La testimonianza di Mike: “Dieci giorni dopo averla conosciuta diceva ‘per sempre tua’”

“Ormai la mia vita non avrebbe più senso senza di te.”
“Non mi sono mai sentita tanto amata prima di te.”
“Mi stai facendo ricredere sulla parola amore.”
“Sei un regalo della vita.”
“Sei un dono di Dio.”
“Sei un tesoro.”
“Sei speciale.”
“Per sempre tua.”
“È la prima volta che mi è piaciuto (il sesso).”
“Non ho mai conosciuto un uomo come te.”
“Che belle mani, che buon profumo, come parli bene, come scrivi bene, che begli occhi.”

IL TUTTO DOPO DIECI GIORNI CHE CI SIAMO CONOSCIUTI!

Dopo un mese e mezzo, da un giorno all’altro, non mi guardava neanche in faccia.

Cercava di farmi ingelosire tutte le volte e ne godeva a vedermi arrabbiato.

Godeva tutte le volte che mi triangolava e dopo mi derideva.

Me ne dovevo accorgere quando già al primo appuntamento mi disse “c’era un tipo con gli occhi azzurri che mi guardava…” oppure al secondo appuntamento, quando la salutai e disse “oggi ha chiamato un mio caro amico…”

Me ne dovevo accorgere quando una sera mentre io soffrivo per la sua freddezza lei mi cantò in faccia, ridendo, “se telefonando” alludendo al fatto di lasciarmi. Lo fece sadicamente, incurante del mio dolore.

Me ne dovevo accorgere quando ogni volta che mi trattava male mi chiedeva “ci sei rimasto male?” sempre col sorriso, aspettando che le dicessi “si, ci sono rimasto male”.

Me ne dovevo accorgere quando si avvicinava a me per farsi baciare, e quando io cercavo di baciarla si ritraeva, provocandomi.

Me ne dovevo accorgere quando le chiesi “Ma quando dicevi di amarmi, fingevi?” e lei mi rispose “No, lo pensavo in quel momento! E comunque quelle cose te le ho dette per farti piacere!”

Me ne dovevo accorgere quando le dicevo che soffrivo per i suoi comportamenti e lei diceva, non hai le palle, e mi minacciava di scappare se soffrivo troppo.

Me ne dovevo accorgere quando facevamo l’amore e subito dopo mi respingeva e non voleva che mi avvicinassi a lei.

Me ne dovevo accorgere allora. E purtroppo non l’ho fatto.

44 pensieri su “La testimonianza di Mike: “Dieci giorni dopo averla conosciuta diceva ‘per sempre tua’”

  1. La triangolazione è sicuramente la cosa che mi ha fatta più soffrire nella mia prima relazione con un narcisista, ancora più dei silenzi puntivi e delle sparizioni perodiche, ed é stato il motivo principale per cui dopo tre anni da incubo ho deciso di porre fine a quel rapporto.
    Essere triangolati da qualcuno che prima ti ha fatto volutamente innamorare é un’esperienza molto dolorosa, perché quando si é sinceramente innamorati non si può credere che l’altra persona possa fare una cosa simile….e allora si pensa che forse ci sarà un motivo, si arriva persino a darsi delle colpe…”forse l’ho deluso/a”, “non sono abbastanza bella, brava, buona” ecc…
    Credo che il/la narcisita triangoli per creare insicurezza e maggiore attaccamento….infatti una persona insicura é più manipolabile.
    Personalmente le triangolazioni mi hanno sempre portata a cercare un distacco, ma poi il narcisista riusciva sempre in qualche modo a riprendermi. Lo riaccettavo perché la speranza era sempre quella: “Forse ha capito che il nostro rapporto é speciale”, invece non era così, purtroppo.
    Come ho avuto modo di constatare grazie a testimonianze e confronti personali, il narcisista quando torna lo fa proprio solo per avere una nuova occasione di triangolare ancora e vedere fino a che punto può spingersi.
    So di narcisi che hanno imposto le loro amanti alla donna ufficiale, altri che hanno messo in chiaro che volevano avere più donne in contemporanea, altri che addirittura mentono dichiarando nuovi amori che non hanno al solo scopo di ingelosire la preda ecc ecc.
    La cosa drammatica é che talvolta la dipendenza é così forte che si resta nel gioco pur di non perdere la persona, ma ci si sottopone a delle sofferenze enormi che possono causare grossi scompensi psicologici e persino problemi di salute.
    Alla fine mi sono detta che non meritavo di avere intorno una persona che preferiva mostrarsi in pubblico con altre e non con me.
    È stato il famoso “punto di non ritorno”, ringrazio ogni giorno di esserci arrivata perché da allora non ho mai più cercato quel narcisista.
    Purtroppo spesso non è così e le relazioni proseguono nonostante le triangolazioni e altri abusi.
    Un abbraccio a tutti

    Piace a 5 people

    1. So bene Spirito libero di cosa parli . Io , da sposata , avevo accettato il mio ex marito andasse a convivere con l’amante perchè , spiegava , era stanco di vedermi depressa e preferiva a me lei, piena di gioia di vivere. Non avevo capito essere lui il motivo della mia depressione e in cuor mio lo ringraziavo perchè non mi lasciava .

      Piace a 1 persona

      1. Cara Aroundste, mi dispiace leggere queste cose e comprendo appieno la tua sofferenza.
        Sicuramente ci può stare che due persone si lascino e una si faccia una nuova vita ma il rispetto deve essere sempre alla base di tutto….mentre il narcisista deve infierire dicendoti che la nuova donna lo rende più felice (ovvero rispecchia meglio la sua falsa maschera, perché di questo si tratta, non certo di amore) o mostrandosi felice con mille foto sui social come il mio ex narcisista. Bisogna sempre ricordare che le nuove risorse non sono più amate ma solo che rispondono meglio alle esigenze del momento degli np…quando si stancheranno, e prima o poi accade, anche a loro sarà riservato un trattamento simile se non peggiore. Certo questo non rende meno amara la sofferenza ma ci fa capire che un narcisista non ama e non potrà mai amare veramente nessuno.
        Un caro abbraccio

        Piace a 2 people

  2. Caro mike,ultimamente rileggo i vecchi articoli-mi interessano anche le risposte e nella descrizione dei meccanismi che ti hanno ingabbiato ho riconosciuto i miei come in quelli di tanti che scrivono qui-la verità è che veramente non riesco a perdonarmi di aver permesso troppo!

    Piace a 2 people

  3. Purtroppo la triangolazione è uno strumento di ricatto affettivo/destabilizzazione molto usato, anche dai genitori (nei confronti di fratelli o cugini) sedicenti amici (nei confronti di altri amici) superiori gerarchici (nei confronti di colleghi). Credo quindi che la triangolazione in se stessa non sia sintomo di narcisismo patologico ma di tentativo di manipolazione, e solo se associata ad altri tipi di comportamenti definisce il narcisista. Su questo soggetto desidererei i lumi di Claudileia per sapere se mi sbaglio.

    Piace a 2 people

  4. mi sembra di leggera la mia storia credetemi. stesso copione, stesse frasi, stesse tempistiche precise. dopo un mese non hanno piu interesse alcuno, tendono a cancellarti senza motivo, quasi non si ricordano il tuo nome. dopo dieci giorni, regali, fiori, pensieri, bigliettini, chiamate ad ogni ora del giorno e della notte. svalutazione con triangolazione annessa, con chiunque. solitamente sono personaggi inventati fittizi inseriti all interno del rapporto. sparizioni e trattamenti del silenzio. stesse frasi, recitate, come da copione, vorrei essere li con te, vorrei stare tutta la vita con te, io e te faremo grandi cose, siamo fatti per stare insieme, e bla bla bla, i fuochi d artificio che diventano macerie

    "Mi piace"

    1. Ti capisco perfettamente Ale…se non avessero fatto così, parlo per me almeno,non a avrebbero potuto colpire come volevano poi dopo.

      "Mi piace"

  5. Spirito libero , purtroppo , come dici te , la sua amante una volta diventata la sua donna ufficiale , ha ricevuto lo stesso mio trattamento . Lui addirittura ha tentato di tradirla con me .
    Un abbraccio a te .

    "Mi piace"

    1. Anche il mio ex narcisista ha provato a riagganciarmi lo scorso settembre dopo 5 mesi dall’inizio della sua nuova relazione e dopo 8 mesi di mio no contact…ha provato a riciclarsi come “amico”…non ho accettato di riprendere nulla ovviamente. Ne ha scelta un’altra quando poteva stare con me, ora stia con lei e ci resti pure. Abbracci

      Piace a 3 people

    2. Cara aroundste, in ogni commento che scrivi mi ritrovo col mio np.
      Ricordo che hai scritto che il tuo np ti paragonava alle attrici porno dicendo che loro sono migliori di te e che ti tradiva con le prostitute, stessa identica roba del mio np.
      Mi consola leggere che anche la successiva donna ufficiale ha ricevuto lo stesso trattamento, questo ci deve far capire che non siamo noi quelle sbagliate ma sono loro che fanno schifo.
      Addirittura voleva tradire lei con te? Che schifo, non ho parole.
      Mi ricorda il mio np che una volta mi disse: “se vado con un’altra e non mi piace a letto ritorno da te”.
      Noi siamo solo corpi, oggetti.
      Puoi dar loro tutta stessa ma non rimane niente a queste persone, neanche un grammo del tuo amore.
      Adesso il mio np sarà in fase di love bombing con una nuova preda ma si annoierà pure di lei. Lo ha fatto tante di quelle volte a mettermi in standby che ormai il suo gioco è palese.
      Il mio np tra l’altro prospera nel dramma, quando gli è andata male con una delle sue prede è tornato da teatrante dicendomi che era pentito che le cose fossero andate così e che sperava che lo avessi perdonato.
      Le persone che ti vogliono bene ci sono sempre, non ti mettono in pausa e poi vengono a riprenderti dopo tot mesi, non ti fanno penare, non godono con il ghigno a vederti stare male mentre ti annunciano che usciranno con un’altra.

      Piace a 2 people

      1. Cara Oliver hai detto una cosa giusta..chi ci tiene davvero a te non sparisce nel nulla per settimane o mesi e poi si ripresenta bello fresco con le scuse pronte in mano…chi ti vuole bene c’è sempre e se ha dei problemi te lo dice e non ti lascia brancolare nel buio a farti mille domande e sensi di colpa per cose che non hai mai fatto. É umanamente intollerabile che una persona che la sera prima era in intimità con te il giorno dopo non risponda nemmeno ad un saluto o li faccia con crudele freddezza dileguandosi subito dopo nello spazio intergalattico e poi torni dopo due mesi magari scrivendoti “Ciao cara ti ho pensato ultimamente ma sono stato incasinato”. Si come no, sei stato incasinato a corteggiare altre e siccome poi ti è andata male allora ti sei ricordato della bambolina che hai lasciato sullo scaffale…
        Non bisogna più farsi trovare sullo scaffale, dobbiamo scappare e passare dalla dipendenza alla piena indipendenza emotiva. Un abbraccio

        Piace a 2 people

      2. Sembrano privi di identità e perciò il clone l’uno dell”altro , sembra si siano specializzati nel ferirci e che per questo sappiano tutti esattamente che parole / modi usare 😦 .
        Un abbraccio a te Oliver .

        "Mi piace"

      3. E la cosa buffa è che se gli fai notare che non si tratta male una persona che ha dimostrato più e più volte di esserci e che lo ha perdonato infinite volte nonostante lo schifo che ti ha combinato ti viene rovesciato un mucchio di cattiveria addosso.
        Ti abbraccio anche io aroundste 🙂

        Piace a 1 persona

  6. Bene. Questa storia caro mike.e l essenza esatta per quanto mi riguarda dello schema iniziale del narcisista . Almeno il mio. Anche nelle frasi ce una cadenza direi identica. Grazie per avercelo raccontato . A volte penso sia quasi inutile raccontare i miei due racconti perché sono per alcuni tratti identici questi schemi. Un abbraccio a tutti

    Piace a 1 persona

  7. Mi trovo a ri-scrivere qui in questo blog perché sono sempre più giù di morale. Dopo avermi fatto quella telefonata con la scusa di sapere come stessi ma in realtà voleva comunicarmi che fosse a M. dalla sua attuale o ex (boh!). Dopo quella telefonata io ho fatto passare del tempo, mi aveva talmente disgustato l’avermi telefonato perché forse si aspettava una reazione, ingelosirmi chi lo sa.
    Ho passato tutto un mese senza avere il bisogno di sentirlo, fino a quando stupidamente incuriosita da una maledetto foto profilo (il famigerato gatto) ho ricominciato come una tossicodipendente a controllare gli accessi su WhatsApp ed ho notato che si collegava sempre e solo di notte in maniera quasi strategica.
    Comunque parto per una vacanza che avevo già programmato da tempo, non pubblico nulla di nulla su WhatsApp ma solo su FB per alcuni amici (lui mi ha sempre detto che FB non lo ha più – quindi mi sentivo tranquilla). Dal giorno della mia partenza sarà un caso per carità controllo come una drogata gli accessi e sparisce per 48 h, fino a quando venerdì sera mi arriva una notifica stavolta da un altro gestore di messaggistica con la quale mi si avvisa che un tal soggetto si è unito al nuovo gestore. Sono letteralmente impazzita ho passato i restanti giorni della vacanza in un inferno, non sapendo cosa pensare.
    Ieri rientro e gli mando un messaggio per sapere come stesse, mi ha risposto che con la sua fidanzata è finita, stavolta davvero. Io gli ho fatto una battuta carina ed ho lasciato cadere la cosa non raccogliendo nulla. Mi ha detto che in quel momento era occupato in ufficio (ci stavamo scrivendo) e poi ci saremmo sentiti telefonicamente.
    Perché invece io ho la sensazione che quegli accessi siano stati strategici, siano stati ancora una volta manipolatori, perché ho la sensazione che sapesse della mia vacanza, perché ho la sensazione che scrivendomi fosse quasi risentito? Sono domande che posso rivolgere solo qui, se lo faccio con le amiche mi guardano come se fossi una pazza. Ma io vi giuro pazza non sono, a me sembra tutto studiato a tavolino e che non hai le maledettissime prove di nulla…ho bisogno di piangere

    Piace a 1 persona

    1. Cara Aria, sicuramente ti controlla anche lui su Facebook con un profilo fake o su WhatsApp usando un altro numero e così ha saputo della tua vacanza….non so se hai restrizioni di privacy sulle foto ma se non le hai di sicuro lui può vedere tante cose anche se non è tra i tuoi contatti.
      Loro controllano sempre e adorano sapere di essere controllati, anche se poi ti danno pure della stalker ossessiva, mentre i primi ad essere ossessivamente interessati a cosa fa ua risorsa sono proprio loro. Devono sempre sapere anche punto sei anche se hanno chiuso loro, a maggior ragione se lo fai tu. Anche dopo mesi e anche dopo anni. Si rifanno vivi con messaggi “innocenti” per sapere come stai ma fondamentalmente vogliono solo capire se sei ancora nella loro aura.
      Un abbraccio

      Piace a 1 persona

  8. Vorrei capire se capita solo a me di sentirmi in dovere di giustificarmi. Ieri subito dopo i messaggi con lui mi veniva voglia di nuovo di riscrivergli e dirgli del viaggio e dirgli tutto. Ma dico perché capita questo con un individuo che ormai si può dire conosco solo virtualmente, a cui non devo rendere conto, perché mi sento in colpa, perché?
    Grazie Spirito Libero per il tuo intervento, davvero.

    "Mi piace"

    1. Cara Aria, non sei l’unica a sentirti così, anche io mi sono dovuta giustificare un sacco di volte perfino per colpe che non avevo. Tra l’altro quando mi ha trattata male mi ha detto pure che sono pesante, soffocante, ripetitiva e logorroica perché ho tentato invano con tanti messaggi di spiegargli le ovvie basi del comportamento rispettoso ma ho ricevuto in cambio il blocco su WhatsApp e Messenger.

      "Mi piace"

    2. Si cara Aria anche io mi sono ritrovata a dover dare delle giustificazioni….ma solo per essere lasciata in pace, ne avevo tutto il diritto (anche di non giustificare un bel niente, volendo) eppure mi sono sentita in colpa lo stesso. E ripeto, non ero nemmeno tenuta farlo…
      Purtroppo in questi rapporti c’è una forte dipendenza, è quella che lavora sotto e ci rende così difficile girare i tacchi con bel vaffanculo ed é su quella che bisogna tanto lavorare…il narcisista é solo una parte del problema e forse nemmeno la più importante….
      Forza e coraggio ce la faremo….ti abbraccio

      Piace a 1 persona

  9. Ieri gli ho riferito di un problema di salute di poco conto almeno all’apparenza. Mi ha detto che anche lui ha un problema di salute: ha il cuore infranto (ridendo). A quel punto l’ho dovuto pure consolare e dirgli che sicuramente avrebbe ricucito con lei. Mi ha risposto che ormai avevano deciso consensualmente di finirla. Ora io dico tu sai cosa provo per te perché essere così dettagliato? Perché allora un mese fa mentre stavi li da lei mi hai telefonato proprio per farmi sapere che fossi lì? Perché i giorni a venire sei scomparso da whatsapp come se volessi in qualche modo cercare attenzioni mie oppure sue, chi lo sa a questo punto?? Domande senza risposta, lui solo sa! Ed io in pena

    "Mi piace"

    1. Si Aria, anche il mio primo narcisista mi confidava le sue “piene amorose” ben sapendo quanto fossi presa da lui….lo faceva apposta ovviamente per godere nel sapermi soffrire mentre mi diceva tutto quello che faceva con le altre (viaggi, uscite, cene ecc)…sapeva benissimo che io venivo fuori da una lunga relazione in cui il il mio ex non aveva mai tempo per fare niente e indovina in pò….dopo avermi fatta illudere che ci lui sarebbe stato diverso, ha fatto esattamente lo stesso e pure con la cattiveria di andare nei particolari. Una volta mi ha anche cercata mentre era in vacanza sul Mar Rosso con una sua “amica”….e ha avuto pure io coraggio di dirmi che dormivano in letti separati! Ma ti pare che uno che fa fatica a offrire un caffè se ne va così lontano e spende tutti quei soldi per dormire in letti separati? Sono anche ridicoli nei loro racconti guarda. Ovviamente sanno benissimo che queste cose lasciano segni.
      Altro argomento da evitare sono i problemi di salute, lì proprio non ce la possono fare. Ho raccontato in altre occasioni della volta che informai il mio secondo np di un problema mio di salute abbastanza serio e lui mi disse che non era opportuno visto che ci conoscevamo da poco. Peccato che fino a pochi giorni prima si lamentava di avere la mamma in ospedale. Due pesi e due misure.

      Piace a 1 persona

    2. Perché è così dettagliato?
      Perché si nutre del tuo dolore!!!
      Ma sai a me quante volte ha detto che sta “sentendo” un’altra ragazza?
      Secondo te perché lo ha detto?
      Perché è un tipo corretto e sincero???
      No!
      Perché gode nel farmi soffrire!

      "Mi piace"

      1. Proprio così Olivet, a loro piace rigirare il coltello nella piaga dicendo o facendo proprio quello che sanno farti più male. Purtroppo durante il bombing ci si apre credendo siano persone normali e si parla delle proprie ferite passate e paure….lì per lì sembrano comprenderti e anzi vogliono saperne di più..ma é solo per avere tutte le informazioni che serviranno in seguito a farti del male. Nel momento in cui conoscono i nostri punti deboli hanno in mano il l’arma per ferire.

        "Mi piace"

  10. E poi ho capito un’altra cosa: Vogliono che tu rincorra ma non troppo, che tu ti dichiari ma senza pretendere, che lo implori di incontrarsi ma senza esagerare, non va mai bene nulla! M A I. È uno stillicidio continuo. E poi sopratutto non ti devi mai permettere di trattarli come loro trattano te! Perché sono loro che comandano. Io con lui non sono stata mai appiccicosa, mi faccio sentire sempre una volta ogni tanto, con messaggio mai con insistenza. Secondo me non gli va bene manco quello

    "Mi piace"

  11. E poi ho capito un’altra cosa: Vogliono che tu rincorra ma non troppo, che tu ti dichiari ma senza pretendere, che lo implori di incontrarsi ma senza esagerare, non va mai bene nulla! M A I. È uno stillicidio continuo. E poi sopratutto non ti devi mai permettere di trattarli come loro trattano te! Perché sono loro che comandano. Io con lui non sono stata mai appiccicosa, mi faccio sentire sempre una volta ogni tanto, con messaggio mai con insistenza. Secondo me non gli va bene manco quello

    "Mi piace"

    1. Nel mio caso caro Spirito Libero quando ha saputo del mio problema di salute mi ha detto di non essere in ansia, di stare tranquilla e di augurarmi di non finire nella mani di un incompetente (che consolazione) e che mi avrebbe telefonato. Che sofferenza!

      "Mi piace"

    2. Confermo. Quando spariscono è nove volte su dieci perché vogliono essere inseguiti e poi “concedersi” come un sire che ti fa la grazia.
      Io almeno ho imparato a tirarla per le lunghe visto che se sei troppo disponibile non va bene. Ma nemmeno se te la tiri troppo.
      Comunque arriva sempre il momento in cui ti danno una stangata, a prescindere. Ne ho ricavato che non vale la pena dannarsi visto che comunque come fai sbagli….anche quando pensi di aver trovato il modo giusto di rapportarti, dopo un pò loro cambiano le regole del gioco, così, perché si annoiano, senza logica. Per loro é tutto un gioco. Peccato che giochino con la vita e i sentimenti di altri esseri umani.

      "Mi piace"

  12. E poi comunque tu parti da lei per in un certo senso concludere questa relazione e con tutto lo strascico che ne deriva. E pensi a chiamare un’altra donna per informarla e far soffrire anche lei?? Sempre se sia vero…perché qualcuno che lo conosce dice che non ha nessuna donna. Non so cosa augurarmi perché nella seconda ipotesi rasenteremmo la follia

    "Mi piace"

  13. La triangolazione è stato il primo abuso. Perpetrato sempre, io stessa, quando mi conobbe,  ero colei con cui  triangolava con la sua ex, è stata la prima cosa che mi ha indebolita, che mi ha resa estremamente insicura,  da lì si sono susseguiti il resto dei suoi maltrattamenti.
    Nell’ultimo riaggancio, esausta da tutte le sue torture,  che ormai prevedevo, ho smontato il suo piacere a questo meccanismo.
    Non raccoglievo più le sue provocazioni, le  sue allusioni, le tracce che lasciava della presenza un’altra donna,  rimanevo indifferente, facevo finta di non capire, nessuna reazione di gelosia, nessuna domanda, niente di niente, ebbene,  nell’ultimo periodo abbandonò totalmente questa tattica.
    Questo per dire che arrivate/i a questo punto e aver aperto lo sportello per la fuga, è necessario ignorare le loro strategie perché ci rendono meno attraenti, insisto nel dire che bisogna trovare la forza di non alimentare più i loro bisogni se vogliamo riuscire ad allontanarci dal circuito abusivo che hanno innescato e che, solo noi, teniamo in piedi non ignorandoli.
    Tutto quello che ci dicono è solo spazzatura per la nostra mente, bisogna sparire dal loro radar e loro dal nostro,  non c è niente da salvare o da capire, siamo su due dimensioni opposte, su due binari diversi, non ci sarà mai un punto di incontro, bisogna rinunciare a trovare una logica, altrimenti diventa davvero difficile uscirne.

    Piace a 2 people

    1. Hai ragione Alma, a te faceva male la triangolazione e lui si divertiva a triangolare fino a quando sei diventata indifferente.
      Ciò che a te fa più male loro lo fanno ad oltranza.

      Piace a 1 persona

    2. Sono d’accordo con te Alma. Nutrirli con la presenza significa prolungare il loro gioco perverso. Io dico sempre che quando noi stacchiamo la spina loro implodono su se stessi. Per questo hanno sempre tante risorse alternative…non possono fare diversamente. Devono sempre avere più fonti di energia disponibile nel caso una di loro molli la presa. Ecco perché sembrano sempre stare bene, perché comunque hanno i pezzi di ricambio pronti, mentre noi restiamo a leccarci le ferite per anni.
      Tuttavia sono così forti, perché per fare quello che fanno dipendono dalla volontà delle vittime o complici di continuare. Fosse per loro andrebbero avanti per sempre.
      Non sono mai loro a scartate definitivamente, anche quando ci sembra così, ma possiamo farlo noi. Un abbraccio

      Piace a 1 persona

  14. Si una cosa è certa che l’essere ignorati li offende. Ed io ho sempre fatto l’errore di averlo ignorato per qualche periodo e poi quando ero spezzata dalla sofferenza ritornavo perchè mi mancava troppo e trovavo una persona ad attendermi molto più incattivita di quella che avevo lasciato. Grazie Alma.

    Piace a 2 people

    1. L’ho fatto anche io Alma, nei momenti di debolezza l’ho cercato di nuovo e lui mi ha letteralmente uccisa dicendomi che frequentava un’altra e bloccandomi.
      Considera che quando invece lui tornava io me lo riprendevo sempre.

      Piace a 2 people

  15. Caro Mike, ma alla fine la storia quanto è durata e quanti abusi hai dovuto sopportare (primo fra tutti la triangolazione mi pare) prima di rendertene conto e, spero, uscirne?
    Io ho impiegato 15 anni, anche se per me il problema delle triangolazioni è stato marginale e concentrato in un momento ben preciso.
    Ma soprattutto le immediate dichiarazioni di amore universale ed eterno le ho portate a casa anche io dopo pochissimo tempo. E’ che io ci sono cascato in pieno e sono andato avanti una vita prima di capirci qualcosa.
    Un abbraccio.

    "Mi piace"

    1. Gianni caro ti sei mai chiesto se tua moglie non sia “diventata” un’altra persona, cioè se quella con cui hai vissuto per tanti anni, quella che ti amava e ti rispettava, fosse sincera ma poi sia cambiata a causa ad esempio di frustrazioni e problematiche sue? Io spesso mi chiedo se questi comportamenti perversi che insorgono dopo cosi tanto tempo non siano appunto indice di una trasformazione ontologica della persona, com’è possibile fingere per anni, come nascondersi anche nell’intimità? Il che non toglie che oggi sia una PN, ma lo era già? Cosa ne pensa la tua psi? Coraggio!

      "Mi piace"

      1. Cara Paola, grazie di questo spunto.
        Onestamente non ho mai pensato in questa prospettiva, ne ho mai affrontato la cosa con il mio psicologo in questi termini. Lui per esempio sostiene semplicemente che per anni abbiamo avuto un nostro equilibrio che in qualche modo ha retto; poi alla prima vera difficoltà (dovuta anche a mie responsabilità, non così gravi a detta di 3 psicologi diversi, e di cui mi sono pienamente fatto carico chiedendo perdono per i miei veri o talora solo presunti errori) tutto è crollato e lei ha manifestato nella maniera più feroce tutti quei tratti da np che purtroppo tutti qui conosciamo bene.
        Ma alcune cose mi fanno propendere per la tesi che tutto sommato lei sia sempre stata così e che il tutto fosse semplicemente latente.
        Innanzitutto le (poche) cose che so riguardo alle sue relazioni precedenti; tutte storie finite in maniera tra il turbolento e il drammatico, mai, almeno in età adulta, una storia finita serenamente.
        Poi il fatto che io di lei non sappia molte cose, nonostante io a lei abbia raccontato qualsiasi particolare, anche il più intimo, della mia vita; e questo mi si è ritorto contro quando le è servito per distruggermi.
        Ma soprattutto non è possibile che una persona, di fronte ad un momento di difficoltà o a una ferita che percepisca di aver subito, reagisca con una furia distruttiva del genere verso la persona che diceva di amare fino al giorno prima. Non credo sia possibile che una persona fino a ieri sia “normale” e improvvisamente diventi una furia.
        Da ultimo, sicuramente le sue reazioni derivano molto di più da sue problematiche personali che non dal nostro rapporto; sono problematiche che fanno riferimento alla sua vita prima di me e alla sua infanzia e adolescenza; nell’abbozzo di terapia che lei ha fatto con la sua psicologa ha, per quel che ne so, tirato fuori una serie di ferite che fanno riferimento principalmente al rapporto coi suoi genitori, che infatti è andato in crisi. E anche qui ritrovo la genesi primaria del narcisismo patologico.
        Quindi concludo dicendo che probabilmente le nostre vicende hanno risvegliato una situazione latente che prima o poi sarebbe esplosa; in effetti la nostra crisi è stata scatenata andando a riprendere cose vecchie, ma era da qualche mese che lei stava provando a creare situazioni di conflitto crescenti, come se fosse in ogni caso venuto il momento di fare esplodere la bomba; come se lei prima o poi avesse in ogni caso dovuto farlo, indipendentemente da come andava in quel momento la nostra relazione; e in quel momento (ormai quasi 5 anni fa) le cose non andavano male, anzi sembravamo avviati alla soluzione delle nostre tensioni di base. Anche in questo caso non posso pensare che, se una persona sta ragionevolmente bene in quel momento e sente il bisogno di distruggere tutto, questo non derivi da un suo modo di essere di fondo che evidentemente esiste da sempre anche se tenuto, più o meno consapevolmente, nascosto.
        Alla fine credo che sostanzialmente io per anni (15) le ho dato, più o meno, quello che le serviva in termini di affetto, amore, tranquillità economica (anche se abbiamo avuto i nostri momenti difficili), in altre parole il sufficiente nutrimento narcisistico; poi da copione questo non è stato più sufficiente.
        Grazie e un abbraccio!

        Piace a 2 people

  16. Cara Paola, io invece e mi faccio la domanda opposta ovvero come sia possibile che una persona che con me si è comportata al 100% da narcisista sia dopo diventata un “fidanzato” modello, più o meno come la moglie la Gianni.
    Purtroppo i narcisisti sono abilissimi a mascherarsi, e si manifestano per quello che sono solo dopo che la “risorsa” ha esaurito il suo compito.
    Ciò può avvenire nel giro di due mesi ma anche dopo anni anni.
    In ogni caso, la moglie di Gianni se non ricordo male, aveva già dato segni di narcisismo all’inizio della loro storia, prima facendo lkve bombing e poi un repentino scarto a cui seguí la proposta di matrimonio di Gianni, quello era il suo obbiettivo e una volta ottenuto il narcisisimo si è assopito per anni. La fonte di nutrimento era stata assicurata.
    Si é vero, può accadere che una persona possa cambiare negli anni e maturare insofferenza per un partner, ma le loro modalità sono talmente particolari che non si possono confondere con il comune deterioramento di un rapporto di lunga data.
    Non sono un psiscologa e di certo Gianni può darti una risposta più precisa, ma credo che tutta la loro storia sia in esempio magistrale di rapporto narcisistico.
    Un caro saluto

    "Mi piace"

    1. Carissima Silvia, concordo in pieno; hai aggiunto il particolare del love bombing e dello scarto immediato iniziale, che avevo quasi rimosso (!!!).
      Altro aspetto che rafforza la tesi del narcisismo latente, o più che altro abilmente mascherato.
      Nel commento sopra ho affrontato altri aspetti della faccenda.
      Non so se la mia storia sia da manuale o anomala; certo le sofferenze che mi ha provocato non le ho mai sperimentate prima e sono analoghe a quelle descritte da tutte/i voi su questo blog.
      Un abbraccio!

      "Mi piace"

      1. Grazie di cuore cari Gianni e SL per l’attenzione. Gianni, in effetti il determinante sono la violenza e la crudeltà, mi hai fatto riflettere ed è vero, una persona sana che comincia ad annoiarsi o a sentirsi trascurata reagisce parlandone, cercando di proporre cambiamenti positivi per la coppia e se non funziona se ne va con tutto il corollario di rimorsi e rimpianti che chi ha amato conosce bene. SL, rispondendomi ti sei risposta: il tuo ex per il momento trova tutto il nutrimento di cui ha bisogno presso la new entry quindi se la tiene stretta. Forse ci vorranno anni anche per lui questa volta. Ogni relazione si basa su un’alchimia tutta sua, irripetibile, forse la moglie di Gianni con un altro avrebbe sbroccato prima. Forse tu sei più sveglia della nuova e ci hai messo meno tempo a fargli cadere la maschera.

        "Mi piace"

    2. Tra l’altro se nob ricordo male, Gianni ha detto che nel corso degli anni “felici” doveva fare tantissimo per farla stare contenta altrimenti lei mostrava insofferenza e noia. I narcisisti infatti hanno sempre bisogno di nutrimento costante per funzionare, ed infatti nel momento in cui Gianni si è tirato indietro in lei è esploso il comportamento patologico. Spero di non aver scritto cavolate, e scusa Gianni se mi sono intromessa, se ho detto qualcosa di sbagliato correggimi.

      "Mi piace"

      1. Cara Silvia, non preoccuparti, nessuna cavolata e nessuna intromissione, anzi il confronto sulle esperienze serve a me e, spero, anche agli altri.
        Riguardo alle sue richieste negli anni “felici” probabilmente io ho scambiato per semplici aspetti “spigolosi” del suo carattere quelli che invece erano inequivocabili segnali di una modalità che poi si è rilevata patologica; è evidente che, come per tutti, non lo potevo sapere.
        Ancora un abbraccio!

        Piace a 1 persona

      2. Per me il confronto é stato fondamentale…senza quello sarei rimasta con dei “buchi” enormi nella comprensione, quindi grazie a te e a tutti sempre! Abbracci 🌸

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...