Il Test “syllabus horrorum”, il catalogo degli orrori dei “rapporti affettivi” con soggetti psicopatici

 Fonte: Libro “Amor Zero”, p.62-64, autore Prof. Iñaki Piñuel y Zabala
Ed.  La esfera de los libros (Ed. 2015, in lingua spagnola)
Trad. C. Lemes Dias

______________________________________________

Il Test “syllabus horrorum” o catalogo degli orrori

Conoscere il catalogo degli orrori (syllabus horrorum) che hai vissuto ha l’obiettivo di portarti ad una posizione convincente. Grazie a lui imparerai abbastanza da non tornare mai più a permettere che qualcuno ti tratti di modo abusivo o ti sfrutti per il resto della tua vita.

Appena riconoscerai che le cose descritte sul test stanno accadendo, ricorderai anche di non aver bisogno di stare dentro o di conservare un rapporto con una persona che:

  1. Non resta accanto a te nei momenti difficili, di crisi personali o altri, incluso quando potete essere arrabbiati;
  2. Non assume alcun tipo di responsabilità per quanto riguarda la vita di coppia (spese, pulizia, consumi, bollette);
  3. Pensa che chi si interessa degli altri è debole o dipendente, troppo morbido o inutile;
  4. Simula e piange lacrime di coccodrillo, senza dimostrare emozioni genuine;
  5. Non dimostra alcun interesse per le cose che ti riguardano, le date degli anniversari, i compleanni, ecc… non ti regala niente né corrisponde con reciprocità a ciò che fai per lui/lei;
  6. Ti costringi a diventare un investigatore privato a causa dei suoi strani e inquietanti comportamenti;
  7. Ti porta a voler sapere tutto su di lui/lei;
  8. Sparisce, va “in giro”, parte, ti evita oppure non vuole restare da solo con te facendo leva su svariate scuse e pretesti;
  9. Ha uno storico di rapporti precedenti in cui gli/le ex sono rimasti “a terra”, abbandonati, distrutti o devastati emotivamente e di modo improvviso e crudele;
  10. Non si sente mai colpevole o responsabile di niente;
  11. Diventa un alleato degli altri quando ti attaccano, ti sminuisce e parla male di te alle spalle;
  12. Cerca di avvelenare gli altri contro di te, sempre che questa operazione convenga a lui/lei;
  13.  Usa il sesso come uno strumento di controllo del rapporto;
  14. Rompe continuamente le sue promesse, patti o accordi. È inaffidabile con la parola data e con i compromessi assunti con te;
  15. Non ha rispetto per i tuoi spazi, per la tua intimità, per i tuoi oggetti personali;
  16. Si agita o s’infastidisce quando chiedete un piccolo favore;
  17. Ti isola dalla famiglia o fa finta che sei soltanto una persona amica o conoscente;
  18. Possiede una pletora di ex partner riferendosi a loro come persone pazze, svitate, narcisiste, psicopatiche, borderline, ecc.;
  19. Non racconta nulla sul suo passato;
  20. Taglia la comunicazione con voi per ore senza dare alcun tipo di spiegazione, senza che ci sia una ragione dietro;
  21. Ti rinfaccia o ti rimprovera dell’amore che hai per lui/lei;
  22.  Ti inganna e ti tradisce costantemente senza porsi alcun tipo di problema di ordine morale;
  23. Non sembra avere amici stretti con i quali può parlare;
  24. Ama vantarsi della propria capacità di leggere i gesti, dominare la comunicazione non verbale, lo sguardo, e di manipolare le persone grazie a questa capacità;
  25. Invade i tuoi limiti personali senza rispettarli, nonostante le tue protesta;
  26. Non è mai disponibile oppure ha del tempo per voi, per i compleanni, Natali o qualche altra data importante;
  27. Ci sono periodi di sparizioni strani dei quali non vi dà alcun tipo di spiegazione su cosa stia facendo; si infastidisce quando domandate qualcosa a riguardo;
  28. Tende a creare il caos nel momento in cui si annoia con la routine, la vita quotidiana;
  29. Vi crea dolorose situazioni di ansia costantemente;
  30. Non vi appoggia mai in ciò che fatte, sembra disprezzare sistematicamente tutti i vostri punti di vista;
  31. Ti bombarda di amore inizialmente, ma poi passa a darti buca, svalutarti, triangolare con altre persone e tradirti;
  32. È affascinato da un clima romantico, dal feticismo sessuale o dalla pornografia;
  33. Non sa fare squadra come un partner leale accanto a te, portandosi sempre appresso la sua agenda occulta fatta di obiettivi egoistici e di interessi esclusivamente suoi;
  34. Non dà alcun valore o ama la persona meravigliosa che hai dentro;
  35. Prova invidia e per questo ti svaluta, ti denigra e ti maltratta – perché ricordate la persona che lui/lei non sarà mai;
  36. Prova fastidio soprattutto per le tue qualità morali – perché sa che mai potrà averle;
  37. Vive di modo parassitario, se ne approfitta del tuo lavoro, dei tuoi sforzi, dei tuoi soldi, della tua rete di appoggio sociale o professionale. Non solo non ti ringrazia, ma ti disprezza per questo. Sente che tutto ciò che fai è doveroso “perché così è” e non prova alcun tipo di gratitudine o di riconoscenza per ciò che fai per lui/lei.

Usate questo test per valutare l’intensità della vostra esposizione al “Amor Zero”.

Aggiungete 1 punto  per ogni condotta applicabile al vostro caso.

CHIAVE DI LETTURA

Da 1 a 10 punti: Intensità moderata. Qualche conseguenza psicologica potrebbe apparire in forma di ansia, depressione e somatizzazione.

Da 11 a 20 punti: Intensità grave. Probabili danni post traumatici da essere trattati con psicoterapia EMDR.

Da 21 a 30 punti: Intensità MOLTO grave. Probabili danni post traumatici severi da seguire con psicoterapia EMDR.

Oltre 31: Caso molto grave di esposizione a una relazione ipertossica. Elevatissima possibilità di danni post traumatici molto gravi da trattare con psicoterapia EMDR.

14 pensieri su “Il Test “syllabus horrorum”, il catalogo degli orrori dei “rapporti affettivi” con soggetti psicopatici

  1. Buongiorno Claudileia , ho fatto il test e ho superato i 30 punti. Con il mio ex narcisista ho vissuto 8 anni e da questo matrimonio é nata una figlia adolescente. Ho sopportato molto . Ero completamente manipolata . Quando ho deciso di affrontare la situazione lui mi ha lasciata e mi ha denigrato con i nostri amici comuni che avevamo . Addirittura ci é andato a letto anche con la mia miglior amica e questa cosa me lo ha raccontato lei dopo due anni dal divorzio perché anche lei si sentiva a disagio e mi ha chiesto perdono . Io avevo le fette di salame e mi fidavo di lui . Ora che lui vede la nostra figlia si comporta in modo inquietante. Ha fatto conoscere alla nostra figlia diverse “amiche” . Mia figlia racconta che suo padre sta sveglio fino alle tre del mattino a chattare nei siti d’incontro oppure porno . Almeno che avesse la decenza di fare ste cose quando é da solo . Ora ho chiesto l’affidamento esclusivo perché la ragazzina non vuole più andarci a trovare suo padre . Ho fatto la psicoterapia e mi ha aiutata molto . Il vero dramma é quando si ha dei figli con questi mostri . Scusa per gli errori ortografici ma scrivo con telefonino e non lo faccio apposta .

    "Mi piace"

    1. Carissima Cate, volevo soltanto dirti che ti sono vicina. MI DISPIACE ENORMEMENTE PER LA TUA FIGLIA! Lei dovrebbe essere seguita da uno psicoterapeuta per cercare di comprendere fino a che punto le scorribande cibernetiche del padre hanno avuto un influenza sulla sua psiche. Un abbraccio!

      Piace a 1 persona

  2. Buongiorno Claudileila, seguo da gennaio il tuo blog, che mi è stato di grande aiuto. Grazie!
    Ho fatto il test e ho superato i 20 punti, 20 anni con il mostro…
    Ora sono alla ricerca di un avvocato preparato per affrontare la separazione, puoi suggerirmi qualcuno (tu ti occupi di separazioni?). Avrei bisogno anche di iniziare una terapia psicologica, sai indicarmi a chi posso rivolgermi a Roma?
    Grazie ancora.
    Ti abbraccio
    (firmo con uno pseudonimo per ovvie ragioni)

    "Mi piace"

      1. Cara Claudileia, ti ringrazio. Era proprio ciò che cercavo, anche per affrontare il problema dei miei figli dopo la separazione dal mostro.
        Mi piaceva pensare a te come avvocato per la mia separazione, considerando la tua preparazione, non avrei dovuto spiegare nulla! 🙂
        Ma sono felice di sapere che sei contenta per la scelta che la vita ti ha prospettato. Comunque, semmai ti venisse in mente un legale al quale potrei rivolgermi sarebbe cosa gradita.
        Ti ringrazio ancora, per il blog e per le tue risposte, sempre incoraggianti e puntuali.
        Ti abbraccio

        "Mi piace"

  3. Per ogni punto dell’elenco (più di 30) trovo almeno un paio di esempi. Riaffiorano molti ricordi ed ora che sono in no-contact da 3 mesi e un po’ disintossicata dalla sua presenza, mi sconvolge rendermi conto che ho convissuto due anni con queste situazioni e stati d’animo senza apparentemente soffrirne, o meglio addebitando a me tutto il peggio: mancanza di fiducia, gelosia, cattivi pensieri..
    La mia visione distorta, la mia mancanza di attenzione e di rispetto verso me stessa, hanno raggiunto con lui l’apice. Sono convinta che dopo questa relazione non ce ne saranno altre di tal genere, tanto è stato eclatante il mio incantamento.

    Per ora sono ancora incatenata all’elaborazione di quanto mi è accaduto, di quanto ho vissuto: la mia vita sociale si esprime limitatamente all’ambiente di lavoro, per il resto ho voglia di stare da sola e raccolta, tranne un paio di amici cari che mi hanno sinceramente aiutata ad aprire gli occhi. Gli altri, conoscenti o amici che però si sono disinteressati nonostante io abbia chiesto loro aiuto in certi frangenti, non ho più voglia di frequentarli, il mio affetto per loro si è come sgonfiato…

    Non so che cosa verrà dopo. Non so se devo guardare ancora indietro alla mia storia familiare (perché questo non è il primo uomo di tal fatta che entra nella mia vita, seppure con apparenze diverse), oppure andare avanti confidando nell’esperienza acquisita che certamente mi ha aperto gli occhi in modo inequivocabile su quanto il nostro prossimo più vicino (l’uomo che convive con noi, per esempio) possa non essere degno di fiducia, di stima, di amore, del potere che gli abbiamo dato accogliendolo nella nostra vita.

    "Mi piace"

  4. 31 dove ritiro il premio ? Alla Neuro ? Mannaggia a me che per rispettare una promessa non feci ricerche , oh saranno pure bravi a mascherarsi ma ci sono cose che sono troppo evidenti per rientrare in un range di normalità . Forse un pò aveva anche ragione quando mi disse: Ehh, ma dovevi capire che cosa sono ,mica sono tutte le altre !!! In effetti.
    Abbiate fede in voi , sopratutto se siete all’inizio e vi sentite pieni di rabbia e con quel vuoto enorme che lasciano , poi passa e vi assicuro che non li vorrete mai più sentire nemmeno fiatare altro che i bei momenti del love bombing. Quando ho visto il fake su FB che mi aveva lanciato , con una tipa simile a lei ho avuto un conato di vomito ma poi mi è scoppiata una risata non isterica ma sana ,senza vuota soddisfazione ma piena di consapevolezza. Quello che ho passato e quello che ho imparato è servito, se mi avesse lanciato l’esca 2 anni fà, ci sarei cascato pur sapendo che dietro c’era lei . Ma oggi , see lallero .

    "Mi piace"

  5. Il mio punteggio? 28… e credo che se mi fossi resa conto prima della persona che era, avrei raggiunto anche 37….avrei fatto bingo… ad alcune domande non ho saputo rispondere. .
    A volte spariva interi pomeriggi dicendomi che andava a trovare sua madre oppure si ammutoliva quando raggiungevo un traguardo o andavo fiera di una persona a me cara. Sono tratti narcisistici perversi pure questi? Se si, il punteggio aumenta..
    Cmq 37 oppure 17 poco importa… sempre di sociopatico N.P trattasi…
    Ora capisco perché sono ancora bloccata a cercare continuamente conferme…la mia mente si rifiuta di accettare che sono stata così abilmente manipolata e imbrogliata per così tanti anni…. questo è ciò che ci fanno….un vero e proprio lavaggio del cervello…riappropriarsi di se stessi è veramente faticoso e lungo. Solo il no contact mi sta aiutando, ma sento che la strada da fare per una completa guarigione è ancora tanta …. se mai ci arriverò

    "Mi piace"

    1. Cara Luisiana, ci stai già arrivando senza rendertene conto. È essenziale guardare i progressi che stai facendo giorno dopo giorno. Un giorno passato senza contatto con questa persona è un giorno in più di aria fresca nei tuoi polmoni. L’essere umano al primo soffio di vita piange disperato per non essere abituato a respirare, eppure viveva in un ambiente protetto. Lo stesso accade con chiunque abbia passato troppo tempo in un ambiente ostile. La libertà non è mai immediata, per questo la sua conquista ci sembra un’utopia e per questo facciamo fatica a riconoscere il suo volto alla prima vista.

      "Mi piace"

      1. È vero…ogni giorno che passa do’ il giusto significato a comportamenti e ad eventi che allora per me erano solo interpretati come “superficialità o immaturità “. A chi mi chiedeva come mai non ci decidessimo a convivere dopo tanti anni, rispondevo che lui era immaturo nonostante l’età. .. e quando finalmente mi sono decisa a compiere il grande passo, con la casa acquistata insieme e l’ assunzione della responsabilità del rapporto (solo mia devo dire col senno di poi), proprio 10 giorni prima del rogito, lui mi lascia senza darmi alcuna spiegazione…aveva bisogno di capire , aveva bisogno di tempo….dopo 18 anni di rapporto e dopo sei mesi di progettualita’ e l’ affannosa ricerca della casa da acquistare, dopo avere fatto il compromesso e dato una bella somma di anticipo…LUI AVEVA BISOGNO DI CAPIRE!!! E alla mia disperata domanda sul perché mi avesse portata fino a quel punto non mi dava alcuna risposta…se n’è andato via a cercare il plauso di altre donnine salvo poi ritornare dopo 5 mesi e rifarmi la proposta di riacquistare casa e io ad accoglierlo nuovamente e dopo 1 settimana la solita storia che aveva bisogno di capire … e io ad iniziare a fare l’investigatore per capire se ci fosse un’altra donna ..e di nuovo andato via e ritornato e io me lo sono ripreso nuovamente sino a che non mi sono imbattuta in questo blog…da allora leggo tutto sul N.P e lo vedo in tutti i tratti descritti da chi ha esperienza e conosce la patologia… se dovessi rispondete a tutti i punti descritti in questo test, riferendomi al suo comportamento dal suo primo abbandono, supererei il 37…
        Poi rimango interdetta e confusa…. possibile che sia stato così abile da mascherarsi per così tanti anni?
        Quando però rifletto bene, mi accorgo che molti, moltissimi tratti li ho sempre visti ma, non conoscendo la patologia, li attribuivo alla sua immaturità.
        Questo tipo di perversione andrebbe insegnata a scuola sin dalle elementari , solo così le persone potrebbero tutelarsi, solo così potrebbero capire di cosa si tratta e quale e quanto male possono fare agli altri. Invece quando si parla di narcisismo la gente reagisce con un sorriso benevolo senza immaginare minimamente quanta devastazione creano intorno a loro.

        "Mi piace"

  6. Esatto!anche io per anni attribuivo tutto alla sua personalità egoista,viziata,immatura…finche ho capito che c era dell altro,troppa persversione,incoerenza…diceva piangendo di non poter vivere senza di me ma poi me ne faceva di ogni.Purtroppo dopo tante delusioni,mi.sono molto chiusa rispetto al genere umano.frequento una persona carina da qualche mese,ma ogni volta che mi propone una situazione sociale vado nel panico.come se le persone mi facessero paura ormai..

    "Mi piace"

    1. Carissima Virginia, invece le PERSONE vanno amate più che mai dopo averli conosciuti, vanno amate per la diversità da loro e dagli schemi fissi che seguono da una vita. Non chiuderti in te, sarebbe un grandissimo errore. Un abbraccio!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...