Lo strumento preferito dei narcisisti nel corso della campagna di fango: le scimmie volanti

Fonte: https://medium.com/@OwnYourReality/flying-monkeys-the-narcissists-tool-for-the-smear-campaign-798daf7a59c0
 Trad. C. Lemes Dias

__________________________________________

L’argomento di oggi riguarda il ruolo delle scimmie volanti, chi potrebbe diventare una scimmia volante, come il narcisista recluta scimmie volanti contro il bersaglio e perché usa tali scimmie. Dopodiché vi darò una mini guida di sopravvivenza per occuparsi di questi animaletti.

Prima di tutto le scimmie volanti sono anche conosciute come:

  • entourage
  • complici
  • facilitatrici
  • estensione del narcisista
  • manager delle campagne di fango

Girovagano avide di reclutare persone per la loro causa, in un certo modo fanno proselitismo e potrebbero bussare sulla vostra porta per cercare di reclutarvi nella loro religione che è, in realtà, un tentativo di convertirvi alla religione del/la narcisista, alla realtà che lui/lei racconta.

Quindi il ruolo di queste scimmie volanti è prima di tutto l’abuso per procura.

L’abuso per procura avviene quando il narcisista vi fa insultare da altre persone. In questo modo egli dà seguito all’abuso attraverso altri. Le scimmie volanti vi rifiuteranno, vi faranno sentire non abbastanza bravi, vi faranno vergognare, forse vi metteranno in una brutta situazione, vi diranno che siete pazzi o cose del genere. In questo modo il narcisista sembra quello “pulito”. Infatti, non verrà mai coinvolto direttamente dalle sue scimmie.

Le scimmie volanti sono anche usate per diffondere pettegolezzi e intrighi.

Questo è uno dei loro ruoli più diffusi. Sono dipendenti dal gossip che vanno in giro diffondendo voci e storielle che hanno sentito.

Le scimmie volanti eseguono gli ordini del narcisista. Avranno un ruolo cruciale nella campagna diffamatoria, perché faranno tutto ciò che il narcisista vuole. I narcisisti vogliono che escano e parlino male di voi, che diffondano bugie su di voi, che abusino apertamente di voi nei modi in cui lui stesso farebbe e che diano l’impressione che la cosa non lo riguardi minimamente. Potrebbero addirittura portarvi in un posto in cui sanno che qualcosa di spiacevole potrebbe accadervi, un posto in cui non vi sentirete a vostro agio, ecc.

Le scimmie volanti fanno sentire un narcisista davvero importante e speciale. Aiutano un narcisista a sentirsi grandioso, come se fosse di alto rango, come se fosse famoso o una celebrità – che è ciò che il narcisista vuole provare riguardo a se stesso.

I narcisisti hanno spesso un intero ambiente attorno a loro che dà la conferma della loro importanza e agiscono proprio come una celebrità che ha bisogno di un entourage per sentirsi sicura di sé.

Quindi chi può diventare scimmie volanti?

CI SONO DUE DIVERSE CATEGORIE DI PERSONE ADATTE AL RUOLO DI SCIMMIE VOLANTI

La prima categoria è l’ingenua.

Le ingenue sono persone assolutamente incapaci di comprendere. Non riescono a vederlo, non riescono a capirlo, non hanno mai vissuto niente del genere, e quindi non possono nemmeno immaginare che qualcuno sia in grado di inventare una valanga di bugie su di voi e di essere state usate per diffonderle nell’universo. Semplicemente non riescono nemmeno a concepire un unico essere umano capace di tanto, oppure l’ingenuo è anche un tipo servizievole che di fronte a un dilemma di lotta o di fuga sceglie di fare il cerbiatto per fondersi a una personalità forte e dominante che lo faccia sentirsi al sicuro, bloccando la sua consapevolezza di cosa veramente sta accadendo. Basta ricordare di quando anche voi eravate come una di queste scimmie volanti, nel pieno del vostro stato di ingenuità, molto prima del risveglio e della comprensione dello stato delle cose.

La seconda categoria di persone che possono diventare scimmie volanti è, invece, la tossica.

Sono le persone senza limiti che amano il gossip e il dramma, e ne dipendono da questa roba. Hanno un problema di integrità e di solito vogliono qualcosa dai narcisisti. Vogliono lo status, vogliono le lusinghe, vogliono i suoi favori. Stanno prendendo qualcosa da lui/lei, ed è per questo che sono disposte ad eseguire i suoi ordini.

IN CHE MODO IL NARCISISTA RECLUTA SCIMMIE VOLANTI CONTRO IL BERSAGLIO?

In genere quello che faranno è andare in giro per la città o nella vostra comunità o comunque negli ambienti in cui avete conosciuto questa persona, per esempio in ufficio, a fare i gossipari. Forse la vostra è una storia nata in un ufficio, forse avete avuto una relazione con un capo o un collega. Bene, la scimmia va in giro dicendo a tutti che siete persone violente oppure squilibrate. Di solito giocheranno su una di queste due cose.

Essenzialmente stanno vendendo agli altri tutte le proiezioni che il narcisista faceva su di voi. Diffondere che siete voi i maltrattanti significa accusarvi di aver fatto/fare al/la narcisista tutte le cose che stava facendo con voi. Forse chiamano anche i membri della vostra famiglia per cercare di convertire loro alla realtà narcisistica o forse c’è qualche membro della vostra famiglia che svolge questo ruolo.

Gli abusanti amano definirvi pazzi quando capite cosa sta succedendo: devono screditarvi per salvarsi la propria faccia. Se non vanno in giro a dire alla gente che siete pazzi, qualcuno potrebbe credere a ciò che dite, vero?

Quando il narcisista vi dice apertamente che siete pazzi, sappiate che si tratta di un campanello d’allarme per farvi riconoscere che metterà in atto una campagna diffamatoria. Si tratta di un indizio. È una questione di tempo: il narcisista che fa questa affermazione farà fatalmente la sua campagna diffamatoria.

Vestirà i panni di una persona che si “preoccupa” per voi. Le donne narcisiste lo fanno più spesso degli uomini, a onor del vero. Fingono di essere “preoccupate” per la vostra salute e rivelano informazioni che non sono affari di nessuno, qualcosa che non volevate che trapelasse in nessun modo.

Questo è successo a uno dei miei pazienti. Sua moglie ha iniziato a dire alla sua famiglia e ai loro amici e conoscenti che stava bevendo molto. Non era vero niente. Ha sparso la voce che aveva problemi con l’alcol. Fortunatamente lui ha sentito una conversazione a riguardo.

Ecco, diffonderanno questo genere di voci su di voi.

O forse sanno che avete avuto una fase, molti indietro nel tempo, in cui prendevate degli antidepressivi e allora apriranno bene la bocca per manifestare alla gente la loro “preoccupazione” per voi, perché siete tuttora “depressi”.

È un incredibile slealtà quando rivelano qualcosa che vi è realmente accaduto oppure quando si tratta di una bugia totale inventata di sana pianta solo per fingere di essere preoccupati per voi e per la vostra salute.

Essenzialmente un narcisista deturpa le cose, crea una falsa realtà e la lancia in mezzo a un determinato gruppo di persone. Le persone, quindi, si abbonano a quella realtà. È come se fossero inghiottite da una rete fantasmagorica di pseudo realtà che immaginano sia molto reale. Questo perché il narcisista appare così convincente, spreca una quantità di energia e di emozioni talmente grande quando attacca bottone su di voi da far sembrare tutto verissimo.

Tuttavia, sappiate che può sembrare vero fino a un certo punto… soprattutto per le persone che non sanno assolutamente niente su di voi. Le persone abbonate alla realtà deturpata e che conoscono pienamente la realtà dei fatti – quelle tossiche – ma scelgono di partecipare alla campagna di fango lo stesso, è perché ne ricavano qualcosa. Aderiranno volentieri a quella realtà anche quando sanno perfettamente che è falsa.

PERCHÉ IL NARCISISTA USA SCIMMIE VOLANTI?

Prima di tutto: ai narcisisti piace screditare un testimone. A loro piace screditarvi per impedirvi di rivelare la vostra verità, farvi vergognare del vostro vissuto e farvi diventare talmente terrorizzati da non dire mai niente a nessuno, scegliendo di inghiottire tutto in silenzio.

Forse sanno che avete il coraggio dire la verità, di informare il vostro gruppo sulla loro tossicità, di raccontare alla vostra famiglia, alla vostra cerchia di amici o nel vostro ufficio tutto ciò che sapete. Loro, per ovvie ragioni, non vogliono che riveliate la verità. Quindi devono screditarvi in modo che la gente dubiti di voi, che non sicura su chi di voi due sta dicendo la verità.

Vogliono far sembrare agli altri che siete voi quelli che hanno guadagnato qualcosa dal rapporto con loro, ovvero, l’esatto opposto della realtà.

A volte i narcisisti reclutano scimmie volanti anche quando non avete mai avuto una relazione con lui/lei. Forse siete appena arrivati in azienda e questa persona ha appena iniziato a prendervi di mira. Probabilmente provano un geloso senso di competizione rispetto ai vostri talenti, le vostre abilità, il vostro incarico, le vostre alleanze o qualcosa del genere. O forse è perché siete caduti nelle grazie di qualcuno che a loro interessava, ma che non sono riusciti a ‘conquistare’. Qualsiasi tipo di competizione gelosa può alimentare questo tipo di situazione in cui i narcisisti afferrano delle scimmie volanti o le creano dal nulla per attaccarvi gratuitamente.

Parte della competizione gelosa accade perché a volte vogliono piacere agli altri esattamente come voi. Tante volte una persona che suscita alcun tipo di interesse nel narcisista non gli dà retta, ma ha un buon rapporto con voi o forse il narcisista piace pure a questa persona e quindi lui teme di ‘perderla’ usandola per triangolare con voi, così da assicurarsi che la sua attenzione non venga deviata verso voi. Per qualsiasi motivo, non possono permettersi di avere un certo tipo di amicizia o di alleanza con la persona ‘contesa’ e quindi cercano di ingraziarla trasformandola in una scimmia volante.

Molti narcisisti che non amano doversi sporcare le mani abusando direttamente di voi, sanno di poter reclutare altre persone per fare il lavoro sporco per loro e di poter, infine, usare il mobbing per isolarvi e rendervi insicuri della vostra realtà.

Combattere contro una singola persona che fa uso del gaslighting è di per sé molto impegnativo. Quando si tratta di un intero gruppo di persone abbonato alla sua realtà, la probabilità che vi sentirete veramente soli è altissima. Sarete davvero tentati di dubitare di voi stessi e della vostra percezione della realtà. Le scimmie volanti possono essere un alleato molto potente per il narcisista.

GUIDA BREVE ALLA SOPRAVVIVENZA PER AFFRONTARE LE SCIMMIE VOLANTI  

Prima di tutto, rimaniate aggrappati alla vostra integrità.

Impegnatevi per mantenere la vostra integrità al 100%, quindi non avranno nulla da usare contro di voi e parte di esso implica rispondere con calma, anziché reagire.

Rimanete integri perché se vi spaventate, se fate qualcosa di sbagliato, se cercate di maltrattare il narcisista in modo identico o semplicemente urlare e perdere il controllo, allora hanno qualcosa da usare contro di voi, specialmente se la vostra reazione avviene davanti a un gruppo di persone. I narcisisti amano portarvi a questo punto. Amano provocarvi di fronte a un intero gruppo, durante un incontro di lavoro, nel corso di una cena in famiglia, a voi e al vostro partner quando uscite con amici comuni, o qualsiasi altra situazione simile.

Questa è la parte peggiore, perché vi faranno reagire e apparire come dei pazzi. Ogni vostra reazione verrà usata contro di voi. Restare nell’integrità evita questo scenario.

La seconda cosa è saper rinunciare o delegare.

Per rinuncia, intendo rinunciare a questo gioco. Che cosa voglio dire con questo? Significa andare verso il contatto zero appena potete.

Sicuramente tagliare i ponti con il narcisista significa anche eliminare i contatti con le loro scimmie volanti, bloccarle definitivamente sui social media. Perché? Perché quella sarà una fonte di tortura per voi. Il narcisista farà leva sui social media e scaglierà tutte queste persone contro di voi proprio nella fase in cui rischiate di diventare degli stalker, ovvero perennemente online perché ossessionati di scoprire cosa sta succedendo. Vedrete i loro post e questi vi faranno impazzire. Dovete rinunciare a questo gioco, adoperando il contatto zero con tutte le scimmie volanti.

Potete non cancellarli dalla vostra lista di amici, ma bloccarli per evitare il fallimento del contatto zero, in modo da evitare di essere tentati di andare a guardare i loro profili e poi scendere in una vera spirale verso il basso, deragliando per giorni interi dai vostri progetti, dalla vostra energia, impedendovi di stare bene.

Un altro suggerimento è: non cercare di convincere le scimmie volanti della vostra verità.

Le persone vedono ciò che vogliono vedere. Se crede nel narcisista l’ingenuo non vi capisce. Semplicemente non riesce a vederlo. Dopodiché cercare di convincerlo della vostra verità in che modo potrebbe esservi d’aiuto? Lasciate perdere. Non funziona mai. Ci ho provato anch’io e non ha mai funzionato!

I vostri veri amici riconosceranno ciò che avete passato, staranno accanto a voi, non vi interrogheranno quando non avete voglia di parlare e vi offriranno una spalla subito.

Con l’altro gruppo di persone, quelle tossiche, non riuscirete nemmeno a provare a convincerli della verità perché non vogliono sentire cosa avete da dire. Stanno ottenendo qualcosa da quella relazione con il narcisista, ricordatevelo!

Quindi non cercate di convincere le scimmie perché sarà un enorme spreco di energia e probabilmente quello che succederà alla fine di ogni conversazione o del tentativo di convincere qualcuno è l’incremento dei vostri dubbi su voi stessi.

Quando dubitate della vostra realtà è difficile restare assertivi e aggrappati alla verità dei fatti.

A volte ci sono situazioni in cui non potete impiantare il contatto zero con le scimmie volanti, per esempio quando si tratta di un compagno di stanza, di qualcuno con cui vivete, qualcuno all’interno di una comunità chiusa alla quale appartenete, come la vostra chiesa, la vostra scuola oppure un gruppo di persone che non c’entra niente, alle quali volete bene. Forse avete un lavoro che non potete lasciare perché non avete un nuovo lavoro in coda. Insomma, una serie di situazioni che possono capitare.

Bisogna fare attenzione, tuttavia, a non condividere informazioni personali con le scimmie volanti, cercando di impiantare il contatto minimo. Non condividete nulla di personale con loro. Se dovete proprio parlare parlate del tempo, di sport, di qualcosa di assolutamente privo di significato. Qualunque sia l’argomento assicuratevi che non abbia alcun tipo di connessione emotiva con voi e che non riveli nulla di personale, nessun dato sulla vostra vita, perché userebbero tutto ciò che sanno contro di voi riportando al/la narcisista ogni informazione che date. Quindi l’impatto che le scimmie volanti ben informate avrebbero su di voi sarebbe il doppio.

39 pensieri su “Lo strumento preferito dei narcisisti nel corso della campagna di fango: le scimmie volanti

  1. La mia esperienza è forse un po’ più sfumata, meno evidente, ma allo stesso modo molto aderente a quanto descritto nell’articolo.
    Prima di tutto io sono stato una sua scimmia volante, e questo fa parte probabilmente della forte dipendenza pre-consapevolezza. Per anni ho dato credito a qualsiasi sua idea o giudizio sugli altri; in particolare tutto il problematico rapporto con la mia famiglia, in primis con mia mamma, si è basato sulle sue teorie, sui suoi giudizi spesso sprezzanti e offensivi, che io ho “dovuto” condividere. Adesso, per quanto il rapporto con la mia famiglia non sia idilliaco e rimanga sotto certi aspetti problematico, sono in grado di viverlo serenamente e in maniera distaccata da giudizi e stravaganze di mia moglie. E questo rapporto si è dimostrato nei fatti migliore di quanto avessi sempre pensato, o perlomeno migliore di quanto fossi stato indotto a pensare.
    Io poi non sono mai stato apertamente attaccato o contestato da parte dell’entourage di mia moglie, anche se sono assolutamente certo che verso l’esterno i fatti siano stati raccontati con il consueto filtro distorto, e sono certo che io sia ancora oggi descritto come quello problematico che non si capisce bene cos’altro voglia dall’angelo del focolare che adesso sta così alacremente lavorando per salvare il rapporto…..
    Forse la figura più simile alla scimmia volante in questo senso credo sia stata la terapeuta di coppia (spero di non sembrare ne supponente ne offensivo), che a mio parere si è lasciata in quattro e quattr’otto sviare dalla faccia d’angelo di mia moglie, aderendo in toto alla sua posizione e accusandomi di essere quello aggressivo senza aver voluto in minima parte sentire le mie ragioni in merito, non fermandosi nemmeno davanti alla mia “accusa” di aver subito dei veri propri abusi psicologici; semplicemente per lei non ero pronto ad affrontare la terapia perchè troppo e incomprensibilmente arrabbiato….
    Al di là di questo, concordo col fatto che l’unica via sia non dire niente che ci riguardi a nessuno che non sia di nostra assoluta fiducia; a parlare dei nostri problemi, veri o presunti, ci pensano già loro.
    Per esempio allo scoppio della mia crisi i miei problemi e i miei errori (che ho ammesso), erano di dominio pubblico, tanto da diventare materia di discussione tra amici, conoscenti e parenti di mia moglie; la cosa assurda è che allora lo trovavo normale. Da quando ho capito meglio il gioco certe persone con le quali lei si confronta, tutte brave persone eventualmente appartenenti alla categoria degli ingenui, da me non sanno più nulla. E di quello che dice lei a me frega ormai meno di zero. So qual’è la realtà dei fatti e tanto mi basta.
    Un abbraccio!

    Piace a 1 persona

    1. Cara Gianni, chiunque abbia subito la campagna diffamatoria ha avuto le proprie debolezze messe in piazza molto in anticipo. Non ci sono dubbi che sanno preparare bene il terreno per qualche eventualità. Personalmente credo che si sposino senza credere molto nel ‘per sempre’ e quindi l’aspetto ‘lealtà’ non viene considerato sin dall’inizio. Diciamo che costruiscono nel tempo la tua immagine agli occhi degli altri, molto sottilmente, di modo che alla resa dei conti risulti un “mezzo” squilibrato, “un po’” debole di carattere, una persona instabile che non sa quel che vuole, ecc.

      Piace a 1 persona

      1. Cara Claudileia, sul concetto di lealtà ancora adesso non saprei dare un giudizio; sul “per sempre” sono perfettamente d’accordo; per lei è un concetto che non esiste, nel senso che non esiste un sentimento profondo e stabile, ma tutto è lasciato all’emozione del momento, quindi finchè questa emozione è positiva si vive l’idillio (falso) dell’idealizzazione, poi non appena arriva il momento difficile tutto si sgretola e appare la sua superficialità e la sua mancanza di stabilità.
        Nel mio caso tutto è cambiato negli ultimi 4 anni; prima non credo di aver subito campagne diffamatorie, anzi sono spesso stato quasi idolatrato anche agli occhi degli altri; poi, esplosa l’ira narcisistica, sono stato massacrato, anche se più in maniera diretta che rispetto all’esterno (forse doveva comunque mantenere la sua facciata di donna innamorata e adorante, ma ferita dal marito cattivo).
        Più che una campagna diffamatoria direi una costante distorsione della realtà, in cui io appaio quello che non sono e lei una sorta di santa che ha sopportato enormi dolori nella vita, di cui una buona fetta somministrati dal sottoscritto. In più una strisciante idea che io abbia mille problemi irrisolti e mai l’ammissione che eventualmente buona parte di questi problemi derivino dal rapporto con lei.
        L’impressione è di un gioco sottile e non di una diffamazione diretta; forse anche una dose di inconsapevolezza nella convinzione di avere in mano la verità.
        Ma, come dico sempre parlando delle sottili differenze tra le varie tipologie di np e i loro comportamenti, quello che conta è come mi fa sentire, cioè il fatto che verso l’esterno io mi senta oggetto di manipolazione e di distorsione della realtà.
        Un abbraccio!

        "Mi piace"

      2. …il terreno preparato tempo prima. Quanto ho sottovalutato questo aspetto…e pensavo, anzi, di aver trovato chi ascoltava. Per poi capire che non solo non c’era ascolto, ma che attraverso la scimmia volante arrivavano le informazioni che lui voleva arrivassero (ma non da lui). Totale: facciata salva con loro, inizialmente con me. Nessun confronto diretto (perché la realtà dissonante la realizzavo nel confronto con la terza persona), negazione nella seconda fase (‘ma X ha detto che’). Questi due mesi di no contact diretto, sono stati invalidati proprio dal passaggio di informazione tramite il contatto con terzi. Inevitabile per ora. Sembra quindi di essere un livello superiore..dover stare attenta anche a cosa filtra con loro. ..Sembra di diventare paranoici.

        Piace a 1 persona

    1. Cara Morgana, probabilmente tutti e due, almeno per un certo periodo. Un partner dipendente è sicuramente predisposto a diventare una scimmia volante; magari uno non se ne rende conto, ma, almeno questa è la mia esperienza, se tu vedi tutto distorto come lo vedono loro significa che stai facendo la scimmia volante, e che loro probabilmente ti stanno usando per attaccare qualcun’altro, o perlomeno per fare bella figura loro verso l’esterno.
      Abbraccio.

      Piace a 1 persona

    2. Cara Morgana, soprattutto quando il love bombing non parte nell’immediato, senza accorgercene diventiamo ambasciatori delle cause del n.p. nei più svariati ambiti. Quindi lo difendiamo in famiglia, contro qualche d’uno che lo attacca, se lavoriamo insieme lo difendiamo dai colleghi, se frequentiamo lo stesso gruppo di amici spesso ci sorprendiamo a fargli da spalla. E lo facciamo perché ci risulta ‘simpatico’. Ci sembra spontaneo far qualcosa per quel essere così carino e gentile con noi quando il mondo crudele lo attacca. Quando il love bombing parte immediatamente diventiamo entrambe le cose in contemporanea: da una parte siamo i suoi avvocati (le sue scimmie) – e la cecità diventa totale quando difendiamo una persona amata dalle presunte ingiustizie del mondo! – e dall’altra, essendo un partner amorevole, crediamo che sia proprio questo il nostro ruolo. Finché siamo solo scimmie un barlume di ragione potrebbe illuminarci la mente per farci uscire dalla condizione di ingenuità attraverso il dubbio che ci stia dicendo la verità; ma quando siamo entrambi le cose diventiamo totalmente succube della sua versione dei fatti.

      Piace a 1 persona

      1. Gianni, Claudileia avete entrambi ragione. Molte cose a cui non ho dato peso, prendono forma o meglio prendono un “perchè”.
        Sinceramente non voglio più tornare indietro,e questa cosa penso mi stia davvero fortificando. Mi spiace solo che nonostante non voglia riprovare il bello ed il brutto di quest'”esperienza” non smetta comunque di far male dentro… e silente abbia intaccato cose che dovrebbero poter esserci in modo naturale verso gli altri. Fiducia, libertà di esprimersi…

        Piace a 1 persona

      2. Cara Morgana, é una cosa normale provare dolore anche se si é raggiunta la consapevolezza di non volere continuare. É una cosa normale perché noi siamo persone vere che provano sentimenti ed emozioni vere mentre loro no, per questo per loro è così facile cambiare persona senza farsi problemi, visto che per loro le persone sono oggetti.
        Il primo np all’inizio ha fatto campagna diffamatoria relativamente alle sue due ex storiche con cui aveva avuto lunghe relazioni e a suo dire lo avevano trattato male. Mi diceva che una di loro (da lui definita “tr..ia) lo cercava ancora….e ora sono più che convinta che a cercarla fosse lui e questo è il motivo per cui le cose sono poi finite con la seconda, anche se lui mi ha detto che era lei a tradirlo con uno e che lo spingeva a litigare con la sua famiglia.
        Io mi sono bevuta tutto come una perfetta idiota…ero in fase di “fette di salame sugli occhi” e lui è stato bravissimo a interpretare il personaggio del bravo ragazzo deluso dall’amore.
        Poi mi parlava male del fratello maggiore che invidiava in modo patologico….al punto di emularlo in tutto: il fratello era patito di body building e anche lui lo é diventato, ma al solo scopo di superarlo nei risultati ottenuti. Al fratello piacevano le moto e lui si è preso una moto della stessa marca ma più bella e prestante.
        Secondo me era anche segretamente innamorato della cognata, infatti era sempre presente con like ecc sul profilo di lei…infatti lei incarnava il suo ideale fisico: minuta e molto magra.
        La nuova donna viene dallo stesso paese di lei e anche lei ha un fisico simile…secondo me non sono affatto coincidenze casuali.
        Sono convinta che nei nostri periodi di crisi e distacco lui abbia parlato male di me alle nuove fiamme dicendo loro che ero una tizia più grande che si era fissata su di lui e non lo lasciava in pace.
        Diciamo che loro infangano le persone allo scopo di crearsi alleanze e catturare la complicità altrui. Le stesse persone con cui creano queste complicità poi vengono dileggiate dopo. Le uniche che non infangano e che anzi idealizzano sono quelle che loro vorrebbero conquistare ma che non sono cadute nella rete.
        Un abbraccio

        "Mi piace"

  2. A me è capitato con la famiglia di mio marito. Le sue sorelle credevano a tutte le balle che lui raccontava su di me e quindi mi giudicavano malissimo. Appena però lui ha perso la pazienza e ha adottato modalità violente anche con loro, hanno subito cambiato idea dicendo che non volevano più aver a che fare con lui.

    Piace a 2 people

    1. Infatti, i parenti dei maltrattanti si muovono solo quando l’abuso viene perpetrato a loro stessi e di modo inequivocabile. Altrimenti è sempre la vittima a esagerare, anche quando va a bussare alle loro porte con un braccio rotto o un occhio nero. Allucinante. Un legame di sangue non giustifica in nessun modo la complicità con gli abusi perpetrati da un parente. Le sue sorelle hanno dimostrato di non avere né limiti né principi in relazione agli altri, ma di guardare unicamente al proprio ombelico. Abbracci a te e solidarietà totale.

      Piace a 2 people

      1. infatti la settimana scorsa sono andato a bussare pieno di lividi e botte – ho fatto vedere i video dove questo urla come un pazzo – ma nemmeno questo è servito – mia zia domenica ha ricominciato come se nulla fosse ” pulisci, fai il bravo, trovati un lavoro, perché stai sempre in casa ? ”

        a l l u c i n a n t e

        Piace a 1 persona

      2. Caro Massimo
        l’unica cosa sensata che ha detto tua zie è trovarti un lavoro. Immagino che da quelle parti non sia facile, ma ti serve per uscire dalle dinamiche distorte in cui stai vivendo.
        Al momento sembra che ci rimetti (mi pare di capire casa e altro) ma in realtà è una perdita limitata alle cose materiali, per carità importantissime, ma pensa che se ti preservi sano quelle cose puoi ricomprarle, se invece ti distruggono non avrai modo di goderti nulla. Tuo fratello più o meno inconsapevolmente sa che hai risorse che lui non ha mai avuto e mai avrà, tu trapiantato altrove hai modo di prosperare e fiorire lui dilapiderà quelle quattro cose che gli rimangono, come ha già fatto con il resto, e poi non avrà più nulla.
        Meglio allontanarsi e rifarsi una vita altrove intanto che il tempo è dalla tua parte. Te lo dico perché anche io ho perso soldi nell’allontanarmi dall’np (ho cambiato lavoro) ma sono sicura di averci guadagnato e sulla lunga distanza vinciamo noi.
        Il tempo è galantuomo.
        Può sembrare che ne escano trionfanti nell’immediato ma la loro è una vittoria di Pirro, non dura perché non sono in grado di fare nulla, o se sanno fare qualcosa non sono in grado di trarne nessuna gioia, costantemente impegnati nel desiderare “altro”, vuoti e inutili come la struttura che portano a spasso.
        Mi sto convincendo che noi non siamo solo vittime sacrificali, qualcosa abbiamo fatto consentendo l’abuso (a qualsiasi livello) qualcosa possiamo fare per fermarlo.
        Tanta sincera solidarietà.
        ps novità con la ragazza incontrata in chat? 🙂 Mi piacciono le buone notizie 🙂 🙂 🙂

        Piace a 2 people

  3. Aiuto Claudileia
    Questo è esattamente ciò che accade a me da anni ormai.
    La campagna di diffamazione nei miei confronti è pesantissima – questo in casa e l’altro fratello vanno dicendo in giro ” che sto sempre chiuso nella stanza, che non esco, che sono preoccupati per me “.
    Intanto in casa lo psicopatico urla cose del tipo ” sei pazzo, ti faremo rinchiudere ” oppure mi attacca le bollette della luce vicino la porta.
    Inoltre ora raccontano anche che prendo psicofarmaci…infamità totale proprio.
    Ecco quanto sono preoccupati per me.
    I miei parenti sono ormai completamente convinti delle balle che raccontano, perché vengono da più voci, perché non crederci ? ( che ingenui).

    Grazie per questi articoli – mi stanno veramente aprendo gli occhi e la realtà che mi circonda mi appare sempre più chiara nella sua assurdità.

    Piace a 1 persona

    1. Se posso dirti la mia, per esperienza, certe volte nelle famiglie si difende il più debosciato perché in realtà è la vergogna della famiglia e non lo si vuole ammettere ad alta voce per diversi possibili motivi (tra cui l’incapacità di affrontare il problema o la paura di perdere la propria nomea di “famiglia per bene” a causa sua). Sanno che hai perfettamente ragione su tutto, ma preferiscono negare l’evidenza e nascondere tutto sotto il tappeto, dicendoti implicitamente di sopportare.

      Non so se è il tuo caso, questo puoi saperlo solo tu, però sono cose abbastanza comuni

      Piace a 1 persona

    2. Assolutamente, non volevo sminuire la tua situazione e se così è sembrato ti chiedo scusa, la tua è una situazione davvero limite e comprendo la rabbia che deve scatenare tutto questo, è un po’ come essere invisibili di fronte ad una grande ingiustizia che si sta compiendo.

      Non voglio essere moralista, sono completamente d’accordo con l’ultimo articolo che è stato postato, nessuna comprensione o tolleranza per chi, malattia o meno, è comunque un mostro, per cui ti auguro di poterti prendere le rivincite che desideri.

      Piace a 1 persona

      1. Giovanni chiedo io scusa a te , purtroppo come vedrai da altri commenti ho interagito con un’ altra persona che sembri usare metodi che ben conosciamo – ieri ero davvero teso per le email assurde che mi mandava – assurdo anche il fatto di incontrare solo persone del genere, ma capisco che abbiamo le caratteristiche che le attirano e quindi tutto torna – un caro saluto

        Piace a 1 persona

    3. Ciao Massimo, sembra la mia storia. Io idem. Se viene qualcuno a casa e chiede di me la mia famiglia dice che sto male, che sono a letto e io o sono a lavoro o chiusa in camera per evitarli. Poi incontro la gente per strada che mi chiede preoccupata come sto. Poi sono andati dal mio medico di base a dire che ero aggressiva ed erano preoccupati per me. Proprio quelli (fratello e sorella) che mi avevano aggredito senza motivo. Adesso mi mandano messaggi tramite il mio datore di lavoro che anche mio e nostro cugino. Ho reagito male davanti a mio cugino e quasi passo dalla parte del torto. Cazzo… se cedo hanno ragione loro … nei loro comportamenti malati, se non cedo sono stronza e allora hanno ragione loro. Come fai fai sbagli. Non vedo l’ora di andarmene.

      "Mi piace"

  4. Babi cara, grazie per la tua risposta

    Nonostante mi sia ormai tutto chiaro la situazione non è così semplice :
    al momento mi è impossibile allontanarmi perché ho zero disponibilità economica. A questa rovina mi hanno portato soprattutto loro ; il lavoro in proprio qui ce l’ho anche, lo porto avanti in questo manicomio assoluto. E’ tutto un ricatto continuo.
    Hanno fatto imbrogli, messo firme mie false, devo fare chiarezza.

    "Mi piace"

    1. trovarmi il lavoro certo –
      il mese scorso facevo dei colloqui telefonici in inglese con questo pezzo di me#da che sbatteva i mobili nell’altra stanza – ahhh è tutto assurdo, solo io so. Deve intervenire la legge –

      Mia zia chiaramente queste cose non le vede – vede che devo trovarmi il lavoro, certo – e in estate due mesi con tutto il banco cucina smontato ?
      E l’acqua smontata ?

      questo gira dal 2010 con una macchina intestata a nome mio, firme false.
      Sul serio devo dimenticare tutte queste cose e fare finta che non sia successo mai nulla ?
      Se avessi 100.000 euro da parte lo farei pure, tanti saluti e baci.
      Mi allontanerei e farei partire denunce su denunce.
      Ma chi mi ha messo in questa situazione disastrosa ?
      Io resto qui in agguato, non la passano liscia, inoltre mi dispiace per loro ma soldi per muovermi non ne ho – mi dessero tutti quelli che si sono rubati.

      "Mi piace"

      1. babi la ragazza con cui parlo via email : mi sta raccontando i problemi con questo con cui vive, ma parla via email con me.
        è tutto fantastico

        scusate questi numerosi messaggi

        Piace a 1 persona

      2. Caro Massimo mi fa piacere che in mezzo a tanto casino tu abbia trovato una persona con cui relazionarti…peccato però che sia già impegnata. Comunque se vi date conforto a vicenda é una buona cosa. Facci sapere!

        "Mi piace"

  5. Claudileia, potremmo includere tra le scimmie volanti anche un avvocato che in una memoria difensiva denigra, mistifica, ecc’
    ?
    P.s. ti ho scritto una mail

    "Mi piace"

  6. Concordo io sono stata una scimmia volante soprattutto all inizio, lo difendeva da tutte le voci dei colleghi ,del mio capo ecc ecc…poi sono cascata nella rete dell innamoramento, il resto un gioco da ragazzi …😊

    "Mi piace"

    1. Ho litigato con alcune persone al lavoro all’inizio perché non volevo credere a chi mi diceva dei messaggi che mandava ad altre.. Lo difendevo, volevo credergli. Non mi sono mai fidata di nessuno ed ho iniziato proprio con lui…. Leggo questi articoli e rileggo nella mia testa ricordi e cose che che avevo accantonato. Ero così stanca da esplodere e chiedere non mi fosse raccontato più nulla, perché io volevo credere a lui e non sentire nient’altro. Perché non ho voluto credere alle altre persone mi domando.
      Perché tra tutte le persone mi sono voluta fidare di lui.

      "Mi piace"

      1. Carissima Morgana, intanto da queste situazioni capiamo che il mondo non è del tutto cattivo e che ci sono sempre persone che ci mettono in guardia quando capiscono che andiamo a sbattere contro un muro. Lui da grande affabulatore era dotato di un fascino che gli altri non avevano, ecco perché. Fanno presto a convincerci che gli altri sono dei gossipari invidiosi che non hanno niente di meglio da fare. La maschera che indossano appartiene a un armatura pesantissima che i migliori esperti faticano a buttare giù e anche quando lo fanno la durata della nudità equivale a qualche minuto. Dopodiché tu non potevi concepire l’esistenza di questo tipo di personalità, ecco perché ha vinto facilmente.

        Piace a 1 persona

      2. La mia diffidenza ha 44 anni, decidere di fidarsi a quest’età iniziando proprio da una persona così…. È un brutto scherzo del destino.
        Leggere queste cose sembrano copioni, ed ora mi rendo conto che avevo una parte anch’io… Attrice inconsapevole ma attrice anch’io. A tratti mi sento ancora più stupida.
        Ce ne sono diversi di link sui narcisisti ed np ma la possibilità di confrontarsi e poter domandare come qui, è ben altro…. E forse sentirsi “stupidi” in questo caso è un bene. È rendersi conto.

        Piace a 1 persona

      3. Cara Morgana non devi sentirti in colpa per esserti fidata a 44 anni di uno più giovane e anche molto abile. Come sai anche io avevo 44 anni quando ho conosciuto il primo np, e anche lui aveva la stessa età del tuo, e per di più era anche molto meno acculturato di me eppure é riuscito benissimo nel suo intento di farmi fidare di lui e poi mazzarmi senza pietà. Fidarsi è umano, ma forse questa esperienza deve insegnarci ad essere più attente, anche se non é facile perché spesso i narcisisti riescono ad inserirsi laddove ci trovano in un momento di fragilità e bisogno. Un grosso abbraccio

        Piace a 1 persona

      4. Grazie Spirito Libero,
        Oggi ripercorro momenti diversi nella mia testa, è il giorno che tanti anni fa mi hanno fatto perdere la spensieratezza per un incidente che mi ha cambiato radicalmente, e lui l’anno scorso me l’aveva fatta ritrovare. Mi fa tornare a pensare al prima. Insomma ci sono momenti “scollegati” che ti fanno un po’ ripercorrere un bilancio di quanto trascorso. E Quanto vorrei sentirmi ancora voluta, sentita.. Probabilmente in una parola “compresa”.
        Ancora grazie, un abbraccio

        Piace a 1 persona

      5. Cara Morgana…è normale che tornino alla lente certi ricordi. Quando lui ti voleva e ti comprendeva stava giocando la carta del coinvolgimento…è una così che creano in forte attaccamento che spesso sopravvive anche ai soprusi più incredibili. Spero che tu possa essere forte per te stessa e non aspettarti che ci sia un uomo a proteggerti. Si che può sembrare duro quello che dico ma siamo donne adulte e dobbiamo sapercela cavare senza appoggiarci a nessuno…solo così fora un giorno troveremo un compagno vero che correrà al nostro fianco. Un grosso abbraccio

        Piace a 1 persona

      6. E normale Morgana anche a me tornano i flash..quando meno me lo aspetto o sogno come stanotte che non è accaduto nulla poi mi sveglio ed era un sogno. Penso che che grande medico sia davvero il tempo e noi dobbiamo usarlo bene questo tempo. La mia paura più grande e come ho detto ricadere nel non saper riconoscere anche se ho i miei dubbi. E poi è quella di pensare che l amore e la passione non ci saranno più….😘

        "Mi piace"

      7. Mirna, Spirito Libero
        I dubbi sono l’anello debole che mi riporta
        La fragilità della determinazione è vero..
        Non mi aspetto più l’uomo che mi protegga… O tenterei anziché star sola, ma se dicessi di non volerlo mentirei. La verità è che mi manca una persona che mi comprenda… In tutti i modi in cui può esserlo una donna. Ma non cedo a tentativi, meglio star sola anche se in certe giornate è tutto più cupo e pesante.
        Buona notte ❣✨

        Piace a 1 persona

      8. Buonanotte Morgana..stai tranquilla che quello che ti manca manca a mezzo mondo. L amore sarà sempre una delle cose che ancora fa girare il mondo. Innamorarsi ed essere amati a prescindere dai propri vuoti e una delle più belle cose che possono capitare sulla vita terrena. E quindi è normale desiderarlo.🤗🤗🤗👍

        "Mi piace"

  7. Questo elemento mi manca. La mia np non aveva quasi amici. O se li aveva, li teneva molto all’oscuro di quasi tutto. Non mi ha infangato, mi pare, quanto svalutato pubblicamente, rifiutandosi tra l’altro di frequentare gli amici miei. Non bisogna far combaciare le cose apposta e devo dire che di scimmie volanti non ne ho viste. Triangolazioni sì, quelle non sono mancate. Lei aveva uno strano modo di gestire il privato e il social(e). Direi ipocrita e opportunista, ma non voglio esagerare con il risentimento retroattivo: ne ho già abbastanza dei fatti reali, che non riesco a dimenticare.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...