smascherarli subito proprio perché sono molto bravi a giocarsi il personaggio iniziale.
    Io ho iniziato a capire qualcosa del primo np dopo parecchi mesi ma poi non ho voluto approfondire la cosa….come se una parte del mio cervello volesse ignorare volutamente la realtà. Con il secondo ci sono arrivata abbastanza presto…è bastato che mi bloccasse dopo che gli avevo manifestato il disappunto per un suo comportamento ferendololo nell’orgoglio….l’ho fatto in modo istintivo per difendermi, ma gli è caduta subito la maschera.
    Purtroppo in tanti altri casi, proprio non si arriva a capire se non troppo tardi, magari quando si sono già fatti progetti di vita insieme.

    "Mi piace"

    1. Anche per me spirito libero e stato così con il primo ero molto meno informata e preparata e forse tra andate e ritorni non capivo bene. Con il secondo come sapete tempo di record. L ho smascherato alla prima. Non ha potuto reggere la parte.

      "Mi piace"

      1. Si Mirna…propio così. Quando non conosci il problema perdi tanto tempo cercando di capire…ma una volta che sei stata scottata é difficile che uno possa reggere a lungo il gioco…quello che hai passato tu é allucinante ma per fortuna lo hai smascherato nel giro di breve…questo non toglie che la ferita sia comunque grave. Anche pochi mesi possono valere come anni.

        Piace a 1 persona

  5. Grazie Massimo lo sto facendo ora nella mia vita.A sgonfiarli ora ci metto un minuto,ma è dura diventano più cattivi/e anche se ormai davanti a me il loro gioco non funziona più. Si è rotto il meccanismo e scappano via.Oppure applico il no contact quando posso non essendo familiari,il che diventa difficile con loro.

    "Mi piace"

  6. Non sono più una ragazzina, e non lo ero nemmeno quando sono caduta nella rete dello psyco. Ma dire che non avevo idea che potesse esistere un essere capace anche solo di pensare a tutto quello che lui ha fatto / disfatto, detto / ritrattato, costruito / smontato. dato / ripreso (e potrei continuare…) è niente.
    Ho creduto nel fato, nell’anima gemella, nel colpo di fulmine, nella fiducia incondizionata. Ho creduto che quando due persone quasi sconosciute si incontrano, si trovano così simili, così prese, così legate fosse possibile ribaltare il mondo.
    Ho imparato che la felicità non arriva ma si costruisce, che se è troppo bello non può essere vero, che la fiducia si conquista e che se vuoi ribaltare il mondo farlo sulla pelle di chi ne rimarrebbe schiacciato. Ma questo in verità lo sapevo già, ma lui me lo ha fatto dimenticare.
    Non mi sarebbe stato possibile “smascherare uno psicopatico prima di cadere nella sua rete” perché non avevo idea esistessero reti.

    "Mi piace"

      1. Ciao Device, come stai?
        Hai perfettamente ragione, non si può essere consapevoli di una cosa che non immagini possa esistere. Ora se qualcuno di noi che scrive qui ricadesse come un pero in una situazione analoga vorrebbe dire che non ha capito niente.
        Ma quando hai letto, studiato, hai fatto terapia (tutte cose che li mandano in bestia perchè ci aiutano a capire chi sono loro veramente), allora sarebbe assurdo ricascarci.
        Ma finchè non hai fatto il tuo percorso di consapevolezza non lo puoi evitare, se ti capita ti capita.
        Loro hanno giocato sulla nostra ingenuità e sulla nostra capacità di amare.
        Un abbraccio!

        "Mi piace"

      2. Ciao Gianni,
        sto bene grazie. A volte vi leggo e so che ce la stai facendo… forza forza!
        Sono intervenuta perché questo articolo mi ha scosso. Oramai che sono giunta alla “fine”, mi interrogo sull’inizio, su di me.
        Quello che mi ha sempre colpito e ferito dopo la “consapevolezza” è stato comprendere che al mondo esiste una cattiveria che è diversa da quella che viene palesata e che possiamo incontrare sotto diverse spoglie in centinaia di situazioni nel corso della vita. Questa è un veleno che viene iniettato in una flebo con l’etichetta di una medicina.
        Credo che se c’è una cosa che non dimenticherò mai è il modo subdolo col quale mi ha agganciato, plasmato, manipolato, abbandonato e ripreso. I suoi piani, i suoi secondi fini, la sua freddezza. Per me che nulla di male gli avevo fatto prima che tutto iniziasse e che non sono riuscita a fargliene neanche dopo. La nonchalance con la quale ha fin dall’inizio agito ben sapendo che avrebbe potuto rovinarmi vita, mente, affetti, e reputazione per sempre sono la rete che non ho mai visto in nessun essere umano prima di incontrare lui. Una rete con la quale voleva portarmi solo alla distruzione, una rete che mi auguro e auguro a tutti voi di non incontrare mai più.
        Un abbraccio immenso.

        Piace a 1 persona

      3. Cara Device, sono contento di sentirti bene.
        Che io ce la stia facendo, sì e anche no; a livello di consapevolezza, capacità di resistere ai ritorni e fermezza nelle mie posizioni sì, molto meglio. In quanto a trovare una scappatoia materiale e quindi riuscire ad andarmene sono ancora in alto mare. Perlomeno ho messo ben in chiaro le mie intenzioni e non le permetto di andare oltre certi limiti, chiudendo discussioni e richieste di chiarimenti, nonchè respingendo avvicinamenti, in maniera netta e risoluta; ma non posso pensare di restare in questa situazione tutta la vita; ne avrei voglia di costruirmi una vita parallela.
        In merito a capacità manipolatorie per perseguire i loro fini, qualsiasi siano, non posso che convenire con te che sono dei maestri; che il loro scopo sia quello di distruggerti è altrettanto palese, anche se su questo secondo me talora non c’è piena consapevolezza. E’ che non conoscono altro modo di relazionarsi. Una osservazione che ho fatto recentemente a mia moglie è stata il mio disappunto per il fatto che lei non riconosca questa suo tentativo di distruggermi (se lo facesse il problema non si porrebbe, quindi disappunto sterile), ma soprattutto il mio disappunto sul fatto che nessuno, cioè la sua terapeuta, si sia premurato di andare a fondo della cosa; la risposta ovvia che mi do da solo è che nessuno, terapeuta compresa, sa esattamente il trattamento che mi ha riservato. E anche in questa manipolazione della realtà sono dei maestri.
        Un grande abbraccio!!!

        "Mi piace"

  7. Smascherarlo non è stato per me un processo semplice ed è andato di pari passo alla consapevolezza che nel tempo ho acquisito attraverso la terapia, la lettura sul tema e a questo blog. Ma rimane durissima perché nonostante mi abbia dato elementi concreti fatico ad abbandonare il sogno che avevo pensato di poter realizzare. L’inganno e la manipolazione poi hanno fatto il resto. Certo è che quando li smascheri ossia rimandi loro la loro vera immagine diventi il loro peggior nemico: la furia si scatena gelida e impietosa fino alla distruzione totale

    Piace a 1 persona

      1. Concordo Alma, era la prima volta in vita mia che sperimentavo un livello tale di cattiveria e di crudeltà. Uno shock se messo a confronto con la maschera iniziale

        "Mi piace"

      2. Vi andrebbe di fare esempi di love bombing iniziale e poi di cattiveria/crudeltà ?
        Come si fa a distinguere la fase iniziale da un normale interesse reciproco ?
        Questo dev’essere difficile. Così uno non si fida più di nessuno.
        Se per esempio una ragazza è subito gentile e troppo presa e ha davvero i nostri stessi gusti vuol dire che qualcosa non va ? Lo chiedo perché mi sta capitando in questi giorni e poi leggo i post e mi vengono molti dubbi.
        Grazie

        "Mi piace"

      3. Secondo me per coinvolgersi davvero ci vuole tempo e conoscenza….poi ok….puo capitare anche il colpo di fulmine improvviso, ma é difficile.
        Io con gli np non ho vissuto dei live bombing veri e propri, il primo ha mostrato interesse all’inizio ma era abbastanza discreto, diciamo che mi ha fregata proprio così..entrando nella mia vita in punta di piedi, come fanno molti covert che all’inizio non diresti mai che sono dei narcisisti, anzi, sembrano persone gentili e a volte anche timide.
        Insomma….non è mai semplice capire con chi si ha che fare, narcisisti o no, quindi il mio consiglio è di darti tempo per conoscere la persona. Mi fa piacere sentire di questa buona novità dopo tutto quello che ho letto fin qui! 😊

        "Mi piace"

      4. E’ una ragazza che ha comprato dei dischi da me e abbiamo iniziato un po a chattare, sembriamo avere davvero gli stessi gusti, musica davvero particolare . Sicuramente vado ultra cauto dopo tutto quello che ho letto.

        La novità più importante è che mi stanno seguendo due avvocati, mi sento leggermente più sicuro.
        Grazie Spirito Libero cara

        "Mi piace"

      5. Caro Massimo, per me il love bombing è stato principalmente a base di sesso, ma anche di una immediata capacità di sintonizzarsi sulle mie esigenze di quel momento. Un coinvolgimento talmente forte da farmi stare male, fisicamente (attacchi di panico).
        Quindi il modo migliore per capire se c’è qualcosa che non va è quello di ascoltare il tuo istinto; se ti sembra di correre troppo, fermati; se ti manca un tassello in quello che dice o fa, fermati; se ti sembra che tu stia facendo cose che normalmente non faresti, anche se ti sembrano eccitanti, fermati.
        Non vuol dire rinuncia, vuol dire prendi il tuo tempo; se lei capisce, bene, altrimenti pazienza, prima che sia tardi; se anche non fosse una np, se le cose non funzionano significa sofferenza; quindi prendi il tuo tempo.
        Un saluto e un abbraccio per la tua difficile situazione.

        Piace a 1 persona

    1. Ciao Mirò, il percorso di smascheramento e smontaggio è veramente lungo e molto ma molto doloroso, specie se in quel rapporto hai investito una vita.
      Ed è vero che una volta smascherati mostrano il loro lato peggiore senza ritegno, con una violenza che mi ha a suo tempo lasciato interdetto.
      Poi, come nel mio caso, sono ancora capaci di riproporre fasi “buone” e tentativi di seduzione e riaggancio, come se niente fosse successo.
      Ma a questo punto, anche se il richiamo a quel sogno esiste ancora, smascherarli è molto più semplice; ma è stato comunque un percorso lungo e fatto di continue ricadute nella rete. Adesso basta!
      Un abbraccio!

      "Mi piace"

      1. Ciao Gianni, quindi se ho ben capito una personalità narcisista può manifestarsi anche dopo molti anni di relazione ….
        Questa cosa mi interessa perché così avrei anche una spiegazione per il mio primo ex narcisista, che ora sembra molto tranquillo e sereno con la nuova partner. Puo quindi capitare che se trovano la fonte primaria “giusta” si mettono un pò in “letargo” e si comportino in modo apparentemente normale?
        Perché ora come ora penso che forse ho sbagliato la miavvalutazione e magari ero io che non andavo bene….ma so che non devo farmi ingannare dalle apparenze.
        C’è stato un momento chiave in cui il narcisismo di tua moglie è esploso o è stato un processo lento e subdolo?
        Grazie

        "Mi piace"

      2. Cara Spirito Libero, questa è la mia esperienza.
        Cioè lei ha manifestato i suoi tratti più patologici all’improvviso, dopo 16 anni di rapporto all’apparenza felice, esplodendo in tutta la sua ira e distruttività, ufficialmente per alcune mie mancanze, peraltro subito ammesse e sulle quali ho lavorato anche a livello psicologico, ma che rientrano nella fallibilità di una persona e che sono state descritte dal mio terapeuta come problemi di basso livello in una coppia; cioè niente di drammatico e niente di insuperabile. Ma il problema è che quelle mancanze sono state solo il pretesto per scatenare l’inferno. Era qualche mese che cercava uno scontro aperto e in un paio di occasioni io avevo tamponato la cosa nel più classico dei modi, cioè prendendomi ogni colpa e assecondando le sue richieste. Ciò nonostante l’inferno si è scatenato.
        Ho letto a suo tempo che certi tipi di personalità vivono fasi cicliche di circa 15 anni, dopo di che sentono la necessità di rovesciare il tavolo con tutto quello che c’è sopra, nel mio caso il sottoscritto e il nostro rapporto. Non so se questa cosa abbia fondamento, certo che rapportata alla vita di mia moglie, ha una rispondenza sorprendente.
        Quindi se vuoi il mio parere, sì, possono rimanere dormienti, fino a che fa loro comodo o fino a che per qualche ancestrale esigenza, devono distruggere tutto.
        Certo che dopo aver acquisito le mie consapevolezze posso dirti che alcuni, o forse molti segnali erano evidenti, non visibili solo al sottoscritto preso dalla proverbiale cecità dell’idealizzazione e auto colpevolizzazione; quindi molte cose del mio rapporto le ho dovute rivedere e rivalutare, e questo mi ha anche aiutato a fare quello smontaggio, che non ha avuto solo a che fare con il trattamento riservatomi negli ultimi 3/4 anni, ma con tutte le sofferenze e angosce che ho comunque patito anche prima ma che non riuscivo a vedere.
        Un abbraccione!

        "Mi piace"

      3. Grazie della risposta Massimo. Non conoscevo questa cosa della ciclicità in alcune personalità e sicuramente aiuta a spiegare tante cose…ovvero come una persona di punto in bianco possa “esplodere” in una forma patologica dopo anni di relativa normalità.
        Quello che mi turba è vedere come con alcune persone possono essere del tutto “normali” (le virgolette sono d’obbligo…é chiaro che normali non lo sono) e avere una vita in tutto e per tutto regolare e con altre invece sfogano tutte i loro lati peggiori facendo di te una specie di pungiball di tutte le loro frustrazioni esistenziali….mi chiedo come possa una persona essere così diversa a seconda di chi frequenta….
        Nel mio caso la cosa per me più incomprensibile è che una corrispondenza quasi assoluta tra me e la nuova donna.. stessa età, stessa situazione personale (separata con un figlio) e credo anche una sensibilità simile….eppure con me si é comportato come un vero stronzo mentre con questa fa il fidanzato modello. Lei lo ha sicuramente messo su un piedistallo e si è adeguata a tutto quello che ama fare lui….io forse ero più guardinga all’inizio ma volevo le cose andassero bene ….solo che non mi fidavo al 100% e ho scoperto dopo poco tempo che non era quello che mostrava di essere.
        Forse loro vogliono proprio accanto persone che credano a tutto quello che dicono senza mostrare dubbi….solo così possono fare indisturbati il loro gioco.
        Sicuramente sono camaleontici e capaci di cambiare “pelle” in un batter d’occhio..le loro sono sicuramente solo facciate di convenienza, ma possibile che possano recitare così bene e così a lungo senza essere scoperti?
        Dici che che ora, a posteriori, c’erano dei segnali che però non coglievi…delle incrinature nella maschera….ecco, forse ogni tanto qualche segnale lo lanciano…. ma quando sei coinvolto capire non è facile…
        Un abbraccio

        "Mi piace"

      4. Anche io ho sempre avuto il dubbio che con me si sia comportato diversamente che con altre sue ex, ho sempre avuto l’idea che io sia stata un vero bidone della spazzatura senza nessuna remora di cattiveria.
        Faccio un esempio: la ex precedente a me, con la quale mi ha triangolato a lungo e che addirittura penso ci sia ritornato ora che l ho bloccato, non credo abbia usato la stessa crudeltà e cattiveria, questa donna dopo la fine del loro rapporto, che lui ha chiuso, quindi si presuppone uno scarto tipico da np, ha continuato a scrivergli cartoline dalle vacanze con baci stampati e chiare dichiarazioni di quanto le mancasse.
        Ma se avesse subito il mio stesso trattamento, come è possibile una cosa del genere? Oltretutto questa donna è una psicoterapeuta…cosa devo dedurre? Che è una narcisista pure lei? Una codipendente?
        Delle sue ex questa è l’unica che lo “reclama”.

        "Mi piace"

      5. Cara Alma, per me queste cose sono infatti incomprensibili…purtroppo essere psicoterapeuti non rende immuni da manipolazioni…certo che la cosa lascia quantomeno perplessi. Probabilmente la sua ex è caduta nella sindrome da crocerossina o pensa di essere diversa dalle altre…magari si sente lusingata dal fatto che lui va con altre ma poi tema sempre da lei…se mai si può essere lusingato da una schifezza simile…
        Eppure anche io ho creduto a questa cosa visto che lui tornava regolarmente nonostante altre storie…mi dicevo che avevamo un legame speciale che superava tutto e tutti e altre menate simili….
        Ma se un uomo ha davvero un legame speciale mica si comporta così! Sta con te e basta, non ha bisogno di triangolare o andare a provarne altre per convincersi che tu sei meglio. Quindi se la ex del tuo np è contenta di farsi trattare così sicuramente dovrebbe valutare l’ipotesi di farsi aiutare da un vero esperto o quantomeno rivedere i suoi studi. Di sicuro tu ci hai solo guadagnato a perdere in tizio simile….
        Un abbraccio

        Piace a 1 persona

      6. Si certo che anche lei non è immune da manipolazioni, ma una volta scoperto come è possibile che questa donna lo reclami in questo modo, eppure ha ricevuto una montagna di mancanze di rispetto, quando l’ho conosciuto, anche se lui ha negato l’esistenza di un’altra donna, stava con lei già da più di una anno, e immagino che avrà ricevuto la triangolazione con me, visto che all’inizio mi ha riservato un accanito love bombing. Non capirò mai…
        Certo, che se lo tenga!

        "Mi piace"

      7. A volte una donna si fissa su un uomo anche se la tratta di m…a, é assurdo a vederla da fuori ma è così…anche io sono uscita poco tempo fa con un uno (non narcisista ma sicuramente stronzo e con tratti fortemente istrionici) che poi ho scoperto essere fidanzato da più di anno….quando l’ho scoperto ho avvisato la sua tipa della cosa con tanto di particolari…lei non voleva credermi nonostante le evidenze e alla fine se lo é tenuto…che dire cara Alma….peggio per loro se non vogliono vedere con che razza di individui stanno…noi li abbiamo conosciuti e abbiamo visto i loro lati peggiori….non li vogliamo più e in questo sicuramente siamo molto più sane di loro…certo fa male essere state trattate così ma almeno ora sono fuori dalla balle e saranno eventualmente queste altre a beccarsi bugie corna e triangolazioni…che se li tengano pure stretti!

        Piace a 1 persona

      8. Cara Spirito Libero
        provo a dare una risposta alle tue domande raccontandoti la mia esperienza.
        Ti domandi come sia possibile che a un certo punto queste persone iniziano a comportarsi con tanta cattiveria…bene, non lo fanno improvvisamente ma gradatamente anche perché se facessero così sarebbero facilmente attaccabili da chiunque, anche dalla persona più coinvolta.
        Io ho avuto una relazione di 4 anni con un narcisista covert che è passato dall’essere (dal mostrarsi) la persona più disponibile, paziente, generosa e tollerante ad essere un vero mostro di cattiveria, crudeltà e sadismo (a parte la violenza fisica tutto il resto l’ho provato). Ma non lo ha fatto dall’oggi al domani.
        Loro hanno sempre bisogno di costante cura, attenzione, consenso, sostegno, di un trattamento particolare che credono gli spetti di diritto per via della visione distorta e del senso di grandiosità che hanno di sè. Se tu però non assecondi quotidianamente e costantemente questa cosa, commetti anche tu degli errori o delle mancanze in totale buona fede ovviamente, fai notare qualcosa nel loro comportamento che vorresti diverso, fai una critica o esponi la tua personale opinione lì iniziano i tuoi guai. E cosa fanno? Iniziano ad attaccarti alterando la realtà, modificando fatti realmente accaduti per renderli estremamente gravi col solo scopo di far sentire te colpevole e diventare loro delle vittime ripristinando così l’ordine. Tutto ruota intorno a loro e tu sei un semplice servitore dei loro bisogni. Finché ottengono quello che vogliono e per il tempo che lo vogliono tu andrai bene! Ma non c’è reciprocità per loro, loro hanno solo diritti, tu solo doveri.
        Se questo non è sufficiente alzano il tiro e usano la cattiveria per maltrattare le tue fragilità, ti attaccano nel profondo. Provi a mantenere la schiena dritta? Usano la crudeltà! Non hanno empatia pertanto possono toccare livelli di crudeltà molto alti perché non sentono il senso di colpa o il rimorso di coscienza. Per questo io lo definivo una macchina da guerra: la furia non diminuiva anzi, aumentava col passare del tempo nonostante io facessi sempre più passi indietro e fossi arrivata a convincermi che ero una persona talmente orribile e indegna da aver causato la rovina della nostra relazione. Mentre urlava e mi insultava mi diceva: “sei una persona deleteria, tiri fuori il peggio da me, sei tu che mi porti a questi livelli!”. L’ultimo passo è stato lo scarto che però ha messo in atto almeno 6 mesi dopo e dopo essersi ben organizzato con un’altra persona con la quale sta tutt’oggi.
        Ti chiedi come fanno ad essere crudeli con alcuni e gentili con altri…perché fingono! Sono autentici nella crudeltà e finti nella gentilezza. Ma, credo di averlo già scritto qui sul blog, in tutto il periodo della mia tortura durata 15 mesi e soprattutto negli ultimi terribili 6 mesi nei quali mi insultava, maltrattava, pugni alla porta (si è fratturato una mano) e si organizzava con un’altra con mia madre era la persona più gentile e disponibile, l’aiutava col pc, le mandava messaggi per sapere come sta e se aveva bisogno di aiuto, per Natale augurava ai miei “pace e serenità nel cuore e fratellanza nel mondo”, le portava pasticcini e si atteggiava come un agnellino. Quindi vedi fino a che punto può arrivare la falsità?!? E io stessa che assistevo a tutto questo invece che sentirmi più offesa mi sentivo più colpevole perché concludevo che il problema ero io perché lui in verità è una persona buona visto come si comporta con i miei, forse era proprio il mio carattere a rendere tutto troppo difficile, ero io quella sbagliata. E se mi sono decisa a rivolgermi a uno psicologo è per cambiare il mio modo! Perché lui mi disse che era diventato intollerabile e se non lo avessi cambiato la relazione sarebbe finita.
        Non hanno limiti al peggio, fanno solo quello che vogliono usando la nostra empatia, la nostra bontà d’animo, il nostro senso di responsabilità nella relazione, la nostra etica e moralità e le nostre fragilità.
        Se oggi nelle priorità del tuo np c’è una relazione stabile o un matrimonio che garantiscono sempre uno status allora si comporterà in modo tale da averlo, se desidera un certo tipo di lavoro e sa che fare il ruffiano con una persona che disprezza lo aiuterà allora lo farà, e così via.
        Dovrebbero vergognarsi ma non so se sanno cos’è il sentimento della vergogna. Io mi vergogno per me stessa e se c’è qualcuno a cui oggi devo il perdono sono io per aver permesso a un energumeno di abusare della mia parte migliore, della mia mente e dei miei anni.
        Forse sono stata un po’ lunga ma ci sarebbe da scrivere un’enciclopedia…

        Piace a 1 persona

      9. Cara Mirò grazie…so che parlare del passato non è facile perché può riaprire vecchie ferite ma é utile per fare il punto e anche per capire dove siamo nel nostro percorso di oggi. Già parlare di certe cose al passato significa che sono andate, e anche se certe ferite sono difficili da rimarginare questa è già una buona cosa.
        Quello che sto comprendendo dalle vostre preziose testimonianze di partner di lunga data è che per poterli avere accanto a lungo si pagano prezzi molto alti…bisogna sempre rifornirli di attenzioni, presenza e cure e fare quello che va bene a loro…solo così ti “concedono” di avere l’onore della loro considerazione.
        Vedo la nuova donna del mio primo np completamente asservita alla sua visione del mondo…lui ama le moto e lei ha messo sul suo profilo la foto di loro due insieme sulla moto….la rimette periodicamente come per “confermare” questa cosa (a me in moto non mi ci ha mai portato per dire) ….so che non dovrei andare a vedere, che fa male e che così non do seguito al mio no contact ma devo capire perché certe persone riescono ad averli accanto stabilmente mentre altre vengono prese e lasciate come oggetti..e ora comprendo che per poterlo fare bisogna subire le loro dispotiche condizioni che però tu non percepisci come tali grazie al love bombing…ti fanno credere che vuoi propio quello che ti danno. Magari questa qui ora si é convinta di essere la compagna ideale del biker figo, magari fino al giorno prima di conoscerlo non gliene fregava niente delle moto ma per averlo si é adeguata a ricoprire il ruolo.
        Ecco, penso che persone mentalmente libere e indipendenti come noi che cercano rapporti veri basati sul confronto non potranno mai avere accanto un narcisista, proprio perché non siamo dei fantocci che fanno quello che piace a loro e basta…quando eravamo manipolate stavamo male proprio per non sentirci veramente libere di essere noi stesse e questo era il segno che la nostra parte sana non voleva stare in quella situazione. Se avessimo ascoltato di più questa parte sana saremmo corse via dopo pochissimo tempo e invece purtroppo abbiamo permesso di farci trattare molto male….ma non dobbiamo provare vergogna, noi abbiamo solo cercato di avere un rapporto sano con loro ma questo è impossibile, se non pagando il prezzo dell’annullamento della nostra persona a loro favore.

        "Mi piace"

      10. Cara spirito tu sai ormai più o meno la mia storia e sai anche che sono stata come la chiamate voi quella ufficiale. Ma vorrei dirti una cosa questa persona e stata 6 anni con una ragazza della quale vi avevo parlato in un post e attraverso la quale poi ho scoperto tutto. Bene quando lui parlava di lei ovviamente male ,ovvio,mi ha detto una grande verità e cioè che stava con lei pur essendo distanti di città parecchio ma il suo interesse per lei era già terminato dopo circa un anno. E io chiedo a lui ” ma perché sei stato altri 5 anni? Risposta : perché fingevo ..le dicevo ci sposerei ma non l avrei mai fatto…E comunque avevo bisogno di lei per alcune cose…E poi mi dispiaceva per i genitori che mi adoravano.capito??? Molto chiaro direi il discorso tempo…

        "Mi piace"

      11. Ecco Mirna…questa cosa fa capire ancora di più lo spirito con cui loro vivono le loro storie ufficiali…che magari come nel caso di quella ex erano già finite dopo un anno ma lui la portava avanti perché gli andava bene così…
        Non che ora che so queste cose sia felice….anzi… capisco sempre di più quando sia da una parte che dall’altra le persone sono da loro sempre e solo usate…

        Piace a 1 persona

      12. Cara Spirito Libero
        parlarne non è un problema anzi aiuta a buttare fuori la rabbia che per me ancora inevitabilmente sale. Sto continuando la terapia necessaria per andare a curare quelle parti di me che mi hanno portato a colludere con una personalità così ma dimenticare è difficile. Anzi ho voluto rispondere al tuo post anche per ricordare a me stessa quello che questo individuo è riuscito a farmi. Leggere che si tratta di me e della mia vita mi ricorda quanto mi devo impegnare ogni giorno per non dedicargli più un minuto del mio tempo. E chissà forse un giorno ce la farò
        Questo è un posto prezioso per me e lo scambio con voi una crescita quindi grazie 😊
        Un abbraccio

        Piace a 1 persona

      13. Cara Miró, quando starai benone vedrai che anche tornare qui comincerà a diventare un po’ più faticoso. A volte avverto la mancanza di molti di voi, ma so che fa parte del processo e la cosa mi rincuora: significa detox anche su questo argomento, presa di decisioni importanti. Significa anche cambiare pelle, trasformarsi, marciare verso la leggerezza e la semplicità, ma con la conoscenza che ci rende più saggi e consapevoli nella scelta di chi far entrare nella nostra vita.

        "Mi piace"

      14. Claudileia cara,
        è vero. Quando si va avanti col cammino si fa più fatica a stare qua…
        Quell’appuntamento quotidiano, quasi orario con questo blog che è assolutamente salvifico va appannandosi come il pensiero fisso sul np.
        Ma ogni tanto si passa a vedere come stanno i vecchi amici, perché questo si diventa… quando non li si trova più si spera in una buona sorte per loro… E poi ci sono degli articoli, come questo, che ti muovono ancora dentro perché tutto ha il suo tempo e per quanto mi riguarda la “truffa” subita è stata grande e sento che devo ancora capire ed esplorare questo aspetto. Per me, non per lui che praticamente non esiste più.
        Voglio ancora una volta dare un filo di speranza a chi pensa di non farcela, a chi crede di aver perso tutto. Si risale… piano e dolorosamente ma si risale. La chiave è il no contact, è necessario spurgarsi letteralmente dal veleno che ci hanno iniettato con la loro presenza e anche – ormai lo sappiamo – con la loro assenza calcolata.
        La miglior vendetta è essere felici. Ci è voluto un po’ ma alla fine l’ho capito anche io.
        Abbracci a tutti e uno speciale a Gianni che trovo qui, ancora in trincea ma più consapevole che mai e ad Eris, che spero di non leggere più perché troppo presa a ricostruire la sua nuova vita.
        E a te, Claudileia, e a Maddalena e tutte le persone che lavorano dietro questa speranza online.

        "Mi piace"

      15. Scusa, Gianni, sai cosa mi lascia perplessa? La richiesta di chiarimenti di tua moglie. Dalla mia esperienza e da cose che leggo è raro che siano loro a sollecitare un faccia a faccia. Io non sono riuscita ad avere un solo guizzo di partecipazione, di dispiacere o di preoccupazione per il futuro. Una cosa devastante che mi ha paralizzata in una immobilità ancora malata, Esattamente ciò che vogliono. Ho ottenuto solo la negazione di tutto, anche di quello detto da lui, accuse e, nonostante la situazione, allusioni bieche del tipo “tu non sai nulla della mia vita…Vuoi che ti dica?..L’amore è magia, è incanto, non esiste null’altro..” Tu parli di 15 anni apparentemente sereni. Anche i miei,che erano molti di più. Io però vedevo come vedo oggi la trascuratezza,anche sessuale, la svalutazione del mio lavoro e delle mie opinioni, gli appuntamenti mancati, non avevo i racconti dei luoghi visti e le uniche frequentazioni comuni erano le mie amicizie. Non posso dire che non si vedessero,davo solo una valenza diversa, per difesa. C’erano anche i romanticismi romanticissimi. Sei un uomo sensibile e non banale. Vorrei che fosse un’altra cosa, vorrei sempre che ci fossero soluzioni non dolorose nella vita. Spero di non essere stata indelicata.

        "Mi piace"

      16. Cara Spirito Libero, ti ho risposto io, non Massimo, in ogni caso è lo stesso.
        In merito alla ciclicità non so se sia vero, certo che mia moglie ha fatto così. Tra l’altro nei 15 anni con me si è comportata in maniera apparentemente positiva e del tutto contraria a quanto aveva fatto prima; quindi secondo me dopo 15 anni è semplicemente tornata quello che era, e io mi ero solo illuso di averla cambiata amandola.
        In merito al diverso trattamento che un’altra/o può ricevere, secondo me dipende dal loro camaleontismo in primis, ma soprattutto da come noi trattiamo loro. Loro hanno un’assoluta esigenza di essere idolatrati ed idealizzati; questo non garantisce la durata eterna del rapporto, prima o poi arriva comunque il momento della svalutazione e della distruzione. Forse è addirittura meglio vedere le cose come stanno subito. Ma finchè li tieni sul piedistallo tu non vedi e loro hanno meno convenienza a farti vedere. Poi alla fine il risultato è lo stesso, cambiano i tempi.
        Rispondo così anche a Ungre (ciao cara, non preoccuparti nessuna indelicatezza, anzi): credo che ogni individuo, anche gli np o simili, abbia sue dinamiche e sue esigenze; quindi per esempio mia moglie ha come esigenza primaria quella di non essere abbandonata e rimanere sola; quando le ho detto che la lasciavo è diventata disponibile alla terapia di coppia per poi ammettere che l’ha fatto solo perchè ha avuto veramente paura di rimanere sola e non perchè convinta che la cosa potesse aiutarci.
        Le sue richieste di chiarimenti sono in realtà un tentativo di smontare le mie tesi sulla sua personalità; lei vuole convincermi che mi sbaglio, che sono un pazzo a crederla disturbata e che abbiamo responsabilità alla pari nella distruzione del nostro rapporto, che anche io mi sono comportato come lei (sì, per difesa e solo dopo aver toccato il fondo delle umiliazioni e della svalutazione). Quindi questa sua rinnovata disponibilità deriva solo dalla sua necessità di tenermi lì.
        Poi io credo che lei non sia un np classico, ma, l’ho già scritto, una personalità ambigua, che ci assomiglia molto, ma che io vedo un po’ diversa a livello di consapevolezze, per cui qualche tratto non corrisponde esattamente alle descrizioni dei np maligni che leggo spesso qui. Ma cambia veramente poco, sono dettagli “tecnici”, la cosa che conta è come mi fa sentire e come è stata capace di comportarsi, e qui gli effetti sono esattamente gli stessi.
        Un abbraccio a voi!

        "Mi piace"

      17. Carissimo Gianni mi scuso per il qui pro quo del nome, sarà l’età non più giovane ormai che mi fa confondere 😅
        Si…penso proprip che sia come dici tu…che hanno esigenze da soddisfare e scelgono le persone sulla base delle caratteristiche che meglio assolvono al compito. Finalmente mi sto chiarendo le idee e ringrazio te e tutti per la pazienza nello spiegare. Per chi come me non ha mai avuto un vero rapporto di coppia con un narciso ma solo come “risorsa secondaria” queste dinamiche mi erano del tutto incomprensibili.
        Ne ricavo quindi che quando non ti scartano subito è solo perché gli servi per un motivo o un altro..tua moglie per la sicurezza di avere un uomo accanto, il mio ex per far vedere al mondo che anche lui ha una vita di coppia come i suoi amici, in altri casi convenienze di tipo logistico o economico. Insomma, nessun vero sentimento ma solo mere necessità da ricoprire che alcune persone soddisfano meglio di altre.

        "Mi piace"

      18. Mirò, Spirito Libero,
        da quello che ho letto qui e su altri blog, è vero che pretendono attenzioni particolari, declinate in modi diversi, ma comunque ‘speciali’ .
        Quando non puoi o non vuoi darle si manifestano per quello che sono.
        Nelle storie di lungo corso, si presentano problemi quando nascono i figli e si trovano a dividere le attenzioni della compagna, oppure quando -da essere supporto a 360° – diventa ‘bisognosa’ si ammala, oppure ha problemi/successi sul lavoro ed è assorbita in altro.
        La svalutazione comincia subdolamente, e poi si scatena progressivamente fino al massimo della potenza se non rientri subito nei ranghi. Credo abbiano personalità molto rigide e non riescono ad accettare le evoluzioni se non sono loro a provocarle.
        La faccenda dei cicli di 15 anni non la conoscevo, ma ho avuto sentore che fossero periodici, per dire l’elemento che ho conosciuto cambiava mansione ogni 4/5 anni, con tanto di cambiamento di sede, credo anche perché combinasse pasticci con le colleghe ( anzi ne sono certa) .
        Comunque è fonte di grande disorientamento, osservare che presentano tratti caratteriali e atteggiamenti assolutamente ‘normali’ e comprensibili che poi sfociano nel patologico.
        Ad esempio è normale per un marito sentirsi trascurato quando arrivano dei figli ma la cosa dura un po’ poi si supera, per loro rimane un affronto che devi pagare in eterno (sperimentato di persona).
        E’ normale desiderare di migliorare la propria condizione lavorativa, un minimo di ambizione, per loro è guerra continua senza esclusione di colpi (bassi).
        E’ normale essere un minimo possessivi nei confronti del partner per loro è gelosia al parossismo.
        Come se ogni emozione fosse amplificata in una cassa di risonanza distorta e infinita.
        Riguardo a quelle che, trattate di m*rda se li tengono, cerco di ricordare sempre che per un semplice caso avrei potuto farlo anche io. Non riesco ad attribuire loro nessuna colpa e a me nessun merito.
        Vi abbraccio forte.

        "Mi piace"

      19. Cara Babi, per me leggere tutte le vostre esperienze é un grandissimo aiuto per la comprensione di questi personaggi per cui non smetterò mai di ringraziare. Teoricamente dovrei fregarmene ora che ho capito cosa sono veramente ma sento ancora un forte bisogno di spiegazioni per pacificare il mio cervello e andare avanti.
        Riguardo alle infedeltà anche io ritengo che un errore di percorso possa starci in una coppia perché tutti siamo umani e possiamo sbagliare…nel caso del tipo da me scoperto la cosa inquietante è che che lui faceva il fidanzato perfetto e nel frattempo cercava me….e la tipa in pratica ha preferito non guadare la realtà…cioè…se tra loro fosse stato un periodo di crisi allora ci sarebbero stati dei motivi validi per perdonarlo, ma uno che si mostra in foto con te fuori da una chiesa come se vi foste appena sposati e quello stesso giorno cerca l’altra e le dice “piccola non vedo l’ora di vederti” …ma un cazzo di dubbio che questo sia falso come l’oro marocchino te lo fai oppure no? Cosa ti spinge a volerci stare ancora insieme?
        Io al suo posto avrei voluto sapere tutto, lei invece sminuiva le prove che le portavo….
        Che dire…contenta lei.
        Sono convinta che certe persone siano talmente brave a manipolare che anche se le trovassi a letto con la tua migliore amica crederesti alla storia assurda che ti raccontano…
        Un grande abbraccio

        "Mi piace"

      20. Cara Spirito Libero, mi spiace se hai ravvisato nelle mie parole una qualche forma di appunto, era solo compassione nei confronti delle vittime di narcisisti &co che non riescono a svincolarsi da dinamiche per noi evidenti.
        Condivido l’esigenza di analizzare e approfondire certi meccanismi tossici è stata (ed è ancora) vitale anche per me per lasciarmi alle spalle buona parte della sofferenza.
        Ti abbraccio.

        Piace a 1 persona

      21. Cara Babi non devi scusarti di nulla anzi chiedo scusa io se con le mie parole posso essere sembrata insensibile per le sofferenze delle donne ufficiali di questi scarti umani. Purtroppo arrivano anche a mettere le donne le une contro le altre godendo della cosa….vedere due donne che si artabattono per loro é meglio di un orgasmo multiplo…sono veramente senza rispetto per chiunque. Quella ragazza mi ha fatto pena sinceramente e ho voluto cercare di farle capire che razza di persona falsa fosse il tipo ma probabilmente lei avrà creduto che fossi solo gelosa o invidiosa del loro “magico” rapporto e ha deciso di non credermi. Spero solo per lei che ora stia più attenta perché questi soggetti magari stanno buoni per un pò e poi riprendono a tradire e farsi beffe di tutti. In realtà più che per lei ho voluto cercare di punire lui, di non fargliela passare liscia visto che quando gli ho detto di aver scoperto tutto si è messo pure a ridere, forse non pensava fossi capace di tanto. Quando ha poi capito che stavo facendo sul serio ha provato in tutti i modi a contattarmi ma io l’ho bloccato dappertutto e se prova a rifarsi vivo gli tiro addosso una scarpa. Non credo comunque che lo farà perché ha troppa paura che lei lo venga a scoprire. Grazie ancora e scusa per il pippone, in effetti certi soggetti non meriterebbero tanta attenzione da parte nostra. Ti abbraccio

        "Mi piace"

      22. Spirito libero ..io ho fatto una riflessione al riguardo di donne ufficiali ,non ufficiali,fisse ,non fosse ma di passaggio. NON CAMBIA NULLA SIAMO TUTTE OGGETTI E BASTA solo usati in modo diverso. Scusa il mio modo magari brusco di dirlo ma E per dirti di non fossilizzarti su questo pensiero di chi è dall altra parte e cin lui. Non lo fare,dico davvero ,non pensare nemmeno che ci sono donne che hanno diversi ruoli. Non ci sono donne per loro. Ci sono COSE.

        "Mi piace"

      23. Bravissima, cara Mirna. Un n.p. non vede le singole qualità delle persone. Diciamo che all’inizio le prede vengono scelte per questo, ma poi subentra la ‘livellazione’ interna che gli permette di innalzarsi come un Re che plana sopra la testa di tutti indistintamente. La sua Corte deve essere subalterna per forza. Per avere un rapporto ‘alla pari’ con un narcisista patologico, bisogna essere affetti dal suo stesso disturbo. E’ evidente che si tratta di un UTOPIA, perché i narcisisti patologici quando si beccano in giro si riconoscono e si detestano (parlo di maschi). Quando la coppia è composta da due narcisisti patologici scoppia una guerra senza quartiere in cui ‘vince’ (ovvero scappa) il meno perverso dei due. Scappa il meno perverso, perché quello doc vorrebbe restare in guerra fino alla fine, con tanto di tortura psicologica e sperimenti manipolatori di ogni tipo.

        "Mi piace"

  8. “Usa tutti i tipi di linguaggi , anche quello sessuale , in modo tale che la vittima ha la sensazione di euforia e pensa di avere trovato l’ anima gemella ” Parole cosi rivelatrici che solo se ne fossi venuta a conoscenza prima , mi avrebbero evitato di rimanere soggiogata da un simile abbaglio.
    Ma dopo lo sconforto iniziale , nel ripercorrere l’ incipit della mia relazione con il mostro, mi dico cara Tiziana la tua consapevolezza di oggi ha un caro prezzo e non ti veniva certo regalata. Cosi doveva essere , devi solo prenderne atto e fortificarti , attraverso la conoscenza dei loro perversi meccanismi , per non essere piu una loro preda . Grazie Claudileia ogni tua traduzione mi dà forza.

    Piace a 1 persona

      1. La fretta di leggere l’ articolo mi ha fatto sorvolare tutte le altre informazioni e dare per scontato che l’avessi tradotto tu . Mi scuso con Gabriella che seguo e apprezzo da tanto . Entrambe siete un ” duetto ” formidabile e dei fari per tutti noi. Volevo dire a Spirito Libero e convalidare quello che le ha risposto Gianni, che anche il mio mostro non si è palesato subito . La sua maschera ha iniziato a cedere dopo circa 4 anni . O meglio c’ erano stati dei segnali iniziali molto tenui e bisognava essere molto attenti per decodificarli . Io ero troppo coinvolta per coglierli. Come ha scritto Gianni anch’io l’ avevo idealizzato da subito , questo mi ha reso cieca e mi sono fatta massacrare.

        Piace a 1 persona

      2. Cara Tiziana, grazie del tuo parere. Per me è importante capire come possano comportarsi con una persona che scelgono “ufficiale”….perché ho bisogno di dare pace alla mia mente e dirmi che non sono io quella “sbagliata” che non è riuscita ad avere l’amore di questa persona mentre un’altra si.
        Credo di aver capito leggendo la tua esperienza e quella di Gianni che loro giochino molto sulla fascinazione iniziale e sull”acquisizione piena fiducia della preda…
        Quattro anni sono tanti….
        Io leggevo che di solito svalutano un partner nel giro di sei mesi massimo un anno e per questo non capivo e credevo di aver sbagliato la mia valutazione.
        Chiedo anche a te se c’è stato un momento chiave in cui la maschera è caduta, e come si è comportato…grazie e un abbraccio

        "Mi piace"

    1. Giustissimo Tiziana me lo dico anche io da sola …prezzo pagato . Un Po altino ..ma si vede che dovevo passare da questa consapevolezza che per qualcuna era già di corredo.

      "Mi piace"

      1. Rispondo a Spirito Libero sperando di esserle utile . Io ed il mostro non abitavamo nella stessa città, ci vedevamo nei weekend, durante le festività e in estate per lunghi periodi , dato che villeggiava a pochi km da dove abito. Dunque aveva tutto il tempo per occuparsi dei suoi sporchi intrallazzi, e poi venire da me presentandosi candido come un giglio. Io ero quella ufficiale, mi aveva presentato a sua madre, a tutti i suoi familiari compreso le sue figlie. Questo mi faceva ben sperare . Pensavo che se l’aveva fatto doveva tenerci davvero a me. Come dice Mirna , prima ti danno tutto , ti fanno toccare il cielo con un dito, e poi vigliaccamente ti tolgono tutto. Abbandonandoti come uno straccio vecchio. Mi chiedi quando gli è caduta la maschera ? È stato uno smantellamento graduale, tanto da non rendermene conto. A questo proposito leggiti lo straordinario articolo sulle rane , presente sul blog. Non ricordo bene il titolo ma puoi fare la ricerca. Era di una gelosia ossessiva che, io compiaciutissima , scambiavo per amore . Ed in funzione di essa credevo fermamente che nessun’ altra l’avrebbe interessato…….Ricordo che quando ci vedevamo il venerdi’ io gli chiedevo sempre se gli ero mancata , lui mi rispondeva con un ed io ti sono mancato? . Alle mie domande non dava mai risposte , rispondeva solo con altre domande . Questo mi faceva incavolare , ma lui era abile nello spostare la mia attenzione sull’ attrazione fisica . Uno dei maggiori strumenti di lavoro che tirava fuori ad hoc dalla sua cassetta degli attrezzi . Non per niente faceva come mestiere l” idraulico. Mi é venuta spontanea la battuta, anche per sciogliere nel sorriso l’amarezza dei ricordi. Se posso permettermi di darti un consiglio ti direi di non andare a sbirciare quello che fa’ attualmente . Se vuoi guarire più in fretta ( già stai ottenendo risultati grandiosi) non ti deve interessare piu’ niente della sua vuota esistenza . Ogni attimo che vorresti dedicare a lui , regalalo a te che sei preziosa. Ti abbraccio

        Piace a 2 people

      2. Grazie di cuore Tiziana, è molto preziosa questa tua testimonianza.
        Capisco quanto possa essere stato frustrante per te vedere un uomo che prima ti fa entrare a pieno titolo nel suo mondo e poi ti tratta in quel modo.
        Si, ho sbagliato sicuramente a cedere e andare a vedere il profilo Facebook di lui e della nuova donna, infatti quando avevo smesso di farlo e avevo cancellato il suo numero dal telefono stavo molto meglio. Poi quando a settembre lui mi ha cercata di nuovo e io non l’ho voluto riagganciare mi è tornata la curiosità di andare a vedere cosa fosse successo nel frattempo e perché si fosse rifatto vivo dopo tanti mesi….cosa speravo di scoprire? Che si fossero lasciati? Forse si…ma non per volerlo indietro ma perché una parte di me, quella ferita e umiliata, vorrebbe che gli andasse male con questa donna che invece sembra averlo “pacificato” con il mondo intero dandogli tutte le sicurezze possibili e mettondolo lo al centro della sua vita.
        La cosa che mi fa rabbia è che mi ha cercata solo per farsi vedere felice con questa qui, per triangolare ancora per l’ennesima volta insomma.
        Ho letto tantissimo su questo e sentito tante persone che hanno sofferto di questa sindrome di “lui finalmente felice con l’altra” e tutti confermano che non è così e che anche questa storia fallirà….vorrei fosse già fallita ma forse sarà una di quelle lunghe relazioni utilitarie che loro tengono in piedi per convenienza. Si, devo fregarmene di cosa fanno i due e riprendere il mio no contact che fino al suo cucù era andato benissimo. Grazie di cuore per il tuo incoraggiamento….lo apprezzo tanto perché so che vene dal cuore.
        Un abbraccio

        "Mi piace"

      3. Spirito Libero, il fatto che si sia rifatto vivo denota che non è poi così felice con l’altra, se tu avessi ceduto probabilmente avrebbe ripreso la love story 😃 arrabattandosi tra entrambe come un giocoliere.
        Benché abbia dei dubbi, come già scritto, di non aver ricevuto lo stesso trattamento della ex, sono convinta che non sarà mai felice con nessuna e dovresti convincertene anche tu.
        Baci

        Piace a 1 persona

      4. Hai ragione Alma, non saranno mai felici…guarda, mi ha cercata solo per rompermi le balle perché voleva farsi vedere con quella nuova su WhatsApp…solo per triangolare e basta. Non lo rivorrei mai indietro ma mi ha rotto da morire che volesse fare finta di sapere come stavo….non gliene è mai fregato niente di come sto e me lo chiede dopo 8 mesi facendosi vedere che si è fidanzato…piú triangolo di così si muore. Che si triangoli sa solo! 😄Un abbraccio

        "Mi piace"

      5. Questa cosa dovrebbe farti riflettere ancora di più….8 mesi sono passati e ti forse ancora un pochino eri fragile e ne hai avuto la prova per il solo fatto che ti ha destabilizzato.lascia il tempo spirito . Non mollare mai il no. Contact e vedrai che il tempo farà tutto. Ma non voltarti perché non dimenticare quanto noi siamo a rischio e permettersi questo vuol dire avere la certezza di essere completamente guarire. Fino ad allora …Non ti voltare …un abbraccio

        "Mi piace"

      6. Sono dei bulli. Voleva essere “pensato” da te mentre è con l’altra. Renderti l’idea che è “innamoratissimo e felice” con una donna migliore di te attraverso una semplice foto su WhatsApp apparsa quando ti ha contattata, suppongo. La verità è che non voleva che tu pensassi che è rimasto lo stesso: talmente solo e sfigato che ha bisogno di ingozzarsi di qualunque cosa trova pur di rendere un po’ più piacevole la sua vuota esistenza; lo stesso esserino mai e poi mai soddisfatto che usa da una vita lo stesso schema, che sta con una ma che comunque DEVE contattare un’altra… solo perché s’annoia a morte con la povertà di spirito che si è auto imposto e che lo impedisce di godere la bellezza della vita. Possono divertirsi, ma non godono NIENTE. Le belle sensazioni che hai tu, magari andando in una bella mostra oppure a un bel concerto, credi che possa provarle uno che fa questo tipo di giochetto? Piuttosto sta con la sua bella donna accanto attaccato al suo telefonino a chattare con un’altra… Vita triste, no? Abbracci a te!

        Piace a 1 persona

      7. Verissimo Claudileia hai azzeccato completamente il senso di tutto….alla fine voleva solo infierire facendosi vedere finalmente felice tramite la foto di coppia sul profilo di WhatsApp…come dici tu solo per farsi vedere “diverso” dal solito sfigato che cerca donne in modo compulsivo perché io non ero abbastanza e finalmente realizzato con una donna “solo sua”…ma tanti auguri figliolo!
        Forse si aspettava che gli chiedessi di questa donna invece gli ho solo chiesto se andava tutto bene e lui sai cosa mi ha risposto? “Tutto bene dai peccato che le vacanze siano finite! “…il tutto corredato da una faccina triste…cioè…dopo otto mesi mi contatti solo per dirmi che sei triste per la fine delle vacanze? (che hai fatto con un’altra) ?? Aspetta che mò me lo segno vá…
        Ovviamente non gli ho più risposto!
        Ma che vada affan…😄

        "Mi piace"

      8. Che tristezza, Spirito Libero. Ma questo qua deve partire dall’asilo nido in termini di educazione sentimentale. Davvero. Perché non lo blocchi? Continuerà a lanciarti ‘immagini’ della fantastica vita che non ha solo per intossicarti con i film che SA che ti farai da sola.

        Piace a 1 persona

      9. Immaturità affettiva totale….proprio così…guarda Claudileia preferisco ignorarlo come ho fatto fino al suo ridicolo cucù…se lo blocco poi pensa che mi ha ferita e ci gode di più. Comunque non credo mi cercherà ancora….ha avuto la soddisfazione di farsi vedere fidanzato…forse sperava che provassi a riconquistarlo ma figuriamoci. Finché era single e libero potevo anche combattere ma se scegli un’altra con me hai chiuso. Baci

        "Mi piace"

      10. Finché era single e libero potevi “combattere” ? Combattere per cosa? Spesso si combatte per qualcosa degna del combattimento, come terre fertili, preziosi, vasti territori con uscita verso acque navigabili… Se il prodotto dello spargimento di sangue (solo nostro!) è uno spaventapasseri, che senso ha “lottare” anche quando è solo soletto nella sua piantagione di mais? Voglio dire, non sono state le sue caratteristiche intrinseche e irremovibili a farti voler cambiare aria? Quindi, se lui ha una nuova fornitura per andare con lui ai mercatini natalizi a scegliersi roba cinese per i suoi tanti amici cosa cambia nella sua personalità?

        Piace a 1 persona

      11. Cara Spirito Libero, sei forte 🙂 temo che anche tu sia incappata in un npt 🙂 🙂 ma tonto assai….
        Comunque se ti cruccia che lui sia felice con un’altra, e ti senti abbastanza forte, prova a contro manipolarlo, fagli intuire che ti manca e osserva le sue mosse, sono sicura che avrai la prova di quanto è ‘felice’ con l’altra e di quanto valore attribuisce alla nuova relazione e alla fantastica donna che è al suo fianco.
        Solo su whatsApp…. alias la piaga del 3° millennio 🙂 🙂 🙂
        Bacione
        ps ma devi essere magistrale nel suggerire, insinuare, magari con la foto sul tuo profilo che possa vagamente alludere a qualcosa che avete in comune, una canzone…boh
        Però sei non sei super super sicura lascia stare e bloccalo.

        "Mi piace"

      12. Cara Babi, perdonami ma questo tuo suggerimento è come dire: “vai e prendi una balla tossica con i guanti e la mascherina, tanto per vedere cosa succede e divertirti un po’!”. Il problema è che c’è dell’acido corrosivo lì e che Spirito Libero potrebbe lasciarci la pelle.

        Piace a 1 persona

      13. No, non lo fare Spirito Libero… non lo fare tu né nessun altro che sta cercando di allontanarsi da un np. La contromanipolazione non serve a nulla, anzi può provocare solo danni. Loro non si lasciano contromanipolare semplicemente perché fondamentalmente non gliene frega nulla di noi. Diventa un gioco al massacro in cui chi ci rimette siamo solo noi, per loro casomai avanti un’altra.
        La cosa migliore è lasciarli cuocere nel loro brodo cercando di allontanare il pensiero di loro sempre di più, giorno dopo giorno.
        Scusa Babi se mi sono permessa ma ho trovato grande “pericolosità” in questo suggerimento… parlo per esperienza ovviamente.
        Abbracci

        Piace a 3 people

      14. Ahia avevo perso il carteggio, i commenti si presentano in modo un po’ diverso dal solito e non riesco a a rispondere nel punto giusto.
        @Claudileia, non volevo istigare Spirito Libero ad esperimenti da apprendista stregone né al suicidio emotivo, ho forse usato male la parola contro manipolare 🙂 e mi scuso per questo, un minimo spiraglio avrebbe potuto fornire la prova di quanto gli np sono fragili se colpiti nel punto giusto. Ma ci sono più controindicazioni che vantaggi. E moltissimo dipende da quanto si è avanti nell’elaborazione del colpo ricevuto.
        Ieri alla radio per puro caso mi è capitato di ascoltare una certa canzone e non mi ha fatto niente, niente proprio, allora sono andata a guardare un suo account pubblico in cui ha una foto (non FB nè Wapp) e niente pure là…. spero di non incontrarlo mai più ma mi sono sentita meglio. Fiduciosa.
        Un abbraccio a tutti.

        Piace a 1 persona

    2. Cara Tiziana, per me l’idealizzazione è stata potentissima e seconde me lei ci ha parecchio giocato, perchè ci conoscevamo dai tempi del liceo e lei sapeva benissimo quanto mi piacesse, prima ancora di iniziare la nostra storia in età adulta.
      In realtà io ho anche subito una velocissima fase di scarico, poco dopo il love bombing iniziale, che ho risolto, si fa per dire, chiedendole di sposarmi; dopo di che 15 anni che io ho vissuto come quasi perfetti, ma che oggi posso dire non lo erano proprio, basati su quell’assenza di reciprocità ed equilibrio tipica dei rapporti malati. Senza la sua esplosione credo proprio che sarei andato avanti tutta la vita nell’inconsapevolezza, credendo di essere felice, in realtà rinunciando a molto di me stesso.
      Poi è passato l’inferno, ma per fortuna almeno adesso va meglio, anche se non si è ancora risolta la faccenda in termini pratici.
      Un abbraccio!

      "Mi piace"

      1. Dunque Gianni…se ho ben capito, lei sapeva che eri preso da lei sin da ragazzo e ha creato apposta una forte dipendenza fisica ed emotiva su cui ha in seguito giocato per ottenere da te sempre più impegno e coinvolgimento….la paura di perderla è non un senso di amore davvero condiviso ti ha spinto a chiederle di sposarla.
        Ecco….loro fanno così, prima ti mostrano il paradiso e poi ti minacciano di toglierti tutto se non fai esattamente come vogliono loro….quindi per non perderli sei costretto a cedere, a dare tutto quello che vogliono sperando di riuscire a tenerli accanto, a farti vampirizzare in pratica.
        Probabilmente nei 15 anni per te “buoni” hai dovuto comunque spendere molte energie per tenerla buona, nel timore che potesse scartarti come aveva provato a fare durante il fidanzamento…é quindi riuscita ad avere da te il massimo rifornimento possibile giocando sempre sua tua paura di essere lasciato.
        Ora fortunatamente questa paura non ce l’hai più….sei tu ad esserti stancato e quindi è per questo che lei ora cerca di cambiare le carte in tavola…non per salvare il matrimonio ma per riaverti dipendente come prima. Spero di aver capito e di non aver scritto delle cavolate.
        Certo che tutto questo é mostruoso anche solo a pensarlo, figuriamoci viverlo sulla propria pelle.

        "Mi piace"

      2. Cara Spirito Libero, hai fatto un’analisi pressochè perfetta; dopo poco lei ha minacciato di lasciarmi e io l’ho “convinta” chiedendole di sposarmi.
        Poi effettivamente per 15 anni è stato spesso molto faticoso cercare di assecondare le sue richieste, anche le più bizzarre, e ogni volta che ho tentennato compariva la minaccia, più o meno velata, a volte esplicita, di lasciarmi; e io correvo di nuovo ad assecondare tutto, e non facevo comunque mai abbastanza.
        Sul fatto che lei conoscesse già il mio grado di dipendenza da lei non ho dubbi; già al liceo lei mi aveva prima illuso e poi respinto e io ero stato malissimo, e lei lo sapeva.
        Adesso non so se lei mi voglia ancora dipendente, credo di sì dandolo per scontato; soprattutto lei continua a perseguire i suoi obiettivi, variabili, che adesso prevedono il mantenimento di una situazione di stabilità economica ed anche emotiva; lei ha semplicemente il terrore di rimettersi in gioco a 50 anni e della fatica che farebbe ad arrangiarsi.
        Un abbraccio!

        "Mi piace"

      3. Cara Spirito Libero, non solo sapeva che mi piaceva molto, ma già al liceo mi aveva prima illuso e poi scartato, e io ne avevo sofferto molto, e anche questo lo sapeva.
        Hai perfettamente descritto la dinamica del mio rapporto; una immediata fase di love bombing assillante, le prime richieste, lo scarto con la minaccia di lasciarmi subito e il mio cedere per non perderla chiedendole subito di sposarmi.
        Poi per 15 anni io le davo bene o male quella sicurezza di cui aveva bisogno, ma, lo vedo solo ora, le richieste non smettevano mai e io ho effettivamente speso un sacco di energie per soddisfarle, spesso rinunciando a me stesso, sempre con la minaccia, più o meno esplicita, di un suo distacco se non avessi soddisfatto tali richieste.
        E’ una dinamica di per sè mostruosa, che lei vive invece come normale e dovuta; ma la cosa che mi fa più male è aver dovuto vedere che buona parte delle cose positive, che mi facevano dire che comunque ne valeva la pena, avevano dietro in realtà questa dinamica, cioè non derivavano da un sentimento profondo e disinteressato.
        Che adesso lei miri a mantenere la mia dipendenza è possibile, anzi probabile, ma per lei secondo me questo avviene a livello inconscio, cioè è semplicemente un meccanismo scontato; più che altro sta solo adottando tattiche diverse per ottenere il risultato che le serve, ovvero mantenere la sicurezza economica ed emotiva che le garantisce il matrimonio, e per farlo è disposta a tutto, anche a dichiararmi nuovamente il suo amore e perfino a comportarsi, chissà per quanto, di conseguenza. In questo momento lei ha il terrore di rimettersi in gioco a 50 anni, dovendosi oltre a tutto arrangiare materialmente.
        Un abbraccio!

        "Mi piace"

      4. Cara Spirito Libero, non solo sapeva di piacermi prima di cominciare, ma già al liceo mi aveva illuso e scartato, con mia notevole sofferenza, di cui era a conoscenza.
        Hai fatto un’analisi pressochè perfetta della mia relazione e delle dinamiche di idealizzazione, scarto, ripresa. Love bombing assillante, richiesta, minaccia di scarto, mio cedimento con proposta di matrimonio. Poi 15 anni di idealizzazione e relativa calma, ma sempre conditi di richieste e sottintesi, perlopiù velati, di lasciarmi se non fossero soddisfatte; in ogni caso tensioni continue per qualsiasi cosa.
        La dinamica è effettivamente mostruosa; ma quello che fa più male è pensare che le cose positive, che mi facevano dire che ne valeva la pena, in realtà avevano dietro proprio questa dinamica e non un sentimento sincero e profondo.
        Che lei adesso voglia mantenere la mia dipendenza è probabile, ma secondo me inconscio da parte sua, nel senso che lo da semplicemente per scontato. In realtà lei ha solo cambiato tattica per ottenere quello che serve, ciò mantenere in piedi il matrimonio per avere sicurezza economica ed emotiva. Lei ha il terrore di mettersi in gioco a 50 anni, ben sapendo che poi dovrebbe anche materialmente arrangiarsi. Quindi è adesso disposta a tutto, anche a dichiararsi innamorata e a comportarsi di conseguenza, probabilmente solo fino a quando servirebbe se io cedessi.
        Un abbraccio!

        "Mi piace"

      5. Caro Gianni, mi sa che il tuo commento è partito più volte comunque grazie mille per avermi risposto con tanti particolari sulla tua vita di coppia. A volte mi sento un pò come una che spia dal buco della serratura per cercare di capire..non é per curiosità fine a sé stessa ma solo per comprendere meglio. Credo che tua moglie abbia un pò di componenti narcisiste, borderline e forse anche istrioniche (quando recita la parte della vittima)…un mix piuttosto micidiale che ad un certo punto è esploso in tutta la sua violenza. Una cosa che dici e che riconosco é il costante senso di minaccia nel poterti lasciare. Nel mio caso mi faceva chiaramente capire che ero sostituibile in qualunque momento e metteva regolarmente la cosa in pratica dopo che era stato lui stesso a ricontattarmi, facendomi ogni volta sentire una che vale zero..sono arrabbiata con me stessa per averlo poi sempre ripreso quando tornava dalle sue scorribande erotiche o pseudo sentimentali, ma non avevo alcuna voce in capitolo visto che non ero la sua fidanzata né compagna e quindi si riteneva liberissimo di andare e di fare quello che voleva con chi voleva. Mi rammarico di non essere stata forte subito nel non volere un rapporto del genere, per fortuna ad un certo punto ho detto basta e non l’ho più voluto nella mia vita ma per te credo sia molto più difficile per via dei figli e di altri fattori. Un abbraccio

        "Mi piace"

      6. Sì Spirito Libero, non si pubblicava, scusa la ripetitività.
        Fai un’analisi perfetta della “sfuggevolezza” di mia moglie, anche alle classificazioni; per questo riesce sempre ad apparire candida e vittima del mondo, fa una serie di equilibrismi per sembrare tale, e per tutti ci riesce benissimo; per me ormai no, ma sono pressochè l’unico a vederlo, almeno nell’ambito delle conoscenze comuni, quindi è difficile da spiegare.
        Sulla minaccia di essere lasciato io l’ho sempre colta come una specie di sottinteso strisciante, raramente esplicitato, ma sempre presente. Più che altro un invito, diciamo così, ad assecondarla per non incorrere nelle sue ire o perlomeno per non subire estenuanti “smaronamenti” (scusa il francesismo). Era sottinteso che mancando al mio compito il rischio era essere lasciato. Adesso ho rovesciato la situazione e lei cambia tattica, ma sempre tentativo di controllo rimane.
        Immagino che non essendo tu la compagna ufficiale, per il tuo caro np il gioco funzionasse molto più facilmente, e posso immaginare che sia umiliante.
        Un abbraccio!

        "Mi piace"

  9. Salve a tutti! Ringrazio Claudileia per aver proposto un articolo di Iñaki Piñuel che stimo tantissimo come autore e psicoterapeuta. Effettivamente smascherare uno psicopatico è molto difficile, specialmente quando si è coinvolti emotivamente e sentimentalmente. La sensazione è quella di correre sulle montagne russe, per poi essere lanciati nel vuoto senza alcuna protezione. Io su quelle montagne russe ci sono salita per ben tre volte, e come tanti di voi ne sono scesa a brandelli. Oggi sono cosciente di come ho investito male tempo ed energie, ma ho finalmente compreso che ne posso venire fuori, facendo leva su me stessa e su tutte le persone buone e generose che mi circondano. Un abbraccio per voi

    Piace a 2 people

  10. Device dalle tue parole descrivi davvero un mostro, mi dispiace –
    ripeto, seguo la trasmissione Amore Criminale da parecchi anni –
    è la prima volta che mi trovo a parlare con persone che hanno subito così forti abusi, e per fortuna vostra siete riuscite/i ad allontanarvi –
    capisco che di elementi così in giro ce ne sono davvero tanti

    le mie possono sembrare parole mielose ma non so bene cosa aggiungere – io nel mio caso mi sto muovendo già con avvocati

    Piace a 1 persona

  11. Oggi in seduta con la psicologa abbiamo ripensato alla prima lite che ho avuto con lui durante il primo dei “week end annuali” e in pieno love bombing(finito in quel momento). Per una mia affermazione, tra l’ altro vera ed innegabile, lui si era inalberato fino a creare una discussione lunga tutta la notte dove alla fine ovviamente io ho dovuto ritrattare l’ affermazione. Adesso a distanza di 6 anni so cosa avrei dovuto rispondere, peccato che sia troppo tardi, che la risposta giusta, quella razionale, sia arrivata con veramente troppo ritardo..mannaggia… su questa consapevolezza ho chiesto come riuscire a mantenere questa lucidità in un eventuale nuova relazione, ma la risposta la sapevo già. Presi da un sentimento, dall’emozione dell’ inizio di una storia non si riesce a rimanere sempre “razionali”. Dal mio percorso, dagli articoli del blog, alla fine io ero consapevole che c’era qualcosa di profondamente sbagliato nella nostra relazione, lo sapevo, non mi sono ascoltata per credere alle parole dell’ NP, ho ignorato il mio disagio. Io credo che il metodo migliore per me, per non ricadere nella rete di un altro NP, sia ascoltarmi, ascoltare la vocina che mi dice che c’è qualcosa che non va, che non mi convince,che magari mi dice anche che è troppo bello per essere vero e non ignorarla più. Approfondire, scavare e con le mie nuove competenze non lasciarmi ingannare dalle parole che vorrei sentire.

    Piace a 1 persona

    1. E questo secondo me è ora per molte di noi il lavoro più difficile in assoluto dopo la presa di coscienza. L ascoltarsi senza ingannare se stessi. Non è molto facile perché la forte empatia e l importanza dei sentimenti non è una cosa che elimini dal tuo essere come sei sempre stata ma. ..noi dobbiamo fare uno sforzo triplo.rispetto a chi appunto non è così a rischio. Poi certo il destino dell incontro fa anche la sua parte ma noi abbiamo appunto una calamita speciale per questi individui…Non so se vorrò mai nessun altra storia. Davvero.

      Piace a 1 persona

  12. Ho un ricordo che risale ai mesi precedenti “all’aggancio”. Un giorno, dopo una lunga serie di miei rifiuti disse: “Tanto è una questione di tempo e lo sai anche tu! Perché prima o poi troverai qualcosa di me che ti piace”. Pensai, con stupore misto a fastidio … “ma che presuntuoso quest’omino ridicolo, ma chi si crede di essere”… Tuttavia la frase di mi colpì, mi sentii come se mi avesse immesso un comando ipnotico (Lo sai anche tu che è solo questione di tempo), e mi ritrovai a pensare che fosse un uomo molto sicuro di sé, quindi da una parte mi infastidì, dall’altra mi affascinò. Ora, a distanza di un anno di no contact (nonostante i suoi tentativi di avvicinamento più o meno insistenti che non riesco a evitare), so che quella frase voleva dire una sola cosa. Agghiacciante. “Prima o poi, la maschera che ti piace, la troverò”. E così, fu.
    Cara Claudileia e tutte/i voi, non scrivo più qui, perché sto meglio. Leggo ogni tanto. Ma non assiduamente. Non voglio che la cura che è stato questo blog, mi diventi ora, disintossicata, una mia droga nostalgica.
    Il pazzo continua, nonostante tutto il tempo trascorso (oltre due anni dalla ricaduta finale, tre dalla prima e uno di no contact con mio rifiuto totale) a cercare di agganciarmi nonostante non sappia nemmeno più dove abito. Ma va dai miei. E sa dove lavoro. Ha risentito la mia voce strappando il tel. a mia madre. Questo è un momento che sta cercando insistentemente, si vede è stato mandato a quel paese dall’ultima di turno, o da quella storica, oppure ha un crollo di noia esistenziale. Io non mollo. Ho ricostruito me stessa. Rimesso insieme i cocci. Sono più forte. Cioè, ora sono forte sul serio, e, diciamo emotivamente più matura. Sto costruendo la mia vita, e affrontando cose che non avrei mai creduto di averne la capacità, per poter essere finalmente autonoma, solida, e quindi meno facilmente manipolabile. Ho ritrovato la fiducia negli uomini, ho perfino un compagno da molti mesi. All’inizio mi sembrava fossero tutti maiali, o narcisisti, in realtà proiettavo. E tutto mi annoiava, giù dalla prospettiva vertiginosa delle montagne russe da cui ero scesa. Ora mi sto godendo questa storia di normalità, di affetto pacato ma sincero, di premura vera, in questa relazione che va avanti lenta, senza fretta, ma senza sotterfugi. Mi sto godendo il senso di pace che genera dalla trasparenza, dalla mancanza di gelosia. Non devo più pensare “cosa voleva dire, perché ha detto, perché ha fatto, cosa starà facendo, è online, è attivo su fb, con chi è, ha un altro tel., ne ha due, tre-quattro, un’altra scheda, a chi telefonavi?, dove eri? E perché ci hai messo così tanto allora?…Ma dormi da lei?….” Nooooooo. Vi pregoooo. Pace. Pace. Pace.

    Piace a 1 persona

    1. Carissima Lilith, CHE GIOIA IMMENSA LEGGERTI!!! Sono molto, molto felice per questa tua RINASCITA! Che bello sapere che hai trovato una persona NORMALE! Tu sei una donna meravigliosa e sono certa che tutto ciò che sei si rifletterà in questa relazione all’insegna dell’affetto reciproco. L’amore nasce della semplicità quotidiana, di questa tenerezza e premura che state vivendo. I fuochi d’artificio iniziali spesso servono per deviare la nostra attenzione del buio che c’è nei paraggi. Purtroppo la ‘belva’ che ti ha tenuta inchiodata nella tua ‘ex vita’ continuerà a non credere ai tuoi passi verso la vita vera e la libertà interiore. Sappiamo che è così che ‘ragionano’ perché convinti che nessun uomo o nessuna donna ha il diritto di svegliarsi del sonno degli schiavi e ADDIRITTURA abbandonare la barca. Molte persone non credono a un progetto fatto apposta per loro. A me era stato detto: “Ti farò credere nell’amore”. Allora non capivo che il progetto era quello di ‘farmi credere nell’amore’ mettendo in scena il meglio del meglio in materia di simulazione. I piccoli uomini hanno bisogno di lanciare una sfida verso loro stessi, di vendicare le ex, di mettere e togliere dal piedistallo i loro burattini, di divertirsi pervertendo e trasferendo agli altri i loro vizi. Gli uomini veri, invece, sono una GODURIA perché sanno trasformare la quotidianità in un oasi di benessere che non ha niente a che vedere con tutto lo schifo che hai/abbiamo vissuto. Nulla di ciò che fanno durante il love bombing ci riguarda. Sono gli unici protagonisti della pellicola che stanno girando, mentre noi siamo state le spettatrici diventate poi ‘ammiratrici’ per l’assoluta convinzione che tutto ciò che stavano facendo era PER NOI. “Ti farò credere nell’amore” non è dire “ti amerò”. Così come “Tanto è una questione di tempo e lo sai anche tu! Perché prima o poi troverai qualcosa di me che ti piace” non poteva voler dire “Conosciamoci e vediamo se ci va di stare insieme per quel che siamo.” Agiscono per impiantarti un’idea, un concetto, un progetto non tuo, adattandosi inizialmente ai tuoi bisogni per rendersi indispensabili prima di metterti il bastone tra le ruote. Infatti, devo dire che il love bombing funziona sempre alla grande, e che quasi tutte le prede pensano più o meno la stessa cosa di te “ma che presuntuoso quest’omino ridicolo, ma chi si crede di essere?”. Comunque sia, che tutte le forze più positive dell’universo VI raggiungano e vi benedicano. Fai benissimo a non tornare più sul passato e sono contentissima di essere rimasta ‘indietro’come un segno positivo verso la tua liberazione. Ti abbraccio fortemente e resto qui, oltre lo schermo a dirmi: WOW!!! COME E’ MERAVIGLIOSO SAPERE CHE STAI BENE!!!

      Piace a 3 people

      1. Cara Claudileia e Lilith, quello che avete scritto é verissimo soprattutto riguardo al discorso della “presunzione” iniziale di questi soggetti che lì per lì ti infastidisce perché senti che cercano di forzare le cose…e già quella dovrebbe essere una mega red flag perchè un uomo normale non “presume” nulla ma si mette in relazione con te rispettando i tuoi tempi e desideri senza volerli incanalare in una direzione prestabilita….
        Il mio secondo np, dopo le mie iniziali ritrosie aveva fatto marcia indietro, la cosa mi era dispiaciuta perché volevo conoscerlo davvero così dopo alcuni mesi di silenzio suo l’ho cercato io….a quel punto, forte del mio ritorno, è tornato alla carica “Mi fa piacere risentirti…ma se ci rivediamo lo sai come va a finire” (l’unica volta che ci eravamo visti prima di allora, non era successo nulla proprio per un mio voler fare le cose con calma, anche se avevamo capito di provare attrazione, ma lui non voleva fare le cose con calma…voleva tutto e subito).
        Cioè…io volevo conoscerlo gradualmente mentre lui voleva subito la relazione sessuale, cosa che io ho respinto a lungo (per almeno un anno e mezzo) ma alla fine quando sono tornata a cercarlo perché mi mancava ha avuto il suo trionfo perché a quel punto ero disposta a fare quello che voleva lui. E si, poi è andata a finire proprio come voleva lui…incontri occasionali di sesso, nessuna conoscenza vera, nessun rispetto per i miei veri desideri che a quel punto non esprimervo nemmeno più perché mi accontentavo delle briciole ogni tanto…e pensavo pure che fosse una grande passione! Che stupida.
        Sono felice che tu Lilith abbia saputo trovare la forza per staccarti da tutto questo e aver dato una spinta positiva alla tua vita. Queste cose mi danno fiducia per il futuro e mi spingono a combattere per liberarmi. Un abbraccio ad entrambe!

        "Mi piace"

    2. Lilith..che bello rileggere i tuoi post..avevo all inizio letto cosa scrivevi in passato. Intanto volevo dirti che quella frase e stata IDENTICA alla frase a me detta all inizio. Ora capisco anche io bene quando ha detto così in modo identico . Sono contenta del tuo percorso e anche io nonostante i tre mesi ho una forte energia ,sto bene,sento le sue notizie da altri ma ormai mi sembra così lontano, a volte ho i miei momenti un Po più tristi ma li accolgo ,so che passeranno. La cosa che invece mi spaventa e che invece nel leggere il tuo post posso sperare che possa accadere. E appunto l emozione della tranquillità pacata,senza fretta senza montagne russe ,ma una storia serena. Senza fortissimi batticuori,ma senza morire di crepacuore .con il bene vero..E i sentimenti graduali…in crescendo non il contrario . Ti abbraccio e leggici.ogni tanto…

      Piace a 1 persona

    3. Che bel messaggio Lilith.
      Che bella persona sei e quanta gratitudine per il tuo gesto così affettuoso e disinteressato.
      Nulla, ma davvero nulla, a che vedere con quanto abbiamo sperimentato e un modo formidabile per sottolineare la differenza incolmabile tra noi e loro.
      Grazie di cuore

      Piace a 1 persona

  13. La fretta di leggere l’ articolo mi ha fatto sorvolare tutte le altre informazioni e dare per scontato che l’avessi tradotto tu . Mi scuso con Gabriella che seguo e apprezzo da tanto . Entrambe siete un ” duetto ” formidabile e dei fari per tutti noi. Volevo dire a Spirito Libero e convalidare quello che le ha risposto Gianni, che anche il mio mostro non si è palesato subito . La sua maschera ha iniziato a cedere dopo circa 4 anni . O meglio c’ erano stati dei segnali iniziali molto tenui e bisognava essere molto attenti per decodificarli . Io ero troppo coinvolta per coglierli. Come ha scritto Gianni anch’io l’ avevo idealizzato da subito , questo mi ha reso cieca e mi sono fatta massacrare.

    "Mi piace"

  14. ciao a tutti/e, io credo anche che, se tornassi indietro, cercherei di dare più fiducia a me stessa. Alcuni aspetti della NP che poi mi ha devastato la vita per due anni, mi hanno sempre “allarmato”, ma non mi sono mai “fidata” di me stessa, tanto da dare spazio al pensiero che forse avrei dovuto “chiudere prima” le porte, senza lasciarla entrare nella mia vita (e in quella di mio figlio), cercando di devastarla. Quello che non mi ha aiutato erano i pregiudizi altrui che però non sono stata abbastanza forte da scacciare: ad esempio, il fatto che siccome lei era mia suocera, io come nuora avessi il DOVERE di accettarla, avvicinarmi a lei, farmi avvicinare e sottostare a una serie di sue richieste. Col senno di poi, avrei potuto accorgermi subito che era una persona nociva e perversa e che, suocera o non suocera, la mia tutela personale avrebbe dovuto essere da subito anteposta alle “regole delle buone maniere familiari” (la nuora che ama e che è amata dalla suocera). La prossima volta cercherò di farmi meno condizionare dagli altri e ascoltare con maggior rispetto me stessa e quello che provo nelle situazioni contingenti.

    "Mi piace"

  15. Spero si pubblichi. E’ un po’ che provo. Se si pubblicano più volte chiedo scusa.
    Rispondo a Spirito Libero: lei non solo sapeva di piacermi ma già al liceo mi aveva illuso e poi scartato facendomi molto soffrire. E lo sapeva prima di cominciare, quindi se vogliamo è stata quasi diabolica. Poi fai un’analisi perfetta della mia relazione. Love bombing poi scarto poi ripresa quando le chiedo di sposarmi poi 15 anni di apparente serenità ma con un sacco di energia spesa a correre dietro alle sue richieste, fino all’esplosione. E adesso lei vuole mantenere la mia dipendenza? Probabilmente sì ma soprattutto è disposta a tutto per mantenere sicurezza emotiva e materiale. Ha il terrore di mettersi in gioco a 50 anni.
    Per Ungre: non preoccuparti, nessuna indelicatezza, anzi. Riguardo al chiedere chiarimenti, più che altro tenta di smontare la mia posizione in merito alla sua personalità; sono io il pazzo che la accusa ingiustamente. Per lei io e lei siamo sullo stesso piano e i suoi comportamenti sono pari ai miei. Quindi 50 e 50 palla al centro e si ricomincia…. Ciaooooo!
    Poi io resto convinto che le sfumature personali siano svariate e ho già scritto che non la considero una np classica, piuttosto una ambigua. Ma cambia poco e gli effetti sono gli stessi. Quindi probabile che questo tipo di comportamenti non risponda esattamente allo stereotipo del np maligno, ma sono sfumature “tecniche”.
    Un abbraccio.

    Piace a 1 persona

  16. bloccate i loro numeri, bloccate la loro email, bloccate il loro profilo facebook, tutto ciò che potete –
    avete a che fare con persone pericolose, penso sia ormai chiaro da tutti gli articoli qui sul blog

    Piace a 1 persona

    1. Massimo caro, gli/le stalker (nel mio caso è una donna!) non son cos’ facili da fermare. E questo spiega perchè il subdolo fenomeno dello stalking sia cosi difficile da contrastare. CERTO che blocchiamo mail e numeri, ma esistono anche: le improvvisate (“passavo di qui per caso, che, non posso?) davanti a casa o nei tuoi tragitti quotidiani (nel mio caso quando accompagno o vado a prendere mia figlia a scuola), visite a casa con lettere lasciate nella casella della posta manualmente, messaggi a persone terze o da telefoni altrui…..dialoghi con persone terze (addirittura con il pprtinaio, ma posso anche citarti il medico di mia figlia, le maestre, le bidelle di scuola)…..non è così facile.

      Piace a 1 persona

      1. queste persone sono ossesionate dal voler far sentire alle vittime che CI SONO, sono PRESENTI nella loro vita, anche se sono NON VOLUTE. Per questo, purtroppo, il modo lo trovano sempre!

        "Mi piace"

  17. Buongiorno a tutti/e
    Grazie alla Dr.ssa per la Sua grandissima partecipazione e sostegno a noi vittime.
    Secondo me, conoscere un/a psicopatico/a sopra tutto all’inizio della relazione e possibile solo in due casi: il primo se quest’individuo da segni tangibili dei suoi problemi e instabilità, e di conseguenza si ascende la lampadina d’allarme e noi scegliamo la fuga, la distanza e l’allontanamento! Oppure superare questi essere , e conoscere i loro trasformazioni camaleontiche in tempo, cioè essere svegli e dotati di conoscenza della psiche umana. Ma visto che tocca a persone intelligenti che abbassano la guardia e le difese, e cadono anche loro nella rete. Rimane una terza ipotesi: essere fortunati a non incontrare questi/e predatori sul proprio cammino. Altrimenti sono giorni, mesi oppure anni amari.
    Prego di non conoscerli una seconda volta. Amen
    Milziade

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...